4730 visitatori in 24 ore
 225 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4730

225 persone sono online
Autori online: 12
Lettori online: 213
Poesie pubblicate: 325ĺ177
Autori attivi: 7ĺ373

Gli ultimi 5 iscritti: Calliope98 - prosdocimo - Stefano Di Tonno - Andre - Okinawa
Chi c'è nel sito:
♦ Gentiana Marika Messaggio privato ♦ Carmine Ianniello 1 Messaggio privato ♦ gabriele fratini Messaggio privato ♦ paolo corinto tiberio Messaggio privato ♦ neropaco Messaggio privato ♦ Marco Cutigni Messaggio privato ♦ Miriam P Messaggio privatoClub ScrivereFerny Max Curzio Messaggio privato ♦ Paola Riccio Messaggio privatoClub ScrivereNunzio Buono Messaggio privato ♦ giovanni bianchi Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privato
Vi sono online 3 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Taxi driver II

Biografie e Diari

Si alzò e allungò il braccio. Da come era vestito, la mia tesi sembrava avvalorata.

Mimetica, un giubbotto scuro con un cappuccio celeste ed uno zainetto grigio/rosso.

"Porco zio, ma quanto è alto? "

Dovevo ancora quantificare la sua statura, apre lo sportello, saluta e si siede davanti.

Questo mi lasciò perplessa, tutte le persone che ho portato in taxi, la maggior parte siedeva dietro.

Con un mezzo sorriso gli chiedo perché davanti e mi risponde in un modo che non mi aspettavo: " Non lo so, vuole che mi metta nel portabagagli? "

Vai mi è toccato un brillante montato come la panna, però mi piacque.

Giovane molto, educato, vestito un po' trasandato, ma pulito. Profumato non in modo eccessivo. Il mio sesto senso fallì.

La cosa più divertente i capelli che aveva, veramente bizzarri. Come se un istrice gli si fosse addormentato sulla testa.

Si accomoda, ma non molto comodo, tanto che esordì con: "Il giorno che faranno le macchine a misura mia, mi darò al satanismo".

In effetti era lunghissimo.

Mi dice dove portarlo ed indicativamente gli dico il prezzo della corsa.

Annuisce.

Partiamo, metto musica ovviamente.

Compagna felele dei viaggi e delle pause. Quando prendo i croceristi che sbarcano al porto di Livorno nel tempo di attesa mi ci immergo total body e whole mind nelle pagine di Pinterest e Instagram.

Ci starei ore.

C'è un ragazzo di Pisa, un certo Bio Hazard, un mio concittadino, che ogni tanto posta su Istagram le sue foto.

Cani, tramonti, mare sotto libeccio. Frammenti di vita quotidiana. La sua passione i fulmini. Ci sa fare, gli metto commenti di apprezzamento, ma non risponde quasi mai. O se la tira o non gli interessano i likes. Sarebbe il primo.

Qualche secondo e mi dice: " ma questa è IChill music factory ".

Incredula. Sopresa. Inchiodo.

Si volta e mi guarda con un espressione che se ci ripenso mi metto a ridere.

Conosce questa musica gli chiesi e lui: "Diamine è la mia preferita".

Mossa dalla curiosità domandai cosa ci facesse un ragazzo così giovane per la strada quell'ora.

Fece una specie di smorfia e disse: " Ragazzo lo ero venti anni fa. Ero ad una festa cui non sarei dovuto andare. Una compagnia da evitare in futuro. Una serata come le altre, da archiviare quanto prima. Fossi stato nella quiete di casa mia sarei stato meglio. Non sono un tossico e non mi prostituisco se alludeva a questo".

Bam, secchiata d'acqua gelata e qui mi sentii una merda.

Era dannatamente intuitivo.

Il mio sesto senso mi stava abbandonando.

Venne un silenzio scomodo, non sapevo cosa dire, stranamente.

Poi senza apparente motivo mi guarda e mi dice una frase che non mi scorderò mai " tu puoi pensare quello che vuoi e non mi devi dare ragione nè spiegazioni, però non saltare a conclusioni affrettate, è stato un anno pesante, non vorrei concluderlo in questo modo ".

Badabum, bordata number two.

Spiazzata completamente. Tanto è vero che a distanza di giorni se ci ripenso mi sento a disagio.

Mi presentai un po' impacciata e chiesi scusa.

Lui fece altrettanto "Matteo, ma mi chiamano Bio. Non son vegano, risparmiati il terzo dito “ Sorrise.

Nella mano destra, un anello d'oro, sembrava una testa di leone o lupo forse un teschio.

La tensione era allentanta.

Imboccai la SS 45 mentre un po' di nebbia si faceva avanti.

Nel fade del cambio canzone, mi sembrava di essere rimasta sola.

Mi voltai.

Pensai si fosse addormentato.

Era desto. A meno di venti centrimentri da me, era lì, ma era lontano, distante.

Non lo sentivo più ed anche questo fu veramente strano.

Arrivati a Collesalvetti, in via Rada, fermai il taxi.

55 euro di corsa.

Prese il portafoglio.

Patente, foto di un cane ed un santino. Nessun legame etero.

Mano curata, enorme. Era un single, fra simili ci si riconosce.

Cominciò a contare i soldi poi..si ferma, mi guarda e mi chiede nel modo più diretto ed allo stesso tempo disarmante: " Visto che mancano una manciata di secondi alla mezzanotte, ti andrebbe di passarli con me davanti a un bicchiere di Coca e una fetta di cheesecake ? ".

Bordata number three.

Lo squadrai per bene.

Aveva gli occhi velati, magari per stanchezza. Occhi di chi ne ha viste tante, di chi ha sofferto, ma si è sempre rialzato.

E non so, forse spinta da non so cosa, gli dissi " Sì", mi resi conto che non era una minaccia... almeno non stasera "....]...


Matteo Bio Matteucci 22/01/2017 15:55 160

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonchÚ qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Matteo Bio MatteucciPrecedente di Matteo Bio Matteucci

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Matteo Bio Matteucci:
Matteo Bio Matteucci
 I suoi 125 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Scatole & ricordi (09/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Freccia Bianca II (18/11/2017)

Una proposta:
 
Ricordi - Paese mio II (11/11/2017)

Il racconto più letto:
 
Voglie (27/04/2016, 3014 letture)


 Le poesie di Matteo Bio Matteucci

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pi¨ frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it