4522 visitatori in 24 ore
 200 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4522

200 persone sono online
Autori online: 6
Lettori online: 194
Poesie pubblicate: 322’747
Autori attivi: 7’360

Gli ultimi 5 iscritti: Giovanna Pivotti - acquaflora - sabrina russo - Iacopone - SabrinaPfeil
Chi c'è nel sito:
Club ScriverePeppe Cassese Messaggio privato ♦ Maria Fiorella Corazza Messaggio privatoClub ScrivereLaura Fogliati Messaggio privato ♦ Giovanni Perri Messaggio privato ♦ Carmine Ianniello 1 Messaggio privatoClub ScrivereMaria Luisa Bandiera Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Un tesoro nello specchio

Giallo e Thriller

Non pensate male dei demoni che cercano di aspirare la vostra anima, abbiate della loro insana natura compassione, nel bene del vostro ristoro in questo mondo. Sappiate che esiste una forza contraria che vi vuole a tutti i costi, salvo che vi lasciate ingannare dal luccichio dei tesori non vostri!

Fu avvisato più volte nella notte, ma non si accorse di nulla, e per molti giorni pensò si trattasse di qualche ragazzata. Le continue sassate sul parabrezza della 127 bianca, sempre all’ incirca le 2 di notte che, Stefano di ritorno in solitario da battute di pesca prendeva come schiaffi a piene mani sulla faccia, non furono a certa ragione interpretate come premonizioni di un amore particolare. Cercò, nell’ ingiusto e incomprensibile affronto di cui era vittima e nella temerarietà della sua natura, di continuare imperterrito, malgrado tutto, una soluzione o meglio un colpevole da punire con la giusta dose di scappellotti .All’ ennesimo appuntamento col mal torto, si fermò di colpo sul ciglio della strada. Uscii velocemente dall’ auto con una torcia e si inoltrò per qualche decina di metri in aperta campagna nella direzione dalla quale pensava provenissero i sassi. Stefano che faceva il muratore, era conosciuto in paese per la straordinaria forza fisica. Non era raro osservarlo vicino al bar sfogarsi bonariamente con qualche amico sollevandogli l’ auto come fosse di cartone. Non era certo tipo da spaventarsi, ma quando tra la nebbia scorse la piccola chiesa di Pompignano illuminata, in lui, nel profondo lui, una voce che non aveva mai ascoltato lo fece rabbrividire; e non ebbe modo di sentirla tutta che, passi indietro dietro l’ altro, si ritrovò in auto veloce verso casa. Per strada cercava una spiegazione al suo comportamento irrazionale. La chiesetta del '700 la conosceva di giorno e ne osservava ai lati le antiche rovine romane. La sorpresa fu il venir quasi chiamato proprio lì, nel cuore della notte, in un luogo che a quell’ ora sembrava rivivere. Si ricordò poi, di un sogno strano ricorrente che lo aveva turbato nelle settimane precedenti. Qualcuno o qualcosa, vestito di un nero impenetrabile, con gli occhi a fuoco e la lingua biforcuta, lo invitava a recarsi nella chiesa di Pompignano .In un vano di uno scantinato, avrebbe trovato un tesoro dei tempi antichi che era stato conservato con perizia in attesa che diventasse suo.

Trova il tesoro

E posa il tuo cuore

Nel luccichio dell’ oro

Dove l’ anima non muore

Sii ambizioso e cerca il trono

Riscaldati al fuoco del sovrano!

Un sogno che, al primo secondo del risveglio mattutino, svaniva dalla mente cancellato da una forza, a questo punto, sicuramente amica. Ora tutto era impresso nella mente, sconvolgente!

Chiusosi in casa, sentì il bisogno di non dormire e di meditare sul da farsi.

Alle prime luci dell’ alba, si recò in parrocchia e si confidò col parroco, che rimase affascinato dal racconto. Organizzarono una spedizione sul posto. Andarono il giorno successivo, insieme con altri sacerdoti e alcuni laici fidati. Entrarono in chiesa e, in ginocchio sull’ altare profanato, pregarono tutti per circa un'ora. Poi per tutto il perimetro fuori, si cercò un passaggio che portasse a un qualche scantinato. Lo trovarono nel punto in cui non c’ era mai stato. Il maltempo, con la copiosa pioggia dell’ ultimo inverno, l’ aveva scavato nel terreno. Scesero con il sole ormai al tramonto e, nell’ enorme piano interrato, scoprirono tombe su tombe d’ epoca romana e, in un vano laterale, un gigantesco baule di quasi cinque metri .Con la forza di tutte le mani, i presenti ansiosamente l’ aprirono e sbigottiti non trovarono altro che la loro stessa immagine riflessa da uno specchio sul fondo.

Il parroco s’ inginocchiò e pregando, quasi in estasi, ringraziava il signore per l’ incommensurabile dono.

A un presente sul luogo delle ricerche, chiesi che cosa gli fosse rimasto di quella storia.

Mi rispose che, da allora guardarsi allo specchio, per lui non era stata più la stessa cosa.


Rosafio Giancarlo gyan 06/01/2014 18:14 835

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Rosafio Giancarlo gyanPrecedente di Rosafio Giancarlo gyan

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Rosafio Giancarlo gyan:
Rosafio Giancarlo gyan
 I suoi 21 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Spirito assassino (25/11/2013)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Allo scoccare della mezzanotte (29/10/2014)

Una proposta:
 
Una gią scritta fine del mondo (27/12/2013)

Il racconto più letto:
 
Lussuria (11/01/2014, 13973 letture)


 Le poesie di Rosafio Giancarlo gyan

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it