Autore Topic: Tre spunti di-versi -148a Edizione  (Letto 3794 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Jo Kondelli Ghezzi

Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #15 il: Martedì 12 Dicembre 2017, 20:57:44 »
Slow

Chi va adagio va sul piano
e giocondamente strano
stringe in petto vecchie note
che separa e la sua dote
viene fuori all’improvviso
ed il tutto è condiviso.

Offline Jo Kondelli Ghezzi

Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #16 il: Martedì 12 Dicembre 2017, 20:58:28 »
Off time

Separa pure il tempo e lo dividi
il giorno immacolato delle idi
al suono della vita che separa
la nota sorda dalla nota rara
e adagio torna l’ora a ticchettare
sul pentagramma giusto per osare
giocondamente in la con un sol do
specchiandomi nel giorno che ti avrò.


Offline Ela Gentile

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 51
  • Sesso: Femmina
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #17 il: Martedì 12 Dicembre 2017, 21:52:45 »
La notte

Quando la notte
si separa dalle stelle,
come un harem di emozioni
infrange e stringe il cuore.

Adagio una lacrima scivola
e spegne i colori di un sorriso.

Offline Ela Gentile

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 51
  • Sesso: Femmina
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #18 il: Martedì 12 Dicembre 2017, 22:06:00 »
Ricami di luna

L’anima continua adagio
la ricerca di avvolgente pace
nell’aria…nel mare…
nell’oceano inarrestabile…
in crepuscoli ombrosi

Separa lacrime da ricordi
che turbano sogni,
e stringe tra le mani
illusioni che  graffiano
nei ricami della luna.




Offline Saverio Chiti

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 864
  • Sesso: Maschio
  • " C’è un vuoto nel mio giardino..."
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #19 il: Mercoledì 13 Dicembre 2017, 00:28:53 »

La notte ancora

La notte ancora mi separa da te...
Sveglio attendo l’alba
e la mente adagio nel tuo ricordo.
Stringe il tempo nell’attesa
che sulla mia schiena ripercorre
l'andirivieni di pensieri.
Fisso, sull’immagine di te,
contemplo la notte ancora
per poi ritrovarti, oh vita.

...lì dove ti avevo lasciato
neanche il sole fa più capolino...

Offline Pino Tota

Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #20 il: Mercoledì 13 Dicembre 2017, 15:18:47 »

RESPIRO DI UN NUOVO GIORNO

Ormai distante quel sorriso che la primavera
mi regalava adagio nel suo tenero ritmo
quando mi coricavo con lei al mio fianco.

La notte copre il suono che separa le ore,
nel silenzio e nella quiete attendo l'alba
di un altro giorno e una prossima speranza.

Ora il pensiero si stringe al di là del cuore
mi abbandono ai riflessi del nuovo sole
con il mare calmo e le ali di un gabbiano...



Offline Tonia La Gatta

Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #21 il: Mercoledì 13 Dicembre 2017, 17:04:18 »
A tarda età

Mi stringe il cuore
il tempo dell’amore
che adagio viene e va
a questa tarda età
e quando ci separa
non pensa mai alla tara.

Offline Tonia La Gatta

Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #22 il: Mercoledì 13 Dicembre 2017, 17:07:11 »
Separa l'arte

Separa l'arte e mettila da parte
adagio avanza ma sempre con costanza
la vita stringe e nera si dipinge
il resto paga e questa è la mia saga.


Offline Giuliano Esse

Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #23 il: Mercoledì 13 Dicembre 2017, 19:54:24 »
Tre spunti

Tre spunti senza adagio in calzamaglia
Richiamo che si stringe e cambia taglia
E si separa un attimo e poi raglia.

Separa il tuo passato dal futuro
Probabilmente in modo imperituro
Un giorno adagio e un altro giorno andante
Non dico ma di certo è irrilevante
Truccare la tua vita col sistema
Interno che si stringe senza tema.


Offline Giuliano Esse

Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #24 il: Mercoledì 13 Dicembre 2017, 19:55:41 »
Scrivere

Scriverò adagio ma con mano ferma
Canti invernali gelidi al tuo tatto
Racconti avari novelle da contatto
Incontri che la mente mia separa
Valendosi del netto e della tara
E appena stringe il tempo l'inventare
Rimango alla finestra a ciondolare
E torno dentro e fuori a recitare .


Offline Diego Bello

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 44
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #25 il: Mercoledì 13 Dicembre 2017, 20:52:52 »
Epifania

L’incedere separa
il cielo dall’abisso.
Negli occhi ti s’accorda
l’universo, che stringe
l’archetto sulle corde
dell’aurora. L’adagio
risuona il tuo sorriso
nel vento di rugiada
e il canto si fa coro
d’iberide sul muro.

Offline Mariasilvia

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 694
  • Sesso: Femmina
  • Sempre gli occhi fissano lontano una stella
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #26 il: Giovedì 14 Dicembre 2017, 13:46:15 »
Dicembre tra parole soffiate

Adagio adagio
spunta il sole tra rami spogli
come mani alzate al cielo.

Il buio si separa dalla notte
e l’alba delicata e tardiva
mostra il suo velo stagionale.

Un sogno che si chiama inverno
stringe il cuore che affonda dentro
vertiginose emozioni “natalizie”.


Mariasilvia

Offline Alessia Giuca

Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #27 il: Giovedì 14 Dicembre 2017, 15:15:49 »
Defibrillazione

Lo sfarfallìo,
non l’adagio,
che compie l’immagine
di un verso,
mi separa dal vacante,
mi stringe sazio.
La cintura a contenere
grasso di pensieri.
Frollatura di miocardio
a compensare.


Offline Giovanni Monopoli

Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #28 il: Giovedì 14 Dicembre 2017, 15:29:18 »
Frammenti di poesia

Adagio scivola il pennino
scorre col lieve tocco il foglio
lo stringe lieve una mano
mentre separa le parole
accarezzate dal vento dei sospiri.
Ispirate emozioni poste
dove l’animo cinge il momento
sono scorci di verità
impressi nell’intima volontà
d’un attimo ove il color prende


« Ultima modifica: Giovedì 14 Dicembre 2017, 20:50:52 da poeta per te zaza »

Offline Giovanni Monopoli

Re:Tre spunti di-versi -148a Edizione
« Risposta #29 il: Giovedì 14 Dicembre 2017, 15:35:53 »
Chiedere ancora

Un trillo di telefono
una chiamata sorta dal nulla
stringe la cornetta la gentile mano
mentre la musica risuona lontano.
Lentamente, si sposta con dolcezza
portandosi verso uno silente divano
prepara un cuscino in comoda presa
e adagio in trepida attesa pone
con rauca voce il chiedere ancora
ad un cuore che la separa tuttora.
« Ultima modifica: Giovedì 14 Dicembre 2017, 15:37:35 da Giovanni Monopoli »