3910 visitatori in 24 ore
 242 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3910

242 persone sono online
Autori online: 5
Lettori online: 237
Poesie pubblicate: 344’520
Autori attivi: 7’484

Gli ultimi 5 iscritti: Alexakits - Annacow - BrucePralk - Tedesco Vito - Kevinbrery
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereLuigi Ederle Messaggio privatoClub ScrivereAntonio Terracciano Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privatoClub Scriveregianni manca Messaggio privatoClub ScrivereSalvatore Pintus Messaggio privato
Vi sono online 1 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Uso del Cialis
Acquistare Cialis: Acquistare Cialis generico
Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Lucia

Dramma
Brillava la luna in quella notte fredda, come non mai, il cielo era tempestato di luci che intermittentemente accompagnavano lo scorrere del tempo. Lucia, nella sua oscura dimora, osservava dai vetri il battito pulsante della vita. Certo che con Lei la vita era stata cattiva. Un tempo era una bellissima donna, desiderata, amata, ammirata da tutti. Quando ancheggiava lo stelo, che era il suo corpo, era uno spettacolo irresistibile.
Tutti volevano cogliere il fiore, tutti assaporarlo e farlo proprio, ma Lei era restia a donarsi, viveva come una rosa, viveva del suo profumo. La mattina si svegliava bagnata di rugiada e il suo profumo esalava dal suo corpo inebriando la casa, qualche uccellino si posava sulla sua testa per un attimo, andava in estasi e poi volava. Volava via per andare a spargere l'odore nel suo nido che era pronto ad accogliere i nuovi nati. A Lucia, Lucia! meraviglia delle meraviglie, stella polare per naviganti in cerca d'amore...!
Brillava la luna quella notte, Lei piangeva, si addolorava si ammalava di sè, per quella storia. Si quella storia tormentosa, vissuta e mai digerita, quella storia che l'aveva infangata fino agli anfratti bui della coscienza, la faceva piangere come una bambina, voleva morire. Morire, scomparire da sé, voleva farla finita con la vita, ma non ne aveva il coraggio, pensava al freddo lago, pensava al treno in corsa e ai suoi binari, ma poi, un tumulto d'angoscia si imposseva della sua anima rendendola inerme e senza forza alcuna, solo gli occhi avevano la forza instanchevole e producevano lacrime. Lacrime che cadevano scivolando sul suo viso. Che era successo tempo indietro? Qualcosa di orribile, qualcosa certamente accadutagli l'aveva ridotta male. Da rosa profumata si era tramutata ora a stelo senza fiore, spoglio di gemme il suo viso.
Il ricordo era lancinante , quel ricordo di tanto tempo fa.
Era giovane allora Lucia e come tutti i giovani si sa, prima o poi si innamorano colgono l'attimo, e questo accadde anche a Lei. I suoi occhi si incrociarono con gli occhi di lui, fu subito scintilla di fuoco, i cuori palpitavano come non mai, si baciarono all'istante e si amarono come mai nessuno. Intrappolarono Cupido e divorarono il dardo. Lui era un bel ragazzo, di bell'aspetto, spalle larghe, e occhi neri, si chiamava Giorgio, era un giovane di buona famiglia. Presto presentò Lucia ai suoi, e contenti si affrettarono a sposarsi.Tutto sembrava filare liscio nella loro storia, ma la vita non è mai diritta come ci fa credere. Un giorno Lucia scese di casa per fare la spesa, ma mentre camminava dei balordi la presero e la trascinarono nella loro macchina, Lei gridò tanto che perse la voce per farsi ascoltare, ma niente e nessuna la udì. I balordi la portarono in una campagna e a turno la violentarono, lei svenne quando ciò accadde, si risvegliò, poi, sporcata e priva di senno. Camminò tanto per dimenticare che svenne di nuovo, un automobilista la vide a terra e la soccorse, la accompagnò all' ospedale più vicino. Ebbe le cure e tornò a casa. Ma purtroppo non ebbe il coraggio di raccontare a Giorgio l'accaduto. Lo amava troppo per dargli un dispiacere, non gli disse nulla e cercò di dimenticare l'accaduto. I mesi passarono in fretta, e quel non detto spingeva ora nella pancia di Lei. Lucia era incinta, accidenti.
Il rimorso le bruciava il cuore, si sentiva in trappola, senza via di fuga. Il guaio più brutto era che Giorgio sapeva bene di non essere fertile! Che tragedia nella tragedia.
Che sarebbe accaduto quando Giorgio avrebbe saputo? Cosa dirgli si interrogava Lucia.
Cosi' una sera mentre cenavano tranquilli, Lucia cercò di dirgli tutta la verità, ma Giorgio al primo accennò per il troppo amore non resse la trama, si arrabbiò tantissimo, nemmeno volle ascoltare il racconto, sbattè la porta e corse via, voleva correre via da sé, ma non ci riuscì, una macchina che sopraggiungeva lo investì uccidendolo sul colpo. Lucia seppe la notizia l'indomani, venne chiamata in questura e le venne raccontato tutto. Dal dolore abortì, perse il bambino e perse se stessa. Fu rinchiusa in un manicomio e dopo anni di cure ne uscì. La rosa non era più rosa, il profumo svanito, solo dolore ora restava, per il percorso della propria vita. Dolore che nulla e nessuno poteva alleviare mai più, solo la morte restava come unica strada. Intanto, sotto il cielo ammantato di stelle, i balordi continuavano a sporcare le anime delle persone. Nemmeno vennero a conoscenza delle tre vite spezzate e dell'amore distrutto. Nemmeno Dio intervenne per distruggerli, per tale peccato. Le strade della vita sono mille e più, ma le strade dovrebbero essere pulite dalla feccia d'inumani che distruggono vite e anime senza nemmeno chiedersi il perché. Lucia riuscì a volare in un giorno di pioggia, lontana dal proprio corpo, cercò Giorgio per farsi perdonare del nulla commesso. Chi sa, se Dio la aiutò magari in questo.

Pasqui 26/01/2011 21:14 787

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di PasquiPrecedente di Pasqui

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Commovente e coinvolgente. Molto ben raccontata!! (Vivì)



Pasqui ha pubblicato in:

Libro di poesieFoto di gruppo con poesia
Autori Vari
Un ritratto degli autori del sito attraverso le loro poesie

Pagine: 200 - € 14,00
Anno: 2009 - ISBN: 978-88-6096-494-6


Libro di poesieSalutiamo Eluana
Autori Vari
Poesie per la morte di Eluana Englaro, dallo Speciale "Salutiamo Eluana"

Pagine: 68 - € 9.53
Anno: 2009


Libri di poesia

Ritratto di Pasqui:
Pasqui
 I suoi 197 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Acino lo Gnomo (21/12/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Lettera 5 (21/01/2020)

Una proposta:
 
Lettera 5 (21/01/2020)

Il racconto più letto:
 
Le due Sirene (05/01/2011, 5437 letture)


 Le poesie di Pasqui

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it