4858 visitatori in 24 ore
 253 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4858

253 persone sono online
Autori online: 12
Lettori online: 241
Poesie pubblicate: 319’504
Autori attivi: 7’367

Gli ultimi 5 iscritti: Ahmaar - Sad Swan - marcoantonio - canova marco - Acronite
Chi c'è nel sito:
♦ Vincenzo Liguori Messaggio privatoClub ScrivereMarinella Fois Messaggio privatoClub ScrivereDonato Leo Messaggio privato ♦ Paola Paolina Segatto Messaggio privatoClub ScrivereElena Poldan Messaggio privato ♦ Ahmaar Messaggio privato ♦ Libera Mastropaolo Messaggio privato ♦ Sad Swan Messaggio privatoClub ScriverePagu Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Ghione Messaggio privatoClub ScrivereLuciano Capaldo Messaggio privato ♦ Luca Falangone Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura









Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro telefonate al 375 500 62 39

L'autobus in fiamme

Giallo e Thriller

Alla fermata dell’ autobus, una luce del lampione posto poco sopra di una splendida quercia, che copriva con rami robusti le ombre in attesa, smaniose di andare o di venire mentre la mezzanotte solcava avida al di là delle loro intenzioni.

Arrivò l’ autobus e una donna semi- coperta da un fazzoletto nero passò la portiera, di giovane età,straniera di terra araba con fare dolce sorrise al conducente mostrando la regolarità del suo tagliando.

Si mise poi lentamente- in fondo- sul lato sinistro del veicolo. Allo sguardo dei presenti

Si notarono l’ esile corporatura e il nero del suo vestire.

Non disse nulla che potesse svelare il suo essere in quel posto a quell’ ora tarda della sera.

Posticipate di qualche minuto le ore 24 di un normale giorno di dicembre tutto sembrava al suo posto. L’ autista Tiziano, Fiorentino di nascita col suo solito berretto viola e l’ immancabile gusto per il lavoro che svolgeva, portare a destinazione sicura decine e decine di persone, era di turno come suo solito il mercoledì sulla normale tratta- strada- casa e viceversa.

Un uomo corpulento seduto alla seconda fila, sulla cinquantina, parlava con voce decisa al compagno vicino, di un viaggio da fare oltre confine in cerca d’ amore, dalla sua bocca ai molti dell’ autobus sembrò uscire un alito

Che non sapeva certamente di buono, mitigato dall’ annuire sporadico col sorriso del compagno vicino. La nebbia rallentava di molto la corsa, e segnava tunnel interminabili, con il tempo che singhiozzava secondi.

La donna straniera fece un cenno a un’ altra donna sistematasi sul lato destro del veicolo come

D’ intesa e con una mano prese dalla tasca della sua elegante giacca un qualcosa tipo pezzo di carta,

che volò dal finestrino subito dopo essere stato letto.

Poi stranamente si tolse il velo e tutti come richiamati da una calamita ammirarono la bellezza

Del suo viso, dagli occhi grandi e lucenti come due lune bianche baciate dal sole.

L’ uomo corpulento smise di parlare ed il suo silenzio ai molti sembrò come una preghiera.

L’ autobus si fermò senza la solita attenzione dei passeggeri, solo qualcuno dormiva. S’aprirono i portelloni del mezzo sul ciglio della strada, ad una fermata che la nebbia sembrava inghiottire.

Tiziano mi dette una botta in testa per scendere, e non era la prima volta, lo ringraziai con un ‘ istintiva stizza e scesi salutandolo col pugno chiuso alla sua ripartenza.

Mi ritrovai in una strada senza segnali, tutto ciecamente in trasparenza confuso guardai per un attimo a terra poco sopra al marciapiede rullava un pezzo di carta scritta di rosso, ma non era inchiostro era sangue- che lessi con i sensi di un pugile al tappeto

C’ era scritto “ Esplosione fra 10 minuti”,nel mentre udii un boato ed un vento arrivarmi vicino,

percorsi la traccia ed arrivai sul luogo del fuoco- L’ autobus in fiamme!

Sirene di ambulanze arrivarono prima dei minuti- io ero seduto su una panchina divelta, se ero seduto.

Confuso inerme ed inutile.

Andai il giorno dopo a trovare l’ unico sopravvissuto, Tiziano, che mi raccontò a fatica, con ustioni su tutto il corpo, di una donna araba straniera, di un uomo corpulento dall’ alito cattivo e della bellezza di donna come non l’ aveva mai vista- Poi ebbe la forza di rimproverarmi ancora per essermi addormentato un’ altra volta- Infine chiuse gli occhi stringendomi la mano senza riferire più null’ altro.

Rosafio Giancarlo gyan 06/12/2013 09:12 893

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Rosafio Giancarlo gyanPrecedente di Rosafio Giancarlo gyan

Nota dell'autore:
«Sono appena tornato dall'ospedale e Tiziano purtroppo ...»

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Rosafio Giancarlo gyan:
Rosafio Giancarlo gyan
 I suoi 21 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Spirito assassino (25/11/2013)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Allo scoccare della mezzanotte (29/10/2014)

Una proposta:
 
L'avvocato penalista (29/11/2013)

Il racconto più letto:
 
Lussuria (11/01/2014, 13877 letture)


 Le poesie di Rosafio Giancarlo gyan

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro telefonate al 375 500 62 39

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it