4603 visitatori in 24 ore
 191 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4603

191 persone sono online
Autori online: 19
Lettori online: 172
Poesie pubblicate: 329’859
Autori attivi: 7’427

Gli ultimi 5 iscritti: pasquale palella - Lucia Zappala - Sara1980 - Francesco Langianese - Matteo Mazzarella
Chi c'è nel sito:
♦ Umberto De Vita Messaggio privato ♦ Gesuino Curreli Messaggio privato ♦ Nicola Rubino Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privato ♦ Demetrio Amaddeo Messaggio privato ♦ massimo turbi Messaggio privato ♦ Karapet Messaggio privatoClub ScrivereAugusto Cervo Messaggio privatoClub ScrivereRosetta Sacchi Messaggio privato ♦ andrea veccelli Messaggio privato ♦ Antonella Marinucci Messaggio privatoClub ScrivereElisa Mascia Messaggio privato ♦ gianni manca Messaggio privatoClub ScrivereStefano Canepa Messaggio privato ♦ Patrizia Iannetta Messaggio privatoClub ScrivereLoreta Salvatore Messaggio privato ♦ romeo cantoni Messaggio privato ♦ Thomas Rivolta Messaggio privatoClub ScrivereSara Acireale Messaggio privato
Vi sono online 6 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Rette perpendicolari

Fantasy

Le rette parallele non si incontrano mai, e quelle perpendicolari una volta sola.

Appena nati, e forse ancora prima, nel grembo materno, ad ognuno di noi viene assegnata una retta (più o meno diritta) da percorrere per un tempo più o meno lungo.

E non poche volte viaggiamo su rette parallele a quelle di tante altre persone (con gli stessi gusti, le stesse tendenze, le stesse preoccupazioni), che però, proprio perché parallele, sono destinate a muoversi nello spazio magari molto vicine, ma sempre separate (quando succede, per un capriccio, per una sbavatura geometrica, che le due rette incidentalmente si toccano - come nel caso delle anime gemelle, o dei coups de foudre -, noi stentiamo alquanto a perpetuare la soave realtà di quell’ incidente, abituati come siamo alla supposta perfetta precisione della geometria) .

Le rette perpendicolari, invece, hanno la certezza di incontrarsi in un punto, per poi dirigersi immediatamente verso direzioni opposte.

Il poeta viveva su una retta perpendicolare a quella dello stimato professionista. Era naturale che un giorno esse s’ incrociassero e, quando ciò accadde, il poeta e il professionista si accorsero (solo per un attimo) di stare vivendo una vita sbagliata: il poeta perché non aveva solidi ancoraggi con la vita pratica, e il professionista perché curava soltanto i suoi interessi materiali, senza mai affacciarsi seriamente sul mondo dell’ arte.

Quell’ urto, quello choc durò, com’ era logico, solo un momento, un momento che però talvolta riuscì a far pensare a entrambi, nel resto della loro vita: "Che sto facendo? "

Ognuno invidia sempre la retta dell’ altro, e vorrebbe abbandonare la sua per impossessarsene, dimenticando però di avere un destino già segnato, quel destino che è solamente suo, che non si può cambiare, e che forse neppure varrebbe la pena di cambiare.

Ora entrambi, il poeta e il professionista, quando si ricordano di quell’ incontro pensano che aveva proprio ragione un rabbino dell’ Europa orientale, Nahum, che nell’ Ottocento disse: "Se noi potessimo appendere le nostre afflizioni a un chiodo, e fossimo liberi di sceglierci quelle che ci piacciono di più, ciascuno si riprenderebbe le sue, ché tutte le altre gli sembrerebbero peggiori. "



Antonio Terracciano 09/01/2018 00:03 1 259

Creative Commons LicenseQuesto racconto è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Antonio TerraccianoPrecedente di Antonio Terracciano

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«, e scusami Antonio. Ma ti chiedo, non è che insegnavi anche matematica?
Il racconto è molto divertente e interessante, ma l’ho dovuto leggere tre volte,
colpa mia che son rimasto incolto. ...notte...»
gabriele vacca

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Molto realistico e perfettamente...geometrico! (Silvana Poccioni)

Perfetto in tutti i sensi - letto con piacere (franca merighi 42)



Ritratto di Antonio Terracciano:
Antonio Terracciano
 I suoi 74 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Originale discorso di un cittadino illuminato (10/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Un quattro marzo (14/03/2018)

Una proposta:
 
Un quattro marzo (14/03/2018)

Il racconto più letto:
 
La moglie, l'amante e la prostituta (Tre lingue) (08/03/2011, 1653 letture)


 Le poesie di Antonio Terracciano

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it