Autore Topic: Poesia: cosa vuol dire?  (Letto 1441 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Elena Poldan

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 259
  • Sesso: Femmina
  • oceano in tempesta e nostalgia di purezza...
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Poesia: cosa vuol dire?
« il: Domenica 24 Giugno 2018, 10:23:39 »
Ancora c'è chi pensa che fare poesia sia mettere insieme delle parole, cercare la rimetta, creare una brutta filastrocca...🤔😣
Elena

"Abbraccio il sole anche di notte, ho fra le dita polvere di stelle, sotto i piedi sabbia bagnata e due piccole ali nascoste fra i pensieri"

Offline Antonio Biancolillo

Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #1 il: Domenica 24 Giugno 2018, 18:49:30 »
Hai proprio ragione Elena...
hai perfettamente ragione con la tua acuta riflessione.

Buona serata.


Offline Elena Poldan

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 259
  • Sesso: Femmina
  • oceano in tempesta e nostalgia di purezza...
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #2 il: Domenica 24 Giugno 2018, 22:56:15 »
Non essendo un sito di astrofisica, ma di poesia, di poesia si parla!
Il mio intervento non aveva la pretesa di essere un'acuta riflessione, ma era solo una constatazione dopo una mattinata passata a leggere poesie nel sito.
 Forse si dovrebbero censurare i testi che non rientrano minimamente in questa categoria o con errori ortografici scandalosi, dal contenuto pornografico (non erotico!) o banale e ridicolo, in un sito di poesia! Forse bisognerebbe mettere dei paletti, se si vuole elevare il tono.
Mi dispiace signore, che il mio intervento l'abbia annoiata, ma forse, bisognerebbe farsi delle domande, darsi delle risposte, a meno che non si sia contenti di questo stato di cose.

Pochi i miei interventi in questo forum e viste le risposte saranno sempre meno.
Saluti e grazie sempre, soprattutto per l'acuta comprensione di ciò che ho scritto.
« Ultima modifica: Domenica 24 Giugno 2018, 22:59:52 da Elena Poldan »
Elena

"Abbraccio il sole anche di notte, ho fra le dita polvere di stelle, sotto i piedi sabbia bagnata e due piccole ali nascoste fra i pensieri"

Offline Wilobi

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 103
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #3 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 00:08:06 »
Già era per strada, gli ultimi interventi mi hanno regalato il titolo ...

OLTRE L'ACUTO

... E non ci piove,
tant'è  foglio  resta  deserto
- per chi rimetta ciò che non fila e stronca -
d'arsura il sentimento tacque, ma langue
il saper del sasso  gettato in ritratta mano
anche per giungere a dunque certo:
ci venga questo parere dato ché l'incerto
più non residui e danti poca causa
accellerino di botto riempiendosi di gloria
mai resa vana da flottiglia di  non vuote parole.

Quindi chi sa, dica
dove poesia trovi prestigio:
qual desiderio assolva
quale assonanza oltre la dissolvenza
quale figura oltre quella meschina
qual punto di vista, sia giusto
quale miscuglio riempia lo spazio
qual'osso appartenga ai mori
quale morto deve morire
per non vivere su spalle altrui ...

Al lato pratico
quali siano i carismi
di una valida  poesia,
votata a maggioranza
che in democrazia
- quella vera -
la mano ...
è pressoché incollata al sasso.

Offline Elena Poldan

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 259
  • Sesso: Femmina
  • oceano in tempesta e nostalgia di purezza...
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #4 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 07:19:59 »
Per curiosità, sono andata a girovagare un po' per il sito, a leggere altre poesie, di.... autori... e ho trovato... tante risposte.
Continuate a scrivere pornografia, basta a andare a capo ogni quattro, cinque parole. :-X
Elena

"Abbraccio il sole anche di notte, ho fra le dita polvere di stelle, sotto i piedi sabbia bagnata e due piccole ali nascoste fra i pensieri"

Offline Saverio Chiti

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 860
  • Sesso: Maschio
  • " C’è un vuoto nel mio giardino..."
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #5 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 08:15:20 »
Per curiosità, sono andata a girovagare un po' per il sito, a leggere altre poesie, di.... autori... e ho trovato... tante risposte.
Continuate a scrivere pornografia, basta a andare a capo ogni quattro, cinque parole. :-X

Con l'attuale media di commenti e pubblicazioni
Credo non serva fare tanto i censori...
"Né rimarrà solo uno!"
Speriamo sia fra quelli che hanno metrica e scrivono in "corretto" italiano!

C'è -disamore- converrebbe chiedersi il perché...

...lì dove ti avevo lasciato
neanche il sole fa più capolino...

Offline Rossi Alessio

  • Cancellati
  • Autore
  • *
  • Post: 89
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #6 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 10:52:53 »
Buongiorno, condivido le parole dell'Autrice Elena e dell'Autore Saverio.
Purtroppo di cose oscene (e non solo perché pornografiche piuttosto che erotiche) se ne leggono fin troppe...
Credo che la poesia, come ogni forma d'arte, richieda anni di impegno e sperimentazione per poter creare un testo degno del nome poesia, non nego comunque la variabile talento naturale, che va comunque, in ogni caso, coltivata. Purtroppo alla domanda: vi considerati poeti? La stragrande maggioranza degli autori risponde che qui siamo tutti dilettanti e che i veri poeti non esistono più. Parecchi hanno senz'altro ragione, altri peccano di modestia... Però in ogni caso guai a scrivere sotto una "poesia" che è un testo banale e infarcito di errori, oppure che usa la rima in un modo talmente stucchevole da far scansare lo sguardo dopo pochi versi. In quel caso siamo tutti poeti e tutto è concesso, perché la poesia è anima e cuore ( come il famoso ristorante del litorale romano...).
Giusto che tutti scrivano, ma prima di pubblicare quantomeno rileggano il testo, perché leggere "un'altro" o "sole" invece che "Sole" da persone che hanno pubblicato decine di poesie mi lascia perplesso e amareggiato.
Ribadisco che la poesia è arte che richiede impegno e dedizione, nonché una certa predisposizione. Chi diventa violinista di fama internazionale è perché ha talento e si è esercitato per anni, gli altri potranno suonare alle sagre di paese o in qualche locale, ma niente di più.
Possono scrivere tutti quindi? Certo che sì, ma accettando anche critiche e magari evitando di pubblicare per il gusto di farlo, ogni santo giorno.
Nessuno qui è poeta? Falso, penso proprio ce ne siano diversi.
Siamo tutti poeti? Per fortuna no (è un po' come dire che se uno sa fare un ciambellone è pasticcere).
Per rispondere a Saverio, che le pubblicazioni e gli autori attivi siano diminuiti é evidente, così come altre cose che ho provato a far notare in un altro topic.
Tutto ciò che ho scritto è ovviamente un pensiero personale, condivisibile o meno.






Offline Demetrio Amaddeo

Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #7 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 14:24:17 »
La penso diversamente...
Tutto cammina a pari passo con il periodo in cui viviamo e questo lo considero un periodo dove si parla poco, si comunica poco se non tramite i Social...ed ecco che diventiamo tutti poeti...ma in effetti siamo persone che vogliono comunicare uno stato d'animo...Il sito lo considero una palestra, un punto di incontro, un vomitatoio, un posto dove si incontrano anime, persone sensibili, gente comune che ha voglia di esternare e comunicare e per questo ringrazio chi ci dà questa opportunità... poi da questo potrebbe nascere un poeta...Come nel calcio, esiste il dilettante e il campione, il giocatore e l'astro nascente ma tutti calcano un campo di gioco...Tutti vogliono partecipare
Per quanto riguarda gli errori ortografici mi sembra ci sia un comitato di lettura e una redazione, invece di censurare e basta potrebbero intervenire nelle correzioni magari con messaggi privati...Tutti siamo cresciuti e migliorati quindi spazio a chi si cimenta da poco...
Per quanto riguarda la pornografia non mi esprimo perché giudico la poesia un libero sfogo fino all'estremo dei propri pensieri ma questo è solo un parere personale e la Redazione nonché i proprietari del sito hanno i loro paletti e credo li applicano anche troppo bene...almeno nei miei confronti...sugli altri non saprei. ..
E comunque mi sa che qualcuno pecca di presunzione...Se qualcuno si sente vero poeta che ci fa qui?

Offline Rossi Alessio

  • Cancellati
  • Autore
  • *
  • Post: 89
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #8 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 14:51:08 »
Buonasera Demetrio, provo a risponderle. Mi soffermeró sulla domanda "Chi pensa di essere poeta che ci fa qui?"
Cercando di generalizzare senza prendere come esempio né me stesso né qualunque altro autore del sito, credo che semplicemente sia un posto come un altro per pubblicare (fatto magari anche meglio di altri) e rendere leggibili grazie all'uso di internet le proprie poesie a un maggior numero di lettori, che sempre magari non comprerebbero mai un libro di poesia ma 2 minuti a leggerne una gratis li spendono. Inoltre pubblicare in questo sito non esclude il fatto di pubblicare anche su altri, sui social, su blog, l'aver pubblicato libri, vinto concorsi e magari anche essere piuttosto conosciuti in questo particolare ambito letterario. Il fatto di pubblicare sul sito Scrivere può voler dire tutto e niente, ma certamente non fa la differenza tra essere o meno un poeta. Ribadisco che il mio pensiero può non essere condiviso, ma ho provato a risponderle con un ragionamento che mi sembra piuttosto solido.

Offline Demetrio Amaddeo

Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #9 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 15:11:04 »
Alessio la mia domanda finale era con una velata polemica
Certamente che questo è un posto come un altro dove si può fare poesia ma io ho un maledetto vizio di paragonare parecchie cose al calcio...
io gestisco una squadra di calcio amatoriale e molte volte entrano a fare parte persone più giovani e che hanno smesso di giocare da poco al calcio...bene queste persone invece di dare un apporto positivo migliorandoci, dall'alto del proprio Ego non solo ci penalizzano ma non ci fanno fare il salto di qualità...per questo li allontano
Saluti

Offline Elena Poldan

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 259
  • Sesso: Femmina
  • oceano in tempesta e nostalgia di purezza...
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #10 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 15:27:51 »
Sottoscrivo ogni parola di Alessio Rossi.
Quanto al calciatore, il paragone, mi scusi, ma nn regge.
Qui nessuno si sente un poeta, anche se magari lo è senza esserne consapevole. Chiarisco subito, prima di venire accusata di presunzione, che non mi riferisco alla sottoscritta.
Ben vengano innovazione e slanci di personalità! Qui non si sta certo dicendo di tornare alla metrica classica, ormai superata da tempo, che comunque qui nessuno si arroga il diritto di disprezzare, e che qui nessuno saprebbe minimamente destreggiare.😉
Solo, sarebbe gradita cosa non inciampare durante la lettura in grossolani errori o in rimette da primaria o in strutture pruriginose, non perché sia una bigotta, ma perché se entro in un sito di poesia, mi aspetto di leggere poesia o qualcosa che vi assomigli🙂.
Mi piace molto trovare qualche autore che mi colpisce per la sua estrosità, è capitato, capita... ma quella mattina ero stata particolarmente sfortunata.
« Ultima modifica: Lunedì 25 Giugno 2018, 15:36:12 da Elena Poldan »
Elena

"Abbraccio il sole anche di notte, ho fra le dita polvere di stelle, sotto i piedi sabbia bagnata e due piccole ali nascoste fra i pensieri"

Offline Saverio Chiti

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 860
  • Sesso: Maschio
  • " C’è un vuoto nel mio giardino..."
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #11 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 16:14:10 »
Con l'attuale media di commenti e pubblicazioni
Credo non serva fare tanto i censori...
"Né rimarrà solo uno!"
Speriamo sia fra quelli che hanno metrica e scrivono in "corretto" italiano!

C'è -disamore- converrebbe chiedersi il perché...

Ribadisco il mio concetto, e forse vado leggermente fuori tema...
Credo proprio che se si continua così,
Veramente ne rimarranno pochi!
In questi giorni ho fatto caso alle pubblicazioni, e ai commenti...
Sempre meno persone hanno voglia di pubblicare o commentare...
Come mai? ... verrebbe da chiedersi...
Credo sia la prima analisi da fare...
Poi certamente, la "bontà" degli scritti!
E che a nessuno venga in mente che dici tutto ciò per astio e chissà cosa...
La mia è una considerazione d'amore verso Scrivere.
...lì dove ti avevo lasciato
neanche il sole fa più capolino...

Offline Wilobi

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 103
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #12 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 16:26:31 »
Stringendo il cerchio si perde consenso e la partecipazione mai è stata fuorilegge, infatti ... ha sempre ragione.  A chi giova un gotha poetico? 
Certo che sì, sarebbe bello uno spazio dove la lettura non venga  disillusa, dove sai per certo che quello è il meglio ... dove imparare.  Ma chi ad insegnare?
Chi ha titolo nobiliare, il laureato in poesia, il senatore a vita, chi compra e vende titoli, chi si vende al miglior offrente  ... sempre e comunque d'umana ed imperfetta scelta! 
Però ci provo con un'idea (già  in altri modi, tempi e spazi segnalata):
previa l'attuale censura, il sito potrebbe  pubblicare nell'anonimato (assoluto), manina verde a destra, rossa a sinistra, spazio commenti e messaggi. 
Successivamente un tempo prestabilito (dove tutti sono comunque letti ... e umanamente valutati), riportando tot manine rosse si dovrebbe esser posti nella condizione di scelta tra cancellare la propria opera o annetterla all'eventuale area riservata/Portfolio.  Onorati invece da tot manine verdi si entra o si va verso il gotha poetico.  Nell'assenza di manine l'opera  invece verrebbe riversata nello spazio attuale senza più l'anonimato.   Dove ben pochi Poeti certamente si verrebbero a trovare ...
Chiaramente le preferenze, o meno, si dovrebbero diversificare nel votante: dopo il primo voto, per lo stesso tipo (positivo-verde o negativo-rosso), dovranno passare tot pubblicazioni di quell'autore per esser nuovamente valido, giusto a cercar di evitare rossi e verdi furbetti.
Dai campi con due sassi per porta, al dilettantismo e oltre ... verso la luna (si dice) o coi piedi per terra. Avrei voluto parlar di calcio ma il pallone, noto che or ora,  mi è stato tolto di mano.
« Ultima modifica: Lunedì 25 Giugno 2018, 16:30:01 da Wilobi »

Offline Demetrio Amaddeo

Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #13 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 17:19:40 »
Ma perchè c'è questa esasperata voglia di essere valutati?
non basta scrivere, scrivere, scrivere, scrivere senza che nessuno si occupi del nostro merito o demerito?
non basta pubblicare per suscitare nel lettore un senso di curiosità, di pensiero, di emozione?
Mi sa che ci stiamo prendendo troppo sul serio...
troppi concorsi di poesia, troppi trofei e nessuna verità!

Offline Wilobi

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 103
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesia: cosa vuol dire?
« Risposta #14 il: Lunedì 25 Giugno 2018, 21:53:35 »
Mi sono sbagliato,
meglio se mi riprendo il pallone
torniamo a giocare va ...