Autore Topic: La gaiezza di Emily Dickinson  (Letto 1107 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
La gaiezza di Emily Dickinson
« il: Venerdì 23 Giugno 2017, 09:50:53 »
La gaiezza

"La gaiezza è una brezza
che ci solleva da terra
e ci depone altrove, in un luogo senza nome-
Non ci riporta indietro, ma dopo un certo tempo
ridiscendiamo sobri
e siamo un po' più nuovi
per quell'ora passata in una terra incantata -"

Emily Dickinson


di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline Loretta Zoppi

Re:La gaiezza di Emily Dickinson
« Risposta #1 il: Sabato 1 Luglio 2017, 12:46:57 »
Questa poetessa la incontrai per caso
ma forse nulla davvero giunge a noi
 senza un disegno, un fine atteso
un prima necessario sempre al poi.

Fu proprio un trasporto di gaiezza
e benché sconosciuta fossi a lei
ogni suo verso lei dono' qual brezza
che mi accolse.Perdutamente amai.

Ora di quel luogo tento il nome:
Attenta  Solitudine, Candida Armonia,
Ape che fiore sugge e fugge come
creatura sazia e certa di andar via.

Emily scrisse d'ogni cosa vite
Stupendamente tra le margherite.


Offline Loretta Zoppi

Re:La gaiezza di Emily Dickinson
« Risposta #2 il: Sabato 1 Luglio 2017, 16:04:14 »

Chi non ha trovato il Paradiso

Chi non ha trovato il Paradiso − quaggiù −
Lo mancherà lassù −
Perché gli Angeli prendono Casa
accanto alla nostra,
Ovunque ci spostiamo −


Emily Dickinson