Autore Topic: forse mi affanno per nulla  (Letto 1987 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Zima

forse mi affanno per nulla
« il: Sabato 29 Settembre 2007, 13:30:02 »
ragazzi...visto che stavo facendo un lavoraccio, evidentemente inutile, interrompo e chiedo ad ely di cancellare il mio post!

Il lavoro che stavo facendo era semplicemente di trascrizione di  un lavoro già portato a termine con altri due autori di questo sito, a cui chiedo di intervenire, credendo di poter rendere un servizio alla comunità e a tutte quelle persone che, oltre ad emozionarsi per le poesie che leggono, vogliono imparare a scoprire cosa, anche tecnicamente, le rende speciali ed uniche, quali "trucchetti" queste nascondono tra i versi, che le aiutano nell'intento di stupire ed emozionare il lettore.

ovviamente questo non interesserà a tutti, ma non è simpatico vedersi interrompere durante un lavoro che con impegno sto portando avanti con lo scopo di rivitalizzare il sito e donargli pace e serenità, togliendomi del tempo... molto tempo! solo per amore (scusate se è poco!) della Poesia e del sito!

grazie a chi aveva apprezzato, se lo si riterrà giusto e opportuno verrà messo a disposizione di tutti, ma in qualche altro modo...

tenetevi le beghe e i litigi...forse vi interessa solo questo!
« Ultima modifica: Sabato 29 Settembre 2007, 13:35:20 da Zima »
"proverò a spaccare
meridiane di silenzio,
come ghiaccio
sui mattoni della piazza
e sotto i nostri piedi"
r.d.

Offline Paolo Ursaia

Re: forse mi affanno per nulla
« Risposta #1 il: Sabato 29 Settembre 2007, 14:40:25 »
 No...non ti affanni per nulla.
  O quanto meno, se leggi la mia considerazione alla tua vera e propria lezione di figure retoriche...Beh, a me interessa!
   E non credo solo a me. ;)
Cunctando restituit

Lorenzo De Vanne

  • Visitatore
Re: forse mi affanno per nulla
« Risposta #2 il: Sabato 29 Settembre 2007, 22:04:48 »
ragazzi...visto che stavo facendo un lavoraccio, evidentemente inutile, interrompo e chiedo ad ely di cancellare il mio post!

Il lavoro che stavo facendo era semplicemente di trascrizione di  un lavoro già portato a termine con altri due autori di questo sito, a cui chiedo di intervenire, credendo di poter rendere un servizio alla comunità e a tutte quelle persone che, oltre ad emozionarsi per le poesie che leggono, vogliono imparare a scoprire cosa, anche tecnicamente, le rende speciali ed uniche, quali "trucchetti" queste nascondono tra i versi, che le aiutano nell'intento di stupire ed emozionare il lettore.

ovviamente questo non interesserà a tutti, ma non è simpatico vedersi interrompere durante un lavoro che con impegno sto portando avanti con lo scopo di rivitalizzare il sito e donargli pace e serenità, togliendomi del tempo... molto tempo! solo per amore (scusate se è poco!) della Poesia e del sito!

grazie a chi aveva apprezzato, se lo si riterrà giusto e opportuno verrà messo a disposizione di tutti, ma in qualche altro modo...

tenetevi le beghe e i litigi...forse vi interessa solo questo!

ma NON fare l'errore che stava facendo Luigi...
la colpa di pochi deve ricadere su tutti...
lascia perdere..VAI AVANTI....
chi ti osteggia...non vuole che altro...ovvero che il sito resti quello che tanto ha denunciato Luigi....

è un lavoro molto interessante...
riprendi il tuo lavoro...
chi apprezza la poesia ti seguirà...



Offline Filippo Salvatore Ganci

  • Autore
  • *
  • Post: 171
  • Sesso: Maschio
  • che le stelle siano con te!
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: forse mi affanno per nulla
« Risposta #3 il: Sabato 29 Settembre 2007, 22:54:39 »
No...non ti affanni per nulla.
  O quanto meno, se leggi la mia considerazione alla tua vera e propria lezione di figure retoriche...Beh, a me interessa!
   E non credo solo a me. ;)
:D Concordo!
jeffe

la mano mia
spinta dall'anima
scrive per te!

khay

  • Visitatore
Re: forse mi affanno per nulla
« Risposta #4 il: Domenica 30 Settembre 2007, 00:27:43 »
Grazie Zima per aver postato il lavoro che tu, io ed Oliviero abbiamo impaginato mesi fa ma che restò in un cassetto per non aver trovato un luogo adatto...
Lo spirito dei commenti è sia emotivo che tecnico, quindi oltre a sviscerare l'ispirazione a qualcuno piacerà anche sapere come si compongono versi in modo classico...
Concordo con Alfredo, ci sono sempre nuove regole..o non-regole nella poesia...
Quindi questo è uno dei tanti gradini da fare per un approccio di lettura ed analisi sistematico...ma che può servire a capire le varie figure, la metrica, il ritmo...

Ti ringrazio di questa tua personale iniziativa a nome mio ma credo anche di poterlo fare a nome di tutti.

Ciao Cri

Offline Zima

Re: forse mi affanno per nulla
« Risposta #5 il: Domenica 30 Settembre 2007, 12:05:10 »
questo post era stato scritto in un momento di sconforto e di delusione...ma poi ho capito che gettare la spugna sarebbe stato un errore!

ringrazio per l'incoraggiamento di tutti e per l'intervento chiarificatore di Cristina, vi invito tutti a partecipare alla discussione su come si commenta una poesia perchè, come è stato detto, ci sono sempre nuove regole e la poesia è in continua evoluzione e quella da me suggerita è solo una parte piccola di tantissime cose che ci sono da dire.

quel topic, che sarebbe opportuno spostare in laboratorio, può essere motivo di confronto e crescita reale per ognuno di noi, perciò, chi più ne ha più ne metta!!

chiedo inoltre ad Ely, o a qualcuno che ne ha facoltà, di chiudere qst topic scritto su un'onda impulsiva, che non ha più senso di esistere!  ;)

buona giornata a tutti!  :-*
"proverò a spaccare
meridiane di silenzio,
come ghiaccio
sui mattoni della piazza
e sotto i nostri piedi"
r.d.

giannipoeta

  • Visitatore
Re: forse mi affanno per nulla
« Risposta #6 il: Domenica 30 Settembre 2007, 12:43:15 »
bene Zima

sperando che questa bella discussione si continui sempre per migliorarci, magari nel laboratorio,
chiudo il topic

Un saluto

Giovanni