4803 visitatori in 24 ore
 132 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4803

132 persone sono online
1 autore online
Lettori online: 131
Poesie pubblicate: 325’252
Autori attivi: 7’373

Gli ultimi 5 iscritti: Calliope98 - prosdocimo - Stefano Di Tonno - Andre - Okinawa
Chi c'è nel sito:
Club Scriveresergio garbellini Messaggio privato
Vi sono online 1 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

La giusta interpretazione

Biografie e Diari

Ricordo… come fosse ora. Parecchi anni fa allo sportello si presenta un tipo, forse di una trentina d’ anni, una borsa in tela, credo contenesse una certa mole di quel libretto, con copertina cartonata, che aveva in mano.

Più che di un libretto si trattava di un opuscolo, realizzato in maniera semplice, con mezzi rudimentali.

Forse di una ventina di pagine, o poco più. All’ interno brevi componimenti, piuttosto miseri.

Mi porge il libretto e dice: sono mie poesie, ho realizzato una pubblicazione, le vado distribuendo io in giro personalmente. Nel senso che le vendeva.

Non so... forse mi fece pena o forse fui mossa semplicemente dalla curiosità.

Gli chiesi: quanto costa? Dieci euro rispose.

Erano quattro cosucce a sfogliarlo, ma forse di valore, pensai.

Gli diedi dieci euro. Andò via.

Devo precisare che al piano terra, dove lavoro, entrano tutti e tutti si dirigono quasi automaticamente al mio sportello.

Sportello poi… Uno sportello d’ ufficio ha un oblò, è molto ridotto. Ti senti quasi come una perla dentro la conchiglia, sollevi appena il guscio e via.

No, il mio sportello è un finestrino a scorrimento, quadrato, largo cinquanta centimetri circa. Tanto che più di qualcuno quando si avvicina ad esso per pormi una domanda, si sporge quasi con mezzo busto all’ interno del finestrino stesso. E più di qualcuno ci ha sbattuto la testa.

Sì un finestrino così ampio … tanto che una mattina d’ estate, forse venti anni or sono, dall’ ampia finestra tutta spalancata, un pipistrello, non vedendo la via, arrivò di sparata dentro la stanza, all’ improvviso, andandosi a posare quasi vicino ai miei piedi.

Il finestrino o se preferite sportello è posto di fronte alla finestra ampia centrale della stanza.

Io allora spaventata, poiché non avevo il coraggio di aggirare il pipistrello che era lì immobile sul pavimento, per uscire dalla stanza ed andare a chiamare qualche mio collega che acchiappasse l’ intruso e lo buttasse fuori, salii sulla sedia e imboccai il finestrino per passare dall’ altra parte.

Naturalmente nessuno capì il mio spavento, piuttosto mi criticarono per essere passata dallo sportello.

Comunque, tornando al tizio… mi diede il libretto si prese dieci euro e andò via.

Continuai a lavorare. Una volta a casa, buttai l’ opuscolo da una parte e non ci pensai più.

Dopo qualche giorno lo presi in mano, lo sfogliai, pochi versi per ogni pagina, poche pagine. Un bambino delle elementari avrebbe scritto non solo meglio, ma anche qualcosa di più sensato.

Allora mi ricordai tutte le sue parole.

Sono poesie che ho scritto io. Ed io avrei potuto dirgli: ma davvero? Anch’ io scrivo poesie.

Gli dissi solo: ok per solidarietà le compro. Ma lui non aveva capito di che solidarietà si trattasse.

Forse era un poveraccio, senza lavoro e senza soldi. Aveva scritto quattro cose pensando di mangiare col ricavato.

Ma forse si trattava di uno come tanti che ci provava a racimolare soldi con ogni mezzo contando sulla bontà e sulla sensibilità d’ animo altrui.

Pensai alla Poesia però, a come era stata sputtanata, offesa, maltrattata.

E rimasi fiaccata dai miei stessi pensieri.

Un po' di anni dopo, due o forse tre, di nuovo allo sportello, ecco che uno, interrompendo il mio bel da fare, si presenta e senza giri di parole si propone per vendermi poesie.

Era lo stesso tipo. Non accennò al fatto che si era già presentato precedentemente con lo stesso intento.

Nulla, come fosse venuto per la prima volta. Mi era parso addirittura fiero di quella sua prodezza.

Però appena aprì bocca lo fermai dicendogli: scusi, non perda tempo, non m’ interessa la poesia.

E dentro di me chiesi perdono a Dio per una tale espressione che suonava come una bestemmia.


Rosetta Sacchi 16/06/2017 19:40 220

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Rosetta SacchiPrecedente di Rosetta Sacchi

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

m'è piaciuta... brava! (Rasimaco)



Ritratto di Rosetta Sacchi:
Rosetta Sacchi
 I suoi 26 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Non voglio mai più sentirmi sola (13/08/2013)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
All’incirca a mezzanotte (13/12/2017)

Una proposta:
 
All’incirca a mezzanotte (13/12/2017)

Il racconto più letto:
 
Non voglio mai più sentirmi sola (13/08/2013, 882 letture)


 Le poesie di Rosetta Sacchi

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it