3’023 visitatori in 24 ore
 163 visitatori online adesso




Buon Natale e Buone Feste Pubblicare poesie
Pubblicare poesie

Menu del sito

Le #parole nelle poesie
Alba Amicizia Amore Anima Bambino Cielo Coraggio Corpo Cuore Delusione Desiderio Destino Donna Emozione Felicità Gioia Giorno Illusione Libertà Luce Luna Madre Malinconia Mano Mare Morte Musica Natura Nostalgia Notte Nuvola Occhio Pace Paura Profumo Rabbia Ricordo Sentimento Serenità Sogno Sole Solitudine Speranza Stelle Tempo Terra Tristezza Uomo Vento Vita


Visitatori in 24 ore: 3’023

163 persone sono online
Autori online: 5
Lettori online: 158
Ieri pubblicate 38 poesie e scritti 66 commenti.
Poesie pubblicate: 337’218
Autori attivi: 7’495

Gli ultimi 5 iscritti: Anna Filomena Visaggi - Donaldamutt - Mauro Maschiella - BradleySek - giulia4567
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereRiccardo Piunti Messaggio privatoClub ScrivereElena Poldan Messaggio privatoClub ScrivereAugusto Cervo Messaggio privato ♦ Antonio Terracciano Messaggio privatoClub ScrivereFrancesco Falconetti Messaggio privato

SpiegaAutore della settimana
Elena Poldan

Oltre i limiti del finito, oltre giorni preordinati, oltre orizzonti delimitati, c’è uno spazio...(continua)

autore della settimana Le sue poesie


SpiegaAutore del mese
Andrea Palermo


Andrea Palermo nasce nell’aprile del 1975 a Roma e dove tutt’ora vive e esercita la sua Arte.
Fin ...(continua)

Autore del mese Le sue poesie





Seguici su:



Dicembre 2018  
do lu ma me gi ve sa
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13

Raccolte di poesie Raccolte di poesie
Zazaismo di poeta per te zaza
Pensieri di Daniela Cavazzi
Satira e filastrocche di Augusto Cervo
Gli occhi fissi a un aquilone di Alberto De Matteis
Nostalgie di Nicole Biffi

SpiegaPoesie riproposte
Spazio di Carmine Ianniello 1
Felice e radioso di Elena Spataru
Sogno di Stefana Pieretti
Tristezza di Augusto Cervo
Il Bianco Manto di CARMINE DE MASI’Taly1952’
Tre Semipesaresi a Napoli (sognando Parigi) di Antonio Terracciano
Il tenore di moreno marzoli
Ciao amore! di Stefana Pieretti
I mesi dell’anno di Augusto Cervo
Magica è la notte di Antonella Garzonio

I 10 autori più recenti:
Poeta Mauro Maschiella: 2 poesie
Poeta Francesca Albarella: 1 poesie
Poeta Beatrice Piras: 6 poesie
Poeta Maria Assunta Usai: 1 poesie
Poeta Maddalena La Manna: 1 poesie
Poeta Mario Saccomanno: 2 poesie
Poeta Sadeyes: 2 poesie
Poeta Carla Aita: 1 poesie
Poeta Erika Pitarresi: 4 poesie
Poeta GiusPalma: 5 poesie

Autori del giorno
Autore del giorno Caterina Zappia
(13 Dicembre 2018)
Autore del giorno Pasquale Lettieri
(12 Dicembre 2018)
Autore del giorno Gerardo Cianfarani
(11 Dicembre 2018)
Autore del giorno Manola Gini
(10 Dicembre 2018)
Autore del giorno Annamaria Barone
(9 Dicembre 2018)
Autore del giorno radicedi64
(8 Dicembre 2018)
Autore del giorno rosa dagostino
(7 Dicembre 2018)

Autori del mese
Autore del mese Andrea Palermo
(Dicembre 2018)
Autore del mese Cinzia Gargiulo
(Novembre 2018)
Autore del mese Giovanni Chianese
(Luglio 2018)
Autore del mese Amara
(Giugno 2018)
Autore del mese Giovanni Monopoli
(Maggio 2018)
Autore del mese Nunzio Buono
(Aprile 2018)






Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale
Pubblicare poesie Prossimo tema

Trovati 2262 commenti di

Commento n° 2262
«La vanagloria, insita nell’umana natura e pronta ad emergere ad ogni piccolo soffio di vento... una bella riflessione espressa con la consueta finezza di stile.»
Inserito il 10/10/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Vanagloria (2)" di Felice Serino  

Commento n° 2261
«Qui il desiderio di spazi sconfinati si intreccia al volo della mente e del cuore verso una dimensione parallela, quella del sogno e del ricordo. Mi piace l’immagine della farfalla per descrivere l’anelito dell’anima. Un bel componimento, delicato e scorrevole, com’è nello stile di questa brava autrice.»
Inserito il 10/10/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Tanka 2" di Sara Acireale  

Commento n° 2260
«L’anima come il fiume... fragile e folle, e ad un tempo eterna e profondamente vera. Nell’immenso silenzio.»
Inserito il 10/10/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Sciocca fragilità" di Patrizia Ensoli  

Commento n° 2259
«Anche la stagione che abbiamo sempre amato può, con il tempo, non accordarsi più al nostro sentire. I suoi colori, un tempo vivi, appaiono di colpo sbiaditi e insignificanti. Non ci resta che adattarci, pur nel rimpianto di aver perduto qualcosa di prezioso.
Veramente bella.
»
Inserito il 09/10/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Nel discanto del magenta" di Lia  

Commento n° 2258
«"Niente è più come una volta". Quante volte ci siamo sorpresi a pensarlo? I colori dell'estate, lo scorrere del tempo, le stelle del cielo, perfino la merendina che amavamo tanto, oggi non hanno più lo stesso sapore di quando eravamo bambini. Allora, tutto era sogno e tutto era reale: eppure, se ci guardiamo indietro, non era la nostra capacità di volare a creare la magia. E' in quella corsa, in quell'arrivare sempre un attimo prima del dolore, la forza che abbiamo perduto.
Splendido il susseguirsi delle immagini, in un crescendo che prende e incanta; impossibile non lasciarsi coinvolgere, impossibile non riconoscere almeno un frammento dei nostri ricordi più belli. Una lettura malinconica e dolcissima.
»
Inserito il 28/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Un tempo" di santo aiello  

Commento n° 2257
«Preferire l'illusione alla verità, ormai assuefatti ad una vita di superficie che ci alletta con "briciole di pane", immagini fittizie della realtà, mentre solo un filo sospeso ci separa dall'Assoluto. In questa descrizione della pelle, velo sottile fra l'anima e il Tutto, si riassume la nostra stessa condizione esistenziale.
Profondità di pensiero e scorrevolezza di stile, due dei tratti distintivi di questo bravo Autore.
»
Inserito il 28/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Epidermide Elettrica" di Willy Zini  

Commento n° 2256
«Si conclude un altro giorno, si conclude un'altra vita. Un piccolo frammento fra milioni, ma con dentro un suo infinito, un suo universo pieno di significato, un'anima che ha gioito, sofferto, amato. Ogni volta è una stella a spegnersi, magari più splendente di altre, ma per il mondo è solo un altro sasso trascinato via dalla corrente. Molto emozionante quel soffermarsi dei versi sulla desolazione degli elementi che sembrano partecipare con viva commozione, in forte contrasto con l'indifferenza umana.»
Inserito il 27/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia ""La fine del giorno"" di Stefano Canepa  

Commento n° 2255
«La storia dell'essere umano è fatta di contraddizioni. Noi stessi, ogni giorno, viviamo questo strano miscuglio di opposti che è la vita: in un mondo che è nostro e non ci appartiene, dentro una pelle che ci aderisce e che, tuttavia, non possiamo mai dire di conoscere. Eppure, questo circolo così dolorosamente reale resta incompiuto: manca la consapevolezza, quel "canto sbranato" che potrebbe condurci al profondo di noi stessi.
Bellissima.
»
Inserito il 27/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Ci fecero piangere e odiare parlando d’amore" di Patrizia Ensoli  

Commento n° 2254
«"Parole sparse come fiori recisi". Mi piace molto questo verso per la potenza evocativa e la capacità di riassumere il senso dell'intero testo. In amore un semplice sorriso, una parola delicata, sono luce per il presente e per i giorni a venire, anche i più vuoti e dolorosi; fiori recisi che tocca a noi conservare e proteggere affinché non appassiscano mai.»
Inserito il 27/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "L'oro di un sorriso" di Rosetta Sacchi  

Commento n° 2253
«Non come parte o frammento, ma come anima stessa di quel creato che si offre ogni giorno alla luce: è un continuo sentire e sentirsi, nel grembo della vita, preziosi come ambra, puri come bambini.
Con i suoi versi delicati, Claudia Sogno ha la rara capacità di toccare profondità sconosciute, incanti misteriosi e atmosfere surreali dove l'eternità e il tempo si fondono in splendida armonia.
»
Inserito il 27/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Ambra" di Claudia Sogno  

Commento n° 2252
«Il tema è un classico: la primavera, i ricordi più dolci, la giovinezza del cuore che si risveglia. A rendere questo sonetto davvero unico e particolare sono, oltre alla finezza dello stile, la velata ironia e la straordinaria leggerezza che sempre contraddistinguono i versi del "tosco". Come sempre, una piacevolissima lettura.»
Inserito il 27/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "La stagione che viene" di ex Lorenzo Crocetti  

Commento n° 2251
«Impossibile fare a meno dei sogni. E di notte, quando si spengono i rumori dei pensieri, questi preziosi frammenti d'anima possono sbocciare in libertà, vivendo una vita propria e alleviando con dolcezza le angosce del giorno. Estremamente delicato ed elegante il tocco dell'Autrice nel descriverne la magia.»
Inserito il 21/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Il letto dei sogni" di carla composto  

Commento n° 2250
«Il buio e la luce, l'attimo sospeso e subito dopo il salto: in un clima quasi fantastico, l'andamento del verso si concentra sulla brevità del momento in cui ogni cosa cambia nel proprio opposto. Un componimento dalle tante sfaccettature, raffinato ed estremamente armonico nella sua essenzialità.»
Inserito il 20/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "La luna della lepre" di Claudia Sogno  

Commento n° 2249
«"Quell'attimo solitario dalle mani splendenti
dove il tutto si annulla..." Oltre lo spazio, il tempo, la vita stessa, l'amore è la forza irresistibile che unisce due anime in un solo, splendido miracolo. Come sempre nello stile dell'Autrice, eleganza e sensibilità si fondono in una simbiosi armonica che crea atmosfere di grande impatto, sempre in bilico tra la realtà e il sogno.
»
Inserito il 20/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Coralli" di Patrizia Ensoli  

Commento n° 2248
«In amore si vorrebbe poter abbandonare ogni difesa per volare liberi ... ma spesso, la fragilità ci porta ad erigere muri, nostro malgrado, per proteggerci dal dolore. Un testo bellissimo e non semplice da decifrare ad una prima lettura, ma il cui senso resta come un profumo che si vorrebbe afferrare.»
Inserito il 20/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Breccia" di Rita Stanzione  

Commento n° 2247
«"Noi bambini senza fretta del tempo". E' proprio così, la nostra generazione viveva l'infanzia con i ritmi che le appartenevano, con i luoghi e i giochi che liberavano lo spirito e tempravano il corpo. Ricordo la felicità che si provava semplicemente nel correre all'aria aperta; nel costruire con le mani e con la fantasia i propri mondi fantastici. E adesso?
Una poesia che è riflessione e allo stesso tempo rimpianto, per una nuova gioventù che cresce troppo in fretta senza conoscere e apprezzare le semplici gioie della vita. Bella e condivisa in pieno.
»
Inserito il 20/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Noi bambini di ieri" di Anna Di Principe  

Commento n° 2246
«La più bella poesia d'amore nasce quando mancano le parole. Quando il sentimento è troppo grande, e forte, per essere chiamato con uno qualsiasi dei nomi che conosciamo. La vera poesia si scrive ogni giorno con i gesti, con gli sguardi, con la voglia di ridere e di piangere insieme; la vera poesia d'amore è il tempo passato insieme che corre sempre troppo in fretta. Una riflessione profonda in versi scorrevoli e aggraziati, una bellissima prova per un Autore che apprezzo ogni giorno di più.»
Inserito il 20/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "A poetar d’amore" di Luciano Capaldo  

Commento n° 2245
«Qui la nostalgia per un amore di gioventù è di sottofondo; ciò che predomina è quel guardarsi indietro con affettuosa ironia per riflettere sui risvolti inaspettati che spesso caratterizzano gli eventi della nostra vita. Verseggiare raffinato che riecheggia atmosfere d'altri tempi, uno stile che apprezzo in modo particolare.»
Inserito il 20/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Richiesta della tesi" di Antonio Terracciano  

Commento n° 2244
«"il buio diventa dimora". Questo bellissimo verso riassume, da solo, tutta l'essenza della malinconia: un veleno sottile che si insinua nella mente in modo lento e impercettibile fino a diventare una gabbia. All'io, sopraffatto e quasi sedotto da questa forza, non resta che arrendersi. A mio avviso uno dei più bei componimenti dell'Autore, da sempre maestro nel dipingere gli stati d'animo più complessi e tormentati.»
Inserito il 20/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Malinconia" di Giacomo Scimonelli  

Commento n° 2243
«In quell'ondeggiare triste e cadenzato c'è la stessa tristezza di ogni creatura che cerca nell'abbraccio della natura un conforto sincero. Un haiku che colpisce per la delicatezza dello stile e per la notevole forza evocativa.»
Inserito il 20/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Haiku 12" di Maria Luisa Bandiera  

Commento n° 2242
«Talvolta la consapevolezza che tra la vita e la morte c'è solo un velo sottile diventa più forte. Sono i momenti in cui vacillano tutte le nostre presunte certezze, prima fra tutte quella di essere padroni del nostro destino; perfino il respiro si percepisce come un dono.
La particolare scansione dei versi crea un clima d'attesa e di sospensione molto d'effetto. Ottima composizione.
»
Inserito il 19/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Riflussi di morte" di hy ju  

Commento n° 2241
«La vita ha bisogno di leggerezza. Di colori senza ombre, di case senza finestre, di orizzonti liberi; di non avere un motivo per fare o per sentire le cose. In un mondo dove ogni gesto e ogni parola devono avere un perchè, la nostra anima ci chiede semplicemente di fermarci a guardare un fiore per ritrovare il senso del tutto. Apprezzata, oltre che per lo stile, per il suo messaggio che condivido in pieno.»
Inserito il 18/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Senza motivo" di Rasimaco  

Commento n° 2240
«La santità della Pasqua vissuta in tutta la sua grandiosità. Quando una profonda spiritualità incontra la dolcezza della poesia nascono versi come questi, da sentire e da vivere. Molto d'effetto il contrasto fra la parte iniziale, nella quale predomina il paesaggio grigio e mesto, e il crescendo successivo che dissipa le nebbie svelando la Luce del Risorto.»
Inserito il 18/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Il Volto del Risorto" di Mariasilvia  

Commento n° 2239
«"E la neve che cade ad ogni primavera
è un fiore che sboccia nelle tue mani". L'amore è l'essenza stessa della vita, e la riempie con la sua immensa dolcezza. Quando un legame è forte, ogni gesto, ogni carezza, ogni istante passato insieme diventano più luminosi con il trascorrere del tempo. E svela che il vero significato dell'amore non è in quella fiamma che divampa e brucia, ma è nel fiore che non appassisce a dispetto della neve: è nella capacità e nella gioia di invecchiare insieme. Una bella poesia che mi è rimasta nel cuore, letta e riletta più volte.
»
Inserito il 18/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Neve a primavera" di moreno marzoli  

Commento n° 2238
«Certi luoghi hanno il potere di generare una forte simbiosi con la nostra anima. Allora il nostro cielo si apre alla luce, alla trascendenza, al respiro vitale che rende eterni: in una parola, all'Amore assoluto, quel Tutto in grado di donarci una forza invincibile.»
Inserito il 18/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "India (Ex Oriente Lux)" di Jibi  

Commento n° 2237
«Un esistenzialismo che è insieme doloroso senso di un mondo ostile, abissale, e coscienza del nostro nulla, dove nessun nome può davvero identificarci. In questo specchio, la realtà si rivela per ciò che è: l'ignoto, un'alba già stanca al suo sorgere, una lunga strada senza punto di arrivo. E in quell'"ho bleffato" che ricorre più volte, c'è il volto di una vita che si svela finzione, nell'impossibilità di trovare una qualsiasi certezza.»
Inserito il 18/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Ho bleffato (non ci sono mai andato sulla Luna)" di Rosafio Giancarlo  

Commento n° 2236
«Un ritratto intenso, dipinto come solo un grande affetto è in grado di fare. Debole e forte, figlio e padre insieme: figlio di una natura della quale sa sempre cogliere la segreta carezza, e padre di tutti i sogni che nascono prima delle stagioni. Questo testo mi ha colpito per la sua forza evocativa e al tempo stesso per la sua delicata capacità di sfumare il rimpianto nella luce eterna dell'amore.»
Inserito il 12/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Era mio padre" di Claudio Giussani  

Commento n° 2235
«Con gli occhi dell'amore ogni cosa intorno a noi acquista luce e significato. Tutto diviene chiaro, distinto; perfino in un'eco lontana e confusa è possibile cogliere l'intrinseco canto e lasciarsene cullare. Un componimento in cui si uniscono la pregevolezza dello stile e un'atmosfera sognante capace di avvolgere e incantare.»
Inserito il 12/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Or ora" di Rita Stanzione  

Commento n° 2234
«Un anno non è solo un numero, né un isolato frammento di tempo. Un anno può racchiudere uno sguardo, un gesto, un buio, un'assenza che decidono di una vita intera. Qui il 1924 è l'essenza stessa di una donna che ha scelto di muoversi nell'ombra, rifuggendo anche la tenue luce dei ricordi. Amo tutta l'opera di Canepa, ma i suoi ritratti femminili mi incantano in modo particolare per l'alone di mistero che li circonda, e soprattutto per la loro capacità di "tornare" da epoche passate e ricche di fascino.»
Inserito il 12/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia ""1924"" di Stefano Canepa  

Commento n° 2233
«A volte proprio i dubbi ci aiutano ad acquisire le verità più grandi e importanti. In questa breve di rara limpidezza, l'Autore ci mostra un percorso in cui dall'oscurità si passa alla luce semplicemente aprendo gli occhi sul creato, su quelle "miriadi di stelle" in grado di fugare all'istante ogni incertezza. Apprezzata e sentita profondamente.»
Inserito il 11/04/2017 da Donatella Pezzino alla poesia "Una miriade di stelle" di Umberto De Vita  

Successivi 30

2262 commenti trovati. In questa pagina dal n° 2262 al n° 2233.



Lo staff del sito
Poesie su Internet
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore - Cookie policy
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .


Copyright © 2018 Scrivere.info Poesie Poesie erotiche Poesie d'amore Nuovi poeti Poesie scelte Poesie sulle donne AquiloneFelice.it