4’625 visitatori in 24 ore
 251 visitatori online adesso




Pubblicare poesie Pubblicare poesie
Pubblicare poesie

Menu del sito

Le #parole nelle poesie
Alba Amicizia Amore Anima Bambino Cielo Coraggio Corpo Cuore Delusione Desiderio Destino Donna Emozione Felicità Gioia Giorno Libertà Luce Luna Madre Malinconia Mano Mare Morte Musica Natura Nostalgia Notte Nuvola Occhio Pace Paura Piangere Profumo Rabbia Ricordo Sentimento Serenità Sogno Sole Solitudine Speranza Stelle Tempo Terra Tristezza Uomo Vento Vita


Visitatori in 24 ore: 4’625

251 persone sono online
Autori online: 6
Lettori online: 245
Ieri pubblicate 44 poesie e scritti 50 commenti.
Poesie pubblicate: 324’388
Autori attivi: 7’373

Gli ultimi 5 iscritti: Giuseppina Iannello - jmc - Manuela Mancini - Cesare04 - Caterina Fantoni
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereAnna Rossi Messaggio privatoClub ScrivereStefana Pieretti Messaggio privato ♦ Max Ray Springsteen Messaggio privato ♦ Eolo Messaggio privato ♦ Barba Messaggio privatoClub ScrivereLia Messaggio privato
Vi sono online 3 membri del Comitato di lettura

SpiegaAutore della settimana
sergio garbellini

Sono nato a Roma il 4 maggio del 1935, ho vissuto nel quartiere Appio, ma dal 1989 vivo a Magliano...(continua)

autore della settimana Le sue poesie


SpiegaAutore del mese
Mau0358
Autore del mese Le sue poesie





Seguici su:



Novembre 2017  
do lu ma me gi ve sa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25

Raccolte di poesie Raccolte di poesie
I mesi dell’anno di Alberto De Matteis
Momenti indimenticabili di Maria Luisa Bandiera
Tenera foglia d’aprile di Gaetano De Rosa
L’abbraccio col nulla di Sara Acireale
Le poesie del brivido di Franco Scarpa

SpiegaPoesie riproposte
Cura fanta- poetica di Giuseppe Vullo
Lei... l’orrore di Rosaria Catania
L'odore del domani di Elena Artaserse
La vita (a raccontarsi anche il dolore...) di Bruno Leopardi
Foglie "morte" di Silvana Poccioni
Notte magica di Sara Acireale
Sei volata via di Sergio Melchiorre
Nostalgia d’Amore di luisa taruffi
Nei geni di poeta per te zaza
Uno qualunque di Wilobi

I 10 autori più recenti:
Poeta Manuela Mancini: 1 poesie
Poeta Gennaro Caiazzo: 1 poesie
Poeta Emanuela: 2 poesie
Poeta marco vallefuoco: 6 poesie
Poeta Patrizia Barrese: 2 poesie
Poeta Astor Omega: 1 poesie
Poeta Musa di me stesso: 6 poesie
Poeta FraMare: 1 poesie
Poeta Carmen Mazzocca: 2 poesie
Poeta Giovanna Pivotti: 1 poesie

Autori del giorno
Autore del giorno Grizzly
(25 Novembre 2017)
Autore del giorno Matilde Marcuzzo
(24 Novembre 2017)
Autore del giorno Divine Negation
(23 Novembre 2017)
Autore del giorno Pasquale Mannina
(22 Novembre 2017)
Autore del giorno Gothic Boy
(21 Novembre 2017)
Autore del giorno Pio De Michelis
(20 Novembre 2017)
Autore del giorno Nadia66
(19 Novembre 2017)

Autori del mese
Autore del mese Mau0358
(Novembre 2017)
Autore del mese Patrizia Ensoli
(Ottobre 2017)
Autore del mese Rasimaco
(Settembre 2017)
Autore del mese Melina Licata
(Agosto 2017)
Autore del mese Giovanni Ghione
(Luglio 2017)
Autore del mese Pierangela Fleri
(Giugno 2017)






Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale
Pubblicare poesie L'autore del mese:

Trovati 567 commenti di Giuseppe Vullo

Commento n° 567
«Sintesi meravigliosa di uno stato d’animo triste, descritto in una vera poesia breve, dove con quattro versi si descrive ciò che si sente nell’animo e nel corpo, come un macigno, un cappotto a trame pesanti che ti rende curvo nel corpo e nel pensiero. Complimenti.»
Inserito il 06/11/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Animo affranto" di Maria Fiorella Corazza  

Commento n° 566
«Chi sa leggere capisce subito che sei un gran poeta classico. Io personalmente ti segnalo ogni volta che posso. Ma si vede che alla redazione ed alla proprietà del sito non sei gradito. Grida quando vuoi contro haiku e tanka. Tanto quelli sono campioni di letture. Leggere 3 righe non è la stessa cosa di leggere 30 versi e capirli. Perciò sei un profeta che grida in questo sito... nessuno muoverà un mignolo... anche se per il sonetto ti spezzerai un dito!»
Inserito il 02/11/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Notturno sogno" di ex Lorenzo Crocetti  

Commento n° 565
«Incontrollabile pensiero che s’insinua nella mente e nella nostra coscienza. Una introspezione che si congiunge con un bisogno d’amore, come un cavallo selvaggio che con i suoi zoccoli di colpisce direttamente al cuore. Ripeto una composizione monumentale scorrevole per gli occhi, l’orecchio e la mente. Complimenti.»
Inserito il 29/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Incontrollabile pensiero" di Stefana Pieretti  

Commento n° 564
«Una breve poesia della brava autrice. Tenera e dolce lirica che intenerisce il core. Il gracile e colorato pettirosso, sfida il gelo della natura ed il taglio del vento pungente, coperto solo dal suo foulard di piume rosse e tuttavia vola e sfida le intemperie e ci rallegra la vita. Complimenti alla sensibile autrice.»
Inserito il 29/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Pettirosso" di Maria Fiorella Corazza  

Commento n° 563
«La morte del corpo è esperienza quotidiana e comune per tutti gli esseri viventi. Ma se la dipartita riguarda una mamma giovane, un figlio o una figlia come tenero fiore reciso, da un crudele destino che lascia una scia di dolore tra i familiari e gli amici. Lode per questa composizione della brava autrice che ci guida nei meandri luttuosi della vita.»
Inserito il 28/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Il buio della notte" di Sara Acireale  

Commento n° 562
«Ricambio il saluto del gentile autore, dopo avere letto la sua monumentale composizione. Due frasi mi hanno particolarmente colpito..."amo la poesia e vince sempre la bontà". Se fosse sempre cosi, ovvero se tutti amassero la poesia e la bonta prevalesse, ci sarebbe un mondo perfetto, senza dolore e sofferenze, senza ingiustizie, invidie, gelosie, omicidi e ruberie... insomma senza il male saremmo in paradiso tra i santi e gli angeli. Alleluia!»
Inserito il 28/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Amo la Poesia" di Giacomo Scimonelli  

Commento n° 561
«Un bellissimo acrostico che nonostante le regole e la struttura rigida riesce ad esprimere vera poesia, elegante e densa di emozione. Complimenti sinceri. Segnalo.»
Inserito il 16/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Leggera mi lascio andare" di carla composto  

Commento n° 560
«Esorcizzare le ambasce della vita quotidiana, non è cosa facile neanche nei sogni. Se uno poi è anche pessimista come noi è ancora più difficle, perché come scrivono è sempre la nostra coscienza con gioie e dolori che sogna la notte, di solito, durante la fase "REM". COmunque sognare, volare e sublimare sarebbe auspicabile anche per non scoppiare e non diventare aggressivi contro la feccia umana.»
Inserito il 16/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Sogna e vola" di Giacomo Scimonelli  

Commento n° 559
«Il grande autore parla di rumore del silenzio, un simpatico ossimoro, come ghiaccio bollente. Cmq una bella poesia introspettiva che segnalo. Il silenzio rimargina e quasi risana i dolori, i pensieri, le difficoltà di una vita vissuta, finalmente questo rumore nel silenzio si scioglie, all’alba con un grande effetto taumaturgico. Complimenti ancora.»
Inserito il 16/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Il suono del silenzio" di Donato Leo  

Commento n° 558
«Aspettami... ma il fluire del tempo è inesorabile nella fisica del tempo e dello spazio. Cmq tutti abbiamo qualcosa da rimpiangere rispetto al tempo perso. Ma anche il grande Einstein perso un anno di tempo prima di dimostrare al mondo di che pasta era fatto.»
Inserito il 15/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Aspettami" di Franca Mugittu  

Commento n° 557
«Non voglio assolutamente esprimere nessuna critica al valente autore, tra l’altro il più letto di questo sito e che io seguo con attenzione. Se diciamo che il "suicidio" è l’estremo tentativo di migliorare la propria vita, qualcuno emotivamente debole potrebbe credere e mettere in pratica una via di fuga. Senza ipocrisia moltissimi in gravi momenti di difficoltà e conseguente depressione ci capita di pensare al suicidio, come soluzione tragica e definitiva, contro le ambasce della vita. Cmq ripeto lungi da me dal voler criticare la libera espressione dell’autore. .»
Inserito il 15/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Il suicidio" di Sergio Melchiorre  

Commento n° 556
«Amore come foglia al vento? Insomma una metafora un po’ malinconica e dolente. Come una foglia viene e poi va, cosi anche l’amore può arrivare e poi volare via, lasciando un vuoto dentro il cuore.»
Inserito il 12/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Come foglia" di Giovanni Ghione  

Commento n° 555
«Quelle poesie che scritte in quartine, di solito quattro, che cosi dolci, ritmate musicali, come quelle del Carducci, dove a scuola anche le teste dure come me erano in grado di impararle a memoria. Allore come il brillante autore spiega, ogni strofa il primo rigo introduce, il secondo e terzo si baciano il quarto tronco. Il nipotino paragonato ad un fiore del proprio girdino, dove sole mare e luna, irrorano di vita questo nipote e curato come unico bel fior. Lode, lode, lode...»
Inserito il 11/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Sorge la bianca aurora" di Alberto De Matteis  

Commento n° 554
«Volare leggera come una farfalla li dove finisce il mare. La libertà ed il ricordo due attributi della coscienza. Aspirazioni che il nostro corpo pesante in situazioni di vecchiaia e di deterioramento da malattie e logoramento temporale, non ci consente di volare autonomamente, ne tantomeno di essere liberi ed i ricordi si affievoliscono, se i neuroni della zona "talamo- corticale" subiscono insulti di varia natura. Complimenti.»
Inserito il 10/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Tanka 2" di Sara Acireale  

Commento n° 553
«Una parola può essere risolutiva, un balsamo per l’anima, una psicoterapia. Una parola può salvare il mondo.»
Inserito il 10/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Dammi una parola" di Daniela Zarriello  

Commento n° 552
«La tenerezza, la solidarietà e misericordia. sono principi di anime nobili. L’episodio narrato nella poesia sono gesti che potrebbero essere quotidiani, per cercare di contrastare almeno un po’ tutto il male che scorre nella nostra società.»
Inserito il 08/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Tenerezza" di Libera Mastropaolo  

Commento n° 551
«Io ti amo o mia cara poesia che mi canti nell’anima. Questo è un amore puro poetico, romantico e platonico, nei limiti in cui desideriamo toccare o mangiare qualcosa. Infatti la poesia è un flusso anomalo della cosicenza integrata, ma è immateriale ed impalbabile, perciò si può pensare, ma non si può mangiare ne toccare. Ma secondo i principi della fisica dei quanti, anche la poesia è composta da particelle elementari.»
Inserito il 08/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "O mia poesia" di Stefana Pieretti  

Commento n° 550
«Dopo una giornata grigia di pioggia, di vento e di foglie sbattute, finalmente arriva una notte di luna ed un eterno silenzio. Infatti come scrisse qualcuno per per dire cosa fosse la vita, lo defini un rumore tra due silenzi. Infatti il silenzio della notte prelude ad un silenzio eterno.»
Inserito il 08/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Il silenzio della notte" di Alberto De Matteis  

Commento n° 549
«Cielo pieno di stelle, luna crascente, passione ed amore altrettanto crescente. Una volta era cosi, quando c’era il romanticismo oggi credo che sia una cosa più veloce perché il corteggiamento è considerato antiquato. Molta brava ed incisiva.»
Inserito il 07/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Notte magica" di carla composto  

Commento n° 548
«Come ho scritto che questa poesia breve lascia trasparire notti d’amore molto lunghe travolgenti. Insomma una breve piena di erotismo e passione, sintetizzata in maniera magistrale dal valente ed appassionato autore a cui esprimo il massimo della lode.»
Inserito il 07/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Dove la fiamma brucia" di Giacomo Scimonelli  

Commento n° 547
«Ho letto con ammirazione e rispetto, io che sono un cristiano non praticante e sfiduciato verso il mio parroco. Io che in vita mia non ho avuto mai ne un medico e neanche un prete e quindi ho abbandonato non solo il mio corpo, ma anche la mia anima. Per fortuna mi resta la coscienza autocritica. Cmq se un crisitano trova un prete, un amico ed un fratello... allora "alleluia e sia benedetto quel prete ed i suoi fedeli". Amen»
Inserito il 07/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Un parroco, un fratello, un’anima generosa" di Vito Marco Giuseppe  

Commento n° 546
«L’attenta osservazione della natura e del mondo e di noi stessi. In questa pace ed in questo silenzio, ascolta il tuo cuore e le tue emozioni. In questa compsizione elegante e di buoni sentimenti, un invito alla serenità ed all’amore con cognizione di coscienza.»
Inserito il 07/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "L’UOMO E LA NATURA "in questa quiete ascolta "" di Stefana Pieretti  

Commento n° 545
«Bella questa metafora e questa immagine del salice piangente, come un narciso vanitoso. Infatti egli si liscia la propria chioma e si sporge verso l’acqua del fiume per vedere la propria immagine. Veramente appropriata ed incisiva questa lirica. Brava.»
Inserito il 06/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Salice piangente" di Maria Fiorella Corazza  

Commento n° 544
«L’assoluto è l’universo sconfinato. Gli scienziati ed i fisici quantistici hanno fatto grandi progressi dai tempi della concezione tolemaica ed il Grande Galileo Galilei fu scomunicato ed imprigionato per questo. Oggi Stephen Hawking il più grande fisico e cosmologo vivente, totalmente paralizzato con la sua grande intelligenza e coscienza improgianata in corpo inutile, egli dice che abbiamo tanti universi e al più presto dobbiamo andare via dalla terra. Complimenti.»
Inserito il 06/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Verso l’assoluto" di Umberto De Vita  

Commento n° 543
«L’amicizia dei tempi andati, l’amicizia dei ricordi azzurri, cara autrice, questo tipo di amicizia e come l’amore e ti riempie il cuore! La nostalgia ed i sogni struggenti, gli aneddoti vissuti insieme magari ad altri compagni, un legamo emotivo che si spezza solo quando qualcuno viene a mancare e ti resta un vuoto dentro e tante storie vissute che nessuno ormai potrà confermare e ridere di quello che ingenuamente abbiamo fatto insieme.»
Inserito il 06/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Amiche tra le pagine" di Mariasilvia  

Commento n° 542
«UN immaginifico amore addossato alle nuvole, radici rigonfie di terra e ricordi di un amore malato, farebbe pensare tanto in termini di psicoanalisi, nevrosi emori tormentati e vite di fatica e dolore. Lasciamo cosi nel sub conscio o come nel sogno dove le prime verità possono comparire solo a tratti. Continua cosi. Complimenti.»
Inserito il 06/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Un amore addossato alle nuvole" di Marinella Fois  

Commento n° 541
«Eleganza sensuale, donna passionale e calda che parla tanto d’amore, poi tutto tace perché si sono incollate le labbra e si consuma un ancestrale amplesso e tutto e silenzio con solo profondi sospiri d’amore.»
Inserito il 06/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Haiku22" di Julie  

Commento n° 540
«Questo ottimo acrostico, con magistrale struttura poetica ed accostamento tra il ballo delle debuttanti, ragazze/ragazzi con la giovanile e speranzosa allegria ed il riposo e la malinconia di ottobre, che lascia i luminosi e soleggiati giorni dell’estate, per lasciare il passo agli ombrosi giorni e colori dell’autunno. Complimenti.»
Inserito il 06/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Ottobre (Ballo delle debuttanti)" di Paride Giangiacomi  

Commento n° 539
«Composizione elegante e variopinta, un dipinto colorato come un arcobaleno un caleidoscopio di colori. Le spighe di grano, i mandorli, i papavari, il rododentro e l’autrice che sogna i ricordi dell’ultimo vagone ed un lieve venticello che le accarezza la pelle. Brava sef»
Inserito il 05/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "In solitudine" di Marinella Fois  

Commento n° 538
«Il cuore non è mai sgombro dei ricordi a ritroso e quindi del passato naturalmente. Comunque una poesia d’amore bella elegante amorevole, che fa bene al cuore. Ancora complimenti alla brava autrice.»
Inserito il 05/10/2017 da Giuseppe Vullo alla poesia "Incursioni" di Anna Di Principe  

Successivi 30

567 commenti trovati. In questa pagina dal n° 567 al n° 538.



Lo staff del sito
Poesie su Internet
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore - Cookie policy
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .


Copyright © 2017 Scrivere.info Poesie Poesie erotiche Poesie d'amore Nuovi poeti Poesie scelte Poesie sulle donne AquiloneFelice.it