Autore Topic: Se la possessività non è Amore, chi ama a questo mondo?  (Letto 1151 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Psiche

Se la possessività non è Amore, chi ama a questo mondo?
« il: Lunedì 6 Aprile 2015, 08:55:40 »
Buongiorno a voi tutti, poeti e non...

Stamani mi sono scoperta possessiva  :-[ e mi è nata spontanea questa domanda. Da dove nasce il desiderio di possesso, che secondo tanti si contrappone al "vero amore", un AMORE che custodisce e promuove la preziosa libertà dell'amato/a?

Chiedo a voi che di sentimenti scrivete o avete in abbondanza.
Chiedo a voi che di sentimenti vivete!
È ben accetto ogni tipo di intervento inerente il tema amore e possessività, che sia un vostro scritto/commento, un racconto autobiografico, una citazione, un frammento "illuminato"...

Buon lunedì  :-*

Offline Duilio Martino

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 139
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Se la possessività non è Amore, chi ama a questo mondo?
« Risposta #1 il: Lunedì 6 Aprile 2015, 20:56:22 »
La possessivitá è amore... solo per il proprio ego.
L'amore, quello vero, è il desiderio di accarezzare, di ascoltre, di esaudire di dare anche quando sai che, accarezzare, ascoltare, esaudire e dare... a volte ha un costo.
Amore è adoperarsi affinchè chi ami sia felice... quando chi ami è disposto a tessere la tua felicitá. Amore  è l'equilibrio che non ti fa cadere... in un inferno.

« Ultima modifica: Lunedì 6 Aprile 2015, 20:58:52 da Duilio Martino »

Offline Antonio Terracciano

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 397
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Se la possessività non è Amore, chi ama a questo mondo?
« Risposta #2 il: Lunedì 6 Aprile 2015, 22:21:38 »
Difficile domanda, e valida risposta di Martino, per completare la quale, secondo ciò che penso, direi che comunque ogni amore è sempre egoistico, è amor proprio, che si divide però in due sottospecie: chi ha tendenze psicologiche sadiche tende ad essere possessivo, a godere (inconsciamente) della (presunta) sofferenza inflitta all'altro / a , chi le ha masochistiche tende a lasciargli libertà, a godere delle sofferenze (vere o soltanto immaginate) inflittegli dall'altro / a. So di avere molto (troppo) semplificato, ma forse può esserci qualcosa di vero in ciò che ho così succintamente esposto...

Offline Azar Rudif

  • Autore
  • *
  • Post: 283
  • Sesso: Maschio
  • Non esiste mondo sotto le mie ali, ma sopra sì
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Se la possessività non è Amore, chi ama a questo mondo?
« Risposta #3 il: Martedì 7 Aprile 2015, 01:04:09 »
Buongiorno a voi tutti, poeti e non...

Stamani mi sono scoperta possessiva  :-[ e mi è nata spontanea questa domanda. Da dove nasce il desiderio di possesso, che secondo tanti si contrappone al "vero amore", un AMORE che custodisce e promuove la preziosa libertà dell'amato/a?

Chiedo a voi che di sentimenti scrivete o avete in abbondanza.
Chiedo a voi che di sentimenti vivete!
È ben accetto ogni tipo di intervento inerente il tema amore e possessività, che sia un vostro scritto/commento, un racconto autobiografico, una citazione, un frammento "illuminato"...

Buon lunedì  :-*


Mettiamo da parte l'amore che è solo un sentimento dell'uomo.

La possessività viene da un istinto atavico legato alla conservazione della specie e dei caratteri ereditari del singolo individuo all'interno della propria specie.
Cioè, una volta scelto il proprio partner guidati da istinti legati alla procreazione e second certi schemi che ora non ci interessano, si tende a proteggere e non permettere che tale partner possa procreare con altri o altre.
Questo è il motivo della possessività che poi l'essere umano ha nascosto sotto i falsi concetti della fedeltà, dell'unicità del legame ed altre amenità del genere ed anche dietro al sentimento dell'amore.

Sotto questo punto di vista l'amore è un sentimento, cioè un modo di porsi dell'essere umano di fronte a qualcosa di animato o non animato e va a ricoprire quell'istinto di cui sopra. E' una mistificazione, un mascheramento di un istinto del quale ci si vergognerebbe, ma del quale non si può fare a meno.

Questo, finchè l'uomo si comporta secondo i suoi istinti animali, ma quando lo vediamo dal lato spirituale, l'Amore assume un altro significato, ma inutile parlarne perchè è decisamente raro, rarissimo, trovarlo.

P.S.: naturalmente, si tratta di una visione personale. ;)

Buonanotte

La Legge è uguale per tutti, ma non tutti sono uguali per la Legge e non cercate la Legge Umana. Essa è statica ed imperfetta, cercate ciò che evolve e mai è uguale a sè stesso e ribolle del Bene e del Male

Offline NicolaGiordano

Re:Se la possessività non è Amore, chi ama a questo mondo?
« Risposta #4 il: Martedì 7 Aprile 2015, 17:49:05 »
A questo mondo tutti amano, tranne gli innamorati.
Quando il saggio indica La Luna il guitto spara...