3181 visitatori in 24 ore
 239 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3181

239 persone sono online
Lettori online: 239
Poesie pubblicate: 342’872
Autori attivi: 7’514

Gli ultimi 5 iscritti: CerenMus - Andrea Vincenzo Abbondanza - gadaWetrierN - Ralphjuify - Tatianaot
Chi c'è nel sito:
Club Scriveresergio garbellini Messaggio privato
Vi sono online 1 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

La bottega della Poesia

Amore

La vide arrivare come ogni mattina, accompagnata dal suo grande pastore tedesco, indossava un abitino colorato, ampio, corto sulle ginocchia, le calze spesse ed un paio di ballerine, una sciarpa fatta a maglia larghe che rigirava più volte intorno al collo ed un cappellino con un fiore di feltro sul lato, il cappotto era tenuto sganciato, quasi fosse uscita di corsa, le guance leggermente arrossate dall'aria fredda di quel mattino di dicembre.

“ Buongiorno, Arianna”.

“ Buongiorno, Mara. Buongiorno, Gustavo”, salutava tutti man mano che passava davanti alle vetrine delle botteghe di quel paese medievale, arroccato sulla montagna, che assomigliava ad un luogo inventato da qualche narratore di fiabe. Ci era capitato quasi per caso, nel suo peregrinare, macchina fotografica e zaino, alla ricerca di luoghi speciali da fotografare per il suo giornale, una rivista di viaggi e costumi e aveva pensato di fermarsi per un giorno o due e fuggire via da quel luogo dove non c'era nemmeno il segnale per il suo cellulare, dove per comunicare con l'esterno doveva arrivare in piazza, mettersi in un angolo della chiesa e sperare che il segnale per magia interrompesse il suo isolamento. Poi l'aveva vista e ne era rimasto incantato, gli era passata accanto quasi senza vederlo con quegli occhi grandi e spalancati che lo avevano oltrepassato quasi fosse trasparente, ma che lo avevano fulminato, come una lama di calore, da parte a parte il cuore. L'aveva seguita con lo sguardo e vista entrare in una piccola bottega con l'insegna dipinta a mano ed un grosso ramo di vischio a decorarne l'entrata, l'aveva seguita incuriosito e si era fermato davanti all'insegna: “ La Bottega della Poesia”, aveva sbirciato all'interno e l'aveva vista seduta ad un banco pieno di pennelli e piccole tele, sulle pareti vedeva dei quadri decorati di fiori e di scritte ma non riuscì a decifrarne i significati, si allontanò di scatto quando la ragazza alzò la testa e lo fissò attraverso il vetro, aveva uno sorriso appena accennato sulle labbra e l'espressione concentratissima, era bella da rubargli il cuore.

Non riuscì a capire però cosa vendesse, quali fossero i prodotti che esponeva, si ripropose di tornare più tardi, bruciando di curiosità.

Aveva fatto così per diverse volte e spinto dalla scritta all'entrata, “ ingresso libero”, si era avventurato dentro il negozio un giorno che c'erano diversi avventori.

“ E' una dedica che voglio fare a mio figlio, per il giorno del suo diciottesimo compleanno” un uomo stava parlando con lei

“ Mi racconti qualcosa di lui” la voce armoniosa della ragazza riempì tutto lo spazio spezzandogli il respiro, sembrava cantasse, così come quando camminava sembrava danzasse, quasi fosse fatta di aria colorata, non distinse tutte le parole dell'uomo ma vide lei annuire e chiedergli di tornare il giorno dopo. Quando l'uomo fu uscito la vide intingere un pennello dalla punta sottile in una boccetta e la vide scrivere, quasi come se entrasse in trance, concentrata e silenziosa, senza tentennamenti, fermandosi solo quando ebbe finito. Si avvicinò e guardò il quadro, c'era scritta una poesia..

“ Desidera qualcosa?” la sua voce lo fece sussultare

“ Stavo guardando, quindi lei vende...”

“ Poesie, sì” gli rispose ridendo “ il mondo ha bisogno di poesia e le persone credono di non essere capaci di comporle e si rivolgono a me, lo fanno per dedicare un pensiero ad un figlio appena nato, ad un amico, al proprio amore, io li aiuto solo a scriverle, perché quando mi raccontano della persona alla quale vogliono dedicarla, quando sottolineano un tratto del viso o un carattere, la poesia è già lì, pronta, dettata dal loro cuore”

“ Sì, è così, la poesia è legata all'amore, all'attenzione, allo sguardo sulla vita e sul mondo, lei abbellisce e rende fluido questo sentimento, è un'idea meravigliosa!”

“ Le persone entrano qui sempre molto scettiche, poi finiscono per trovare quello che cercano, è quasi una magia della quale io stessa mi meraviglio sempre”

“ Forse perché magari un po' magica lo è anche lei?” stava sorridendo

“ Sono solo Arianna. E lei? Lei a chi vorrebbe dedicare una poesia?”

“ Ad una donna, alla neve, al colore delle sue guance, alla luce dei suoi occhi, alla sua voce che sembra cantare, alle sue mani che disegnano bellezza quando si muovono...”

“ Visto? La poesia l'ha composta lei, è pronta, basta scegliere solo le parole, ed il colore per decorarla”

“ Posso restare qui mentre lavora?”

“ Certamente, si accomodi e si versi una tazza di tè, è pronto nel thermos”

Fece come gli aveva detto, si incantò a seguire i movimenti delle sue dita sulla tela, la guardava e intanto si guardava intorno, sentì che quel luogo era la casa dove voleva fermarsi e lei la donna che voleva scoprire, fissò con lo sguardo ogni particolare di quel negozio, assaporò il tè e ne annusò il profumo, osservò con attenzione il grosso cane seduto quieto ai piedi della ragazza ed un particolare lo colpì come una frustata: portava sul dorso un pettorale con una croce rossa, quella dei ciechi, notò poi il bastone bianco appoggiato al banco, la guardò meglio e la vide: Arianna era cieca, la sua magia era descrivere il mondo con tutto l'amore che le portavano nella bottega della poesia e con tutto l'amore che lei restituiva rendendo il mondo un luogo pieno di colore e di calore.

“ Ne è innamorato?” gli chiese lei, improvvisamente

“ Perdutamente” le rispose sorridendo

Annamaria Barone 10/04/2014 18:20 1 621

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Annamaria BaronePrecedente di Annamaria Barone

Nota dell'autore:
«Questo racconto ha meritato la menzione d'onore al Concorso nazionale Memorial Miriam Sermoneta, sono onorata del riconoscimento.
La foto è stata scattata a Calcata, il luogo e la bottega che hanno ispirato il racconto
»

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«La delicatezza tracima lieve da ogni parola, disegnando tocco dopo tocco un'atmosfera magica che avvolge e trasporta in uno spazio deliziosamente sospeso nell'anima di chi sa vedere ben oltre quel che gli occhi vedono.»
Oriella Del Col

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Seguendo briciole d'anima si giunge a te... (Oriella Del Col)



Annamaria Barone ha pubblicato in:

Libro di poesieSe tu mi dimentichi
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2011, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori

Pagine: 208 - € 11
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686214


Libri di poesia

Ritratto di Annamaria Barone:
Annamaria Barone
 I suoi 27 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
La Donna del Lago (14/12/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Clorinda della pioggia (02/05/2016)

Una proposta:
 
La bottega della Poesia (10/04/2014)

Il racconto più letto:
 
Quella tenda di bianca organza (27/04/2014, 1971 letture)


 Le poesie di Annamaria Barone

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it