4567 visitatori in 24 ore
 203 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4567

203 persone sono online
Lettori online: 203
Poesie pubblicate: 322’445
Autori attivi: 7’358

Gli ultimi 5 iscritti: Iacopone - SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano - emanuele serafini - Marco Miserini
Chi c'è nel sito:
♦ Michaelsanther S Messaggio privatoClub ScrivereVito Marco Giuseppe Messaggio privato ♦ lazzarini gabriele Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Taxi Driver III

Biografie e Diari

Mi fece mettere il taxi nel cortile interno " Almeno è al sicuro " disse. No vabbè, lo stavo pensando, 'sto qua è veggente.
Presi il piumino e zainetto, scesi.
Attendeva fuori del cancellino. Era altissimo, sfiorava i due metri, credo.
Entrammo ed il cane ci accolse. Un bellissimo meticcio di una dolcezza assurda mi pare l'avesse chiamato Piuma. Ci corse incontro balzellando e ululando.
Un bell'appartamento.
Mi guardai intorno un po' spaesata e non del tutto in me. Mai avrei pensato di ritrovarmi nella tana di un estraneo, "conosciuto" in trentacinque minuti la sera del 31 dicembre, cosi, completamente improvvisata. Allungò il braccio, anche se era più appropiato dire fronda di pino marittimo, mostrandomi dove fosse il bagno. "Se ti vuoi lavare le mani o fare pipì o altro, insomma, fai come se fossi a casa tua".
Sul polso aveva un tatuaggio. Discreto e poco sgargiante, ma non capii che cosa fosse.
Passai per il corridoio, in fondo, il bagno e nell'angolo un piccolo disimpegno. Accanto, la camera da letto. C'era una scatola di cartone con scritto "roba della stronza".
Sbirciai in camera sua....un campo di battaglia Napoleonico era più ordinato. Un chaos indescrivibile.
Questo è un alieno... eeeh sarebbe una bella sfida entrargli in testa, pensai.
Chissà che lavoro fa.
Il bagno pulito.
Aveva messo i diplomi al muro.....un pazzo.
Matteo Matteucci nato a Pisa il 5/07/77.
Settantasette ? Cazzarola, ma ha quasi quarant'anni. Ne dimostra massimo trenta.
Feci pipì, mi detti una sistemata, sciolsi i capelli.
Cambiai camicietta, mi struccai, assunsi un’ aria meno impostata, più selvaggia.
Tornai in salotto, stava in piedi davanti al caminetto, guardava delle foto.
Anche in questa circostanza mi sentivo sola, mi sentivo di troppo.
"Puttana misera, ma chi è? ". Spiegarlo diventa difficile, alle volte sembrava un film di fantascienza.
Aveva il potere di isolarsi così, su due piedi, di sparire, di azzerare ogni vibrazione.
Mi porse il dolce ed il bicchiere di Coca.
Si tolse la felpa, due tatuaggi per braccio.
Sul sinistro l'occhio di Horus e sul destro un nome: Mati.
Allora ha una figlia. Sarà divorziato?
Lo capisco, alle volte si sta meglio soli, però in due, alle volte aiuta.
Ci sediamo per terra davanti al camino, potevamo andare sul divano ed invece no.
Boh, cominciavo a non capirci più nulla. Mi sentivo in bilico, ma stranamente stavo bene.
Mancavano pochi secondi a mezzanotte. Fissò il fuoco. Una lacrima gli scese sulla guancia. Provai disagio.
Mi guardò sorridendomi.
Avrei voluto dirgli qualcosa, ma rimasi zitta, quasi intimorita. Un gesto come una carezza, toccargli il ginocchio per quanto semplice, poteva essere inadeguato. Non volli disturbarlo, era chiaro, aveva demoni da placare. Non aveva paura di piangere, cosa rara negli uomini. Carattere sensibile, senza maschere.
Più ci stavo e più mi piaceva.
Aveva qualcosa di misterioso, di magnetico, di diverso da tutti gli altri.
Faceva tenerezza.

Vedere un tipo di quasi due metri rannicchiato con le ginocchia al petto, come per cercare calore. Fossi stata più coraggiosa l'avrei abbracciato.
Suscitava in me, profondo rispetto.
Guardai il fuoco, affidando alle fiamme i tormenti passati.
Gennaio era giunto.



Matteo Bio Matteucci 23/01/2017 01:18 210

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Matteo Bio MatteucciPrecedente di Matteo Bio Matteucci

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Matteo Bio Matteucci:
Matteo Bio Matteucci
 I suoi 114 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Scatole & ricordi (09/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Fottesega IV parte (16/10/2017)

Una proposta:
 
Fottesega IV parte (16/10/2017)

Il racconto più letto:
 
Voglie (27/04/2016, 2832 letture)


 Le poesie di Matteo Bio Matteucci

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it