Autore Topic: A chi di dovere  (Letto 2682 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Proserpine

  • Visitatore
A chi di dovere
« il: Venerdì 19 Ottobre 2007, 14:08:37 »
Trovavo simpatico, se non conveniente per l’immediato riscontro, che chi pubblica, avesse accesso alla bacheca per ringraziare gli autori dei commenti alla propria opera. Allora io, che non amo contattare le persone in privato, ho uno spazio pubblico a disposizione dove poter manifestare riconoscenza per l’attenzione prestatami e/o replicare al fine di un percorso costruttivo comune?


Cordialmente grazie :) P.

Offline Zima

Re: A chi di dovere
« Risposta #1 il: Venerdì 19 Ottobre 2007, 22:30:44 »
per Proserpine:

non ho ben capito cosa vuoi dire, cioè se non riesci più a rispondere in bacheca o se vorresti avere uno spazio più ampio per poter rispondere ai tuoi "commentatori"... nel secondo caso ti dico subito che per ogni poesia c'è a disposizione uno spazio di 500 caratteri che è la "nota dell'autore" alla quale puoi facilmente accedere cliccando sulla matitina che compare accanto alle tue poesie e andando nelle impostazioni avanzate.questa ti serve se vuoi aggiungere qualcosa che ne aiuti la comprensione. invece, ad un mese della pubblicazione di ciascuna poesia la puoi "discutere", ovvero fare una considerazione sulla poesia o sui commenti ricevuti.

per Tina:

non so a chi hai posto questa domanda...comunque credo di poterti rispondere anche io...
il commento di Totto alla poesia di cui parli, dopo tua segnalazione è stato spostato in bacheca perchè, come hai fatto notare, non si può considerare tale. è ovvio che le regole sui commenti, come per qualunque altra cosa, valgono per tutti, ma è anche facile, e di questo dovete scusarci e avere un po' di pazienza, che un commento a volte scappi alla nostra attenzione...impossibile controllarli tutti, vorrebbe dire leggere e rileggere mille volte al giorno le stesse poesie, ed è per questo che si chiede la vostra collaborazione nel non inserire commenti sms o poesie inadeguate o nomi di persona nel corpo e nel titolo dei testi (xkè sn contro le legge della privacy), e in buona sostanza di attenersi alle regole...

spero di essere stata chiara ed esauriente...

buona serata a tutti
« Ultima modifica: Venerdì 19 Ottobre 2007, 22:36:51 da Zima »
"proverò a spaccare
meridiane di silenzio,
come ghiaccio
sui mattoni della piazza
e sotto i nostri piedi"
r.d.

Proserpine

  • Visitatore
Re: A chi di dovere
« Risposta #2 il: Sabato 20 Ottobre 2007, 08:28:10 »
per Proserpine:

non ho ben capito cosa vuoi dire, cioè se non riesci più a rispondere in bacheca o se vorresti avere uno spazio più ampio per poter rispondere ai tuoi "commentatori"...

nel secondo caso ti dico subito che per ogni poesia c'è a disposizione uno spazio di 500 caratteri che è la "nota dell'autore" alla quale puoi facilmente accedere cliccando sulla matitina che compare accanto alle tue poesie e andando nelle impostazioni avanzate.questa ti serve se vuoi aggiungere qualcosa che ne aiuti la comprensione. invece, ad un mese della pubblicazione di ciascuna poesia la puoi "discutere", ovvero fare una considerazione sulla poesia o sui commenti ricevuti.




Sì cara, chiarissima. Da parte mia ti rispondo che non ho più accesso, come nei giorni scorsi, alla bacheca riferita ai miei stessi testi. La trovavo particolarmente comoda per un ringraziamento collettivo ai commenti.

Del resto, anche uno spazio di scambio immediato sui testi mi garberebbe. La nota dell'autore e una considerazione dopo un mese, escludono l'interazione pubblica lettore-autore e la possibilità di una discussione a caldo, aperta a tutti.


P.S. Ma tu, se non ricordo male hai aperto un topic qui, all'interno del quale già fu commentata una mia poesia. Ecco, anche in quello spazio non sarebbe male poter rispondere alla tua domanda sull'ultima mia ;)


Buona giornata, cara Zima :-*



P.

Offline Zima

Re: A chi di dovere
« Risposta #3 il: Sabato 20 Ottobre 2007, 10:52:48 »
Ancora sui commenti?

Ma basta! non se ne può più, ma lasciate che la gente scriva il cavolo che vuole!

Ma non vedete che chi scrive i commenti sono sempre i soliti? Sono pochissimi. Tutti gli altri sono impauriti ed hanno paura ad azzardarsi a scrivere qualcosa. La gente si deve sentire libera per esprimersi, non deve sentire il fiato sul collo.

... ma che lo dico affà?

paolo, questa affermazione è piuttosto fuori luogo!
infatti ognuno può scrivere esattamente ciò ke vuole, ma farlo nello spazio più idoneo:
se si vuol scrivere un saluto lo si mette in bacheca, se vuoi raccontare le sensazioni che la poesia ti ha provocato lo scrivi in un commento...facile, no?!  ;D

io personalmente sono anti-bakeka e infatti l'ho eliminata perchè preferisco che chi mi vuole chiedere perchè sono triste lo faccia in privato, dove potrò rispondergli con tutto l'affetto di questo mondo...ma sono punti di vista e ognuno può decidere come meglio muoversi...
non stiamo a dire sempre le stesse inutili cose, e non facciamolo OT...provochiamo solo malumori! :-\

baci  :-*
"proverò a spaccare
meridiane di silenzio,
come ghiaccio
sui mattoni della piazza
e sotto i nostri piedi"
r.d.

Offline Zima

Re: A chi di dovere
« Risposta #4 il: Sabato 20 Ottobre 2007, 10:58:04 »

Sì cara, chiarissima. Da parte mia ti rispondo che non ho più accesso, come nei giorni scorsi, alla bacheca riferita ai miei stessi testi. La trovavo particolarmente comoda per un ringraziamento collettivo ai commenti.

Del resto, anche uno spazio di scambio immediato sui testi mi garberebbe. La nota dell'autore e una considerazione dopo un mese, escludono l'interazione pubblica lettore-autore e la possibilità di una discussione a caldo, aperta a tutti.


P.S. Ma tu, se non ricordo male hai aperto un topic qui, all'interno del quale già fu commentata una mia poesia. Ecco, anche in quello spazio non sarebbe male poter rispondere alla tua domanda sull'ultima mia ;)


Buona giornata, cara Zima :-*



P.

su questo purtroppo non so risponderti...mi informerò!

per quanto riguarda la tua poesia...non so...la butto lì:
potresti autocommentartela in quel topic aperto tempo fa  su come commentare una poesia (se non dispiace a nessuno!)...oppure semplicemente mandarmi un pvt...sono molto curiosa...ma non è detto ke lo siano anke gli altri! hihihih  ;D

ciao  :-*
"proverò a spaccare
meridiane di silenzio,
come ghiaccio
sui mattoni della piazza
e sotto i nostri piedi"
r.d.

Offline Paolo Ursaia

Re: A chi di dovere
« Risposta #5 il: Sabato 20 Ottobre 2007, 11:35:34 »
Ancora sui commenti?

Ma basta! non se ne può più, ma lasciate che la gente scriva il cavolo che vuole!

Ma non vedete che chi scrive i commenti sono sempre i soliti? Sono pochissimi. Tutti gli altri sono impauriti ed hanno paura ad azzardarsi a scrivere qualcosa. La gente si deve sentire libera per esprimersi, non deve sentire il fiato sul collo.

... ma che lo dico affà?

   Per dirla alla romana...ma paura de che? Frustate? Cazziate al telegiornale nell'ora di massimo ascolto? Espulsioni dal sito? Insomma, si chiede di scrivere nel settore commenti un giudizio sulla struttura poetica, sulla forma, sull'emozione, sui versi...insomma, un embrione di critica poetica. Il famoso tentativo di "crescere". Per saluti ai parenti, complimenti, altre cose personali, c'è la bacheca o i messaggi personali. Ci vuole tanto? Si chiede tanto? Si coarta col terrore il popolo?
 
Cunctando restituit

alexandra

  • Visitatore
Re: A chi di dovere
« Risposta #6 il: Sabato 20 Ottobre 2007, 14:56:43 »
Citazione
Il mio non è una risposta a questo post ma visto che non ho avuto risposta ad un mio questito posto ad una persona della redazione in privato ora propongo la stessa domanda in pubblico:

L'hai inviato a me...
Tina ti ho risposto in pvt che io non faccio parte della redazione quindi, non spetta a me rispondere!

Offline Paolo Ursaia

Re: A chi di dovere
« Risposta #7 il: Sabato 20 Ottobre 2007, 15:40:13 »
Per dirla all'italiana: Si.

  fammi capire...vuoi libertà nel settore dei commenti, e trovi inutile la bacheca?
Cunctando restituit

Offline Zima

Re: A chi di dovere
« Risposta #8 il: Sabato 20 Ottobre 2007, 18:39:03 »

Sì cara, chiarissima. Da parte mia ti rispondo che non ho più accesso, come nei giorni scorsi, alla bacheca riferita ai miei stessi testi. La trovavo particolarmente comoda per un ringraziamento collettivo ai commenti.


rispondo a chi ha aperto il post per chiedere un'informazione... sperando che in questo marasma riesca a leggermi!

cara Proserpine, mi sono informata... il fatto è ke hai avuto una fortuna spacciata a poter utilizzare la tua bakeka per un qualche non definito errore di sistema!  ;D

il programma non permette l'utilizzo da parte dell'autore che pubblica di utilizzare la propria bakeka...quindi nada...non hai uno spazio publbico di immediato intervento sui commenti...ma puoi sempre farlo privatamente! anke se io ti consiglierei di utilizzare la nota nel momento in cui capisci che la poesia non viene compresa e vuoi fornire una spiegazione del tutto generale.  ;)
"proverò a spaccare
meridiane di silenzio,
come ghiaccio
sui mattoni della piazza
e sotto i nostri piedi"
r.d.