Forum degli autori

Filo diretto => Suggerimenti e richieste => Topic aperto da: Amara - Sabato 22 Marzo 2014, 19:00:10

Titolo: attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Amara - Sabato 22 Marzo 2014, 19:00:10
Siccome sono certa che in pochi leggano tutto il regolamento, mi chiedo se non potrebbe essere utile che, aprendo la pagina di pubblicazione, appaia una finestra sovrapposta dove sia scritto:

Sei sicuro/a di non star pubblicando/proponendo un testo che contenga:

 "frasi fatte" o circolanti in Internet tramite mail od altri siti, come generiche frasi d'amore o da sms
O che, di fatto, sia simile a:
brani di diario, cronache, pensieri, considerazioni più o meno filosofiche o di semplice quotidianità
giochi di parole, acrostici, anagrammi o poesie scritte con il semplice scopo del passatempo


Perché in questi casi stai contravvenendo al regolamento del sito.

Come esempio, un testo deve avere un minimo di capacità evocativa, un minimo di sentimento, un minimo di sforzo creativo, un minimo di tecnica, un minimo di comprensibilità... non deve essere un messaggio dedicato ad una sola persona, un insegnamento su come vivere la vita, un manifesto politico o filosofico, una lista di immagini senza legame, un insieme di luoghi comuni e/o "buoni sentimenti"... non deve usare immagini poetiche stereotipate, cercare facili sentimentalismi, usare espedienti linguistici o grafici al puro scopo di stupire, non deve semplicemente raccontare, non deve semplicemente esporre...

Ma aggiungerei:

Sei certo/a di aver controllato ortografia, sintassi ed eventuali refusi?

Per sicurezza, rileggi ancora una volta.



(N.B. le parti in corsivo sono estratte dal regolamento)
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: poeta per te zaza - Domenica 23 Marzo 2014, 10:37:41
CONDIVIDO IN TOTO IL SUGGERIMENTO DI AMARA :)
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Dyleng - Domenica 23 Marzo 2014, 10:47:31
D'accordo con Amara.
Aggiungerei la netiquette, questa sconosciuta.
Se si è deciso di calcare il web si accettano oneri e onori.
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: paolo corinto tiberio - Domenica 23 Marzo 2014, 11:43:11
secondo me i limiti imposti dalla redazione sono tali e tanti che lo stesso Dante avrebbe difficoltà a pubblicare qualcosa, un suo testo, senza cadere in qualche regola disattesa (es. l'invettiva di S.Pietro forse non sarebbe stata pubblicata) perché se è vero ciò che afferma Amara, è anche vero che un testo può contenere pensieri considerazioni, eccetera, e mantenere tuttavia la sua cifra poetica... ma quando è che un testo presenta questa dannata e sfuggente e aleatoria cifra poetica??... stabilire questo comporta un giudizio critico che può essere espresso solo da una Redazione che operi con responsabilità e coerenza : è questa secondo me che deve decidere, dopo essersi data alcuni principi, se un testo è valido oppure vaneggia, tenendo presente cmq che spesso un poeta vaneggia... ma il vaneggiare di un poeta è poesia è il vaneggiare di un esaltato è delirio da psicalalisi
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: vatelatino - Giovedì 3 Aprile 2014, 19:35:13
"Il regolamento" è l'alibi dietro cui si trincerano gli anonimi (in ogni senso) redattori e comitato di lettura per escludere poesie di Autori non graditi o antipatici (causa l'incapacità di interloquire con essi). Bocciare sistematicamente i componimenti di certi Autori e invece accettare sistematicamente i componimenti di altri Autori semplicemente per il fatto che leccando e rileccando si acquisisce uno spazio preferenziale senza averne ne la capacità ne i meriti...Prima di giudicare gli altri bisogna giudicare se stessi. Ma è più facile nascondersi dietro l'alibi de "Il regolamento". Ipocriti.
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Elena Poldan - Giovedì 3 Aprile 2014, 21:54:32
"Il regolamento" è l'alibi dietro cui si trincerano gli anonimi (in ogni senso) redattori e comitato di lettura per escludere poesie di Autori non graditi o antipatici (causa l'incapacità di interloquire con essi). Bocciare sistematicamente i componimenti di certi Autori e invece accettare sistematicamente i componimenti di altri Autori semplicemente per il fatto che leccando e rileccando si acquisisce uno spazio preferenziale senza averne ne la capacità ne i meriti...Prima di giudicare gli altri bisogna giudicare se stessi. Ma è più facile nascondersi dietro l'alibi de "Il regolamento". Ipocriti.

scusa, Thomas, ma non credo affatto che funzioni cosi; e poi i testi su cui vengono espresse le opinioni dal comitato di lettura credo siano anonimi, come era stato anticipato quando è stata istituita questa nova forma di convalida.
Io sarò troppo ben disposta, ma mi sembra fuori luogo tutta questa acredine e il sospetto di chissà quali macchinazioni, ma colgo anche l'occasione per dire che anche secondo me i limiti che impone la redazione siano davvero un tantino troppi e che uno dei principali da osservare, come giustamente ha notato Amara, dovrebbe essere, invece, quello del controllo ortografico: si vedono certi strafalcioni da far accapponare gli occhi... :angel:
Per il resto, auspico più leggerezza e serenità per poter tutti godere al meglio di questo sito!
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: RosaPerlata - Venerdì 4 Aprile 2014, 11:33:43
…Acredine?
 Esprimere un’opinione poco infiocchettata di belle parole non è acredine. E’ semplicemente condividere, esporre un parere personale.
Personalmente sono d’accordo con Thomas. Autore che seguo da tantissimo tempo.
Trovo estremamente RIDICOLO il fatto che un autore come lui non sia ancora stato definito “un autore attivo” dopo aver donato in questo sito più di 200 poesie. -E sottolineo poesie perché di quello si tratta.- A differenza di tantissimi autori che, in questo sito, sono esaltati all’ennesima potenza ma in realtà non meritano elogi perché scrivono in maniera ripetitiva versi che non lasciano nulla se non un gran senso di vuoto e incomprensibilità.
Il comitato di lettura e i componenti della redazione sono esseri umani. E si sa che tra esseri umani esiste simpatia e antipatia verso l’altro individuo. Non è possibile declinare le poesie di Thomas e poi “promuovere” versi di altri autori paragonabili a scritti di bambini di 5 elementare! Non solo carichi di errori ortografici ma estremamente puerili che non conducono il lettore verso nessuna emozione.
Per godere al meglio di questo sito cara Elena…? Bisognerebbe smetterla di elogiare chi non merita!
Bisognerebbe elogiare il testo. Non chi ha scritto il testo.
Un abbraccio
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Elena Poldan - Venerdì 4 Aprile 2014, 12:02:56
…Acredine?
 Esprimere un’opinione poco infiocchettata di belle parole non è acredine. E’ semplicemente condividere, esporre un parere personale.
Personalmente sono d’accordo con Thomas. Autore che seguo da tantissimo tempo.
Trovo estremamente RIDICOLO il fatto che un autore come lui non sia ancora stato definito “un autore attivo” dopo aver donato in questo sito più di 200 poesie. -E sottolineo poesie perché di quello si tratta.- A differenza di tantissimi autori che, in questo sito, sono esaltati all’ennesima potenza ma in realtà non meritano elogi perché scrivono in maniera ripetitiva versi che non lasciano nulla se non un gran senso di vuoto e incomprensibilità.
Il comitato di lettura e i componenti della redazione sono esseri umani. E si sa che tra esseri umani esiste simpatia e antipatia verso l’altro individuo. Non è possibile declinare le poesie di Thomas e poi “promuovere” versi di altri autori paragonabili a scritti di bambini di 5 elementare! Non solo carichi di errori ortografici ma estremamente puerili che non conducono il lettore verso nessuna emozione.
Per godere al meglio di questo sito cara Elena…? Bisognerebbe smetterla di elogiare chi non merita!
Bisognerebbe elogiare il testo. Non chi ha scritto il testo.
Un abbraccio

appunto!.. ::)

e comunque ribadisco che ai membri del comitato di lettura non è possibile visionare il nome dell'autore del testo, per cui esprimono la loro opinione sui testi e non sull'autore... quello avviene sul sito!... ;D
au revoir... :angel:
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Garbofania - Venerdì 4 Aprile 2014, 12:52:01
…Acredine?
 Esprimere un’opinione poco infiocchettata di belle parole non è acredine. E’ semplicemente condividere, esporre un parere personale.
Personalmente sono d’accordo con Thomas. Autore che seguo da tantissimo tempo.
Trovo estremamente RIDICOLO il fatto che un autore come lui non sia ancora stato definito “un autore attivo” dopo aver donato in questo sito più di 200 poesie. -E sottolineo poesie perché di quello si tratta.- A differenza di tantissimi autori che, in questo sito, sono esaltati all’ennesima potenza ma in realtà non meritano elogi perché scrivono in maniera ripetitiva versi che non lasciano nulla se non un gran senso di vuoto e incomprensibilità.
Il comitato di lettura e i componenti della redazione sono esseri umani. E si sa che tra esseri umani esiste simpatia e antipatia verso l’altro individuo. Non è possibile declinare le poesie di Thomas e poi “promuovere” versi di altri autori paragonabili a scritti di bambini di 5 elementare! Non solo carichi di errori ortografici ma estremamente puerili che non conducono il lettore verso nessuna emozione.
Per godere al meglio di questo sito cara Elena…? Bisognerebbe smetterla di elogiare chi non merita!
Bisognerebbe elogiare il testo. Non chi ha scritto il testo.
Un abbraccio
Avrei voluto intervenire, pensandola esattamente come RIVOLTA. Ma mi limito a citare il commento di LADY  con la quale sono d'accordo al cento per cento. Io non scrivo più ma mi limito a leggere e sorridere.Da quando ,COME FOSSIMO ALL'ASILO,sono stata "punita" dalla redazione bambinesca per aver messo una foto giudicata SCANDALOSA e Retrocessa senza la possibilità di postare autonomamente. Per cui non mi stupisco del fatto ,mi limito a ridere e leggere ridicoli  componimenti sempre uguali ma acclamati e autori che  "giganteggiano" di ego giudicando gli ALTRI e non se stessi....ciao THOMASSSS-Vattene insisto.
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: RosaPerlata - Venerdì 4 Aprile 2014, 14:16:56
Elena perdonami...io sono una scorpioncina diffidente!  ;D Non credo che il comitato di lettura non conosca chi propone il testo. Ma qualora fosse cosi',ancora peggio. Come mai "passano" sotto i nostri occhi certe oscenità e poi poesie come quelle che propone Thomas no!?!? MISTERO.......................................... ..............  ::) ;) ;D
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Elena Poldan - Venerdì 4 Aprile 2014, 14:30:21
Elena perdonami...io sono una scorpioncina diffidente!  ;D Non credo che il comitato di lettura non conosca chi propone il testo. Ma qualora fosse cosi',ancora peggio. Come mai "passano" sotto i nostri occhi certe oscenità e poi poesie come quelle che propone Thomas no!?!? MISTERO.......................................... ..............  ::) ;) ;D

se non ti fidi di ciò che assicura la redazione e ne serbi quindi un'opinione così infima, come mai continui a frequentate il sito da loro diretto? Questa è una cosa che non capirò mai di tutti i detrattori... :( io credo che nessuno costringa nessuno a sottostare a qualcosa che non piace, non si condivide o, peggio ancora, si sospetta di imbroglio e sopruso. Di siti ne è pieno il web, accidenti!...
Io posso solo continuare ad affermare, perché lo so per certo, che chi esprime la propria opinione sui testi da convalidare non abbia la possibilità di leggere il nome degli autori degli stessi, poi libera di persistere nei tuoi sospetti... :angel:
E poi, dovresti spiegare come mai sarebbe ancora peggio, se così fosse, come è. Forse solo perché tu, molto spassionatamente e per niente influenzata, invece, dall'autore del testo, sei una grande estimatrice di alcuni dei testi non convalidati?...
Comunque, ogni discorso è vano quando ormai si è deciso come vanno vanno le cose, al di là di ogni discorso e dimostrazione, perché fa comodo pensarla in un certo modo.

Ribadisco comunque, che se a me non piacesse questo sito e avessi tutti questi dubbi e sospetti, l'avrei già lasciato da tempo, ma io non li ho e davvero non riesco a comprendere come chi li abbia possa continuare a rimanere...
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: RosaPerlata - Venerdì 4 Aprile 2014, 14:49:04
Acredine.
Opinione cosi' infima.
Elena...sembri punta da uno scorpione! Fai forse parte del comitato di lettura!? Perché prendi la cosa tanto a cuore?
Perché pubblico in questo sito? Perché un sito vale l'altro. E poi anche tu scrivi che non sei in sintonia con tante decisioni prese dalla redazione.
Quindi anche tu qui,cosa ci fai?
E poi cosa intendi dire quando scrivi "Forse solo perché tu, molto spassionatamente e per niente influenzata, invece, dall'autore del testo, sei una grande estimatrice di alcuni dei testi non convalidati?"... Fino a prova contraria segui anche tu Thomas Rivolta da tanto tempo. Dovresti sapere benissimo di chi,di quali versi stiamo parlando.
P.s. La calma è la virtù dei forti.
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Elena Poldan - Venerdì 4 Aprile 2014, 15:01:36
Acredine.
Opinione cosi' infima.
Elena...sembri punta da uno scorpione! Fai forse parte del comitato di lettura!? Perché prendi la cosa tanto a cuore?
Perché pubblico in questo sito? Perché un sito vale l'altro. E poi anche tu scrivi che non sei in sintonia con tante decisioni prese dalla redazione.
Quindi anche tu qui,cosa ci fai?
E poi cosa intendi dire quando scrivi "Forse solo perché tu, molto spassionatamente e per niente influenzata, invece, dall'autore del testo, sei una grande estimatrice di alcuni dei testi non convalidati?"... Fino a prova contraria segui anche tu Thomas Rivolta da tanto tempo. Dovresti sapere benissimo di chi,di quali versi stiamo parlando.
P.s. La calma è la virtù dei forti.

dunque...  ::)
1) che io sappia, nn mi ha punta nessuno scorpione e sono serenissima;
2) cerco solo di spiegare perché amo questo sito; non si difende solo ciò di cui si fa parte, ma ciò in cui si crede;
3) certo: un sito vale l'altro e allora perché sostare proprio in quello di cui hai così poca stima?... :(
4) non condividere tutto è normale e non è la stessa cosa che tacciare di slealtà e imbroglio!... e poi: tu condividi tutto di qualcuno?... io no!
4) io sto qui per scrivere, leggere, commentare, perchè ritengo che questo sia un bellissimo sito, il migliore sulla piazza;
5) E poi cosa intendi dire quando scrivi "Forse solo perché tu, molto spassionatamente e per niente influenzata, invece, dall'autore del testo, sei una grande estimatrice di alcuni dei testi non convalidati?"...... ::)
6) certo, anche a me piacciono alcune poesie di Thomas Rivolta, ma nn credo per questo di aver mai accusato la redazione di non capire nulla o di avercela con lui, come fai tu...sei confusa!... ;D
7) che la calma sia la virtù dei forti dimostra che qui pochi lo sono!... :laugh:

e adesso mi congedo, sperando di essere stata esauriente...

au revoir...
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Elena Poldan - Venerdì 4 Aprile 2014, 15:26:15
solo per fugare dubbi, quello che io dico si fonda su quello che è stato detto e deciso dalla redazione, che io ad oggi stimo e di cui quindi, mi fido:

http://www.scrivere.info/community/forum/index.php/topic,4643.msg429407.html#msg429407 (http://www.scrivere.info/community/forum/index.php/topic,4643.msg429407.html#msg429407)

ogni altro discorso è vano, o ci si sta o no!...
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: RosaPerlata - Venerdì 4 Aprile 2014, 15:42:36
Elena. Sei ripetitiva. Non sapevo tu fossi la Giovanna d'Arco del sito Scrivere!
Ti credevo un'autrice. Un'umile autrice come altri...ma...qualcuno aveva ragione nel dire "IL POETA è UN FINGITORE!"
E poi scusami eh...smettila di fare la ruota come una pavoncella. La protagonista di questa discussione non sei tu.
E' l'ingiustizia che cala sui versi di tanti autori(non solo di Thomas Rivolta!)
Tu non condividi il tuo pensiero. Tu ti esibisci. Fai domande da maestrina da penna rossa e non hai capito che il banchetto l'abbiamo lasciato tutti da tanto tempo.
Ciao cara. Salutami i colleghi del comitato di lettura e per cortesia...firmatevi!!!!
Buon pomeriggio. Buona serata. Buonanotte! :-*  ;D ;D ;D ;D ;D ;D
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Amara - Venerdì 4 Aprile 2014, 15:47:40
Il tema del topic era tutt'altro (e ringrazio chi ha risposto opportunamente)
ma come sempre.....
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: RosaPerlata - Venerdì 4 Aprile 2014, 16:12:07
p.s. è il pavone che fa la ruota con la coda...Non la femmina. E' per farti capire che la tua esibizione è fatta male.
Non continuiamo col gioco delle tre scimmiette (non vedo.Non sento.Non parlo). E' sotto gli occhi di tutti che passano delle oscenità incredibili! Perché negare? Lascia perdere quanto è bello e luminoso il sito....ci sono delle incongruenze. Delle assurdità. PUNTO.
E ora ho davvero concluso. Il mio pensiero è già più che espresso.
Ciaooooooo
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Dyleng - Venerdì 4 Aprile 2014, 17:13:31
Volevo riprendere il discorso di Amara per scusarmi per i refusi su un paio di miei scritti. Purtroppo non ho un pc e il telefonino a volte inventa parole o peggio articoli maschili e femminili scambiandoli fra loro.
Mea culpa.
Ho rimediato scaricando un app. che servirà ad evitare gli strafalcioni.
Ringrazio chi mi ha segnalato gli errori in privato.
Un saluto.
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Elena Poldan - Venerdì 4 Aprile 2014, 18:19:30
"Non ti curar di loro, ma guarda e passa". 


Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Carmine Ianniello - Venerdì 4 Aprile 2014, 18:50:57
SIGNORE...... Vi amo.... anzi no ... Vi adoro.....
Anche l'acredine è un sentimento...... può essere Amore inconscio....
Vi auguro un buon fine settimana sereno.... Ciaoooo
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Dyleng - Venerdì 4 Aprile 2014, 19:47:44
È certo che questa discussione aperta da Amara è stato in un certo senso prima ignorato, secondo me volutamente e poi usato in modo totalmente fuori tema.
Il regolamento parla chiaro ma credo che renderlo terra/terra sia ancor più comprensibile.
A)Non postare la stessa poesia random per centinaia di volte, scambiando le parole a caso per farla sembrare ogni volta un'opera nuova.
B) non usare il lessico da terza elementare, meglio fare un esempio ;
il cielo è blu, la stilla è bagnata, il sole è caldo, l'amore è bello
C) non usare metafore e immagini già lette migliaia di volte.

Ovviamente il regolamento vale solo e soltanto per i nuovi.
Spero nessuno avrà il coraggio di venirci a raccontare che questa ultima mia affermazione è inesatta.

A me personalmente frega poco, una rapa rimane una rapa analfabeta a prescindere dai regolamenti ma capisco che molti nuovi iscritti siano infastiditi da questa differenza di trattamento.

Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: BrunaR xnondirepiù - Venerdì 4 Aprile 2014, 23:06:07
Non è esattamente il topic adeguato per questa domanda ma, visto che alcuni post hanno sfiorato l'argomento dell'essere autore in training o autore attivo,
mi chiedevo se questo passaggio avviene ancora o se in questa fase di grandi cambiamenti vi siano novità anche in questo ambito...
Grazie
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Dyleng - Sabato 5 Aprile 2014, 11:42:54
@ x dire
Si ancora c'è questa distinzione. Io sono in training.
Per il fatto che io cancello spesso le poesie credo ci rimarrò per sempre. Inizialmente avevo chiesto di passare attivo ma adesso mi ve bene così...non cambia poi molto a parte aspettare e ritrovarsi una poesia postata alle 5 del mattino come la mia ultima ma fa lo stesso. ;D
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: BrunaR xnondirepiù - Sabato 5 Aprile 2014, 13:05:57
Grazie Dyleng.

Più precisamente mi chiedo se in questo periodo c'è ancora la commissione che provvede a passare gli autori dal training alla piena attività.
Una semplice curiosità.
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Saverio Chiti - Sabato 5 Aprile 2014, 19:30:01
Più precisamente mi chiedo se in questo periodo c'è ancora la commissione che provvede a passare gli autori dal training alla piena attività.
Una semplice curiosità.

...perché c'era o c'è stata una commissione per questo?
non lo sapevo...  :o
Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: BrunaR xnondirepiù - Lunedì 7 Aprile 2014, 09:58:18
    ::)    "commissione" è un parolone
ma non mi veniva un altro termine per focalizzare l'immagine di coloro che materialmente
decidono per il "sì"           :police:             e pigiano il tastino che apre le porte di Scrivere     

Titolo: Re:attenersi al regolamento (visto che c'è)
Inserito da: Max Ray Springsteen - Giovedì 29 Giugno 2017, 00:56:54
Siccome sono certa che in pochi leggano tutto il regolamento, mi chiedo se non potrebbe essere utile che, aprendo la pagina di pubblicazione, appaia una finestra sovrapposta dove sia scritto:

Sei sicuro/a di non star pubblicando/proponendo un testo che contenga:

 "frasi fatte" o circolanti in Internet tramite mail od altri siti, come generiche frasi d'amore o da sms
O che, di fatto, sia simile a:
brani di diario, cronache, pensieri, considerazioni più o meno filosofiche o di semplice quotidianità
giochi di parole, acrostici, anagrammi o poesie scritte con il semplice scopo del passatempo


Perché in questi casi stai contravvenendo al regolamento del sito.

Come esempio, un testo deve avere un minimo di capacità evocativa, un minimo di sentimento, un minimo di sforzo creativo, un minimo di tecnica, un minimo di comprensibilità... non deve essere un messaggio dedicato ad una sola persona, un insegnamento su come vivere la vita, un manifesto politico o filosofico, una lista di immagini senza legame, un insieme di luoghi comuni e/o "buoni sentimenti"... non deve usare immagini poetiche stereotipate, cercare facili sentimentalismi, usare espedienti linguistici o grafici al puro scopo di stupire, non deve semplicemente raccontare, non deve semplicemente esporre...

Ma aggiungerei:

Sei certo/a di aver controllato ortografia, sintassi ed eventuali refusi?

Per sicurezza, rileggi ancora una volta.



(N.B. le parti in corsivo sono estratte dal regolamento)

Amen.