Autore Topic: Tre spunti di-versi - 146a Edizione  (Letto 6556 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Rita Stanzione

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 291
  • Sesso: Femmina
  • Niente hai se di quel niente la bellezza ti sfugge
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« il: Lunedì 27 Novembre 2017, 06:42:36 »
Su invito dell'autrice Maria Assunta Maglio, che ringrazio per avermi invitata a fare da banditrice, dichiaro aperta la
    146a edizione del gioco delle tre parole-chiave (promotrice Poeta per te Zaza):
 
TRE SPUNTI DI-VERSI
 
Il gioco inizia oggi lunedì 27 novembre 2017 e termina alle ore 24 di giovedì 30 novembre 2017.
 
Si invitano gli autori ad attenersi alle regole di seguito riportate:
 
si tratta di creare una poesia di MINIMO 4 – MASSIMO 10 versi
(versi non più lunghi di quindici sillabe),
che abbia nel testo i tre spunti dati, tre parole chiave, che tra di loro hanno poca attinenza, come vedrete, in modo che si inseriscano TUTTE con nesso logico nei versi, qualunque sia l'argomento, il tema, che si vorrà trattare.
Il testo deve essere redatto in lingua italiana, e le parole devono inserirsi armonicamente nell’argomento trattato.
 
I tre spunti devono restare invariati.
 
Possono nascere composizioni interessanti, dagli aneddoti alle poesie umoristiche, o d’amore, riflessive o satiriche, o di fantasia.
Da escludere l’erotismo e le parolacce o citare nomi di persone note (sul forum è proibito).
Non è importante rispondere subito, bensì, per propria soddisfazione, essere convinti del testo da inviare. 
  I TRE SPUNTI sono:
 
  DESERTICO – SCIENZA – PERSUADE 
 
Si possono inserire al MASSIMO 2 POESIE per autore.
 
Pubblicate SOLO la poesia col titolo, senza fare commenti, così si vedranno bene le poesie,
senza alcuna interruzione.
(Tutto ciò che non è il semplice testo poetico sarà cancellato).
 
Da venerdì 1 dicembre 2017 a domenica 3 dicembre 2017,
spazio ai commenti cui tutti sono invitati.
 
Non ci sarà nessun vincitore, ma sarà un'interessante vetrina per i partecipanti e occasione di confronto.
 
ULTIMA MA BASILARE NOTA
La poesia proposta dovrà essere totalmente attribuibile alla creatività dell’autore partecipante.
Io naturalmente mi astengo dal presentare composizioni.
 
Invito tutti a partecipare e vi aspetto, certa che ogni interpretazione delle tre parole sarà uno spunto di riflessione per i lettori e che nascerà qualche piccola perla stilistica e di pensiero.
Un saluto a tutti gli autori, buona poesia e felice settimana.
 
Rita Stanzione
 
 
N.B.:L'Autore che si cimenterà per la prima volta nel gioco troverà, nei giorni dei commenti, un post a lui/lei dedicato.





« Ultima modifica: Venerdì 1 Dicembre 2017, 21:04:09 da poeta per te zaza »
Rita Stanzione

Offline Franca Merighi

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 141
  • Sesso: Femmina
  • La vita è ciò che accade quando fai altri progetti
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #1 il: Lunedì 27 Novembre 2017, 10:59:40 »
                                           LUOGO SENZA AMORE


                                           In questo luogo desertico

                                           dove si confonde l'amore

                                           con l'odio e la violenza,

                                           non esiste nessuna scienza

                                           che ci possa ormai salvare

                                           da questo labirinto malefico,

                                           e dove ognuno si persuade

                                           d'essere simile a Dio

                                           

 
« Ultima modifica: Lunedì 27 Novembre 2017, 11:01:42 da franca merighi 42 »

Offline Franca Merighi

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 141
  • Sesso: Femmina
  • La vita è ciò che accade quando fai altri progetti
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #2 il: Lunedì 27 Novembre 2017, 11:13:01 »
                                             SENZA PACE

                                           Cosa ci può essere

                                           di più triste ed angoscioso

                                           di un luogo desertico

                                           vuoto e doloroso,

                                           dove il dio della scienza

                                           non sa spiegar quel che accade

                                           in un mondo che si persuade

                                           d'aver le risposte in pugno

                                           ma che non è più capace

                                           di regalarsi la pace...

                                               
 
                                   
« Ultima modifica: Lunedì 27 Novembre 2017, 22:27:36 da poeta per te zaza »

Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #3 il: Lunedì 27 Novembre 2017, 11:56:23 »


Quel desertico spazio

La tua ignoranza crassa mi persuade
che non capisci quello che ti accade:
il desertico spazio di un dilemma,
vuoto di scienza, turba la tua flemma.





« Ultima modifica: Lunedì 27 Novembre 2017, 14:37:33 da poeta per te zaza »
di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline poeta per te zaza

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 2044
  • Sesso: Femmina
  • Infinito è spazio che precede e segue l'orizzonte
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #4 il: Lunedì 27 Novembre 2017, 15:09:39 »
Non mi persuade

Non mi persuade la scienza sul concetto
del  “big bang”  all’origine del mondo:
da un desertico nulla, un universo?
Provino a dir qualcosa di diverso!
O resto con la chiara sensazione
di una discutibile opinione…


di sabbia e catrame è la vita...
o scorre o si lega alle dita...

Offline Antonio Terracciano

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 406
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #5 il: Lunedì 27 Novembre 2017, 16:18:48 »
FANTASIA NORDCOREANA

La scienza, che tra tante cose
gli atomici ordigni produce,
non sempre verso albe radiose
l'umana progenie conduce:

desertico mondo, con rade
speranze per genere umano,
ci attende, se a usar si persuade
la bomba un tipetto un po' strano!

Offline Antonio Terracciano

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 406
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #6 il: Lunedì 27 Novembre 2017, 19:04:36 »
IL LINGUAGGIO DELLA SCIENZA

Desertico soltanto all'apparenza
è l'algido linguaggio della scienza:
persuade più d'un giovane, portato
alle speculazioni sul creato.

Come per il poeta da poesia,
per lo scienziato splendida armonia
scaturisce da numeri, equazioni,
da variabili, schemi e da funzioni.

Offline Diego Bello

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 44
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #7 il: Lunedì 27 Novembre 2017, 19:55:48 »
SCIENZA D’ALBA
 
La tenebra si nutre della luna
ammanta voci, di lusinghe
le persuade.
Nell’aria persa
un desertico abbaglio è solo l’eco
di scienza d’alba.


Offline Diego Bello

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 44
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #8 il: Lunedì 27 Novembre 2017, 20:10:28 »


PREVALGA L'INNOCENZA

Sei tu che parli e che t'affanni o Scienza?
Non mi persuade affatto la sentenza!
Su desertica meta d'incoscienza
Prevalga nuda e pura l'innocenza!






« Ultima modifica: Lunedì 27 Novembre 2017, 21:56:37 da poeta per te zaza »

Offline Pino Tota

Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #9 il: Lunedì 27 Novembre 2017, 21:01:01 »
PERCORSI DELLA PSICHE

In un vento che sa di desertico
l'aria scuote un alito di protesta.
Scienza del sogno nell’incerta sera
persuade il viandante misterioso
a rincorrere l'umido del ciottolato
lungo il viale e il chiostro segreto...


« Ultima modifica: Lunedì 27 Novembre 2017, 22:07:16 da poeta per te zaza »

Offline Pino Tota

Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #10 il: Lunedì 27 Novembre 2017, 21:18:17 »
UMM AL SAMIM

Si apre la sera eterna e la dolcezza
che persuade in segreti contrappunti
mentre il sole abbruna celando la scienza
affiorata dai grani di sabbia cristallina
a scandire tra le pagine scritte il canto
desertico delle dune in un mare di tepori
e sapori che inseguono il tempo...

Offline Delinquente

Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #11 il: Martedì 28 Novembre 2017, 07:52:32 »
Strana Amicizia

Un albero, un ontano mio amico è
Scienza, un possibile nesso non v'è

Un cane sua amicizia dimostra
un ontano d'istinto persuade

Un'amicizia, solo se voluta
germoglia in fantasia come
desertico miraggio di oasi

A suggellar la nostra,
accetta questo palloncino rosso
Al tuo prossimo compleanno.... festa!


« Ultima modifica: Martedì 28 Novembre 2017, 09:00:57 da poeta per te zaza »

Offline Saverio Chiti

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 879
  • Sesso: Maschio
  • " C’è un vuoto nel mio giardino..."
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #12 il: Martedì 28 Novembre 2017, 07:58:41 »
Scienza nascosta

L'entità della scienza non persuade il clero
e il non essere nasconde il vero
nel desertico suo pensiero
di chi cerca senza ambire al nulla...
Solo uno strato di terra brulla
ci divide nell'ostico suo terreno
che della vita fu la culla
del vivere in pace in modo ameno.

Ch.S
...lì dove ti avevo lasciato
neanche il sole fa più capolino...

Offline Saverio Chiti

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 879
  • Sesso: Maschio
  • " C’è un vuoto nel mio giardino..."
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #13 il: Martedì 28 Novembre 2017, 07:59:40 »
Nascosta scienza

Nel desertico nulla
si nasconde il credo mio,
per ciò che vedo
la fede mia non si persuade
e scivola sulla coscienza
di un dio senza nome
che tutto dichiara di sé
ma della scienza fa
un futuro bene rifugio.

Ch.S


« Ultima modifica: Martedì 28 Novembre 2017, 08:54:09 da poeta per te zaza »
...lì dove ti avevo lasciato
neanche il sole fa più capolino...

Offline AntonellaB antoèstataqui

Re:Tre spunti di-versi - 146a Edizione
« Risposta #14 il: Martedì 28 Novembre 2017, 18:56:09 »
DESERTICO
più che desertico è affollato
seppur arido
questo pianeta
la cui follia ha occhi vuoti
dove una brezza celeste
che non persuade la scienza
si muove virale e si rigenera

E' un virus
l'Uroboro
è un virus l'Umanità
A volte capitano fatti che sono come domande: passano giorni, anni e la vita risponde.

Alessandro Baricco