Autore Topic: Commenti alle poesie  (Letto 23299 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Lorenzo De Vanne

  • Visitatore
Re: Commenti alle poesie
« Risposta #15 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 09:44:57 »
cara Zima...hai centrato il problena egregiamente..anche se dal tuo punto di vista......
ed è vero che il commento è necessario alla poesia e ancor di più all'autore...


quello che hai detto...come impressioni da te rilevate, deve essere tenuto conto...anche da Luigi...che non credo che abbia fatto bene ad imporre cosi in modo perentorio la cosa..
Lui...è il proprietario del sito...e la redazione gestisce la sua linea..
e spesso ce lo ricorda, acnhe con operazioni come queste...

io penso che sia stato esagerata questa posizione...
comnveniva discutere prima..
perchè come succedeva a scuola   !!!!! tutti devono pagare per qualche imbecille..

non è giusto...NON é GIUSTO...

io ancora non sono andato a leggere la finestra di impegno...ma sicuramente da quello che ho capito...anche IO...non prenderò il "visto" di commentatore...
leggerò quello che voglio...e se poi devo commentare lo farò in privato liberamente...o ritrovando le varie poesie nei blog di appartenenza..

mi reputo abbastanza grande..abbastanza maturo...di avere fatto gia tanti esami nella mia vita, di avere i titoli(scusate la presunzione)...per non ritenermi di dovermi ancora una volta prestare a questa operazione burocratica...e di poter scegliere la mia libertà...
certo se la storia del sito dovrà essere questa...!!!!
non la vedo bene....

invito ancora una volta Luigi a rivedere la cosa e a sospendere i commenti per un certo periodo e confrontarci...

poi approfitto per chiedere alla redazione/Luigi...che venga sintetizzato "il progetto sito scrivere" ovvero capire quale siano gli obiettivi, gli strumenti, le regole...
comincia a girarmi la testa...e vorrei capire finalmente dove sono finito...
sei in un salotto di poesia....o ad una scuola "gesuita" di "regole per un avvio alla poesia"....

in attesa di confronto dialettico
Lorenzo

Lorenzo De Vanne

  • Visitatore
Re: Commenti alle poesie
« Risposta #16 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 10:21:04 »
permetteti un ulteriore "attaché" al discorso appena fatto...

sento troppo silenzio...intorno a me...e vorrei permettermi di chiamare nella discussione la Ely, con cui tantevolte mi sono confrontato in questo forum...per sentire le sue ragioni...tenuto conto la mia convinta idea che lei ama la poesia e il sito più di tutti noi messi insieme....tenuto conto che è la maggiore rappresentante della redazione...che IO ho chiamato nel banco degli imputati, tenuto conto che non posso pensare che lei possa accettare questo continuo regolamentare..."scolastico"...

vorrei una sua opinione pubblica...
chiedo troppo?
scusate
Lorenzo

Offline Luigi

Re: Commenti alle poesie
« Risposta #17 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 12:06:38 »
Rispondo in modo sparso, cercate di collegare voi le risposte ai relativi post, non ne volevo fare 10 separate.

Vivacità, emozioni, creatività... tutto può essere messo nei commenti anche adesso, solo che si chiede di non fare dei commenti tipo:
"Ehi, Pietro, sei il mago delle poesie, ma che hai bevuto stasera?"
oppure
"Grazie della dedica. Le tue parole sono sempre un sorso di acqua fresca per me!"
che non sono commenti, ma sms spediti gratis tramite il sito invece di spendere 12 centesimi sul proprio cellulare.
Si chiede solo di parlare della poesie e non del poeta, ciò non toglie osservazioni sul modo di scrivere la/le poesie del poeta. Solo non scrivete "Sei il maestro delle poesie brevi, ancora una volta hai colpito nel segno", ma usate gli sms. Si può scrivere "Una poesia che in pochi versi sa rendere un'immagine come la luce di un lampo, accecante."

Solo commenti positivi e buoni? Ma non fatemi ridere. Chi vi impedisce di scrivere "Una poesia incapace di rendere una qualsiasi immagine, totalmente incomprensibile ed inutile" invece di "Lillo, qui hai toppato, mi piacevi di più prima"?

Non vi nascondete dietro un dito. Potete scrivere commenti positivi e negativi, potete scrivere commenti creativi, sensibili, attenti, innovativi... solo che bisogna evitare la tentazione di pensare al commento come ad un sms verso l'autore. Perché questo era diventato il commento: un semplice sms.

Ecco, si tratta di usare lo strumento commenti secondo quello che è. Un tram va usato come un tram, una macchina come una macchina ed una jeep come una jeep. Purtroppo le nostre città sono piene di jeep usate come macchine. Ma provate a parcheggiare la macchina sulla scalinata del Duomo e poi dite "lei sta cercando di tarpare la  mia libertà di espressione automobilistica" al vigile che chiama il carro attrezzi.
Ogni forma di espressione ha le sue regole di utilizzo, e qui sono stato costretto a doverle precisare a causa di molti (non pochi, ma molti) che volevano solo risparmiare sms sulla bolletta del proprio cellulare.
Ma siete voi che date contenuto e personalità al commento. Se avete contenuto e personalità, creatività ed emozione, lo potete fare benissimo. Le regole vi chiedono di rivolgersi ai lettori, ad esempio, e di centrare il commento sulla poesia, non di usare solo i tasti dispari della tastiera! Si tratta solo di metterci un po' più di attenzione e di non cedere alla tentazione istintiva di scrivere un sms all'autore.
Se quello che volete dire nel commento è così creativo e importante che lo volete tutelare protestando contro la mia decisione, senza dubbio varrà anche la pena di un maggiore sforzo cerebrale per trasformarlo da sms a testo che possa essere di aiuto e contributo agli altri lettori. Valorizzate quello che pensate.

I commenti devono essere un motivo per il quale un poeta pubblica nel sito ed un motivo per cui un lettore legge il sito. Il loro scopo non è solo di essere di semplice gratificazione a chi commenta od a chi riceve. Il commento deve valorizzare il pensiero di chi commenta, non mortificarlo. Ed è mortificato qualsiasi commento se quello vicino è una battuta di osteria.
« Ultima modifica: Mercoledì 26 Settembre 2007, 12:14:40 da Luigi Webmaster »

Lorenzo De Vanne

  • Visitatore
Re: Commenti alle poesie
« Risposta #18 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 12:39:30 »
caro Luigi,ancosa una volta dico che hai ragione sui commenti...che il commento è preso spesso come mezzo di comunicazione extra poesia...e che il tuo imperativo nel dare una sferzata sia giusta è senza dubbio ragionevole....
ma...
ma la faccenda è più sottile di quanto tu possa farci credere, però..
se manca una cultura di commento...c'è bisogno di crearla...
come c'è bisogno di capire (per molti) la natura del sito e della pubblicazione della poesia...
il tuo "bollino" al commento però non posso accettarlo...
sei stato troppo tempestivo...e rigoroso...anche se tutto mi fa un pò sorridere..

il tuo ultimo intervento sarebbe stato l'ideale come primo intervento della tavola rotonda che ci avrebbe potuto vedere coinvolti..e che il passo opportuno sarebbe stato quello di sospendere i commenti..sine die....per avere così l'opportunità di riflettere meglio e di confrontarci meglio...
(segue)
« Ultima modifica: Mercoledì 26 Settembre 2007, 12:47:38 da Lorenzo »

Lorenzo De Vanne

  • Visitatore
Re: Commenti alle poesie
« Risposta #19 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 12:40:45 »
(seguito)



io sono d'accordo con il tuo argomento, ma contesto l'azione....

non è la prima volta che si parla di commenti...
ma si stenta a fare quel passo opportuno....

io credo che poteva starci dopo un periodo di pausa e di riflessione una qualche idea nuova per rendere il commentario più dinamico...

ora non so...mi sembra di sentirmi un pò stretto...

mi sono letto il tuo "avviso ai navigatori di commenti"..purtroppo confermo quello detto...prima....non chiederò il visto...
rinuncio a commentare..lo farò privatamente....o in altra sede...
ormai con questo sistema il commento ha perduto di spontaneità..


peccato tutto questo...
ti chiedo di recedere sulla tua decisione...è quella più scolasticamente inferiore...

inoltre mi meraviglio del silenzio della redazione, che presumo abbia una testa pensante propria indipendentemente della tua voce ufficiale...

e mi meraviglio della non risposta al mio invito di opinione della Ely...
è volontaria o forzata?...

non è un bel convivere...
è un vivere in modo disordinato ...

così non và...proprio no....


Lorenzo






Offline Zima

Re: Commenti alle poesie
« Risposta #20 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 12:48:31 »
Citazione
Il commento deve riguardare la poesia, non l'autore, quindi evita osservazioni o apprezzamenti sull'autore. Per eventuali scritti critici c'è l'area critica del forum a disposizione.

1.se mi si dice che il commento riguarda la poesia e non l'autore, io capisco che non posso parlare della sua poetica o della sua evoluzione

2.quali sono gli "eventuali scritti critici"? e qual è l'area critica del forum?...è stata chiusa e non si può postare (non è detto che lo farei...ma cmq non si può utilizzarre!)

Citazione
Il commento non è un messaggio per l'autore, quindi evita saluti, complimenti, congratulazioni, richieste, battute, dichiarazioni di amicizia... per queste esternazioni c'è la bacheca.

Il commento non è rivolto all'autore, ma agli altri lettori, quindi non scrivere direttamente rivolto all'autore, ma scrivi agli altri lettori! Se vuoi scrivere all'autore, mandagli un messaggio di mail.

che il commento non è un sms era stato già chiarito in precedenza, sappiamo tutti o dovremmo saperlo che scrivere "ciao come stai" o "TVB" non solo non è consentito, ma nn è consono...

a questo punto credo di non aver capito a cosa serve il commento... o forse semplicemente non lo condivido pienamente (ed è x qst che deciderò se fare o non fare commenti). il commento serve ad esprimere il nostro punto di vista sulla poesia, che sia positivo o negativo, ma più che rivolgerci al lettore bisognerebbe interloquire con l'autore in modo da confrontarci e crescere insieme...
sarà che se leggo un regolamento allora lo seguo alla lettera ed in questo sono poco flessibile...
o sarà che forse non so leggere...

in ogni caso Io (e parlo di me xkè non posso farlo per gli altri) non mi nascondo dietro nessun dito, riporto solo le mie impressioni e che la cosa mi provoca frustrazione, pur non avendo mai scritto "bella ciao!" in un commento.
"proverò a spaccare
meridiane di silenzio,
come ghiaccio
sui mattoni della piazza
e sotto i nostri piedi"
r.d.

Offline Simona Scudeller

Re: Commenti alle poesie
« Risposta #21 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 12:51:02 »
Citazione
I commenti devono essere un motivo per il quale un poeta pubblica nel sito ed un motivo per cui un lettore legge il sito. Il loro scopo non è solo di essere di semplice gratificazione a chi commenta od a chi riceve. Il commento deve valorizzare il pensiero di chi commenta, non mortificarlo. Ed è mortificato qualsiasi commento se quello vicino è una battuta di osteria.

Il commento deve essere un'analisi, un apprezzamento ed una crescita per chi lo riceve e per chi lo fa! Se dopo quanto detto ci scappa un complimento personale all'autore ci può stare!

La sosta è un provvedimento giusto per l'andazzo generale, ma limitare la totalità dei commentatori/autori è eccessivo.
Per chi, come me, commenta poco, non per incapacità, ma per onestà diventa difficile approcciarsi ad una poesia.
Quello che manca o è mancato forse è l'educazione al commento, forse per la troppa fiducia nell'umano agire!
Di recente ho letto un articolo dove veniva riportata la ntizia che negli U.S.A nelle avvertenze di alcuni prodotti ci sono istruzioni del tipo" L'acido muriatico non è un digestivo"!
Fatevi voi due conti...
non si mente con la pelle

Offline Elisabetta Randazzo

Re: Commenti alle poesie
« Risposta #22 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 12:52:16 »
(seguito)



io sono d'accordo con il tuo argomento, ma contesto l'azione....

non è la prima volta che si parla di commenti...
ma si stenta a fare quel passo opportuno....

io credo che poteva starci dopo un periodo di pausa e di riflessione una qualche idea nuova per rendere il commentario più dinamico...

ora non so...mi sembra di sentirmi un pò stretto...

mi sono letto il tuo "avviso ai navigatori di commenti"..purtroppo confermo quello detto...prima....non chiederò il visto...
rinuncio a commentare..lo farò privatamente....o in altra sede...
ormai con questo sistema il commento ha perduto di spontaneità..


peccato tutto questo...
ti chiedo di recedere sulla tua decisione...è quella più scolasticamente inferiore...

inoltre mi meraviglio del silenzio della redazione, che presumo abbia una testa pensante propria indipendentemente della tua voce ufficiale...

e mi meraviglio della non risposta al mio invito di opinione della Ely...
è volontaria o forzata?...

non è un bel convivere...
è un vivere in modo disordinato ...

così non và...proprio no....


Lorenzo







Per adesso sto sorridendo alle provocazioni sottili che stanno facendo...in vari topic ;) tranquillo che risponderò

Elisabetta
« Ultima modifica: Mercoledì 26 Settembre 2007, 13:50:33 da Elisabetta Randazzo »
"La poesia non è un modo di esprimere un'opinione. E' un canto che sale da una ferita sanguinante o da labbra sorridenti."
Kahlil Gibran

Offline Sempregio

Re: Commenti alle poesie
« Risposta #23 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 12:58:47 »
Sono stati scritti fiumi di parole su questo argomento... eppure vedo o meglio leggo che i punti su cui si concorda non sono moltissimi.

Luigi comprendo il tuo punto di vista, ci mancherebbe (ti parlo da utente ripreso per i saluti affettivi che lasciavo) quello che vorrei sottolineare è il fatto che la sottoscrizione per l'abilitazione ai commenti mi sembra molto rigida e tassativa, che non stimola a commentare, e credimi come membro di Redazione di un collettivo di Poesia, so quanto sia importante il valore di un commento.... la rigidità rischia di  fare deserto e quest' ultimo mio pensiero va a Lorenzo, chiudere anche se temporaneamente la possibilità di lasciare i commenti credo che sia controproducente per un collettivo di poesia che vede nei commenti parte dell'attività del sito stesso.

Io credo che occorrerebbe essere più tolleranti... è solo ... il mio pensiero
Gio

Lorenzo De Vanne

  • Visitatore
Re: Commenti alle poesie
« Risposta #24 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 13:34:22 »
un commento.... la rigidità rischia di  fare deserto e quest' ultimo mio pensiero va a Lorenzo, chiudere anche se temporaneamente la possibilità di lasciare i commenti credo che sia controproducente per un collettivo di poesia che vede nei commenti parte dell'attività del sito stesso.

cara Giò....è chiaro che la mia proposta serve solo per rimettere in fila i pensieri...sia quelli di Luigi, sia quella della redazione, sia quelli nostri.....era un momento di pausa riflessiva...e nello stessa manniera con una tavola rotonda parlare tra di noi e con la redazione sul "commento:come Scrivere intende"

accettare il "bollino" dei commenti...non ci sta proprio...
secondo me...chiaro...

il commento deve essere spontaneità...deve essere nel suo insieme pieno di cose diverse, verso la poesia...verso l'autore...verso la poetica dell'autore....

qualcuno ha ecceduto...allora bacchettiamo chi lo ha fatto..
ma ridiamo il commento al lettore...

atrimenti...un commento "scatolato"....è inutile averlo..

Offline Il Crudo

  • Autore
  • *
  • Post: 195
  • Sesso: Maschio
  • è uno sporco lavoro, ma qualcuno dovrà pur farlo.
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Commenti alle poesie
« Risposta #25 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 14:16:22 »
C'è un intervento che mi sento di sottoscrivere in pieno, ed è quello di Come Foglie.

Sono certo della buona fede del webmaster nel voler migliorare ed innalzare il livello del sito, ma tuttavia i commenti che lui cita ad esempio di cosa non va fatto (tipo: i commenti rivolti all'autore) non li trovo affatto fuori luogo in un sito letterario.

Già in passato ho fato notare come questi decaloghi ormai presenti su ogni aspetto del sito stavano annichilendo la creatività degli autori e dei lettori.

Scrivere non è come timbrare un cartellino o tirare la catena del cesso.
Andare fuori dal seminato è l'essenza dell'arte in ogni suo aspetto.
Lo scrittore non è un ligio burocrate che prima di creare un'opera si va a leggere il regolamento.

Per quanto probabilmente nessuno ne abbia sentito la mancanza, questo "nuovo corso" del sito mi ha tolto la voglia di parteciparvi, ha eliminato alcuni degli aspetti più divertenti consistenti nello scambio di opinioni, a volte anche ironiche, mordaci o sarcastiche.

Io non proporrei alcuna nuova regola, se non un ritorno all'origine, ovvero l'abolizione delle regole riguardanti i commenti (tranne ovviamente che per offese e volgarità.

So long,

Il Crudo


Offline Sempregio

Re: Commenti alle poesie
« Risposta #26 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 14:23:15 »
Lorenzo la tua affermazione su come articolare un commento mi trova pienamente daccordo... spontaneità in primis... ma credimi attraverso le linee guida di Luigi si viene a perdere questa spontaneità almeno secondo il mio punto di vista


alexandra

  • Visitatore
Re: Commenti alle poesie
« Risposta #27 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 14:41:38 »
In punta di piedi se volete vi dico pure la mia...
non riesco a stare in silenzio quando si toccano agomenti vitali per il sito e tutti dovrebbero esprimere la mia propria opinione...

Non sono d'accordo ovviamente! quando circa 1 anno fa sono approdata su questo sito, la cosa che mi ha colpito sono stati i commenti, a volte familiari, altri ironici, divertenti perfino sarcastici, se ne potevano inserire anche più di uno e non avevavo righe da rispettare...

ecco la libertà di espressione della quale ognuno avrebbe bisogno!

perchè va bene limitare il numero di msg, ma non limitare il numero delle righe, perchè è contraddittorio se si esige un commento articolato e congruo alla poesia... porre limiti non ha senso! proprio l'altro giorno un autore ha continuato il commento ad un mio testo in privato... ma allora che senso ha?

se poi vogliamo aggiungere il fatto che nella vita reale gia ci sono così' tante regole perchè rendere pesante anche il soggiorno in un sito che ricordo dovrebbe essere una rilassante sede di confronto... e se qui e lì c'è qualche messaggino non proprio pertinente non fa niente, l'importante è che non sia mai volgare o offensivo!

Non credo mi abiliterò al commento, non condivido tale presa di posizione soprattutto non visionata dagli utenti e subito messa in atto.

Offline Il Crudo

  • Autore
  • *
  • Post: 195
  • Sesso: Maschio
  • è uno sporco lavoro, ma qualcuno dovrà pur farlo.
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Commenti alle poesie
« Risposta #28 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 14:51:08 »
Commento libero dunque.

E sotto a chi tocca!

So long,
Il Crudo.

Offline Elisabetta Randazzo

Re: Commenti alle poesie
« Risposta #29 il: Mercoledì 26 Settembre 2007, 14:55:39 »
Ma signori miei! Mi fate sorridere. State parlando di un argomento che non esiste. Il problema non sono i commenti, ciò che ha fatto scaturire questa discussione è il primo post del Web Master che in questo modo ha voluto smorzare subito gli entusiasmi dell'incontro di Ischia. Non ne so la ragione ovviamente, ma, come lui stesso dice, non nascondiamoci dietro un dito...
Sembrava proprio che fosse lì ad aspettare il minimo cavillo.
Se poi vogliamo parlare di commenti facciamolo pure ma non facciamoci prendere in giro...

Informati con Maria prima di buttare sentenze
"La poesia non è un modo di esprimere un'opinione. E' un canto che sale da una ferita sanguinante o da labbra sorridenti."
Kahlil Gibran