3’660 visitatori in 24 ore
 154 visitatori online adesso




Pubblicare poesie Pubblicare poesie
Pubblicare poesie

Menu del sito

Le #parole nelle poesie
Alba Amicizia Amore Anima Bambino Cielo Coraggio Corpo Cuore Delusione Desiderio Destino Donna Emozione Felicità Gioia Giorno Illusione Libertà Luce Luna Madre Malinconia Mano Mare Morte Musica Natura Nostalgia Notte Nuvola Occhio Pace Paura Profumo Rabbia Ricordo Sentimento Serenità Sogno Sole Solitudine Speranza Stelle Tempo Terra Tristezza Uomo Vento Vita


Visitatori in 24 ore: 3’660

154 persone sono online
Autori online: 4
Lettori online: 150
Ieri pubblicate 50 poesie e scritti 15 commenti.
Poesie pubblicate: 334’253
Autori attivi: 7’458

Gli ultimi 5 iscritti: maryzz19xx - Simone Pietobono - Quel ragazzo - Carla Bartolozzi - Cercatore di conchiglie
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereSara Acireale Messaggio privatoClub ScrivereAnna Rossi Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privatoClub ScrivereFranca Merighi Messaggio privato

SpiegaAutore della settimana
Danilo Tropeano

autore della settimana Le sue poesie


_



Seguici su:



Luglio 2018  
do lu ma me gi ve sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

L'ebook del giorno

Le Baruffe Chiozzotte

"Le baruffe chiozzotte" è una commedia in tre atti in dialetto veneziano ambientata a Chioggia, tra quel mondo (leggi...)
€ 0,99


Raccolte di poesie Raccolte di poesie
Poesia a tema di Vivì
In un remoto altrove di Felice Serino
Haiku di Maria Luisa Bandiera
Haiku, Tanka e ... volo libero di Salvo Scamporrino
I temi di Zaza di poeta per te zaza

SpiegaPoesie riproposte
Ed ho dismesso le ali di Rasimaco
C’è qualcosa d’insolito di Stefana Pieretti
Sedoka 2 di Sara Acireale
Un languorino di felicità di claudio coppini
Il miracolo del sorriso di claudio coppini
Diversi ma uguali di Sara Acireale
La freccia e l’amore di claudio coppini
Sedoka 3 di Sara Acireale
Non lasciarmi ora di Miriam Morandini
Male oscuro di Silvana Poccioni

I 10 autori più recenti:
Poeta Cercatore di conchiglie: 1 poesie
Poeta Adriana Bellanca: 2 poesie
Poeta Lamberto Laurenti: 1 poesie
Poeta Vitantonio Rizzo: 8 poesie
Poeta Luna De Nitto: 1 poesie
Poeta Giuseppe Rapi: 1 poesie
Poeta Antonella Luna: 15 poesie
Poeta Hernest: 1 poesie
Poeta mls: 1 poesie
Poeta Daniele Gazzarin: 1 poesie

Autori del giorno
Autore del giorno ilaria montali
(31 Luglio 2018)
Autore del giorno Lidia Filippi
(30 Luglio 2018)
Autore del giorno El Corripio
(29 Luglio 2018)
Autore del giorno Marcello Abela
(28 Luglio 2018)
Autore del giorno Maria Ligorio
(27 Luglio 2018)
Autore del giorno Desireè Nigito
(26 Luglio 2018)
Autore del giorno Teone
(25 Luglio 2018)

Autori del mese
Autore del mese Giovanni Chianese
(Luglio 2018)
Autore del mese Amara
(Giugno 2018)
Autore del mese Giovanni Monopoli
(Maggio 2018)
Autore del mese Nunzio Buono
(Aprile 2018)
Autore del mese Mariasilvia
(Marzo 2018)
Autore del mese Azar Rudif
(Febbraio 2018)






Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale
Pubblicare poesie L'autore del mese:

Saint Benedict Markt

fu edificato nel secolo passato
sul finir degli anni cinquanta
il tanto amato civico mercato:
e gli acquirenti che esso vanta
in mente hanno il parere radicato
di vederlo ogni dì di sana pianta.

Circondato da strade belle larghe
e di spiazzi adibiti per la sosta
di veicoli, con svariate targhe
si erge maestoso sulla costa
il colosso dove vendono bottarghe
e svariati tipi di aragosta.

Il gran complesso in mattone rosso
con ampi lucernai al piano terra
e pur sul piano alto del colosso
son testimoni del primo dopoguerra:
se il sudicio dai vetri vien rimosso
sembra di stare in una serra.

Accedendo dall’ingresso principale
oppure da quelli messi a lato
nell’aria senti l’odore naturale
del pesce, che la notte han pescato:
e appena scendi le spaziose scale
t’accorgi, quant’è vasto il mercato.

Addossati ai muri circostanti
vi son le rivendite assortite
coi pesci ancora saltellanti:
e quelle al centro son fornite
di orate e di cernie fragranti
che in breve verranno esaurite.

"Tonno del nostro mare!
dentice ancora vivo!
e seppie con l’inchiostro!"
grida un rivenditor giulivo:
"vieni al bancone e te lo mostro!"
grida un vecchietto espressivo:
"squalo infilzato col rostro
urla un ragazzo, evasivo.

Sul marmo dei ripiani
sistemati nel mezzo
i gamberi nostrani
che a gustar sono avvezzo:
li comprerò domani
se non salgon di prezzo.

Dopo che ho fatto il giro
resto meravigliato
e di nuovo rigiro
nei corridoi del mercato
ed estasiato ammiro
le varietà del pescato.

"Anguille dello stagno
e muggine ben esposto
in salamoia a bagno
lo mangio a ferragosto
e in gusto ci guadagno
con le sardine arrosto".

Mi fan venire fame
le fette di salmone
e guardando il ventarme
esposto sul bancone
non son finite le brame
osservando un cappone
ben protetto di squame
e di pinne a punzone.

La scena è interessante
perché la testa han mozzato
a un pesce spada gigante
e sopra un tonno han sistemato
la spada, col muso sanguinante
apposta per essere ammirato:
e dice a voce chiara il buon mercante
"questo è il miglior pesce del mercato".

Assiepati vicino ai lunghi banchi
fanno la fila tutti gli acquirenti
per acquistar merluzzi e granchi:
i pescatori raccontano contenti
dei pesci pescati in grossi branchi
che soddisfatti, rivendono ai clienti:
sono gentili, seppure molto stanchi
della notte passata ai quattro venti.

Cozze arselle e bocconi
devo ancora comprare
perché son tanto buoni
e han l’odore del mare:
polpi, seppie e due verdoni
scorfani e qualche fasolare
un calamaro e un paio di capponi:
ma se una buona zuppa voglio fare
aggiungo un’anguilla e gamberoni
e la zuppa è pronta da mangiare.

Or mi è venuto in mente
di visitare il primo piano
evitando, le spinte della gente:
sento ancora un grido da lontano
mentre salgo le scale lestamente
scansando qualche anziano:
a dir la verità sono impaziente
di veder qualche prodotto strano.

Nel perimetro attorno
vi sono i macellai:
nel centro, ben adorno
vi sono i verdurai
e tutti vedono ogni giorno
clienti in continuo viavai.

Son bene esposte alle vetrine
le carni con arte preparate:
guantiere di tenere fettine
e fette di pancetta ben pepate
frattaglie d’agnello e testine
trippe di manzo già lessate
e cotolette comprese di costine
bistecche di vitello disossate
polletti da far con patatine
e conigli, dalle carni risate.

In bocca già sento l’acquolina
vedendo sull’imponente vetrina
le parti della groppa bovina:
che sul camino della mia cucina
al fuoco ci do una grigliatina
e mangio la bistecca Fiorentina.

Esposti, su tondeggianti formine
gli Hamburger, di carne macinata:
capretti, agnelli e lombate bovine
porchetti con la pelle bruciacchiata
appesi in bella mostra sono infine:
sull’espositore attorcigliata
salsiccia di pollo e suine:
pancetta di vitello arrotolata
e bistecche di puledre argentine:
la bramosia s’è quasi soddisfatta
col manzo per il brodo e le galline
mancano solo frutta ed insalata.

Rimango impressionato
di quanto gande sia
il piano rialzato
lungo quanto la via:
e quanto sia dotato
di artisti in mercanzia:
ti rifilano il frutto già bacato
quasi da sembrare una magia.

Le varietà infinite
di forme e di colori
di carote appuntite
e di zucchine i fiori:
spinaci e bietole assortite
radicchio e belga per signori
carciofi, dalle foglie brunite:
patate, per poveri avventori
copettone e lattughe ripulite:
con i loro incantevoli sapori
di semplici colori già vestite
arance, finocchi, sedano e pomodori:
vi son le uve fresche e le appassite
e il mirto, dai portentosi valori:
queste pregiate vivande saporite
profuman l’aria di speciali odori.

Trovi all’interno del mercato
da vari androni attraversato
ricotta, e formaggio salato
ed del buon pesce affumicato:
soffice pan di grano decorato
e cavallo appena macellato
trovi caffe ben torrefatto
e pure dove vendo moscato:
dolci sardi e torrone mandorlato
e salumi dal gusto prelibato:
prosciutti interi, ed affettato
e scatole di tonno conservato
se così tanta roba avrai comprato
dovrai tenere il cinto più allentato.

La borsa è quasi piena
mancano la verdura con la frutta:
melanzane e peperoni per la cena
spinaci, cavolfiori e cicuta:
legumi di ogni sorta prendo appena
ma la scalogna resterà invenduta:
ravanelli e limoni son di scena
ma la borsa ormai l’ho piena tutta
che a portarla riesco a malapena
poi, ho terminato pure la valuta.

Esco dal mercatone
prendendo l’ ascensore
ma c’è pure in funzione
la scala mobile esteriore:
chi scende con l’utile invenzione
vede, davanti al piano inferiore
le invitanti bancarelle del rione
dai colori di un giardino in fiore.

E’ il più grande mercato
della Sardegna incantata:
faccio un calcolo esatto
di quanta merce è passata
e vi darò il risultato
alla seguente puntata.
gabriele vacca 04/10/2017 19:14 1| 117

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.



SuccessivaPrecedente
Successiva di gabriele vaccaPrecedente di gabriele vacca

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Ho dato un’occhiata, in Internet, a questo "Mercato di San Benedetto" di Cagliari, descritto con tanto amore e tanto colore dal poeta nella sua bella e lunga poesia con accattivanti rime: edificato nel 1957, è il più grande d’Europa, e si trova nel centro di Cagliari, in via Ortu. Ebbene, questa poesia è stata per me una specie di "madeleine" proustiana, perché mi ha fatto rivivere i quindici giorni gioiosi passati nel 1974 proprio in quel mercato (che magari allora non era ancora così grande), quando, recluta alla caserma "Monfenera", fui incaricato, insieme a un altro soldato, di aiutare un anziano e umanissimo maresciallo a fare la spesa viveri (soprattutto frutta e verdura) per la mensa della caserma.»
Antonio Terracciano (04/10/2017) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

gabriele vacca:
gabriele vacca
Le sue poesie Le sue 123 poesie

La prima poesia pubblicata:
Prima poesia 
Il gigante (09/11/2016)

L'ultima poesia pubblicata:
Ultima poesia 
Il telefono (18/09/2018)

La poesia più letta:
Poesia più letta 
Bandolero (10/11/2016, 1070 letture)


Cerca la poesia:




biografia Leggi la biografia di questo autore!
messaggio Invia un messaggio privato a gabriele vacca.

gabriele vacca pubblica anche nei siti:
Poesie d'amore ParoledelCuore.com
Portfolio personale PortfolioPoetico.com


Link breve Condividi:

Le #parole nelle poesie
Alba Amicizia Amore Anima Bambino Cielo Coraggio Corpo Cuore Delusione Desiderio Destino Donna Emozione Felicità Gioia Giorno Illusione Libertà Luce Luna Madre Malinconia Mano Mare Morte Musica Natura Nostalgia Notte Nuvola Occhio Pace Paura Profumo Rabbia Ricordo Sentimento Serenità Sogno Sole Solitudine Speranza Stelle Tempo Terra Tristezza Uomo Vento Vita





Lo staff del sito
Poesie su Internet
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore - Cookie policy
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito

Copyright © 2018 Scrivere.info Poesie Poesie erotiche Poesie d'amore Nuovi poeti Poesie scelte Poesie sulle donne AquiloneFelice.it