Tre spunti di-versi - 138a Edizione


Autore Topic: Tre spunti di-versi - 138a Edizione  (Letto 1235 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Delinquente

Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #45 il: VENERD? 6 Ottobre 2017, 09:18:02 »


P.S.: Avete intuito, vero, che i versi che ho selezionato, nell’ordine di apparizione dei poeti, letti di seguito potrebbero formare una poesia collettiva dal titolo… ditelo voi.


Per me, il titolo è "Anticamera di postribolo: sussurri alle ragazze"



« Ultima modifica: VENERD? 6 Ottobre 2017, 10:56:10 da poeta per te zaza »

Offline poeta per te zaza

  • Moderator
  • Autore
  • *
  • Post: 2011
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #46 il: VENERD? 6 Ottobre 2017, 09:57:06 »
 :) ;) :D

Potere - Gioco - Desiderio

Il GIOCO ha catturato 26 autori, col POTERE di esprimere un DESIDERIO, e ne hanno espressi 42.

Alla 138a edizione  di Tre spunti di-versi  hanno partecipato 26 autori con 42 poesie.

New entry: nessuna.

Laboratorio esperimenti:

 :) il bravo Giuliano Esse, con l’abituale naturalezza, fa gli acrostici di SCRIVERE e di TRE SPUNTI nelle omonime poesie;
 :) la brava Josiane Addis fa l’acrostico del titolo della sua poesia "Vita vera".

Solo loro? Ditemi chi non ho visto, per favore.

Laboratorio teatrale: Peppe Cassese  :) mette in scena la tragedia dell’Adelchi, nella sua interpretazione in due atti dal titolo “ Re Desiderio - 1 “e “ Re Desiderio 2”.

ATTENZIONE! Per quanto concerne il gioco della RISPOSTA ad un poesia di questa edizione, sempre con l’inserimento dei tre spunti obbligatorio, e con le stesse regole delle poesie inserite, mi riservo eventuali modifiche e correzioni, nonché cancellazioni; chi non gradisca l'eventualità si astenga, grazie.
Aggiungo e  preciso che deve essere quello che significa, ossia una RISPOSTA a tono, non un RIFACIMENTO rivisitato della poesia del gioco che si sia scelta allo scopo – si possono scrivere max due risposte (andate a leggere qualche esempio nelle passate edizioni, se volete).

Totale autori del gioco: 115 autori

(Record poesie 54 – autori 36 alla 100a edizione)
(Record di acrostici: 8 alla 127a edizione)



di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline poeta per te zaza

  • Moderator
  • Autore
  • *
  • Post: 2011
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #47 il: VENERD? 6 Ottobre 2017, 10:15:22 »
:) ;) :D

Laboratorio teatrale:

Genere tragedia: opera in due tempi di Peppe Cassese:

Re Desiderio - 1

Re Desiderio grande longobardo
amava verseggiare con il dardo
dentro il castello avito di Pavia
quasi per gioco quasi per magia
ma il suo potere non gli offriva l’arte
dato che apparteneva al grande Marte
e visto che re Carlo combatteva
un desiderio espresse ad Ermengarda
che sposa del francese e non più amata
si chiuse in un convento ripudiata.

Re Desiderio - 2

Adelchi biondo alto e riccioluto
corse ver la sorella a dare aiuto.
Principe d'alto potere e tempra dura
aveva in desiderio di lottare
contro re Carlo franco da stanare
ma il gioco della sorte maledetta
complice madre Chiesa in tutta fretta
distrusse una famiglia la progenie
e il padre il figlio e l’algida sorella
tornarono dal Padre: che procella!


***

Trama: Ottavo secolo. Per ragioni di Stato, Ermengarda, figlia del re dei Longobardi Desiderio, e sorella di Adelchi, viene ripudiata come sposa da Carlo Magno. La vendetta del Re Desiderio e di Adelchi non sortirà buona sorte...





« Ultima modifica: VENERD? 6 Ottobre 2017, 13:14:51 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline Wilobi

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 69
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #48 il: VENERD? 6 Ottobre 2017, 12:13:26 »
Chiedendo scusa a tutti per il ritardo, ringrazio la padrona di casa, Mariangela meglio come Zaza nota,
per il preliminare e Antonio D'Auria per  il concreto invito a condurre la 139^ prova. 
Ricevo il testimone, ma non so quanto lo manterrò comodo.
Lunedì 9 ottobre 2017 aprirò con piacere la nuova edizione del gioco dei tre spunti di-versi
che mi permane sempre meno esperimento, ma ormai, a mio modesto avviso,  una bella realtà.
A presto ... su questo Forum, mi raccomando non cambiate (canale) e buon impegno a tutti.
Un caro saluto. 

Offline poeta per te zaza

  • Moderator
  • Autore
  • *
  • Post: 2011
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #49 il: VENERD? 6 Ottobre 2017, 13:24:05 »
:) ;) :D

POTERE – GIOCO - DESIDERIO
I miei commenti:
PRIMA PARTE

Gioco della vita di Giovanni Licata - Riflessioni


… e il desiderio della vita
che luccica nel cammino.

Chi può vivere nell’agiatezza, nel lusso e tra vizi d’amore, lo faccia…  Ma che passato può avere da fantasticare se non ha realmente vissuto?

Ragione di Giovanni Licata - Riflessioni

Con la ragione, al potere, occorre anche la logica …

LA STORIA INFINITA di franca merighi 42 - Amore

               Nel bel gioco dell'amore
               è importante il desiderio
               senza il quale è deleterio
               nel rapporto coniugale...
               E' il potere della vita,
               la grande storia infinita


Ovvio, ma si fa sempre bene a ribadirlo!

BASTA VOLERE di franca merighi 42 -Riflessioni

                     Alle volte, il gioco riesce alla coppia “Volere” e “Potere”!

DESIDERIO DI LIBERTA' di Pinotota - Riflessioni

Il diritto all’autonomia non si deve confondere con l’indipendenza: su basi di cattiva conoscenza dei propri diritti non si dispieghi il vessillo della Libertà.

VIBRANTI ARMONIE di Pinotota - Riflessioni

Mentre scorre il tempo
si consumano giorni e fatiche.
E' mio desiderio l'incanto
di un gioco d'amore…


L’amore aiuta anche a sopportare le fatiche quotidiane, il “travaglio usato”, perché c’è bisogno di appaganti e rinfrancanti “stacchi” nella vita piena di doveri e di giorni che si consumano.

CATALUNYA di Antonio Terracciano - Cronaca

E' insito, nell'uomo. il desiderio
talvolta di combattere il potere,
ma molto spesso non in modo serio
s'attua quel comprensibile volere.

E' stato un gioco alquanto sconveniente
(andare contro la Costituzione)
quello che in Catalogna ieri la gente
ha fatto, per creare altra nazione.

(Se si diventa troppo ricchi, il cuore
per i fratelli più non prova amore. )

Giuste osservazioni, anche  perché un conto è chiedere l’autonomia (mi ripeto), un conto è decidere unilateralmente la propria indipendenza.

SCACCHI di Antonio Terracciano - Giochi

Avevo il desiderio d'imparare
il gioco degli scacchi…

Gioco contro di lui, contro il programma
incorporato: adesso vasta gamma
di tranquille partite ho accumulato,
e mi sento appagato e rilassato…

Dallo spunto, Antonio inaugura la categoria GIOCHI.

DOLCI CATENE di adriana sini – Riflessioni - Amore

Spesso l’amore comincia come un gioco, a cui affidi, per incontenibile esigenza,  il potere di decidere la tua esistenza. ..

'' Sogni di libertà '' di Giacomo Scimonelli – Riflessioni - Cronaca

La vita non è un gioco
e se sbagli paghi
potere o non potere
prima o poi anche tu cadi...

Sulla questione del referendum in Catalogna, per l’indipendenza dalla Spagna.

Stilla dal verde scialbo di Rita Stanzione - Impressioni

C’è un potere che stilla
dal verde scialbo. Prima una
e due, e tre foglie:
lo sciame è un esodo di senza terra
disperata leggerezza
al gioco estremo del fortunale


un polso grigio
che sospende il giudizio -feltro
ogni desiderio si espande in viscere,
strabilia ossari di farfalle.


Io ci vedo uno sciame di farfalle (esodo di senza terra – disperata leggerezza) che si levano dalle foglie dei calici dei fiori (non le api).
E “al gioco estremo del fortunale” le farfalle sono sterminate.
Metafora del sapere scegliere dove suggere ciò che ci dà vita, che ci faccia crescere, non perire. Spero, Rita, che ti piaccia la mia “libera” interpretazione.

Tutto è un gioco di Saverio Chiti - Riflessioni

Ci sono giochi ludici e giochi seri, come la politica o l’alta finanza. Chi vuole vincere, anche se adulto, punta i piedi come un fanciullo capriccioso…

Il gioco della vita di Saverio Chiti – Riflessioni - Spiritualità

Ogni giorno, rimetto in gioco
ciò che resta della vita...
desiderio di speranza
nell'effimero bisogno di capire
ciò che oltre la sponda

m'attende all'ombra dello Stige.
Vita e morte, son solo una domanda
e solo Dio ha il potere
di conoscerne la risposta.

Sulle grandi domande della vita e sulla morte. Sul rimetterci in gioco, comunque.

Volere è potere di Delinquente - Riflessioni

Voglio mettermi in gioco
trasformare quel desiderio
che mi divora come fuoco

Possedere..... potere deleterio…


Delinquente immedesima qualcuno che sa di sbagliare (“possedere … potere deleterio”) ma sa che “volere è potere” e vuole incamminarsi su un percorso di redenzione. Ben detto!

Il gioco amoroso di adriana sini - Riflessioni

La poesia fa la descrizione di un semplice flirt, senza complicazioni derivanti da qualcosa di molto più serio, se inserito nel giusto contesto: l’Amore.

Music power di Jo Kondelli Ghezzi - Riflessioni

La musica è potere
un gioco da finire
in basso per salire
in alto per piacere.

La musica è gran festa
magico desiderio
giocondo con criterio
che gira nella testa
e naviga nell'aria
festante e necessaria.

Il potere della musica. Bravo Jo! Ben scritto. La musica (e il canto a seguire) ti trascina, ti esalta… “e naviga nell’aria festante e necessaria.”

Four for one di Jo Kondelli Ghezzi - Riflessioni

Pensavo a un quartetto musicale … per uno – quattro e uno… allora sono in cinque nel complesso musicale, col gioco delle note?
Ma la cosa comincia strana(giocondi nella tazza) e " a schifio finisce--- … "

“col gioco delle note
la più gradita dote
scolpita su nel cielo
portata allo sfacelo.”

Tutto passa. di Mariasilvia - Riflessioni

Nel gioco del tempo
caparbio si insinua
lo scorrere inesorabile degli anni
che insegue il filo del destino
tra tortuosi sentieri
-che nessuno conosce prima ...

Sull’onda di questo mare
nasce il desiderio di voler
cambiare la clessidra della vita
Potere illusorio!

Sì, è un potere illusorio quello… ma, Mariasilvia, quelle come noi hanno il potere di cambiare i grani della sabbia della clessidra… farli più grandi (vita più intensa) così da farli passare nella clessidra più lentamente…

La forza del cielo di Julie – Fantasia - Amore

Il cielo
quando abbraccia la notte
ha il magico potere delle fate

Guarda il gioco
della luna con le stelle

Ha una porta sola
che si apre al mio desiderio
di amarti con il cuore

E diventa cielo in una stanza.

La forza del cielo “trasposta” metaforicamente nella forza di un amore …

'' Dipingo un sogno '' di Giacomo Scimonelli - Riflessioni

…non ho potere durante il giorno
son troppi gli inganni
troppi fili ed ingranaggi

ma la notte dipingo un sogno
accendo la speranza e attendo...

È una bella ricarica che funziona se ci si risveglia positivi e aperti al mondo che ci attende…



« Ultima modifica: VENERD? 6 Ottobre 2017, 23:12:50 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline poeta per te zaza

  • Moderator
  • Autore
  • *
  • Post: 2011
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #50 il: VENERD? 6 Ottobre 2017, 14:11:08 »
:) ;) :D

POTERE – GIOCO - DESIDERIO
I miei commenti:
SECONDA  PARTE

 Con il fiato sospeso di Marial - Riflessioni

Un desiderio…
Vorrei in questa notte d’agosto
scoprire il segreto dei tuoi occhi
dal potere che ammalia
la mente
e strega il cuore…


Quanti uomini vorrebbero scoprire il segreto del potere, tutto femminile,  “che ammalia la mete e strega il cuore”.

Oro e Argento di Mariasilvia - Riflessioni

L’Essenza dell’Amore
ha un potere che non si sente
 e non si vede
si percepisce con gli occhi
 dell’Anima.
Desiderio di vivere
un fiume d’emozioni
entra nel gioco delle parti
creando musica di vento
verso isole di sogno.

Vedo la metafora dell’oro nella prima parte sull’Essenza dell’Amore e la metafora dell’argento nella seconda, su turbinio emozionante dell’innamoramento.

UOMO POLITICO di Wilobi - Riflessioni

In quanti che sognano il potere, una volta conosciuto anche il duro lavoro cui devono sottostare per barcamenarsi e non fare brutte figure, si chiedono: "Ma chi me l’ha fatto fare…"

Le regole della nebbia di Alessia Giuca - Riflessioni

Un gioco,
solo uno:
ricordare l’alfabeto
che usavi,
con desiderio,
quando il tuo potere
somigliava a chi guarda
nella nebbia
i profili rarefatti.


Capirsi, con gergo e gesti propri, ad occhi chiusi, col potere del desiderio…

Gioco o desiderio di Tonia La Gatta - Riflessioni

Gioco e desiderio – amici mai sul serio – davvero. Desiderio: affare serio…

Il gioco delle parti di Tonia La Gatta - Riflessioni

Il potere logora chi certo non ce l’ha
e questo desiderio è candida realtà
nel gioco delle parti preparato.

Per fare funzionare questo stato
chi adopera l’inganno e le promesse
sentite programmate e mai dismesse
e chi fregando con dovizia le sue mani
rimanda puntualmente il tuo domani.

Triste considerazione sull’apparato della politica nostrana … in maggioranza.

RIACCENDI NUVOLE di Diego Bello - Amore
 

nel gioco d'estro serico
tolte le tare al peso
delle carezze tracima
detrito al desiderio
ma tu riaccendi nuvole
come il potere morbido
del sole che non vedo


Una poesia non convenzionale su un rapporto d’amore che “riaccende nuvole”.

Anime autentiche di Josiane Addis

Josie gioca con i NON per farci pensare positivo, da anime autentiche.

Tre spunti di Giuliano Esse - Riflessioni

Tre spunti per un gioco e un improperio
Ruggito tra il potere e un desiderio
E il sito sotto attacco fa sul serio.

Somiglia il gioco mio al tuo destino
Passione e desiderio in un fustino
Una lavata degna di massaia
Nessun potere nuovo dentro l’aia
Tramato da un perfetto sconosciuto
In questo incontro il cuore resta muto.

Acrostico di Tre Spunti.

Scrivere di Giuliano Esse - Riflessioni

Se scrivere è potere
Continua il mio mestiere
Rodato come un gioco
In questo antico loco.
Vale la pena osare
E tanto per cantare
Ritrovo il desiderio
E il verso è refrigerio.

Acrostico di Scrivere.

GOOOOOOAL! di NicolaGiordano –Giochi - Riflessioni

Cercando forse d'essere me stesso
il gioco del potere gioco male:
in campo ha luogo il desiderio espresso
ma non come tale.

Poteva mancare in gioco del calcio? Metafora d’altro, comunque, qui.

...E COMPORRE... di radicedi64 - Riflessioni

Ha note acri e spigoli accentati
il respiro di un desiderio.
Arpeggia righi
nel gioco della sua onda
a rimodellare sgretolati spazi.
E tra sguardi di pause a effetto
dal potere tattile
comporre


Cronistoria dalla nascita all’anelito di un desiderio sino a … comporre.

VITA VERA di Josiane Addis - Riflessioni

Voltati verso il mondo,
Incipit dell'amore.
Togliti dalla pece,
Approda nel mio gioco.

Vola nei miei pensieri,
estingui i tuoi dolori,
ricama il desiderio,
A distanza del potere.

Acrostico del titolo della poesia: "Vita Vera". E di consigli per una vita vera si tratta, nel testo. Sono consigli sensati,  pronunciati in settenari incalzanti.

Il potere delle parole di Giovanni Monopoli - Riflessioni

… desiderio del vissuto
con la grazia e la sapienza dell’esistere.
Il potere delle parole
l’infondere saggezza nel suo pronuncio
il calpestio d’un attimo
nell’infinito essere che circonda la vita
.

Importante considerazione sul potere delle parole: il saperle usare bene, la giusta enfasi quando occorre, sapere usare le parole giuste in ogni occasione, l’arte del sapere parlare all’individuo e alle folle, è una abilità utile in politica, in società, nel privato:  ovunque.

Il binario di Giovanni Monopoli - Riflessioni

Tra le pagine di un libro, possiamo esercitare il potere della mente nel risolvere un enigma che concerne un destino non nostro che è in gioco.

E tutto è un gioco di Giuseppe La Marca - Riflessioni

Anche se limitante, tutto quello che facciamo può anche essere ridotto a una recita, a un gioco delle parti.

In piedi di Giuseppe La Marca - Riflessioni

E vivo il desiderio
potere è già piacere
io gioco con la vita
esempio di partita
con porta senza reti
per non pestare i piedi.


Si arriva a cambiare le regole del gioco, in certi casi.

Petali di poesia di enza fontana – Riflessioni- Amore

Gioco di sguardi,
potere che vibra ...


Gioco di sguardi in prima linea nel grande gioco dell’innamoramento.

Peppe Cassese: Re Desiderio – 1 e Re Desiderio 2 : vedere Laboratorio teatrale – post nr 47
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline franca merighi 42

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 127
  • Sesso: Femmina
  • La vita è ciò che accade quando fai altri progetti
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #51 il: VENERD? 6 Ottobre 2017, 14:52:59 »
E tutto è un gioco

E tutto è un gioco
un canto dietro il vento
potere per piacere in un momento
col vivo desiderio di lottare
il tono giusto campo di battaglia
tra l’essere e il non essere di paglia.

La vita è una lotta continua per il potere e il piacere, ma il gioco deve continuare anche se, essendo effimero, dura come un fuoco di paglia...

Offline franca merighi 42

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 127
  • Sesso: Femmina
  • La vita è ciò che accade quando fai altri progetti
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #52 il: VENERD? 6 Ottobre 2017, 15:00:15 »
Il potere delle parole

Pensieri, sogni sembrano un gioco
un viaggio emozionale che coinvolge,
spinge verso momenti di condivisione, ove
l’attore sa dipingere con versi ogni passo,
ogni istante, desiderio del vissuto
con la grazia e la sapienza dell’esistere.
Il potere delle parole
l’infondere saggezza nel suo pronuncio
il calpestio d’un attimo
nell’infinito essere che circonda la vita


Profonda riflessione, dove le parole hanno sempre molta importanza, specialmente se sono sagge. Purtroppo però,  davanti all'infinito hanno la durata di un attimo...

Offline poeta per te zaza

  • Moderator
  • Autore
  • *
  • Post: 2011
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #53 il: VENERD? 6 Ottobre 2017, 23:21:24 »
Music power

La musica è potere
un gioco da finire
in basso per salire
in alto per piacere.

La musica è gran festa
magico desiderio
giocondo con criterio
che gira nella testa
e naviga nell'aria
festante e necessaria.

Rigiro la poesia di Jo - sempre musica è

Music power di Jo Kondelli Ghezzi

Festante e necessaria
e naviga nell'aria
che gira nella testa
giocondo con criterio
magico desiderio
la musica è gran festa

in alto per piacere
in basso per salire
un gioco da finire:
la musica è potere


di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline adriana sini

  • Autore
  • *
  • Post: 376
  • Sesso: Femmina
  • Le passioni forti e ardite fanno sogni senza senso
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #54 il: Sabato 7 Ottobre 2017, 10:07:21 »
Re Desiderio - 1

Re Desiderio grande longobardo
amava verseggiare con il dardo
dentro il castello avito di Pavia
quasi per gioco quasi per magia
ma il suo potere non gli offriva l’arte
dato che apparteneva al grande Marte
e visto che re Carlo combatteva
un desiderio espresse ad Ermengarda
che sposa del francese e non più amata
si chiuse in un convento ripudiata.

Trovo che questo verseggiare sarebbe un graditissimo modo di proporre la storia ai più piccini, che nelle aule spesso s'annoian a sentir parlare della "materia storia" troppe volte tanto intrisa di aride date da memorizzare e così poche volte invece arricchità di racconti e piacevole musicalità

Offline adriana sini

  • Autore
  • *
  • Post: 376
  • Sesso: Femmina
  • Le passioni forti e ardite fanno sogni senza senso
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #55 il: Sabato 7 Ottobre 2017, 10:34:03 »
UOMO POLITICO


Un desiderio che ti pervade
come bambino ... e vi divieni

e lo spazio tutt'attorno impregni

e spaziale è il gioco 
con cui ti conduci al potere.

Ma solo un gioco ...
Dai scendi dall'altalena

si è fatta sera

- sia mai sul serio
ti tocchi lavorare -

Non fosse stato per il titolo, sinceramente non avrei capito quale fosse il protagonista di questa poesia.
Però ha una particolarità che altre non hanno: prende!
Non so se riuscirò a spiegarmi: ci sono versi stupendi o rime perfette, liriche di gran profondità o giocose filastrocche, in questo forum come in ogni dove, e poi ci sono (poche in realtà) quelle liriche senza grandi pretese (non si offenda l'autore!) che ti toccano qualcosa dentro e non sai esattamente cos'è, non è un'emozione definibile o catalogabile, ma è un lieve guizzo interiore che ti spinge a rileggere per cercar di capire con esattezza cosa ti abbia colpito.
Solo che non sempre, anche a una seconda o terza rilettura, per quanto sia stato gradevole farla, riesci a comprender cosa sia!!
Ecco quanto successo a me nel legger questa poesia: mi piace ma non so dire esattamente perchè!!   ;D

Offline adriana sini

  • Autore
  • *
  • Post: 376
  • Sesso: Femmina
  • Le passioni forti e ardite fanno sogni senza senso
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #56 il: Sabato 7 Ottobre 2017, 10:59:55 »
Senza titolo                                   poeta per te zaza

Ecco alcune buone regole per costruire un legame affettivo duraturo
*****************************************************************

Catalunya                                        Antonio Terracciano

Con sguardo critico Terracciano guarda agli eventi accaduti in Catalogna, non per l'importanza del tema, ma per il modo errato di affrontarlo:
nel cercare di liberarsi dai soffocanti vincoli economici  d'uno Stato opprimente, una piccola frazione arriva a provocare una
sommossa, che si sa bene essere il primo passo di ogni guerra interna.
Vista la reazione ecessiva del Potere, non vi era altro modo di difendere intervenire? è la domanda che istintiva arriva sulle labbra.
**************************************************************************************************

Il vizio del gioco                             poeta per te zaza

"se vinci o perdi diventa un dettaglio
di quello che comunque è un grande sbaglio."
Quando ti trovi incatenato nel vizio del gioco, nulla ha più valore se non quell'esigenza incontenibile di continuare a rischiare la sorte.
Il cosidetto "rischio calcolato" non esiste più, poichè sai quando inizi ma mai quando finirai; è un tunnel infinito, un buio labirinto, che solo
con grande fatica, tanta costanza, il sostegno di chi ti ama e una grandissima forza di volontà, si riesce a superare per lasciarlo alle spalle.
**************************************************************************************************

Offline enza fontana

Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #57 il: Sabato 7 Ottobre 2017, 16:54:25 »
                    DIECI X DIECI

PINOTOTA                    Mentre scorre il tempo         
TERRACIANO                è insito nell'uomo il desiderio,
STANZIONE                  un potere che stilla dal verde scialbo
RADICE64                    ha note acri e spigoli accentati
GATTA                         adopera l'inganno e le promesse
MONOPOLI                   un viaggio emozionale che coinvolge
T.GHEZZI                     gira nella testa naviga nell'aria
BELLO                          nel gioco d'estro serico
CHITI                           nell'effimero bisogno di capire
MARIASILVIA                il voler cambiare la clessidra della vita                             
la vita è come uno specchio ti sorride se la guardi sorridendo
(jim morrison)

Offline Giacomo Scimonelli

Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #58 il: Sabato 7 Ottobre 2017, 18:57:45 »
UOMO POLITICO


Un desiderio che ti pervade
come bambino ... e vi divieni

e lo spazio tutt'attorno impregni

e spaziale è il gioco 
con cui ti conduci al potere.

Ma solo un gioco ...
Dai scendi dall'altalena

si è fatta sera

- sia mai sul serio
ti tocchi lavorare -


Per molti uomini politici purtroppo è tutto un gioco...
raggiunto il potere pensano solo a tenerlo stretto e
continuano a giocare come bambini a discapito nostro...
il loro gioco preferito è quello di prendere in giro
il popolo... per loro lavorare è solo una brutta parola...peccato
che troppo spesso siamo noi stessi a dare la possibilità di divertirsi
a questi cialtroni... riusciamo con i voti a far realizzare il loro
desiderio più grande : guadagnare senza lavorare
« Ultima modifica: Sabato 7 Ottobre 2017, 19:00:39 da Giacomo Scimonelli »
Giacomo Scimonelli

Offline Azar Rudif

  • Autore
  • *
  • Post: 270
  • Sesso: Maschio
  • Non esiste mondo sotto le mie ali, ma sopra sì
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 138a Edizione
« Risposta #59 il: Domenica 8 Ottobre 2017, 00:57:56 »

Desidero il potere del gioco, oppure desidero il gioco del potere, oppure gioco col potere del desiderio.
Sintetizzando, sono le combinazioni più usate nelle poesie.
La prima rappresenta poesie di argomentazione varia, la seconda a sfondo politico, la terza a sfondo sentimentale.

Quelle di genere politico sono quasi tutte incentrate sullo scontro tra potere politico e chi lo subisce o chi ne viene estraniato.
In “Desiderio di Libertà” (Pinotota) la storia si ripete ed aggiungo che nessuno dei politicanti vuole impararla. Quello che l’autore ha scritto nel IV e V verso, purtroppo, si trasforma in forme di ribellione violenta. Lo stesso leggo in “Catalunya” (Terracciano) dove la violenza è stata usata dal governo centrale, per ora. Più in là chissà, ma la storia insegna che ogni comunità ha diritto a vivere secondo le proprie leggi e la catalogna è storicamente indipendente. Su questa linea si pone anche la poesia “Sogni di libertà” (Scimonelli) e concordo sull’ultima strofa (ed aggiungo: “in un modo o nell’altro”)
Invece, la poesia successiva (Scacchi di Terracciano) apparterrebbe alla prima categoria ed anche io ci gioco usando un computer visto che gli scacchisti sono sempre di meno e nessuno ha la pazienza di impararlo.
Stracondivisa la condanna del potere del gioco (Poeta per te Zaza).
La poesia “Tutto è un gioco” (Chiti) va un poco fuori gli schemi anche se potrebbe rientrare nella prima categoria, ma presenta una sottigliezza che la differenzia e la rende fonte di molte considerazioni. Una fra tutte è che dovremmo lasciarci trascinare dalla vita come fa un bambino quando gioca, che si fa trascinare dal gioco e si ribella alla vita se questa si intromette.
Vita dalla quale si può morire, ma dal morire si può solo rinascere, bambini però. Questo pensiero ritrovo anche nella seconda poesia di Chiti con l’affascinante VII verso (Vita e morte, son solo una domanda). Che Dio conosca la risposta non c’è dubbio, ma chi fa questa domanda se non lo stesso Dio?
Sta a noi rispondere, adesso: possiamo cambiare il nostro vivere e girare la clessidra (Tutto passa di Mariasilvia), dar vita ai nostri sogni (Dipingo un sogno di Scimonelli), cercare di combattere la cattiva politica (in molte poesie), farsi trascinare o vincere dall’amore o dal desiderio (in molte altre poesie), lasciare i nostri pensieri al potere delle parole (Scrivere di Esse ed Il potere delle Parole di Monopoli).
Fuori da ogni categoria, ma molto apprezzata la rievocazione storica del Re Desiderio e di Adelchi (Cassese).
 





« Ultima modifica: Domenica 8 Ottobre 2017, 09:14:44 da poeta per te zaza »
La Legge è uguale per tutti, ma non tutti sono uguali per la Legge e non cercate la Legge Umana. Essa è statica ed imperfetta, cercate ciò che evolve e mai è uguale a sè stesso e ribolle del Bene e del Male