Autore Topic: Password, asterischi e pallini  (Letto 189 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1892
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Password, asterischi e pallini
« il: Mercoledì 17 Gennaio 2018, 12:00:06 »
Sull'insistenza di qualcuno che aveva paura di far vedere le propria password a qualcun altro per sbaglio. abbiamo implementato il mascheramento dei dati sensibili (user name e password).
Ciò con non vuol dire questi dati sono cambiati: sono sempre quelli di prima e quelli del forum sono quelli del sito.
Quindi nessuna paura. Se il programma non l'aggetta occorre "passare per il via", cioè andare nel sito  cliccare su Esci dal sito,   che cancella tutti i coockie, quindi rientrare nel sito con username e password. Dopo entrare nel forum o automaticamente o ripetendo la stessa username e password del sito.I pallini all'inizio non erano stati messi per non spaventare qualcuno, ma visti che ci sono state serie di mail con insistenti richieste di mascherare username e password le abbiamo messe.

Ora però non possiamo toglierli di nuovo perché ci si è accorti che rendono più difficile entrare nel sito, semplicemte usate i dati di prima.

P:S: Questo vuol dire che tutti gli autori che ci scriverenno in redazione chiedendo i dati di accesso perché li hanno dimenticati e non li ricevono per email, NON POTREMO più aiutarli, perché anche noi vedremo i passimi e l'unico modo di ricevere i dati di accesso, se non funziona l'email, è l'SMS.

Inoltre se qualcuno cerca una scorciatoia, ad esempio va sul sito, fa control-C cell'username (a pallini) e cerca di incollarlo facendo Control-V sul forum, in realtà quello che copia e incolla non è l'username, ma i pallini. Dovere RISCRIVERE username e password.
« Ultima modifica: Mercoledì 17 Gennaio 2018, 12:07:10 da Luigi »

Offline Amara

Re:Password, asterischi e pallini
« Risposta #1 il: Mercoledì 17 Gennaio 2018, 14:47:35 »
mah.. era così comodo così com'era..
Il dubbio è uno dei nomi dell'intelligenza
(J. L. Borges)