3888 visitatori in 24 ore
 239 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3888

239 persone sono online
Autori online: 6
Lettori online: 233
Poesie pubblicate: 343’202
Autori attivi: 7’508

Gli ultimi 5 iscritti: Rosalba Fieramosca - Marinella - Everettweaby - Richi - sergeyvox
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereElena Poldan Messaggio privatoClub ScrivereRasimaco Messaggio privatoClub ScrivereRosetta Sacchi Messaggio privatoClub ScrivereSalvatore Testa Messaggio privatoClub Scrivereromeo cantoni Messaggio privatoClub ScrivereDelfina Andolfi Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

L'attualità di Platone

Spiritualità

Ma riassalendola il ricordo della bellezza, ringioisce. Cosí sovrapponendosi questi due sentimenti, l’ anima se ne sta smarrita per la stranezza della sua condizione e, non sapendo che fare, smania e fuor di sé non trova sonno di notte né riposo di giorno, ma corre anela là dove spera di poter rimirare colui che possiede la bellezza. E appena l’ ha riguardato, invasa dall’ onda del desiderio amoroso, le si sciolgono i canali ostruiti: essa prende respiro, si riposa delle trafitture e degli affanni, e di nuovo gode, per il momento almeno, questo soavissimo piacere. Ed è cosí che non si staccherebbe mai dalla bellezza e che la tiene cara piú di tutte; anzi si smemora della madre, dei fratelli e di tutti gli amici, e se il patrimonio rovina perché l’ ha abbandonato, non gliene importa nulla, e, messe da parte norme e convenienze delle quali prima si adornava, è prona ad ogni schiavitú e a dormire in qualunque posto le si permetta, il piú vicino possibile al suo caro. Perché, oltre a venerare colui che possiede bellezza, ha scoperto in lui l’ unico medico dei suoi dolorosi affanni. Questo patimento dell’ anima, mio bell’ amico a cui sto parlando, è ciò che gli uomini chiamano amore; ma quando ti dirò come lo chiamano gli dè i, forse sorriderai, data la tua giovinezza.

Da “ L'idea del Bello e la dialettica dell'amore” (Il Fedro di Platone)

In questo brano così attuale viene descritta l'azione straordinaria che l'idea del Bello ha sulle cose, il suo essere “ la più percepibile dei sensi” e l'effetto che essa produce sui corrotti e sui puri.

Su questi ultimi la bellezza genera quel tipo di innamoramento che fa volare l'anima sempre più in alto (Il mito della biga alata) nel candore della luce (illuminato ambito dell'idea e degli ideali), partendo dal GRIGIORE della materia attraverso lo SPLENDORE e il BAGLIORE del sole nel cui nucleo si cela il FULGORE e il CANDORE della vera Luce ” Scala dei fantasmi con il gradiente di luminosità”, ispirata dall'altra intramontabile scrittura “ Il mito della caverna” di Platone, sempre attuale e da rispolverare per migliorare l'umanità anche con l'amore platonico e un po' di fedeltà

(vedi caso Parolisi e della povera Melania, mia compaesana!).

Sulla sua “ biga alata” Parolisi, “ pessima auriga”, ha lasciato a briglia sciolta il cavallo nero (passioni infime del corpo) ed è precipitato rovinosamente a terra (mettendo da parte l'omicidio e il suo diabolico esecutore!).

Sarebbe, invece, davvero tanto costruttivo inculcare nelle menti sin dalle elementari questa bella

favola dell'anima, insegnando a lanciare a briglia sciolta il cavallo bianco (le passioni spirituali dell'anima) per cominciare sin da subito a volare verso il mondo delle idee e dei veri ideali della vita (amore- famiglia- figli).

Proprio dal fantastico mito della caverna ho elaborato “ la scala dei fantasmi con il gradiente di luminosità” alla luce della conoscenza:

Il corpo è il fantasma della materia

(Il grigiore del cogito)

Lo spirito è il fantasma del corpo

(Lo splendore della ragione)

L'anima è il fantasma dello spirito

(Il bagliore dell'intelletto)

La luce è il fantasma dell'anima

(Il fulgore della sapienza)

La verità è il fantasma della luce

(L'immacolato candore della contemplazione)

Grazie alla biga alata (lanciando a briglia sciolta il cavallo bianco), invece, ho scalato la conoscenza:

-1° grado- Cartesio (cogito)

-2° grado- Hegel (ragione)

-3° grado- Kant (intelletto)

-4° grado- San Paolo (sapienza)

a partire da Socrate (coscienza- nucleo), Platone (amore- citoplasma), Aristotele (mente- membrana esterna), radici della cellula primordiale o spirituale, presupposto della vera conoscenza.


Francesco Andrea Maiello 19/10/2012 18:44 623

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Francesco Andrea MaielloPrecedente di Francesco Andrea Maiello

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Francesco Andrea Maiello:
Francesco Andrea Maiello
 I suoi 159 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
La cuccagna svedese (22/05/2012)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Crociata spirituale (ci siamo scordati di esser figli di Dio!) (18/09/2019)

Una proposta:
 
Crociata spirituale (ci siamo scordati di esser figli di Dio!) (18/09/2019)

Il racconto più letto:
 
La luce del pensiero (15/07/2012, 1409 letture)


 Le poesie di Francesco Andrea Maiello

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it