4536 visitatori in 24 ore
 249 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4536

249 persone sono online
Autori online: 12
Lettori online: 237
Poesie pubblicate: 317’997
Autori attivi: 7’385

Gli ultimi 5 iscritti: Mearcair - Davide Braneschi - Marcodellefratte - Lacrimedicenere - Frank Payne Malvolti
Chi c'è nel sito:
Club Scriverecarla composto Messaggio privato ♦ non so che Messaggio privatoClub ScrivereAntonella G Messaggio privato ♦ massimo turbi Messaggio privato ♦ sergio garbellini Messaggio privato ♦ Eolo Messaggio privato ♦ Edoardo Iosimi Messaggio privato ♦ Mauro Messaggio privato ♦ Antonio Terracciano Messaggio privato ♦ Pino Penny Messaggio privatoClub ScrivereGiuseppe Vullo Messaggio privato ♦ Andriuslan Messaggio privato
Vi sono online 5 membri del Comitato di lettura









Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro telefonate al 375 500 62 39

Sono morto

Amore

Ricordo bene quando sono morto.


Quando quel giovane dottore, dallo sguardo insicuro ma stranamente rassicurante, che mi aveva tenuto la mano, per tutti quei giorni che ero stato costretto fermo a letto, tra bip continui e malati che venivano e morti che andavano, quando quel giorno mi strinse più forte, perchè più forte potessi sentire il suo calore, mi disse quello che già sapevo.

Mi disse che mio figlio non c’ era più e che purtroppo io ero rimasto vivo.

Morivo in quell’ istante.

Non riuscivo a dire nulla, solo lacrime scendevano dal mio viso mentre il sangue in gola ardeva e il mio corpo tremava dal freddo che sapevo mi avrebbe circondato per sempre.

L’ infermiera, che mi sembrava distaccata assorta dai suoi problemi, ferma vicino la finestra, usci piangendo, non so dove andava ma avrei voluta seguirla, paingere con lei, mi sarebbe piaciuto piangere con qualcuno.

Ricordo bene quando il giovane dottore, qualche settimana dopo, con un sorriso appena accennato sul viso mi disse che preso sarei potuto tornare a casa.

“ Casa”, quel posto dove, dopo ogni viaggio, avventura o disavventura torni con piacere, che tieni nel cuore, che ti fa andare avanti, che ti dona le forze, perchè sai che al tuo ritorno ci sarà sempre qualcuno ad accoglierti, ad abbracciarti, ad amarti, quel posto dove non sarei mai più voluto andare.

Ecco cosa era adesso casa mia, come la “ vergine di ferro”, chiuso il sarcofago, nel buio delle mie paure, sarei stato traffitto da tutti i miei ricordi, per morire lentamente.

Per fortuna ero già morto dal qualche settimana.



Alan 02/11/2015 00:31 285

Creative Commons LicenseQuesto racconto è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di AlanPrecedente di Alan

Nota dell'autore:
«Parte 2»

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Alan:
Alan
 I suoi 4 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Sono morto (30/10/2015)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
La panchina (12/12/2016)

Il racconto più letto:
 
Sono morto (30/10/2015, 308 letture)


 Le poesie di Alan

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro telefonate al 375 500 62 39

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it