Autore Topic: Ecco perchè il proprio libro non andrebbe mai regalato  (Letto 3058 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline India

Ecco perchè il proprio libro non andrebbe mai regalato
« il: Mercoledì 14 Maggio 2014, 10:15:44 »
Se regali un golf ad una persona e questa non lo mette mai, forse ci resti male, ma non ti strappi i capelli, neanche se alla fine lo riciclasse.
Non perderesti certo il sonno, se regali un libro di Camilleri o Eco e la persona neanche lo sfoglia.
Ma se hai regalato un Tuo libro, sì un Tuo libro, a una persona che scopri che non lo ha mai letto e mai lo leggerà, provi un certo dolore, inoltre sai che il soggetto in questione non può neanche riciclarlo perché gli hai fatto la dedica, e allora immagini il tuo libro intristito e impolverato deposto in una libreria. Non ti lasci però sfiorare dall'idea che il soggetto possa farne un uso sconsiderato. Invece anche questo può succedere.
Una volta ebbi un colpo al cuore quando, invitata a cena da una mia amica, nobildonna peraltro, trovai il libro che le avevo regalato, piazzato come fermaporta. ( pensai pure che l’altezza era perfetta anche per raddrizzare un tavolo sbilenco). .
Ma come? lì ci sono giorni e giorni del tuo lavoro, tutti i tuoi sentimenti, non è solo un oggetto.
Tu vorresti che chi ha in mano il tuo libro, avesse il piacere o la curiosità di leggerlo, vorresti che le righe da cui è stato maggiormente colpito fossero sottolineate Accetteresti anche un giudizio negativo, critiche feroci, ma non accetteresti mai che fosse ignorato, ed è per questo che non puoi farti calpestare i sentimenti regalandolo..
No, il proprio libro va venduto, di poesia o prosa che sia, perché il compratore deve avere il desiderio di leggerlo.

Per concludere allego una poesia di Alda Merini

A tutti i giovani raccomando:
aprite i libri con religione,
non guardateli superficialmente,
perchè in essi è racchiuso
il coraggio dei nostri padri,
E richiudeteli con dignità
quando dovete occuparvi di altre cose.
Ma soprattutto amate i poeti.
Essi hanno vangato per voi la terra
per tanti anni, non per costruirvi tombe,
o simulacri, ma altari.
Pensate che potete camminare su di noi
come su dei grandi tappeti
e volare oltre questa triste realtà quotidiana.


Offline Paola Pittalis

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 316
  • Sesso: Femmina
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Ecco perchè il proprio libro non andrebbe mai regalato
« Risposta #1 il: Mercoledì 14 Maggio 2014, 15:19:01 »
Se regali un golf ad una persona e questa non lo mette mai, forse ci resti male, ma non ti strappi i capelli, neanche se alla fine lo riciclasse.
Non perderesti certo il sonno, se regali un libro di Camilleri o Eco e la persona neanche lo sfoglia.
Ma se hai regalato un Tuo libro, sì un Tuo libro, a una persona che scopri che non lo ha mai letto e mai lo leggerà, provi un certo dolore, inoltre sai che il soggetto in questione non può neanche riciclarlo perché gli hai fatto la dedica, e allora immagini il tuo libro intristito e impolverato deposto in una libreria. Non ti lasci però sfiorare dall'idea che il soggetto possa farne un uso sconsiderato. Invece anche questo può succedere.
Una volta ebbi un colpo al cuore quando, invitata a cena da una mia amica, nobildonna peraltro, trovai il libro che le avevo regalato, piazzato come fermaporta. ( pensai pure che l’altezza era perfetta anche per raddrizzare un tavolo sbilenco). .
Ma come? lì ci sono giorni e giorni del tuo lavoro, tutti i tuoi sentimenti, non è solo un oggetto.
Tu vorresti che chi ha in mano il tuo libro, avesse il piacere o la curiosità di leggerlo, vorresti che le righe da cui è stato maggiormente colpito fossero sottolineate Accetteresti anche un giudizio negativo, critiche feroci, ma non accetteresti mai che fosse ignorato, ed è per questo che non puoi farti calpestare i sentimenti regalandolo..
No, il proprio libro va venduto, di poesia o prosa che sia, perché il compratore deve avere il desiderio di leggerlo.

Per concludere allego una poesia di Alda Merini

A tutti i giovani raccomando:
aprite i libri con religione,
non guardateli superficialmente,
perchè in essi è racchiuso
il coraggio dei nostri padri,
E richiudeteli con dignità
quando dovete occuparvi di altre cose.
Ma soprattutto amate i poeti.
Essi hanno vangato per voi la terra
per tanti anni, non per costruirvi tombe,
o simulacri, ma altari.
Pensate che potete camminare su di noi
come su dei grandi tappeti
e volare oltre questa triste realtà quotidiana.

Pienamente in accordo con te India, il tuo libro lo devi vendere a chi ha piacere di averlo, è una gratificazione sapere che c'è qualcuno che te lo compra  ;)

Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Ecco perchè il proprio libro non andrebbe mai regalato
« Risposta #2 il: Mercoledì 14 Maggio 2014, 18:09:59 »
Io ho avuto un'unica esperienza, molto istruttiva, su cosa insegna il tentativo di vendita di un proprio libro
presso amici, parenti e conoscenti, se ne esce senz'altro con alcune convinzioni modificate alla radice, con un po' di
amarezza, ma anche con qualche piacevole scoperta.
 Ad esempio, una mia ex professoressa di Ragioneria me ne ha comprate
cinque copie, con la motivazione che le sarebbero servite, una per sé, e le altre quattro per regali di Natale a
persone che lo avrebbero apprezzato, il tutto commentando con capacità critica passi del testo.

Per cui, condivido appieno quanto detto da India e trovo magnifica (mi ha commosso) la poesia di Alda Merini.
« Ultima modifica: Mercoledì 14 Maggio 2014, 18:13:30 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline Pino Penny

  • Autore
  • *
  • Post: 698
  • Sesso: Maschio
  • guardi la vita a colori o in bianco e nero?
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Ecco perchè il proprio libro non andrebbe mai regalato
« Risposta #3 il: Mercoledì 11 Giugno 2014, 14:52:54 »
nemmeno i propri quadri vanno regalati
guardi la vita a...colori?Io a volte si, a volte in nero a seconda dei giorni.se sono grigi anche grigio è un colore.Ma anche in blu non mi dispiace.in rosso per tirarmi su.in giallo se mi sento più pazzo del solito,in bianco se ci vado...

Offline Pino Penny

  • Autore
  • *
  • Post: 698
  • Sesso: Maschio
  • guardi la vita a colori o in bianco e nero?
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Ecco perchè il proprio libro non andrebbe mai regalato
« Risposta #4 il: Venerdì 8 Agosto 2014, 20:09:39 »
Non date le vostre perle ai .....p
guardi la vita a...colori?Io a volte si, a volte in nero a seconda dei giorni.se sono grigi anche grigio è un colore.Ma anche in blu non mi dispiace.in rosso per tirarmi su.in giallo se mi sento più pazzo del solito,in bianco se ci vado...