4593 visitatori in 24 ore
 252 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4593

252 persone sono online
Autori online: 14
Lettori online: 238
Poesie pubblicate: 325’140
Autori attivi: 7’375

Gli ultimi 5 iscritti: Calliope98 - prosdocimo - Stefano Di Tonno - Andre - Okinawa
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereAnnamaria Gennaioli Messaggio privatoClub ScrivereRosy Marchettini Messaggio privato ♦ gabriele vacca Messaggio privato ♦ emiliapoesie39 Messaggio privatoClub ScrivereBerta Biagini Messaggio privatoClub ScrivereAnna Di Principe Messaggio privato ♦ Antonio Terracciano Messaggio privatoClub ScrivereSara Acireale Messaggio privato ♦ Giuseppe Zingale Messaggio privato ♦ neropaco Messaggio privato ♦ Gaetano Lo Iacono 54 Messaggio privato ♦ Max Ray Springsteen Messaggio privato ♦ Umberto De Vita Messaggio privato ♦ Libera Mastropaolo Messaggio privato
Vi sono online 6 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Miracolo

Sociale e Cronaca

Sarà ovvio ma vale la pena di fare una breve ricerca sulla parola “ miracolo” dal latino “ miraculum”.

Scopro che in teologia è definito un evento straordinario. Bene. Io appartengo a una corrente di pensiero non dottrinale in nessun senso quindi penso, di essere abbastanza razionalista. Mi piace la ricerca e visionare documenti antichi. Ho scoperto che nella biblioteca universitaria di Bologna, un documento mss 1239 che dall’ anno 1362 va al 1407; si legge: " 1384 del mese d’ aprile fra Iacomo rettore della chiesa di Sasso Negro con il suo sangue macchiò un’ ostia”. Il risultato fu che guadagnarono molti soldi. Ovviamente il frate sentenziava che era sangue di Gesù Cristo. Le autorità vollero che si sapesse la verità. Pensate a come le autorità dell’ epoca, ritenessero il fatto doloso e il frate fu posto in una gabbia e condannato a perpetuo carcere. Per chi non sapesse che cosa voleva dire allora essere messo in una gabbia: ferri ai piedi e incatenato. Punizione esemplare per chi con naturalezza rende le persone schiave della credulità e incamera soldi sonanti. Forse questo trattamento si potrebbe riservare ai nostri giorni agli imbonitori di turno presenti via etere e non. Pensare che molte persone si affidino ai tarocchi per sapere il loro futuro e mettere i propri problemi nelle mani di sconosciuti che senza il mezzo televisivo non sarebbero in grado di guadagnarsi un tozzo di pane. E’ la disperazione, la solitudine, il non aprire la mente attraverso la lettura, stare davanti allo schermo televisivo e assuefarsi alle parole create ad arte che permette a questi impostori non solo di rubare i soldi ma, le più intime sensibilità. A proposito d’ intime sensibilità soffermiamoci sull’ aspetto dei miracoli: non prendiamo in considerazione nessun posto in particolare, tanti sarebbero da elencare i posti dove sono avvenute apparizioni o presunte guarigioni miracolose. Non c’è posto in Europa, dove, non si conservi una Madonna miracolosa che ha pianto, sanguinato o sudato, secondo la bontà del veggente di turno o dell’ autorità ecclesiastica. Eppure in Italia il miracolo si rinnova ed è celebrato solennemente; il sangue di san Gennaro per dirne una su tutte. Mi diranno quelli che hanno un alto concetto della morale: “ Si fa presto a ridacchiare dei miracoli”; ma per mio conto fin quando su questa terra ci sarà della scaltrezza condita con la malizia, dei miracoli ce ne saranno sempre. Pensate alla compravendita dell’ acqua miracolosa che guarisce tutte le malattie e fa una concorrenza terribile al viagra. Pare che sia più a buon mercato che la pastiglia blu. Fortunatamente dico io non tutti ci credono a queste proprietà miracolose e taumaturghe. Se n’è reso conto, pure chi ha una particolare predisposizione per questo tipo di cura cattolica. Tutto accade un po’ di tempo fa quando in un luogo, dove le guarigioni avvengono con periodicità quasi metodica, si verificò uno stranissimo caso di risanamento fisico di una persona affetta da grave malattia che era stata immersa nella fonte miracolosa. Divagazione: non vi pare casuale o strano che quasi tutte le apparizioni avvengano nelle vicinanze delle fontane? Lasciamo pure questa impressione che del resto rimane assolutamente personale e ritorniamo a bomba al fatto straordinario che ha del miracoloso: la reazione fu di un evento e come tale la massima autorità ecclesiale andava avvertita, in questo caso il vescovo responsabile della diocesi. I fabbricieri che gestivano le finanze della parrocchia decisero di correre ad avvisare il vescovo perché verificasse di persona quello che ormai era definito da molti un vero miracolo. Il vescovo non fu trovato. Era al mare. Sicuramente sarò giudicato irrispettoso ma non posso fare a meno di domandarmi il perché di un prelato che ha nella sua diocesi acqua dotata di effetti taumaturgici vada a tuffarsi al mare. Questo rimane uno scritto, un esercizio di scrittura, uno sfogo che non vuole assolutamente privare a chi sente la necessità di una manifestazione miracolosa il bisogno di crederci. Del resto per le persone che credono nei miracoli il sangue di san Gennaro per esempio bolle sempre e la cura delle acque miracolose rimette in posizione eretta, pure i gobbi nonostante i prelati preferiscono notevolmente l’ acqua salata del mare.


Francesco Rossi 14/02/2016 00:11 341

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Francesco RossiPrecedente di Francesco Rossi

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Ho apprezzato e condiviso il contenuto. (Antonio Terracciano)

Un'esposizione degna di riflessione,condivisa (Anna Rossi)

in più punti,molto interessante.E' un piacere leg. (Anna Rossi)



Ritratto di Francesco Rossi:
Francesco Rossi
 I suoi 11 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Bestia e Pietro (08/10/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
In quel 1974. L’inizio (07/12/2017)

Una proposta:
 
In quel 1974. L’inizio (07/12/2017)

Il racconto più letto:
 
Bestia e Pietro (08/10/2014, 503 letture)


 Le poesie di Francesco Rossi

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it