Autore Topic: Tre spunti di-versi - 133a Edizione  (Letto 2451 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #45 il: Venerdì 25 Agosto 2017, 09:58:14 »
 :) ;) :D

IMPRONTA – ROTONDA - NAVIGARE

L'impronta di Paola Pittalis ( :) grazie!) alla 133a Edizione ci ha fatto navigare intorno a una rotonda sul mare, oppure intorno alla terra o alla luna. con la fantasia di 26 autori con le loro 43 poesie.

N.B.: l'elenco degli autori e delle poesie è al precedente post 44 della banditrice che ha aperto i commenti.

New entry: nessuna.

Laboratorio esperimenti:

 :) il bravo Giuliano Esse, con l’abituale naturalezza, fa gli acrostici di SCRIVERE e di TRE SPUNTI nelle omonime poesie;
 :) la brava Rosanna Peruzzi fa l’acrostico dello spunto IMPRONTA nella sua “Impronta di luna”;
 :) la brava Marcella Usai fa l’acrostico dello spunto NAVIGARE nella sua “A pelo di luna”,
 :) la brava catherine fa l’acrostico di IMPRONTA nella sua “Impronta… in riva al mare”.

Solo loro? Ditemi chi non ho visto, per favore.

Laboratorio teatrale: chiuso per restauri.

ATTENZIONE! Per quanto concerne il gioco della RISPOSTA ad un poesia di questa edizione, sempre con l’inserimento dei tre spunti obbligatorio, e con le stesse regole delle poesie inserite, mi riservo eventuali modifiche e correzioni, nonché cancellazioni; chi non gradisca l'eventualità si astenga, grazie.
Aggiungo e  preciso che deve essere quello che significa, ossia una RISPOSTA a tono, non un RIFACIMENTO rivisitato della poesia del gioco che si sia scelta allo scopo – si possono scrivere max due risposte (andate a leggere qualche esempio nelle passate edizioni, se volete).

Totale autori del gioco: 113 autori

(Record poesie 54 – autori 36 alla 100a edizione)
(Record di acrostici: 8 alla 127a edizione)



« Ultima modifica: Venerdì 25 Agosto 2017, 10:07:01 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #46 il: Venerdì 25 Agosto 2017, 10:40:55 »
:) ;) :D

IMPRONTA – ROTONDA - NAVIGARE

I miei commenti:
PRIMA PARTE

 MISSIONE IMPOSSIBILE di franca merighi 42 (Sociale)


                              Voler ragionare con certa gente
                               è come navigare in un bicchiere...

                               Con certa gente. è veramente difficile intraprendere una conversazione sullo stesso piano di comprensione logico-linguistica… Metafora estrema ma rivelatrice del disagio…

UNA ROTONDA SUL MARE di franca merighi 42 (Amore)
                       
                              Hai lasciato la tua impronta
                              a chi ti ha saputo amare...
                              e nel mio dolce navigare
                              ti aspetto nella rotonda...


Ambigua, Franca. Volendo  interpretarla in un certo senso, la lettura sarebbe la seguente:
Ah tu… Hai messo le tue mani su di lei, eh? Lei ti ha saputo amare… Ti aspetto fuori… dove sai … nella rotonda. ah ah ah...
 (l’unica cosa che spiazzerebbe in questo caso  è quel “dolce” navigare).
                                     
DOVE SFOCIANO LE RAMBLAS di Antonio Terracciano (Storia)

C'è una rotonda a Barcellona, presso
il mare, con la statua di Cristoforo
Colombo, che i suoi invoglia a navigare,
per impronta lasciar nel Nuovo Mondo...

Prefazione a una lezione di storia del nostro bravo prof.  Terracciano, che ci rinvia per approfondimenti sul Web.

LA DONNA CANNONE di Antonio Terracciano (Sociale)

Anche una donna “tanta” può avere "appeal" e trovare l’amore…

IMPRONTA DI LUNA di Rosanna Peruzzi (Natura/Impressioni)  - LUNA –

Impronta indelebile
Miraggio nello sguardo
Penzolante sfera d'argento
Rotonda e umida la luna
Odora di temporale e la vedi
Navigare nell'anima
Tenebrosa e languida
Accende nella mente la memoria.

Prima sulla luna.
Acrostico di IMPRONTA. La luna stimola la nostra memoria perché i riassunti li facciamo alla sera…
E lei “naviga nell’anima, tenebrosa e languida – Accende nella mente la memoria”.

Amori estivi di Delinquente (Amore)
...
Ma cosa mi aspettavo
da un'avventura estiva?

Ed ecco Delinquente che ci ricorda anche la famosa canzone “Una rotonda sul mare”… e i tanti fuggevoli amori estivi di cui  è stata la colonna sonora…

In cammino di Saverio Chiti (Riflessioni/Fantasia)

Cammino su l'acqua, è un dono che ho...
nessuna impronta rimane di me
nel navigare sulla fluttuosa anima
che rotonda, affiora dal mare.
Cammino nel cielo, è un dono che ho...
come una nuvola bianca
lascio l'impronta di me
sull'empireo gioco del sole...
nel vento, si perde l'ombra di te.
Cammino ancora, in dono ho te.

Impreziosita da tre anafore a inizio e a fine verso. Tra fantasia e realtà. Finale di grande significato.

Rotonda di Saverio Chiti (Riflessioni/Sociale)

Meditazione sui ricorrenti e atroci fatti di cronaca di odio assurdo incanalato nel terrorismo.

L’infinito di adriana sini (Impressioni/Personaggi)

“E il naufragar m’è dolce in questo mare”
chiudeva il gran Leopardi con maestria
in quel di Recanati la poesia...


Della serie: Personaggi celebri del passato. Presentazione di Giacomo Leopardi, Poeta. Adriana vi invita al commento…

L’invidia di adriana sini (Impressioni/Sociale)

Tutti ci passiamo da questo tipo di invidia… Poi passa… cominci a invidiare la salute  negli altri  …

A pelo di luna di Marcella Usai (Natura/Impressioni) – LUNA -

Nell'impronta dell'alba
Assetate candide corolle
Vagheggiano
In attesa di perle di rugiada
Gioioso é navigare
A pelo di luna
Rotonda fedele sentinella
Esagerata di splendore.

Seconda sulla luna.
Acrostico di NAVIGARE. Protagonista la luna.

ULTIMA NOTTE D'AMORE di Pinotota (Amore)

E' mio desiderio andarmene
prima che lei si svegli.
Evito di guardarla sulla rotonda alcova
immersa nel sonno appagato.

Ma mi ha lasciato un'impronta questa notte?...

Che impronta ci lasciano certi amori? Niente che l’acqua non possa lavare via?

IL GATTO DI BAUDELAIRE di Pinotota (Amore/Fantasia)

Una donna – gatta, sinuosa e avvolgente con negli occhi mille iridescenze: “impronta indelebile nell'anima di seta...”

Fato di Delinquente (Riflessioni)

Da un periodo nero ci si può risollevare …  Ma anche senza bisogno di quella ronda … e di quella fortuna…

Con te ripasso di Diego Bello (Impressioni/Riflessioni)

L'impronta
sulla cenere
del tempo calpestato
verso il buio
di mare acceso.

Navigare
l'orma sola
rotonda sulla sabbia
che attraverso e
con te ripasso.


L’impronta da passare e ripassare, sulla sabbia con la persona amata è quella alla luce del sole, dopo aver calpestato quella sulla cenere del tempo verso il buio di mare acceso.

In the mind di Jo Kondelli Ghezzi  (Riflessioni)

La giocondità del nostro Jo, applicandosi  qui a una mente inquinata, viene meno.

Your stamp di Jo Kondelli Ghezzi (Riflessioni)

Qui invece la giocondità del nostro si esalta “senza dubbi né perché”.

Impronta di Rita Stanzione (Impressioni)

Arriva da un’impronta
storia di sabbia lieve al tempo.
Umida, unica, rotonda.
Fissa su una radice
pazza di mare.

Saprò di navigare
gocce che non asciugano
-onda d’ossigeno
sei qui, mi muovi.


Dall’autrice: "l'impronta, unica, è un luogo simbolico dove s'incontrano i passi (le storie) di due che si amano. Il luogo è una spiaggia, dove le onde cancellano sempre le orme. Ma quella resta."

Sorriso di Mariasilvia (Introspezione) – LUNA -

Quel sorriso che lascia
l’impronta d’allegria
e illumina il mio viso
come la luna rotonda nel cielo,
il respiro del mare
nel navigare di un tempo felice...

resta con me ancor oggi
in ogni alba e in ogni tramonto.

Terza sulla luna. Certi sorrisi restano con noi e se ne può parlare al presente.

L’impronta è femmina di Tonia La Gatta (Fantasia)

Non capisco il nesso con la fede, se non per questioni di rima … però credo che non bisognerebbe mischiare il sacro col profano…

Navigare non mi va di Tonia La Gatta (Ribellione)

Navigare non mi va
calcolare la metà
se la vita sia rotonda
costa tanto e tanto ancora.
Per mandarti alla malora
quel che resta più non conta
ma cancello la tua impronta.

Ribellarsi ai soprusi  e ai sopraffattori … quando ci vuole ci vuole!




« Ultima modifica: Venerdì 25 Agosto 2017, 15:19:27 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline Mariasilvia

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 694
  • Sesso: Femmina
  • Sempre gli occhi fissano lontano una stella
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #47 il: Venerdì 25 Agosto 2017, 14:52:11 »
Buon pomeriggio a tutti!

Ringrazio l'Autrice Paola Pittalis
 per l'invito a condurre la 134[/b]ma Edizione di Tre spunti di-versi ,
accetto con piacere. :)
A partire dunque dal giorno 28 agosto 2017- ( Lunedì ) con la 134ma Edizione promotrice
Poeta per te Zaza, la nostra bravissima Mariangela :)

Complimenti Paola, tre parole che hanno lasciato  qui tante speciali impronte
 e non superficiali...

Sempre bravissimi tutti.

Vi saluto con il cuore e vi aspetto numerosi, tanto numerosi . :)
Grazie!!!

Mariasilvia
« Ultima modifica: Venerdì 25 Agosto 2017, 14:57:06 da Mariasilvia »
Mariasilvia

Offline adriana sini

  • Autore
  • *
  • Post: 411
  • Sesso: Femmina
  • Le passioni forti e ardite fanno sogni senza senso
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #48 il: Venerdì 25 Agosto 2017, 15:10:54 »
Commenti alla 133a edizione del  gioco “Tre spunti di-versi”

poeta per te zaza

Diverso il navigare

Riconoscersi nel volto della propria madre, nel suo modo di ridere, di pronunciare questa o quella frase, nel modo di porsi durante un rimprovero e nel medesimo dispiacere del doverlo comunque fare, è portarla con sé in ogni istante della propria vita, è quasi fondere la propria vita con quella di colei che ci ha generato.
Se anche i periodi storici son tanto distanti, se la vita dell’una e dell’altra appare tanto diversa nel tempo, non cambia la sensazione di camminare sul medesimo viale tenendosi ancora per mano.

********************************************************************************
franca merighi 42

Missione impossibile

Mi ha rubato un bel sorriso, questo sfogo di Franca che si trova a “combattere” contro gente ostinata e ottusa cercando di mantenere la calma e non perder la pazienza.
La chiusa poi è davvero ilare: la interpreto come un tenere le giuste distanze per non trovarsi a mollare un ceffone (fisico o ideale) a chi proprio non capisce un bel niente!

********************************************************************************
Antonio Terracciano

Dove sfociano le Ramblas

La storia dà purtroppo ragione al prof. Terracciano: troppo spesso i naviganti (intesi come esploratori del mondo) hanno permesso che il loro desiderio di lasciare un’impronta nel mondo venisse soppiantata dal desiderio di conquista e di predominio sulle altre genti.
Intitolando la sua poesia alle Ramblas della Spagna e utilizzando Colombo quale guida, egli lega i terribili fatti di cronaca quotidiana agli avvenimenti del passato, facendoci riflettere su come l’uomo possa in realtà esser ancor oggi un “predatore”, nonostante l’immenso sviluppo dell’umana civiltà.
In conclusione mi permetto un’annotazione personale:
il Signore ci ha donato il libero arbitrio e il sentimento della compassione: se imparassimo a farne buon uso forse (e dico forse) tante brutture riusciremmo ad evitarle.

                                                       *********************
La donna cannone

Non difficile comprenderne il messaggio di speranza: la felicità e l’amore arrivano per tutti, nessuno escluso.

********************************************************************************

Saverio Chiti

In cammino

Nel cercare di penetrare la profondità di questi versi, ho provato a sostituire il verbo “Cammino” con altri: galleggio, volo, affondo;
ed è proprio quest’ultimo che mi ha permesso di comprendere appieno la sensazione che il poeta ha voluto trasmettere: il suo sguardo affonda nel mare, nel cielo, nel sole mentre scrive questi versi ma nello scegliere di utilizzare il verbo camminare lascia intravedere com’egli non sprofondi ma quasi galleggi, dapprima non lasciando alcuna impronta, nei versi successivi lasciando appena sfumata l’impronta di sé, così che egli stesso diventi poi quell’acqua, quella nuvola e quel sole che l’ombra di lei potrà ancora carezzare.

********************************************************************************

Pinotota

Ultima notte d’amore

Struggente il sentimento di vuoto che anima colui che vive in balia delle correnti, senza porto sicuro in cui approdare.
Protagonista di celeri passioni, non lascia impronte di sé e non permette ad altri di intaccare l’apparente superficialità del suo essere, che nasconde però la consapevolezza che i veri sentimenti sono altrove, che basterebbe voltar pagina per provar vere emozioni.
Navigar lontano con la mente non è che un rimandare decisioni…

********************************************************************************

Marinella Fois

I luoghi del cuore

Leggere questi versi è stato come accompagnare la poetessa nei luoghi della sua giovinezza, è stato un percorrere con lei le emozioni che le hanno segnato il cuore, arricchite dalla nostalgia e dal ricordo.
Con lei ho annusato il profumo di mosto, ho sentito il lento ondeggiare del mare e veduto il cielo colorarsi all’alba; con lei ho ballato il twist su una rotonda improvvisata ai piedi d’una torre aragonese.
Riconosco nei versi di Marinella Fois lo stesso profondo amore che lega me alla mia terra e applaudo alla sua capacità di mettere in poesia tutto questo amore.

********************************************************************************

Giuliano Esse

Scrivere

Degna di nota questa composizione di Giuliano Esse che costruisce l’acrostico di “Scrivere” senza mai perdere il filo del discorso, navigando tra rime baciate che danno una bella musicalità al testo decisamente autobiografico.
E’ vero che l’acrostico è la sua impronta, il suo marchio di fabbrica, come è risultato chiaro a chiunque abbia letto i suoi versi anche nelle precedenti edizioni del gioco, ma è anche vero che talvolta non è facile miscelare questa sua caratteristica con una poesia che possa definirsi tale.
Per quanto mi riguarda, direi che stavolta c’è riuscito appieno: molto apprezzata in toto.

********************************************************************************

Vito Rizzato

Lascio un solco

Autobiografico anche questo componimento, in cui il navigare per le vie della creazione è interpretabile quale metafora del creare poesia, che può allietare o addolorare, ma proprio questo saper generare emozioni è ciò che lascia un impronta nel lettore.

********************************************************************************

Mariasilvia

Col  pensiero!

Son pensieri d’amore quelli che animano la notte di Mariasilvia, legati a ricordi che offuscano gli occhi, velandoli di lacrime di gioia, permettendole di sentire vicino chi è lontano, al punto da sentirne l’odore, e lasciando che lo spettacolo della natura compia il suo più bel miracolo, colorando d’emozione ogni pensiero della poetessa.

********************************************************************************

Komandante99

I mille baci

Con i suoi sei ottonari, le sue rime baciate (assonanze incluse) si gusta con piacere la lettura di questa breve filastrocca avente tema l’amore giovanile.

*******************************************************************************

Antonio D’Auria

Dolce sera

Descritto con dettagli più che realistici il momento in cui il protagonista di questa poesia capisce che non è più il momento della vita virtuale ma di quella reale, e a farglielo comprendere sono i profumi e colori della sua amata, un dolce da assaporare senza distrazioni.
E la luce azzurrina dello schermo che si spegne è il finale perfetto per sfumare questo frammento di magia.
Non è solo una bella poesia ma sarebbe anche un ottimo cortometraggio.

*******************************************************************************











Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #49 il: Venerdì 25 Agosto 2017, 16:17:10 »
 :) ;) :D

IMPRONTA – ROTONDA - NAVIGARE

I miei commenti:
SECONDA PARTE

Antichità di Giovanni Monopoli (Natura/Storia)

L’impronta lasciata sulla via
indelebile colora la storia
gli occhi riportano indietro nel tempo,                               
il navigare in un altro mondo…


Quanto ha visto il nostro pianeta! Tutto e tutti hanno lasciato un’impronta su questa terra, dall'antichità ad oggi.

La rotonda di Giovanni Monopoli (Riflessioni/Amore)


Reca l’impronta di quel memore dì
tra quei passi vissuti con complici silenzi
in un sogno mai sciupato nel suo volere
tra i respiri sconfinati nei suoi evidenzi
con sguardi veloci all’incrociare
nel cammino di quella rotonda in belvedere


Reminiscenze di un amore, di una rotonda in belvedere  e di un sogno mai sciupato nel suo volere…


I luoghi del cuore di Marinella Fois – (Impressioni/Natura) -  LUNA -

Cammino sull’orma dell’adolescenza
i muri delle case odorano di mosto
di mani avvezze alla campagna
di borgo antico che
a rimirar i luoghi del cuore mi conduce;
 la torre aragonese che fu rotonda 
quando la luna troneggiava
sulle danze scatenate di Twist:
sull’albeggiante mare il navigare dell’onda .


Quarta sulla luna. Anche la luna era più giovane quando noi si ballava il twist…

Desiderio di te di Marinella Fois (Amore) – LUNA -

Navigare senza lasciarmi fiato
solco onde di pensieri
dov’è l’orma della speranza
il volo del gabbiano
che planano sul desiderio?
La linea dell’orizzonte
scompagina il viaggio
dal fiato di luna rotonda
vertigine d’emozione
molla gli ormeggi.


Quinta con la luna. Vertigini d’emozione… navigare senza lasciarmi fiato… definizioni del desiderio.

Tre spunti di Giuliano Esse (Riflessioni) – LUNA -

Tre spunti nella mente a navigare
Remando per l’impronta da lasciare
E se rotonda è bello da cantare.

Spunta la luna in alto ed è rotonda
Passione colorata in bianco latte
Ultima mia canzone degna impronta
Nel cuore e sopra il letto a navigare.
Tu nel sorriso hai il tuo meravigliare
Io nel mio verso un mondo da esaltare.

Sesta con la luna.
Acrostico di TRE SPUNTI, col loro inserimento DOPPIO!

Scrivere di Giuliano Esse (Riflessioni)

Se scrivo come vuoi e come sai
Con quella impronta che non porta guai
Registro un sole caldo all’orizzonte
Immensamente grande dietro il monte.
Vale la pena osare e il navigare
E’ come il verso giusto da intonare
Rimando con la frase più rotonda
E il cuore intero l'anima feconda.


Acrostico di SCRIVERE. E il contenuto rispecchia fedelmente il modo di poetare del nostro Giuliano,
la sua Impronta, il suo Navigare tra le parole, la frase Rotonda che rotola fra i suoi versi.
Tutto questo coi tre spunti e con l’acrostico … Che dire?  Magistrale!

Lascio un solco di Vito Rizzuto (Fantasia/Introspezione)

Lascio un solco, una mia Impronta,
ciò che allieta e che addolora
che il mio essere racconta
nel mio Navigare ancora

per le vie della creazione
di Rotonda formazione.


Scorrevole e…  navigato, rotondo  delirio di onnipotenza del nostro Vito, che lascia un’impronta particolare al gioco.

Col Pensiero! di Mariasilvia (Impressioni/Natura) – LUNA -

Il ricordo che vela gli occhi
mi sorprende sempre quando la notte
è più profonda e le ombre si svelano

La mente vuota si riempie di te
e lo sguardo si perde sulla laguna
dalla luce argentata e sulla rotonda
d' un rosso tramonto

Navigare,  tra l'odore d'un tuo respiro,
è come avere l'impronta del sole in mano
che torna ad illuminare il mio cielo.


Settima con la luna. Rimembranze d’amore illuminate dalla luce lunare sulla laguna…

Tonda o rotonda di Komandante99 (Indovinello)

Tonda o rotonda
di certo ha la tua impronta
e se sai come remare
torna presto a navigare.


Indovinello: di chi o di che cosa si parla?

I mille baci di Komandante99 (Amore)

Quanto è bello navigare
cuore a cuore nel tuo mare
dove l’onda più rotonda
lascia in bocca la sua impronta:
sono amore i mille baci
che ti cantano "Mi piaci!"

Un amore estivo al mare: se ne potrebbe trarre una canzone, con questo ritmo…

Testimonianza di Peppe Cassese (Fantasia/Riflessioni)


Ma se la tratti bene te lo dico con certezza
la terra in questo cielo sarà sempre una ricchezza.


Il padre che parla al figlio del rispetto per la Natura e per la nostra Madre Terra.

Luna bugiarda di Peppe Cassese (Natura/Impressioni) – LUNA -

A navigare vado controvento
avendoti per faro
bianca luna
e la tua impronta magica mi segue
fedele come vergine all’altare
per  dare vita e luce
e più rotonda
in questa notte amata
ti affacci sopra il letto e menzognera
confessi di non essere sincera.

Ottava sulla luna. Una lirica ispirata e cadenzata, dedicata al satellite del nostro pianeta.

Dolce sera di Antonio D’Auria (Amore)


Distacco sensi e trame
dal diuturno navigare virtuale…

“Spengo il computer, amore”… Pare di sentirti, Antonio. Vai pure, tanto hai già postato...ah ah.  Buona serata a voi!

 
Perdita dei sogni. di Marial (Natura/Impressioni) – LUNA -

                                                     Il silenzio del cielo
                                                senza l’impronta della luna
                                                 mi fa sentire un naufrago
                                                 come una fragile pianta
                                               lasciata andare alla deriva
                                          nel suo navigare in acque stagnanti.

                                                  Con l’affacciarsi della notte
                                                il cuore cerca la rotonda luce
                                                 dell’astro d’argento, in esilio,
                                            per non perdersi in nebbia di ricordi.

Nona con la luna. E dedicata ai ricordi, che si affacciano nebbiosi se non si affaccia la luna.


I mitici  Anni 70 di Julie (Riflessioni)

La nostalgica Julie rievoca ancora una volta gli anni 70, spensierati e felici per la nostra leva…


" Luna piena "di Giacomo Scimonelli  (Natura) – LUNA -

Con la mente amo navigare la notte
tra le braccia accoglienti della luna.

Luna bianca e rotonda
che risplende nel cielo
e abbracciando la terra
illumina il sentiero
lascia un'impronta
e consola ogni cupo pensiero.

Decima sulla luna, qui nel ruolo di faro e di consolatrice.

(Dieci liriche: L’ha fatta da padrona nel gioco, la LUNA, chiamata in causa dalla parola ROTONDA. E allora le ho riproposte integralmente tutte!).


Nell'impronta... di catherine  (Amore)

“...e sogno di navigare
nell'onda dei tuoi pensieri
tra i ricordi di ieri
e trovar nell’impronta
del nostro grande amore
ancora quel che conta!”


IMPRONTA... in riva al mare di catherine (Natura/Riflessioni)

In serena nostalgia
Mi piace navigare nei ricordi:
Passeggiavo quell'estate a piedi scalzi
Rotonda come una biglia
Ogni passo un'impronta
Nella sabbia umida lasciavo
Tante belle sensazioni provavo
Aspettando che nascesse mia figlia

Acrostico di IMPRONTA.  Aspettare di diventare mamma … che impronte lascia quell’esperienza!!!

NEL GRANO DEI PENSIERI  di Rosanna Peruzzi (Riflessoni)

Rotonda é l'impronta
del mio fianco
tra le lenzuola stanche

dove il cielo
è papavero errante

in continuo navigare
nel grano dei pensieri.


Rotonda è l’Impronta nel letto, lasciata dall’amato al mattino, mentre lei continua a Navigare  nel “grano dei pensieri”.

STRAPPI di radicedi64 (Riflessioni/Cronaca)

Rotonda la menzogna
viscido il raggiro.

Non puoi chiamarla allegramente scia
l'impronta del tradimento.

Nel suo schiumoso navigare
il rostro alla prua
lacera un mare di lacrime
e isole
di cuori orfani di continente
madre terra.


Migranti e scafisti criminali che ne fanno traffico. Drammi di attualità sui nostri mari.



« Ultima modifica: Venerdì 25 Agosto 2017, 21:21:44 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #50 il: Venerdì 25 Agosto 2017, 18:24:19 »
Dieci Lune


IMPRONTA DI LUNA di Rosanna Peruzzi

Impronta indelebile
Miraggio nello sguardo
Penzolante sfera d'argento
Rotonda e umida la luna
Odora di temporale e la vedi
Navigare nell'anima
Tenebrosa e languida
Accende nella mente la memoria.

A pelo di luna di Marcella Usai

Nell'impronta dell'alba
Assetate candide corolle
Vagheggiano
In attesa di perle di rugiada
Gioioso é navigare
A pelo di luna
Rotonda fedele sentinella
Esagerata di splendore.

Sorriso di Mariasilvia

Quel sorriso che lascia
l’impronta d’allegria
e illumina il mio viso
come la luna rotonda nel cielo,
il respiro del mare
nel navigare di un tempo felice...

resta con me ancor oggi
in ogni alba e in ogni tramonto.

I luoghi del cuore di Marinella Fois

Cammino sull’orma dell’adolescenza
i muri delle case odorano di mosto
di mani avvezze alla campagna
di borgo antico che
a rimirar i luoghi del cuore mi conduce;
 la torre aragonese che fu rotonda 
quando la luna troneggiava
sulle danze scatenate di Twist:
sull’albeggiante mare il navigare dell’onda .

Desiderio di te di Marinella Fois

Navigare senza lasciarmi fiato
solco onde di pensieri
dov’è l’orma della speranza
il volo del gabbiano
che planano sul desiderio?
La linea dell’orizzonte
scompagina il viaggio
dal fiato di luna rotonda
vertigine d’emozione
molla gli ormeggi.

Tre spunti di Giuliano Esse

Tre spunti nella mente a navigare
Remando per l’impronta da lasciare
E se rotonda è bello da cantare.

Spunta la luna in alto ed è rotonda
Passione colorata in bianco latte
Ultima mia canzone degna impronta
Nel cuore e sopra il letto a navigare.
Tu nel sorriso hai il tuo meravigliare
Io nel mio verso un mondo da esaltare.

Col Pensiero! di Mariasilvia

Il ricordo che vela gli occhi
mi sorprende sempre quando la notte
è più profonda e le ombre si svelano

La mente vuota si riempie di te
e lo sguardo si perde sulla laguna
dalla luce argentata e sulla rotonda
d' un rosso tramonto

Navigare,  tra l'odore d'un tuo respiro,
è come avere l'impronta del sole in mano
che torna ad illuminare il mio cielo.

Luna bugiarda di Peppe Cassese

A navigare vado controvento
avendoti per faro
bianca luna
e la tua impronta magica mi segue
fedele come vergine all’altare
per  dare vita e luce
e più rotonda
in questa notte amata
ti affacci sopra il letto e menzognera
confessi di non essere sincera.

Perdita dei sogni di Marial

Il silenzio del cielo
senza l'impronta della luna
mi fa sentire un naufrago
come una fragile pianta
lasciata andare alla deriva
nel suo navigare in acque stagnanti.

Con l'affacciarsi della notte
il cuore cerca la rotonda luce
dell'astro nascente, in esilio,
per non perdersi in nebbia di ricordi.   

           
" Luna piena "di Giacomo Scimonelli

Con la mente amo navigare la notte
tra le braccia accoglienti della luna.

Luna bianca e rotonda
che risplende nel cielo
e abbracciando la terra
illumina il sentiero
lascia un'impronta
e consola ogni cupo pensiero.




(Dieci liriche con o sulla LUNA: le ripropongo tutte insieme per avere una visione migliore del risultato: dagli spunti Rotonda – Navigare - Impronta – per dieci volte la LUNA si è affacciata sul nostro gioco.




« Ultima modifica: Venerdì 25 Agosto 2017, 18:30:52 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline Antonio Terracciano

Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #51 il: Venerdì 25 Agosto 2017, 19:20:23 »
"Il gatto di Baudelaire" , di Pinotota:

Navigare nel tuo movimento di palpebre
riflessi di mille iridescenze, squarci vividi
abbaglianti nel mio cuore fremente di vissuto.
Il tuo sguardo raggio fulmineo, scintille, braci,
rotonda voragine di tremule rugiade...
ancora occhi, mai perduti occhi.
Sei come il gatto di Baudelaire
scivolato dal tetto nel grembo del poeta
così matto da amarlo venerato come un amante
impronta indelebile nell'anima di seta...

Charles Baudelaire, nelle "Fleurs" , scrisse tre poesie sul gatto, la n° 34 (dedicata soprattutto al suo sguardo) , la n° 51 (che si riferisce alla sua voce) e la n° 66 (sulla magia dei gatti) . E' evidente che il bravo Pinotota si è ispirato particolarmente alla prima di queste poesie, ponendo la sua attenzione soprattutto sugli occhi e sullo sguardo del divino animale. "Viens, mon beau chat, sur mon coeur amoureux; / Retiens les griffes de ta patte, / Et laisse-moi plonger dans tes beaux yeux (...) " sono dei versi superbi, ma quelli che Pinotota ha voluto dedicare al grande poeta e al suo animale preferito (con la costrizione delle tre parole, per giunta) non sono certo tanto inferiori.

Offline Antonio Terracciano

Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #52 il: Venerdì 25 Agosto 2017, 19:40:00 »
"L'infinito" , di Adriana Sini:

"E il naufragar m'è dolce in questo mare"
chiudeva il gran Leopardi con maestria
in quel di Recanati la poesia
che ancor sorvola in aula nostri banchi

Lasciò così l'impronta sua nel mondo
ineguagliabil vate, infin consunto,
da smisurato ardore del sapere
che, solo, lo spingeva a navigare

Rotonda, senza sbaffo, sua scrittura
tutt'oggi al petto arreca batticuore 

Mi occupo ancora della Sini per sottolineare che, a differenza di altre autrici e di altri autori del gioco, che spesso usano le tre parole suggerite per occuparsi di fatti personali (sovente d'amore) , o per ricavare una poesia ermetica, oppure ancora per giocare soltanto con quelle parole, Adriana è invece sempre concreta, sa partire dalle tre parole per dare a tutti un messaggio riguardante qualcosa da tutti conosciuta: in questo caso è riuscita a concentrare (usando dei fini endecasillabi) in pochi versi (come da regolamento) la bellezza e l'importanza dell'avventura poetica leopardiana; penso che Luigi Pirandello, se l'avesse conosciuta, avrebbe senz'altro detto che Adriana è una scrittrice di cose, e non di parole (cioè che usa le parole - benissimo, del resto - come mezzo per arrivare a una meta, e non finalizzate a se stesse) .

Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #53 il: Venerdì 25 Agosto 2017, 21:45:05 »
I mitici  Anni 70 di Julie

Tempi felici
di belle canzoni
lente e romantiche.
Notti d’agosto sotto le stelle
l’impronta incandescente
del tuo primo bacio
sulla rotonda che ha segnato
il nostro destino

e, il mio navigare...
aperto ai sogni.



Risposta di Zaza

Sì, Julie, noi a navigare
in un mondo di sogni, di ideali,
in quei mitici anni appassionati:
per me l’impronta incandescente d'un succhiotto
alla base del collo,
mentre sulla rotonda si ballava
al ritmo di canzoni memorabili,
sotto una luna giovane e partecipe
che tutto avea previsto
ed era piena.




« Ultima modifica: Venerdì 25 Agosto 2017, 21:54:13 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline Marinella Fois

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 42
  • Sesso: Femmina
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #54 il: Venerdì 25 Agosto 2017, 22:39:44 »
I mitici Anni 70 di Julie

Ricordo indelebile di gioventù, che ha tracciato la memoria con l'aratro del cuore.
Complimenti alla poetessa.
« Ultima modifica: Domenica 27 Agosto 2017, 07:01:50 da poeta per te zaza »

Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #55 il: Sabato 26 Agosto 2017, 21:08:31 »
Tonda o rotonda

Tonda o rotonda
di certo ha la tua impronta
e se sai come remare
torna presto a navigare.

 :) Komandante s'è fatto vivo con un M.P. con la  soluzione dell'"indovinello", che vi comunico:

"La mente...tonda nel senso di vuota...rotonda nel senso di completa..."

P.S.: se non si capisce dal testo, sarebbe meglio farlo capire dal titolo, non trovi Komandante?
 ::) Fin qui, nessuna "mente" del gioco c'era arrivata...



« Ultima modifica: Sabato 26 Agosto 2017, 22:04:18 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline Giuseppe La Marca

Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #56 il: Domenica 27 Agosto 2017, 07:18:16 »
Tonda o rotonda
di certo ha la tua impronta
e se sai come remare
torna presto a navigare.

O piatta o sferica è la tua testa (mente) e se sai come usarla, mettila rapidamente in azione.

Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #57 il: Domenica 27 Agosto 2017, 16:19:20 »
 :) ;) :D

IMPRONTA – ROTONDA - NAVIGARE

Si è visto ognuno dei 26 partecipanti navigare nel suo mare, sotto una rotonda luna (per lo più) e comunque lasciare la sua impronta nel gioco, come sempre... – GRAZIE A TUTTI per le 43 poesie!

In chiusura di questa bella edizione, voglio ancora ringraziare:

 :) la banditrice Paola Pittalis che ci ha ispirati!
 
gli  interventi per commenti, osservazioni  e Risposte, da parte di:

 :)   Paola Pittalis, Mariasilvia, adriana sini, Antonio Terracciano, Marinella Fois, Komandante99:)

 (ma ricordate che c’è ancora tempo sino a mezzanotte per intervenire)


 :) auguro in bocca al lupo a Mariasilvia, banditrice domani, lunedì 28 agosto, della 134a edizione di Tre spunti di-versi!


 :) invito chi non l'ha ancora provato a partecipare a questo gioco - è una bella esperienza - chiedete ai vostri amici che hanno postato qui... nessuno, che abbia provato una volta o cento, vi dirà che non lo è stata...




« Ultima modifica: Domenica 27 Agosto 2017, 18:34:58 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline Rita Stanzione

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 291
  • Sesso: Femmina
  • Niente hai se di quel niente la bellezza ti sfugge
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 133a Edizione
« Risposta #58 il: Domenica 27 Agosto 2017, 18:48:12 »
poeta per te zaza     Se la terra è rotonda
In fuga da un ricordo, infine si ritorna…i ricordi sono orme impresse in noi.

franca merighi    Una rotonda sul mare
Romantica, come la canzone.

Antonio Terracciano     La donna cannone
Bello spunto. Mitica figura, con il coraggio di mollare tutto e realizzare un sogno.

Rosanna Peruzzi     Nel grano dei pensieri
Delicata atmosfera di raccoglimento, quando a notte tutto è silente.

Delinquente     Fato
Eppure il “fato” può cambiare, credendo nel proprio coraggio.

Saverio Chiti     Rotonda
Quel cerchio sembra essere di una domanda senza risposta, per quanto incomprensibile è l’agire dell’uomo.

adriana sini     L’infinito
Del grande poeta, un’impronta nella storia della letteratura.

Marcella Usai     A pelo di luna
Puntuale la musa di ogni poeta compare. Qui in un piacevole acrostico.

Pinotota     Il gatto di Baudelaire
Iridiscenze di mistero, affascinante riferimento.

Diego Bello     Con te ripasso
Come in un tempo ritrovato, impronte che infine coincidono.

Jo Kondelli Ghezzi     Your stamp
Come giocare con la fantasia tra mare, sole e profumi.

Marinella Fois     I luoghi del cuore
Luoghi indimenticabili di cui conserviamo ogni dettaglio.

Vito Rizzuto     Lascio un solco
Lasciare solchi è la capacità dell’artista che non crea solo per sé. Così anche per il poeta.

Peppe Cassese    Testimonianza
Un prezioso insegnamento, che ognuno dovrebbe trasmettere ai suoi eredi.

Antonio D’Auria     Dolce sera
Una dolce sera intrisa di aromi, bagliori e sogni reali.

catherine     Impronta… in riva al mare
Ricordi dolcissimi legati a un momento in riva al mare.

radicedi64     Strappi
Versi che s’imprimono nel cuore. Quanta crudeltà, contro i propri fratelli e le speranze di un futuro di accoglienza.

Grazie a Paola Pittalis e a poeta per te zaza per la conduzione del gioco-esperimento.
Un caro saluto a tutti, in attesa della prossima edizione.
Rita
« Ultima modifica: Domenica 27 Agosto 2017, 18:52:44 da Rita Stanzione »
Rita Stanzione