4943 visitatori in 24 ore
 164 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4943

164 persone sono online
Lettori online: 164
Poesie pubblicate: 322’500
Autori attivi: 7’358

Gli ultimi 5 iscritti: Iacopone - SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano - emanuele serafini - Marco Miserini
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereVito Marco Giuseppe Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Resilience Parte III

Biografie e Diari

Erano da poco passate le 23: 2o e la voglia di andare via era praticamente dietro l’ angolo.
Fra noia e sbadigli, risse e musica distorta sparata a spacca timpani mi feci largo fra la folla cercando di evitare gomitate e pestoni.
Avevo sete e speravo almeno ci fosse un buffet o un angolo bar.
Fra piatti sporchi, bicchieri lasciati a metà, tartine e zuppiere inondate di coriandoli e altre schifezze, c’ era rimasta una sola bottiglia di Cocacola tutta sola. Povera stella. Doveva essere mia.
La infilai nello zaino per bermela da solo, possibilmente altrove.
Mi sarebbe piaciuto avere il dono del teletrasporto, dire tre volte “ divano” e ritrovarmi nel mio soggiorno.
Mi allontanai diversi passi, presi il telefono e chiamai un taxi.
Gli dovetti dire più di una volta l’ indirizzo, garantendo che non fosse uno scherzo. Volle pure sapere il codice fiscale.

Ennesimo parapiglia, ennesimo petardo, ennesima rissa.
Stop. Alt. Fermi tutti. Andate a fan culo.
Calai il cappuccio e presi il vialetto che portava fuori.
Pochi gradi allo zero. Cominciava a fare freschino. Speravo di riuscire ad arrivare a casa prima della mezzanotte. Fortuna avere il lettore mp3.
Presi il cellulare e mandai gli auguri alla sorella.
Nel controluce dei lampioni una quantità di umidità scendeva come rivoli di acqua fra le pietre del greto.
Una macchina si avvicinava, il mio mezzo di salvezza era arrivato.
Allungai il braccio per farmi vedere.
Mi sedetti davanti mentre la tassista mi guardava in modo strano.
" Buonasera, auguri " dissi.
" Perchè si è messo davanti? " mi chiese.
" Vuole che mi metta nel portabagagli? " mi venne quasi spontaneo risponderle.
" No, ma che ha capito, mi scusi, ma la maggior parte delle persone siedono dietro". replicò.
“ Immagino, ma non faccio parte della maggior parte della gente” sentenziai.
“ Dove la porto? ”
“ Collesalvetti, via Rada” grazie.
Guardai il tassamentro, segnava già venticinque euro. Sarebbe arrivato a oltre cinquanta, ma almeno avrei chiuso questa serata assurdamente surreale ed infinitamente triste.
"Il giorno che faranno le macchine a misura mia, mi darò al satanismo" sbottai ironicamente.
Scoppiò a ridere.
“ Ha ragione è piuttosto lungo. Le dispiace se metto un po' di musica? ”
Prego faccia pure.
Restai sorpeso quando dai primi accordi riconobbi Mirage.
"Fico, IChill music factory, di meglio non potevo chiedere".
Fermò il taxi.
Conosce questa musica! ? chiese sorpresa.
Diamine, è la mia preferita, risposi lapidario.
Dopo un paio di chilometri, mi disse: "Che ci fa un ragazzo la notte del 31 sul ciglio della strada? ".
Risi in modo beffardo.
"Ragazzo lo ero venti anni fa. Una festa a cui non sarei dovuto andare. Una compagnia da evitare in futuro. Una serata come le altre, da archiviare quanto prima. Fossi stato nella quiete di casa mia sarei stato meglio. Non mi prostituisco se alludeva a questo ".
Diventò rossa e rimase in silenzio.
Si creò un silenzio scomodo, quasi doloroso.
Non avevo voglia di puntualizzare o cercare una conversazione forzata. Poteva pensare quello che voleva. Aveva un carattere istintivo. Saltava alle conclusioni e metteva le mani avanti. Con il lavoro che faceva, con la quantità di gente con cui interagiva si era fatta uno scudo e poteva anche essere giusto, però la cosa non mi piacque per nulla.


Matteo Bio Matteucci 17/01/2017 02:18 168

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Matteo Bio MatteucciPrecedente di Matteo Bio Matteucci

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Matteo Bio Matteucci:
Matteo Bio Matteucci
 I suoi 114 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Scatole & ricordi (09/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Fottesega IV parte (16/10/2017)

Una proposta:
 
Fottesega IV parte (16/10/2017)

Il racconto più letto:
 
Voglie (27/04/2016, 2836 letture)


 Le poesie di Matteo Bio Matteucci

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it