4394 visitatori in 24 ore
 142 visitatori online adesso





Pubblica gratis
Non aprite questo libro!
Cerchiamo autori per pubblicare una antologia di racconti dell'horror in libro cartaceo, con numero ISBN.
Ciascun autore può inviare massimo due racconti dell'horror, sia pubblicati su Scrivere che inediti. Verrà effettuata una selezione
1. La pubblicazione è GRATUITA!
2. Nessun impegno di acquisto di copie!
3. I racconti devono essere di massimo 10 pagine
4. Devono pervenire a libri@scrivere.info entro il 30 Settembre

Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4394

142 persone sono online
Autori online: 9
Lettori online: 133
Poesie pubblicate: 335’225
Autori attivi: 7’481

Gli ultimi 5 iscritti: GiusPalma - Piera Tola - Sabrina Arghittu - Fabert - Massimo Bellini
Chi c'è nel sito:
♦ DaviD Messaggio privatoClub Scriveresanto aiello Messaggio privato ♦ Giuseppe Vullo Messaggio privatoClub ScriverePeppe Cassese Messaggio privatoClub ScrivereAugusto Cervo Messaggio privatoClub ScrivereDanilo Tropeano Messaggio privatoClub ScrivereSara Acireale Messaggio privato ♦ Adriana Bellanca Messaggio privato ♦ Umberto De Vita Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

La scatola d’argento

Fantasy

***Seduta davanti al computer, sto pensando ad un nuovo racconto, che sia interessante, che sia nuovo, originale, anche simpatico, si insomma, non le solite tragedie greche, ma qualcosa di divertente, perchè la gente è stufa di sentire storie tristi, la tv ci propina ogni giorno ogni sorta di catastrofi ambientali, malattie rare, incidenti stradali e morti.

No, basta! Qui ci vuole una storia allegra!!! Ma ahimè, non è facile per niente...

Potrei raccontare alcuni aneddoti della mia vita, realmente accaduti, per esempio di quanto io sia imbranata quando devo viaggiare da sola, non essendo abituata faccio delle cose assurde. Una volta in treno sono scesa dalla parte sbagliata, dove c’ era la ghiaia, per intenderci, che se fosse arrivato un treno in quel momento mi avrebbe ridotta come un francobollo; oppure, quella volta, dopo un viaggio con code di macchine infinita e un caldo infernale, sono arrivata all’ aeroporto, ma al momento del imbarco non avevo il passaporto!!! Mi sarei messa a piangere! Un’ altra volta ho dimenticato una valigia in albergo, e per riaverla ci sono volute tre ore d’ interrogatorio da parte dei carabinieri, visto che io già mi trovavo a 200 Km. di distanza....

Comunque, a pensarci bene, a chi interessano le mie dimenticanze e comportamenti imbranati? No, devo inventarmi qualcosa di veramente speciale... Ma adesso è tardi, ho sonno e la cosa migliore è che me ne vada a dormire, forse la notte mi porterà l’ ispirazione che mi serve per il mio racconto.

Chiudo il computer, metto a posto il caos di fogli e libri che ho intorno a me, spengo la luce e mi dirigo al piano di sopra, stavo salendo le scale quando sento chiaramente un rumore in cucina, come se fosse una posata che cade per terra... la mia mente si mette subito in moto e mi dico: cani e gatti non ne abbiamo, bambini piccoli non ci sono, mio nonno russa così forte che lo sento da qui, mia sorella dorme da due ore, perciò ci rimango solo io in questa casa enorme, in grado di scoprire chi c’è in cucina..." ***

Mi faccio coraggio, prendo in mano un pesante soprammobile, e mi avvicino piano piano attaccata al muro, tale e quale come ho visto fare in tv... e vedo un tipo vestito di nero con la testa coperta da una calza di nylon, che cerca di aprire un cassetto di una credenza antica, chiusa a chiave. Cosa può esserci di cosi importante per lui in quel cassetto? Io mi ricordavo che la nonna ci metteva delle vecchie lettere e documenti vari, tanti anni fa. Finalmente il tipo apre il cassetto e si mette a cercare con molta frenesia buttando per terra tutto quello che non gli interessava. Ma, proprio in quel preciso istante, mi esce uno starnuto di quelli che fanno tremare la casa! lui fa un salto verso la finestra aperta e poi salta fuori come se fosse un atleta delle olimpiadi! Inutile pensare di chiamare la polizia, quello era uscito come un siluro a una velocità incredibile...

Io mi avvicino al cassetto aperto, raccolgo tutti quei fogli per terra, li metto a posto, richiudo il cassetto, la finestra, e vado finalmente al piano di sopra per buttarmi sul letto, mi sento sfinita... Ma non riesco ad addormentarmi! Sono agitata, chi era quello? Cosa cercava?

L’ indomani raccontai l’ accaduto a mio nonno, che poveretto, data la sua avanzata età, mi guardò quasi senza capire, ma quando lo dissi a mia sorella, la vidi impallidire, e quasi balbettava mentre mi diceva che non immaginava cosa cercasse quel uomo. Io feci finta di crederle, ma non la persi d’ occhio, e così vidi che si diresse in cucina e aprì subito il cassetto, rovistando con la stessa frenesia dell’ uomo della notte prima, io le arrivai alle spalle e le domandai a bruciapelo cosa cercasse, lei mi guardò allora dritta negli occhi e mi disse che la nonna prima di morire le aveva lasciato un testamento dove le donava una scatola d’ argento piena di tutti i suoi gioielli di famiglia. Purtroppo lei non era riuscita a trovarla questa scatola, perché nel testamento c’ era anche disegnata una piccola mappa per trovarlo. Lei ne aveva parlato con il suo ragazzo perché l’ aiutasse, e sicuramente era stato proprio lui a cercare di impossessarsi della mappa e dei gioielli. A quel punto si mise a piangere, chiedendomi in ginocchio di perdonarla, per non averle mai detto niente di questo piccolo segreto, confessandomi che aveva avuto paura che io pretendessi la mia parte.

Io l’ aiutai ad alzarsi in piedi, e con calma le feci capire che si poteva tenere tutti i gioielli che voleva, ma una cosa si le chiedevo, di andare con lei immediatamente a denunciare quel tipo, e solo dopo saremmo andate in cerca della scatola d’ argento...

Così fu, e come nelle belle favole, tutto è bene quel che finisce bene... Io intanto, avevo una storia da raccontare, ricordate?

Cosa ne pensate di quella che avete appena letto?


franca merighi 42 28/02/2018 18:06 222

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di franca merighi 42Precedente di franca merighi 42

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Tutto sommato, è una storia rasserenante! (Antonio Terracciano)



Ritratto di franca merighi 42:
franca merighi 42
 I suoi 37 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Era il 1942 (13/07/2017)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Autunno da dimenticare (02/10/2018)

Una proposta:
 
Autunno da dimenticare (02/10/2018)

Il racconto più letto:
 
Era il 1942 (13/07/2017, 546 letture)


 Le poesie di franca merighi 42

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it