4424 visitatori in 24 ore
 234 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4424

234 persone sono online
Autori online: 16
Lettori online: 218
Poesie pubblicate: 324’032
Autori attivi: 7’366

Gli ultimi 5 iscritti: Simone1996Cedrone - Filippo Nardozza - Emanuela - Mariarosaria Angelo - Daniela Rinaldi
Chi c'è nel sito:
♦ Mario Arena Messaggio privato ♦ Pulse Messaggio privato ♦ alias Marina Pacifici Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Monopoli Messaggio privatoClub ScrivereStefania Siani Messaggio privatoClub ScrivereAnna Di Principe Messaggio privato ♦ Massimo Imperato Messaggio privato ♦ marco vallefuoco Messaggio privato ♦ romeo cantoni Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Ghione Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privato ♦ Giomiri Messaggio privato ♦ Umberto De Vita Messaggio privato ♦ vittorio pochini Messaggio privatoClub ScrivereBerta Biagini Messaggio privato ♦ Elena Artaserse Messaggio privato
Vi sono online 4 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

SATYRICON NOW -Cap. XXI - Il conflitto dei sessi

Comicità e Satira

CAP. XXI

Ma ci scatta come una menade l’ Elvira, che con le mani ai fianchi si torchia di brutto lo Spitillo e c’ investe di scirocco anche a noi, così “ Ma bravi i miei porci che siete, che vi esce più la sconcia sconcezza dalla bocca, a voi, che l’ aria… a tavola, poi!… è che tavola e letto non portan rispetto e che quando il porco ci ha la sua mangiatoia bassa e ci si sazia, se la rivolta addosso e ci si sbrodola, là, nel suo letame… ma è per due dita di salciccia che me lo sono dovuto accollare, io, il mio maiale intero?… sentitelo questo qua, come gli piace bagnarcisi il pane nel sugo di questa fanfara oscena che ci state suonando da un pezzo, voi, con lo spartito di quell’ universo là, che vi progettate con tanti bei particolari… che non mi sembra poi così lontano dal vero, anzi, che è identico a quello reale, proprio… che per davvero mi sembra di abitare nella dimora di Giove, a me, per tutte le volte che questo trombettiere mi si soffre i suoi disturbi di pancia… ma non è meglio farcisi entrare un mulo, dico io, nella camera da letto?… che almeno non si lascia qua e là i suoi calzini puzzolenti, che almeno non getta dove gli capita le sue mutande sporche, che non si semina i suoi peli della barba ovunque e che forse ti apprezza, chissà, persino i ricami delle federe, anche a smuovere solo le orecchie… ma ormai, me la sono già mangiata, io, la mia lingua del cane, che è così che sono, che se non parlo ci crepo… ma pure voi poi, che ci fate i poeti, poi… ma che sono modi questi?… ma ci si è sguastata la civiltà a noi?… ci sono calati i barbari forse?… ma da dove, ma da quando?… ma perché, a pensarci, mi fanno impressione i barbari, a me?… che ci ho già la mia bestia dentro la porta di casa, io, che ci ho fatto il callo, ormai, alla malacreanza… ma è che dagli e dagli e dagli, anche le cipolle ti diventano agli… così che ci ho voluto dire la mia, ecco, a voi, perditempo che siete, che vi state attorno alle ciarle a perderci soldi e senno, con quelle chiacchiere matte, là…

la campana del morto ti rimbomba alle otto

alla squilla mattutina ti fa l’ uovo la gallina

chi in pecora si cangia il lupo se lo mangia

… che vi credete di cavarci l’ eternità, voi, dalle vostre ragnatele, volete farci i leopardi, ma mi sembrate, invece, tanti gattini… che se anche il poeta ci finisce con la a, si contano sulle dita le donne che hanno pasticciato con i piedi vostri che tanto vi amate… ma, si capisce, che non ci servono, a noi, le vostre concreazioni, perché facciamo le nostre creazioni vere, noi, mica di fantasia… non abbiamo mica il bisogno nostro di sognarci di quelle frasche là, d’ alloro, ma a noi ci escono capolavori vivi vivi, invece, e anche a due, a tre alla volta… ma voi stoccafissi ci credete stupide e oche, poveretti che siete… che anche la scienza vi dà torto… che chi ci ha studiato sopra per benino ha trovato il cervello femminile più connesso del maschile… che ti possono a stento fare una cosa alla volta, i bestioni, mentre a noi ci riescono due, tre cose alla volta… che non ci abbiamo mica il lato destro e sinistro separati come da una paratia stagna, noi… ma certe zone di destra si collegano a certe della sinistra e viceversa… così se ci capita, facciamo le corna, per sfortuna, una paralisi, ci sopravvive la parola, almeno, ma che ai maschi no, perché non hanno questo schema cerebrale… che se doveva dipendere dagli uomini poi, nemmeno la civiltà, nella nostra evoluzione, s’ incontrava… che la prima comunità umana l’ ha organizzato la donna, con il matriarcato… che quando una volta questa terra ci era un giardino terrestre, per viverci ti bastava solo allungare le mani che ti prendevi tutto il ben di dio… ma cosa non ci nasceva in quello scrigno verde?… di tutto, proprio!… bastava solo raccogliere, e questa era l’ era di Eva, secondo me, ci comandava lei, insomma… che anche per ciò che riguarda la creazione, lo si vede bene come l’ Adamo non ti conta e non ti accusa proprio niente nella narrazione… che le intelligenze, anche se malefiche, non ci trovano mica gusto a trattare con gli idioti, ma è invece con la Eva che il serpente ci parla della mela interdetta… ma che l’ altro era scemo?… forse, sicuramente sì… mentre che adesso ti sono diventati tutti scienziati, quello scemo di prima… che se anche…”


paolo corinto tiberio 20/10/2017 18:40 82

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Precedente di paolo corinto tiberio

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


paolo corinto tiberio ha pubblicato in:

Libro di poesieAnime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere

Pagine: 132 - € 10,00
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686061


Libri di poesia

Ritratto di paolo corinto tiberio:
paolo corinto tiberio
 I suoi 22 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Per grazia ricevuta (30/05/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
SATYRICON NOW -Cap. XXI - Il conflitto dei sessi (20/10/2017)

Una proposta:
 
SATYRICON NOW -Cap. XXI - Il conflitto dei sessi (20/10/2017)

Il racconto più letto:
 
Per grazia ricevuta (30/05/2011, 1914 letture)


 Le poesie di paolo corinto tiberio

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it