5’227 visitatori in 24 ore
 181 visitatori online adesso




Pubblicare poesie Pubblicare poesie
Pubblicare poesie

Menu del sito

Le #parole nelle poesie
Alba Amicizia Amore Anima Bambino Cielo Coraggio Corpo Cuore Delusione Desiderio Destino Donna Emozione Felicità Gioia Giorno Libertà Luce Luna Madre Malinconia Mano Mare Morte Musica Natura Nostalgia Notte Nuvola Occhio Pace Paura Piangere Profumo Rabbia Ricordo Sentimento Serenità Sogno Sole Solitudine Speranza Stelle Tempo Terra Tristezza Uomo Vento Vita


Visitatori in 24 ore: 5’227

181 persone sono online
1 autore online
Lettori online: 180
Ieri pubblicate 59 poesie e scritti 79 commenti.
Poesie pubblicate: 324’301
Autori attivi: 7’371

Gli ultimi 5 iscritti: Manuela Mancini - Cesare04 - Caterina Fantoni - Gennaro Caiazzo - Simone1996Cedrone
Chi c'è nel sito:
♦ marco vallefuoco Messaggio privato

SpiegaAutore della settimana
sergio garbellini

Sono nato a Roma il 4 maggio del 1935, ho vissuto nel quartiere Appio, ma dal 1989 vivo a Magliano...(continua)

autore della settimana Le sue poesie


SpiegaAutore del mese
Mau0358
Autore del mese Le sue poesie





Seguici su:



Novembre 2017  
do lu ma me gi ve sa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23

L'ebook del giorno

Il fu Mattia Pascal

"Il fu Mattia Pascal" è un celebre romanzo di Luigi Pirandello che apparve dapprima a puntate sulla rivista (leggi...)
€ 0,99


Raccolte di poesie Raccolte di poesie
I mesi dell’anno di Alberto De Matteis
Momenti indimenticabili di Maria Luisa Bandiera
Tenera foglia d’aprile di Gaetano De Rosa
L’abbraccio col nulla di Sara Acireale
Le poesie del brivido di Franco Scarpa

SpiegaPoesie riproposte
Sei volata via di Sergio Melchiorre
Nostalgia d’Amore di luisa taruffi
Nei geni di poeta per te zaza
Uno qualunque di Wilobi
Scrivere in Poesia di Ferny Max Curzio
E fu così che Primavera nacque di valentinatortora
Soldato di rosella ercolani
Angelo di Antonella G
Al Tempo, alla vita, alla morte, all’Alba di Azar Rudif
La bambola di Antonio Terracciano

I 10 autori più recenti:
Poeta Manuela Mancini: 1 poesie
Poeta Gennaro Caiazzo: 1 poesie
Poeta Emanuela: 2 poesie
Poeta marco vallefuoco: 6 poesie
Poeta Patrizia Barrese: 2 poesie
Poeta Astor Omega: 1 poesie
Poeta Musa di me stesso: 6 poesie
Poeta FraMare: 1 poesie
Poeta Carmen Mazzocca: 1 poesie
Poeta Giovanna Pivotti: 1 poesie

Autori del giorno
Autore del giorno Divine Negation
(23 Novembre 2017)
Autore del giorno Pasquale Mannina
(22 Novembre 2017)
Autore del giorno Gothic Boy
(21 Novembre 2017)
Autore del giorno Pio De Michelis
(20 Novembre 2017)
Autore del giorno Nadia66
(19 Novembre 2017)
Autore del giorno Akim
(18 Novembre 2017)
Autore del giorno Martina
(17 Novembre 2017)

Autori del mese
Autore del mese Mau0358
(Novembre 2017)
Autore del mese Patrizia Ensoli
(Ottobre 2017)
Autore del mese Rasimaco
(Settembre 2017)
Autore del mese Melina Licata
(Agosto 2017)
Autore del mese Giovanni Ghione
(Luglio 2017)
Autore del mese Pierangela Fleri
(Giugno 2017)






Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale
Pubblicare poesie

Parodiando secondo Gabriele

Fantasia
Quel giorno il Padreterno
si desta, con il sole già alto
e col dente piuttosto avvelenato
per via di come andavano le cose
nel pianeta da secoli abitato
e da tanto, terra denominato.

Stiracchia un po' le membra
e schizza via dal letto:
poi stropiccia sugli occhi
due nocche delle dita
dopo averle bagnate
nell'acqua del catino:
mentre si specchia svogliato
si dà una mossa alla chioma
ma si ritrova invecchiato
perché da un po' di tempo
tiene la barba incolta:
ma il tempo stringe
e si prepara in fretta
per una scappatella
in massimo segreto:
spicca veloce il volo
come un giovane falco
per le vie sconfinate
dell'universo infinito
prefissando la meta.

Ma tutta la sua fretta
è priva di uno spunto
colpa del malumore, appunto:
così, indugiando si ritrova
davvero tanto svogliato:
ma come spesso avviene
rapido si riprende
così dice a se stesso
di darsi un po' una mossa:
risponde alla domanda
scuotendo un po' la testa
dalla vistosa chioma.

Dopo aver meditato
ritorna il buonumore:
riprende il volo e scende
rapidamente in picchiata
e rischia di rimanerci secco
varcando il buco dell'ozono:
arriccia forte il naso
per l'aria tanto infetta:
"solo colpa dell'uomo", pensa
e dice: "l'esile scarafaggio
è più posato e saggio
pur se vive randagio".

Ancor più sotto scende
e tra le nuvole bianche
ben celato, si adagia
per fare un riposino
nel silenzio assoluto:
ma le guardie del corpo
che occultate seguivan
con un preciso scopo
arrivan d'improvviso
cogliendolo sul fatto.

Lui, non si scompone affatto
finge d'esser distratto
ma dice un po' seccato
a Gabriel capo squadriglia:
"cerca di rispettare le distanze
e non seguirmi troppo da vicino
o ti revoco libretto e patente
di protettore del Divino".

Forse, dice il Signore
godendosi la brezza
"metti troppo vigore
per la mia sicurezza:
non starmi troppo appresso
voglio sta solo un pochino
così mi sento oppresso
e goder vorrei questo mattino".

Lesto esegue l'arcangelo
la volontà del padrino
e vanno a bere qualcosa
al ristorante Gambrino:
Lui, non li perde di vista
ma segue un altro cammino
sfruttando un'altra pista
e in quell'istante avvista
il colorato pallino
segnato sulla lista.

Mentre plana leggero
sulla rotonda sfera
accarezza la barba
e la sua chioma nera:
non sembra quasi vero
Lui ha toccato terra
senza quell'ombrellone
fatto di pura seta:
e come capita spesso
quando arriva alla meta
ammira quanto ha creato
in tutto l'universo
ed è quasi commosso
ed il suo tono sommesso.

Dopo ripreso fiato
si leva a volo basso
e scruta l'abitato
da un gigantesco masso:
ricorda che in passato
quando l'avea creato
era pulito il mondo
e tutto piantumato:
ma invece delle piante
trova cemento armato.

Ora si rende conto
di ciò che avea sentito
da Paolo e da Tommaso
e da Giovanni battista
il grande precursore:
dal portinaio Pietro
e Ciro il portaborse
quando le notti scorse
li sorprese al rientro
mentre Lui aspettava:
al buio, ben celato
angosciato ascoltava
tendendo un po' l'orecchio
lo sgradevole fatto.

Camminavano uniti
verso il cupo cipresso:
passando a Lui vicino
parlottavano piano
ma Lui sentì lo stesso:
"che il popolo è represso
e che gli scioperanti
arrabbiati e scontenti
non mangiavano spesso:
e che la povera gente
era ridotta all'osso..."
bisbigliavan due santi
canonizzati da poco
sentendosi spiati.

Deciso addrizza il volo
là dov'è Roma ladrona
e rintracciato il suolo
plana su quella zona
dove fan parlamento:
da una finestra aperta
entra, nella truce Babele
dove una cosa è certa:
sian quelli di sinistra
o sian quelli di destra
si scambian pugni e calci
per la stessa minestra:
ognuno vuol tutelare
chi sta nell'indigenza.
dicon che non è giusto
tanta disuguaglianza
e che si batteranno
tutti quanti ad oltranza:
non resta indifferente
Dio, vista l'ipocrisia
che regna nell'ambiente
e dice a quella gente:
" non siete bravi tutori
ma bravissimi attori"
e fugge bruscamente
dai viscidi oppressori.

Sempre a volo radente
vede improvvisamente
la dimora di Pietro
dove detiene lo scettro
un indulgente maestro
che mentre sta a pregare
gli occhi socchiude spesso
perché non può sopportare
le discordie e le guerre
che causan sofferenze
a tutto il genere umano:
Dio si lascia implorare
ma non sa cosa fare:
son passati quei tempi
quando si prese gioco
del Faraone d'Egitto
con zanzzare e mosconi
ascessi purulenti
cavallette e scorpioni
e ranocchi e serpenti:
ora, si deve moderare
perché suo figlio non ama
regnare con la forza
e con rammarico dice:
"giudicati verranno
per ogni minimo danno".

Vorrebbe investigare
per vederci più chiaro:
sta per recarsi altrove
ma nello stesso momento
giunge chissà da dove
la squadra a volo lento
e li preparan l'ascesa
scuottendo forte le ali
formando con il vento
correnti ascensionali
che lo risucchiano piano
verso altri lidi astrali.

"Non essere inquietto
se ti si segue a vista
per essere protetto
dal solito estremista"
dice il custode celeste
reclinando la testa.

"Se gli venisse detto
a qualche giornalista
che vai in giro indifeso
saresti subito preso
da qualche terrorista".
" Seguiremmo una pista
senza lasciare indizio
usando tutto il giudizio
così c'è meno rischio
ch'io venga licenziato".

"Non so chi mi trattiene
di darti una medaglia"
dice al capo squadriglia
che spesso lo sorveglia:
"vedi se puoi scovare
dove si mangia bene
già mi sento il languore
che a quest'ora mi piglia".

"Da Rinaldo! ti porto mio Signore
al ristorante "La triglia".
Lui è il miglior ristoratore
nel raggio di sei miglia:
cucina pasta e fagioli
e pure il misto alla griglia
fresco e squisito di sapore:
Tu stesso dirai, che meraviglia!
quando ti servirà i ravioli:
vedo di reperirlo al cellulare
perché bisogna prenotare
per trovare pronto da mangiare".

Divorano ogni cosa
i celesti affamati
la leccornia compresa
dello sformato al pesto
la costata alla griglia
poi la frittura mista
e le zucchine farcite:
e Dio pensa e bisbiglia
mentre lo sguardo sposta
chissà quanto mi costa:
traendo poi dalla tasca
la banconota sgualcita
e alle mani l'accosta
della cassiera stupita.

Ora gli torna in mente
che dovrebbe svanire
e troppo tempo assente
dal Paradiso indulgente
e pensa seriamente
che l'acqua del catino
si fredda veramente
se non attizza un pochino
il fuoco del camino:
poi dice sorridendo
ai bravi cherubini:
"bevete un altro grappino
mentre che faccio un riposino":
entra in un piccolo stanzino
ed esce dal propizio finestrino
mentre si fanno il bicchierino.

Ormai era da tempo
senza recarsi in terra
e torna tanto affranto
per l'estrema indigenza
che dianzi ha trovato
nel suo capolavoro
ormai tanto malato:
torna a casa angosciato
pensando se frattanto
usare il braccio armato:
ma ora è troppo turbato
poi si vedrà col tempo:
deciderà cosa fare
quando sarà rilassato.

Il fuoco non è spento
ma bisogna attizzarlo:
"la fiamma ha più vigore
essa riscalda il cuore
e rinnova l'amore..."
dice ancora il Signore.
gabriele vacca 08/09/2017 22:12| 62

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.



SuccessivaPrecedente
Successiva di gabriele vaccaPrecedente di gabriele vacca

La bacheca della poesia:

smiley Lunga e originale fantasia. (Antonio Terracciano)


Amazon Prime

gabriele vacca:
gabriele vacca
Le sue poesie Le sue 88 poesie

La prima poesia pubblicata:
Prima poesia 
Il gigante (09/11/2016)

L'ultima poesia pubblicata:
Ultima poesia 
Bullismo (17/11/2017)

La poesia più letta:
Poesia più letta 
Bandolero (10/11/2016, 735 letture)


Cerca la poesia:




biografia Leggi la biografia di questo autore!
messaggio Invia un messaggio privato a gabriele vacca.

gabriele vacca pubblica anche nei siti:
Poesie d'amore ParoledelCuore.com
Portfolio personale PortfolioPoetico.com


Link breve Condividi:

Le #parole nelle poesie
Alba Amicizia Amore Anima Bambino Cielo Coraggio Corpo Cuore Delusione Desiderio Destino Donna Emozione Felicità Gioia Giorno Libertà Luce Luna Madre Malinconia Mano Mare Morte Musica Natura Nostalgia Notte Nuvola Occhio Pace Paura Piangere Profumo Rabbia Ricordo Sentimento Serenità Sogno Sole Solitudine Speranza Stelle Tempo Terra Tristezza Uomo Vento Vita





Lo staff del sito
Poesie su Internet
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore - Cookie policy
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito

Copyright © 2017 Scrivere.info Poesie Poesie erotiche Poesie d'amore Nuovi poeti Poesie scelte Poesie sulle donne AquiloneFelice.it