Forum degli autori

Laboratorio => Haiku => Topic aperto da: Saldan - Martedì 20 Aprile 2010, 00:18:15

Titolo: Vagabondo
Inserito da: Saldan - Martedì 20 Aprile 2010, 00:18:15
Questo è il mio primo tentativo di Haiku quindi non siate troppo severi!  ;D ;D



Vagabondo

Vaga errabondo
all'ombra notturna
figlio d'Ulisse
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: Giorgia Spurio - Martedì 20 Aprile 2010, 00:58:49
...............a me piace
 ;)
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: corripio - Martedì 20 Aprile 2010, 15:13:22
Non è una critica, un suggerimento: leggi cos'è e come si compone un haiku, capirai come deve essere strutturato e di cosa può trattare e come.
Non è semplice, ma nemmeno impossibile.

http://www.scrivere.info/haiku.php
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: Saldan - Martedì 20 Aprile 2010, 15:28:22
Non è una critica, un suggerimento: leggi cos'è e come si compone un haiku, capirai come deve essere strutturato e di cosa può trattare e come.
Non è semplice, ma nemmeno impossibile.

http://www.scrivere.info/haiku.php


già letto.....ho cercato di seguire le regole di composizione....ma è venuto così male?
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: corripio - Martedì 20 Aprile 2010, 15:34:45
No, mi piace, forse conto male le sillabe io, cosa probabile.
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: Zima - Martedì 20 Aprile 2010, 18:15:10
Questo è il mio primo tentativo di Haiku quindi non siate troppo severi!  ;D ;D



Vagabondo

Vaga errabondo
all'ombra notturna
figlio d'Ulisse


non è male, solo che secondo me non è un haikù.
prima di tutto perchè un haikù di solito si ispira a fenomeni naturali, comprende un riferimento alle stagioni o più semplicemente al tempo (potremmo allora assimilare come kigo il riferimento alla notte) e non vuole ripetizioni, nemmeno vuole aggettivi.
poi perchè tra i primi due versi e il terzo vuole un ribaltamento di scena. potremmo anche dirlo presente, ma non mi convince molto.

nel tuo, parli di una persona o meglio una categoria di persone.
il secondo verso è di sei anzicchè sette sillabe.
c'è una ripetizione concettuale e quindi una ridondanza nell'accostamento vaga-errabondo, poichè errare vuol dire appunto vagare.

comunque rispetta la regola secondo la quale non devono essere descritti i sientimenti e fa semplicemente un'istantanea di questa persona.  ;)
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: Luigi Ederle - Martedì 20 Aprile 2010, 23:34:54


  Fiori di pesco
  petalo vagabondo
  spia l'estate.
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: Saldan - Giovedì 22 Aprile 2010, 01:21:56

non è male, solo che secondo me non è un haikù.
prima di tutto perchè un haikù di solito si ispira a fenomeni naturali, comprende un riferimento alle stagioni o più semplicemente al tempo (potremmo allora assimilare come kigo il riferimento alla notte) e non vuole ripetizioni, nemmeno vuole aggettivi.
poi perchè tra i primi due versi e il terzo vuole un ribaltamento di scena. potremmo anche dirlo presente, ma non mi convince molto.

nel tuo, parli di una persona o meglio una categoria di persone.
il secondo verso è di sei anzicchè sette sillabe.
c'è una ripetizione concettuale e quindi una ridondanza nell'accostamento vaga-errabondo, poichè errare vuol dire appunto vagare.

comunque rispetta la regola secondo la quale non devono essere descritti i sientimenti e fa semplicemente un'istantanea di questa persona.  ;)


Zima grazie mille per la tua sincerità e per i consigli....ti ammiro molto per questo, davvero!  :D
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: Zima - Giovedì 22 Aprile 2010, 12:29:08

Zima grazie mille per la tua sincerità e per i consigli....ti ammiro molto per questo, davvero!  :D


e in effetti lo faccio solo con chi lo chiede e, soprattutto, se credo possa trarne beneficio. altrimenti... desisto!  ;D
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: Saldan - Giovedì 22 Aprile 2010, 13:07:19

e in effetti lo faccio solo con chi lo chiede e, soprattutto, se credo possa trarne beneficio. altrimenti... desisto!  ;D


A me i tuoi consigli possono fare solo piacere....  ;)
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: Luigi Ederle - Sabato 24 Aprile 2010, 21:42:15


  Tetti cadenti
  camminano uomini
  fiori di pesco.
 
Titolo: Re: Vagabondo
Inserito da: PULSE Morganti Paolo - Giovedì 10 Febbraio 2011, 20:06:13
Logori paltò
bidoni di fuoco
mani protese