Autore Topic: Commentiamo una poesia!  (Letto 9984 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

sunshine

  • Visitatore
Re: Commentiamo una poesia!
« Risposta #45 il: Lunedì 1 Ottobre 2007, 10:47:08 »
In effetti commentare criticamente un testo non è poi una impresa da letterato. Basta tenere presente gli aspetti ben descritti in questo topic e cimentarsi. Sento spesso persone dire "non sono all'altezza". Non esistono altezze, livelli. Basta esprimere le proprie impressioni incanalando le stesse attraverso alcuni semplici punti.
Ho sempre detto che la critica deve essere sempre costruttiva, tale da permettere all'autore di capire eventuali problemi ed imperfezioni permettendogli di crescere sempre di più.

Anche l'autore deve fare la sua parte e sapere ben interpretare i commenti. Non si deve offendere se gli vengono rivolte note negative, ma pensare che sono molto importanti e preziose per crescere e migliorarsi.
Qui sta il punto Paolo... Io sono tra coloro che non si sentono all'altezza pur avendo consapevolezza delle regole che si possono usare per fare una giusta critica...
Preferisco commentare ciò che la poesia mi ha trasmesso....
Ho la consapevolezza  che ognuno di noi quando scrive mette tutto l'impegno di cui è capace in quel momento..
Cuore...mente...sentimenti... vengono implicati in ciò che si scrive, ognuno maturerà nel tempo anche per quanto riguarda l'espressività di ciò che dice, di come lo dice..
Maturerà forse leggendo te o un'altro autore che troverà consono al suo cuore.
Le critiche sono costruttive se fatte da persone che ne hanno competenza altrimenti potrebbero solo demolire... Ecco perchè io preferirei commentare in modo forse banale ma come sente il mio cuore.
Spero in ogni caso  che leggere chi sa criticare mi sia d'aiuto nel tempo fino a quando potrò fare altrettanto.

« Ultima modifica: Lunedì 1 Ottobre 2007, 10:48:41 da Sunshine »

Offline Marina Como

Re: Commentiamo una poesia!
« Risposta #46 il: Lunedì 1 Ottobre 2007, 11:41:15 »
Qui sta il punto Paolo... Io sono tra coloro che non si sentono all'altezza pur avendo consapevolezza delle regole che si possono usare per fare una giusta critica...
Preferisco commentare ciò che la poesia mi ha trasmesso....
Ho la consapevolezza  che ognuno di noi quando scrive mette tutto l'impegno di cui è capace in quel momento..
Cuore...mente...sentimenti... vengono implicati in ciò che si scrive, ognuno maturerà nel tempo anche per quanto riguarda l'espressività di ciò che dice, di come lo dice..
Maturerà forse leggendo te o un'altro autore che troverà consono al suo cuore.
Le critiche sono costruttive se fatte da persone che ne hanno competenza altrimenti potrebbero solo demolire... Ecco perchè io preferirei commentare in modo forse banale ma come sente il mio cuore.
Spero in ogni caso  che leggere chi sa criticare mi sia d'aiuto nel tempo fino a quando potrò fare altrettanto.

credo che vada benissimo anche un commento, come ho già avuto modo di dire,  non fatto professionalmente, si imparerà dai più bravi. E' comunque un commento utile se ci si sofferma solo un attimo ad interpretare il "mi è piaciuta" o "bella" e ci si aggiunge un "perchè mi sono sentita...(triste?, allegra?...)" o "perchè (descrive bene... ha belle introspezioni... è coinvolgente)?" ecco... così comunque instradiamo il lettore alle nostre sensazioni sulla poesia, e diciamo al poeta che cosa essa ha per noi rappresentato.
anche questo può per me essere un commento spontaneo e non professionale, senza far sentire nessuno non all'altezza di lasciare un commento, che comunque rimane pur sempre facoltativo!
Se voglio fare la stronza ci riesco bene.  Talmente bene che quasi quasi ci sono. O forse ci sono.  Si, deciso.

Offline Zima

Re: Commentiamo una poesia!
« Risposta #47 il: Lunedì 1 Ottobre 2007, 11:47:05 »
credo che vada benissimo anche un commento, come ho già avuto modo di dire,  non fatto professionalmente, si imparerà dai più bravi. E' comunque un commento utile se ci si sofferma solo un attimo ad interpretare il "mi è piaciuta" o "bella" e ci si aggiunge un "perchè mi sono sentita...(triste?, allegra?...)" o "perchè (descrive bene... ha belle introspezioni... è coinvolgente)?" ecco... così comunque instradiamo il lettore alle nostre sensazioni sulla poesia, e diciamo al poeta che cosa essa ha per noi rappresentato.
anche questo può per me essere un commento spontaneo e non professionale, senza far sentire nessuno non all'altezza di lasciare un commento, che comunque rimane pur sempre facoltativo!


sottoscrivo!!!  ;D
"proverò a spaccare
meridiane di silenzio,
come ghiaccio
sui mattoni della piazza
e sotto i nostri piedi"
r.d.

Offline Apache

Re: Commentiamo una poesia!
« Risposta #48 il: Lunedì 1 Ottobre 2007, 21:35:13 »
Concordo con il commento che nasce dal cuore,anche un po' se è possibilecostruttivo,mi soffermo semplicemente su un punto,una poesia non va commentata di botto,va letta,riletta,capita,a volte si confonde il sentimento che essa puo' trasmettere,ad esempio una poesia va commentata guardando innanzitutto la categoria dove essa è inclusa.Nella categoria erotismo troviamo anche poesie d'amore velate di sensualità questo perchèa mio parere il sentimento che nasce in ognuno di noi quando scriviamo è appunto SOGGETTIVO,concordate?

demetrio

  • Visitatore
Re: Commentiamo una poesia!
« Risposta #49 il: Lunedì 1 Ottobre 2007, 22:15:47 »
premetto che apprezzo il lavoro di zima ;)...
io scrivo e commento da dilettante...mi baso solo sulle sensazioni...
e quando leggo una poesia non stò certo a contare sillabe o altro...
mi fido solo del mio stato d' animo..e poi ho una cartina al tornasole che è infallibile...se la poesia mi piace "mi isa u pilu"...traduzione <la pelle mi diventa buccia di pesca>...

stellaerrata

  • Visitatore
Re: Commentiamo una poesia!
« Risposta #50 il: Domenica 4 Novembre 2007, 18:46:51 »
mi sono salvata il link così torno a leggere. c'ho molto da imparare qui!  ::)

Offline Paolo Ursaia

Re: Commentiamo una poesia!
« Risposta #51 il: Martedì 6 Novembre 2007, 23:39:24 »
 Cara Zima, il tuo lavoro è sicuramente meritorio...non lo trovo in contrasto con un commento spontaneo, estemporaneo...si tratta solo di un'arma in più che si ha a disposizione per esprimere un commento...in più, ha il pregio di far sì che tutti parlino la stessa lingua...
Cunctando restituit

sunshine

  • Visitatore
Re: Commentiamo una poesia!
« Risposta #52 il: Mercoledì 7 Novembre 2007, 07:41:22 »
Volevo dire quel che mi sta succedendo... e chiedere se è giusto...
Mi sorprendo a leggere le poesie e ad avere da dire tante cose....le parole credetemi scorrono nella mia mente copiose... ma... mi blocco.... o timore.... di scrivere cose che non vanno bene.
Tutto questo succede perchè non sento il cuore libero di esprimere quello che sente, mi frena il timore di sbagliare.
In effetti io non sbaglio nel sentire quello che la poesia mi ha saputo dare... solo che tutto quanto detto in questo periodo è divenuto un freno alla mia libertà d'espressione.
Allora mi chiedo...
Per chi sbaglio???
A cosa serve questo sito se priva ognuno di noi di poter poi commentare come sente la sua mente e il suo cuore?
Credo che sia giusto nel commentare cercare di usare parole che non ledano l'altrui sentimento... devono sicuramente essere parole costruttive o se non altro non demolire, ma spronare a migliorare se questo fosse necessario.
Ma se per noi fosse anche solo appagante poter dire che bella, che stupenda... quanto mi è piaciuta... e in quelle parole fossero racchiuse tutte le sensazioni che forse non riusciamo ad esprimere diversamente ma ben vengano anche solo quelle semplicissime espressioni che racchiudono però il tutto che vorremmo poter esprimere...
Che male c'è... a chi farebbe del male...
Si vuole dare un  indirizzo anche alla libertà di espressione???
E allora che libertà è???
« Ultima modifica: Mercoledì 7 Novembre 2007, 07:46:39 da Sunshine »

sunshine

  • Visitatore
Re: Commentiamo una poesia! PARTE 2°
« Risposta #53 il: Mercoledì 7 Novembre 2007, 07:42:58 »
Torno a dire che ciò che lede gli altri non sia da accettare... e nel caso questo accada basta eliminare il commento e contattare la persona che lo ha fatto dicendogli in futuro di evitare commenti sconvenienti.
Mi rivolgo in questo momento a chi fa  programmazione...
So per certo che esiste il sistema che permetterebbe ad ogni autore di cancellare quei commenti che ritiene offensivi o non adeguati.
In questo modo non ci sarebbe bisogno di filtri effettuati da persone preposte che dovrebbero stare li a fare controlli che potrebbero essere oltretutto estenuanti.
Ogni autore leggerebbe i commenti lasciatigli e deciderebbe se appropriati o no quindi se lasciarlo o meno.
Si potrebbe lasciare un ulteriore spazio sotto la poesia che l'autore potrebbe utilizzare per replicare i commento che riterrebbe abbiano necessità di una sua precisazione o chiarimento.
Non so se ci sono impedimenti a tutto questo per una questione di gestione di spazio del sito...
Queste sono cose tecniche che eventualmente disconosco...
Ci sono forse problemi di costi???
Perchè se non fosse per questo... che altra ragione ci sarebbe  per penalizzare così la nostra espressione???
Si ha veramente timore di ledere qualche cosa o qualcuno o piuttosto di non dare l'immagine voluta del sito????
O ci sono altre ragioni che mi sfuggono???
Alla fine quel che conta è che ogni autore deve sentire serenità nello scrivere e nel commentare  altrimenti tutto diviene solo frustrazione...
Perdonate lo sfogo... ma avevo bisogno di dire quel che sente il mio cuore...
Vi voglio bene... A voi tutti un sorriso e un raggio di sole...§SUE§

Offline Elisabetta Randazzo

Re: Commentiamo una poesia! PARTE 2°
« Risposta #54 il: Mercoledì 7 Novembre 2007, 09:10:43 »
Torno a dire che ciò che lede gli altri non sia da accettare... e nel caso questo accada basta eliminare il commento e contattare la persona che lo ha fatto dicendogli in futuro di evitare commenti sconvenienti.
Mi rivolgo in questo momento a chi fa  programmazione...
So per certo che esiste il sistema che permetterebbe ad ogni autore di cancellare quei commenti che ritiene offensivi o non adeguati.
In questo modo non ci sarebbe bisogno di filtri effettuati da persone preposte che dovrebbero stare li a fare controlli che potrebbero essere oltretutto estenuanti.
Ogni autore leggerebbe i commenti lasciatigli e deciderebbe se appropriati o no quindi se lasciarlo o meno.
Si potrebbe lasciare un ulteriore spazio sotto la poesia che l'autore potrebbe utilizzare per replicare i commento che riterrebbe abbiano necessità di una sua precisazione o chiarimento.
Non so se
ci sono impedimenti a tutto questo per una questione di gestione di spazio del sito...
Queste sono cose tecniche che eventualmente disconosco...
Ci sono forse problemi di costi???
Perchè se non fosse per questo... che altra ragione ci sarebbe  per penalizzare così la nostra espressione???
Si ha veramente timore di ledere qualche cosa o qualcuno o piuttosto di non dare l'immagine voluta del sito????
O ci sono altre ragioni che mi sfuggono???
Alla fine quel che conta è che ogni autore deve sentire serenità nello scrivere e nel commentare  altrimenti tutto diviene solo frustrazione...
Perdonate lo sfogo... ma avevo bisogno di dire quel che sente il mio cuore...
Vi voglio bene... A voi tutti un sorriso e un raggio di sole...§SUE§


Leggi la quarta pagina http://www.scrivere.info/community/forum/index.php?topic=1865.45

Elisabetta


« Ultima modifica: Mercoledì 7 Novembre 2007, 09:12:37 da Elisabetta Randazzo »
"La poesia non è un modo di esprimere un'opinione. E' un canto che sale da una ferita sanguinante o da labbra sorridenti."
Kahlil Gibran

sunshine

  • Visitatore
Re: Commentiamo una poesia!
« Risposta #55 il: Mercoledì 7 Novembre 2007, 09:21:33 »
Hai letto la prima parte del mio post... perchè io la quarta poagina l'avevo già letta ...Un sorriso..§SUE§
Leggi la quarta pagina http://www.scrivere.info/community/forum/index.php?topic=1865.45

Elisabetta




Offline Elisabetta Randazzo

Re: Commentiamo una poesia!
« Risposta #56 il: Mercoledì 7 Novembre 2007, 09:31:16 »
Hai letto la prima parte del mio post... perchè io la quarta poagina l'avevo già letta ...Un sorriso..§SUE§

Ok se vuoi chiarimenti te li do privatamente...Un sorriso a te

Chiudo il topic
"La poesia non è un modo di esprimere un'opinione. E' un canto che sale da una ferita sanguinante o da labbra sorridenti."
Kahlil Gibran