4290 visitatori in 24 ore
 248 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4290

248 persone sono online
Autori online: 12
Lettori online: 236
Poesie pubblicate: 331’757
Autori attivi: 7’448

Gli ultimi 5 iscritti: Abakbakonaf - pecka - Gioirose - Tugpleli - Andrea De Flora
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereStefania Siani Messaggio privato ♦ Grazia Longo Messaggio privato ♦ Eolo Messaggio privatoClub ScrivereAndrea De Flora Messaggio privatoClub ScrivereElena Poldan Messaggio privato ♦ Rosafio Giancarlo Messaggio privatoClub ScrivereGerardo Cianfarani Messaggio privatoClub ScrivereRosetta Sacchi Messaggio privatoClub ScrivereFrancesco Falconetti Messaggio privato ♦ Silvie Messaggio privatoClub ScrivereRasimaco Messaggio privatoClub ScrivereCarmen Mazzocca Messaggio privato
Vi sono online 4 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Amici

Fantasy

Era un giorno d’ Autunno, i passeri volavano sopra le case, gli amanti si baciavano.

Poi due amici si incontravano e stringevano un patto, tante avventure attendevano i loro sogni e le fiabe fioccavano.

Le stelle del cielo cadevano e al lume di candela leggevano, poi distratti da un tuono piangevano e stretti stretti si facevano compagnia.

Il Sole splendeva alto e gli amici ridevano, carnevale era vicino e gli scherzi fioccavano, andarono in montagna per una gita e si divertivano.

Sulla montagna trovarono una stella alpina un fiore di Maggio si regalarono, amavano la matematica

e i frattali, ma un giorno udirono il richiamo dell’ eco e si spaventarono.

Umili e mansueti promettevano di aiutarsi ma un giorno Mario uno di loro si ammalò di leucemia, tutti andavano a trovarlo e gli portavano dei doni amorevoli.

I sogni diventavano realtà e loro implorarono un miracolo dal cielo e Mario guarì, le benedizioni erano tante e gli amici pregavano tanto.

Un giorno lontano lontano andarono al mare mangiarono sulla spiaggia e fecero il bagno nudi, al fuoco della sera suonarono le chitarre e cantavano canzoni folk .

La pioggia cadeva e loro cantavano e danzavano al ritmo rok, uno di loro piangeva e Matilde lo consolava sapeva la sua storia e si commosse, lui amava le fiabe e la fiaba era questa.

I un bosco fitto di alberi i nani erano al lavoro, un nano tesseva la tela un altro ricamava un altro scriveva sul legno.

I nani erano in guerra con le streghe e una strega fece un sortilegio, un nano si trasformò i un cerbiatto un altro nano in un mago.

Il paradosso era evidente e tutti dissero che era bello, i nani cantavano in coro e la fiaba finì così.

Gli amici si trovarono in un luogo buio uno di loro accese una torcia, la paura sparì e il coraggio gli fece esplorare la grotta.

Trovarono una lapide con scritto qui giace un milite ignoto, un fantasma apparì e rideva di loro, presi da spavento si abbracciarono, il fantasma sparì nel nulla.

Poi in una grotta accesero un fuoco che riscaldò i loro corpi, ma uno di loro soffriva di mal di testa, allora gli diedero un’ aspirina e il dolore gli passò.

Poi videro la luce infondo al tunnel e si misero a correre un po disperati, uscirono all’ aria aperta e trovarono una cartina geografica e un computer, accesero il computer e videro un film.

Uno di loro diede il benvenuto, ma la depressione era nell’ aria, poi qualcosa cambiò nella testa degli amici e scrissero un romanzo .

Ebbero successo e comprarono una villa al mare e una barca a vela, navigarono nel mediterraneo e pescarono i tonni, gli amici giocavano e si divertivano tanto.

Un giorno una tempesta colse loro in mare e ruppe le vele si salvarono per miracolo lanciando un s. o.s, vestiti di bianco andarono in chiesa.

Ma la loro passione per i computer era grande, e programmarono un gioco di successo, tutti giocavano e i loro guadagni si moltiplicavano.

Era il clima giusto per creare, musica rilassante e profumi nell’ aria aiutavano le loro creature, la loro amicizia si basava sul reciproco rispetto.

Componevano anche musica per pianoforte, fecero concerti per tutto il mondo e il successo ebbe la meglio, i bambini si divertivano molto con la loro musica.

Anche in internet ebbero molto successo, e fondarono una casa discografica, poi dopo tanti guadagni decisero di ritirarsi.

Ora parlo di nuovi amici dalla scuola materna, giocavano nel cortile con la palla, si aiutavano nei compiti, e nei compleanni si facevano molti doni.

Un giorno uno di loro si ruppe una gamba e gli altri amici andavano spesso da lui, poi guarì e fecero una festa, vestiti da carnevale si divertivano molto.

Un giorno fecero una gita nei pressi di Firenze, scattarono molte foto, e fecero molte domande, le stanze dei musei ispirò loro dei versi poetici.

Dal ritorno dalla gita si fermarono su un pab e si divertirono molto, scherzavano tra di loro e bevevano cocacola .

I giorni passavano e alla fine dell’ anno scolastico fecero le vacanze assieme, andarono all’ isola Delba, piantarono delle tende e fecero del surf .

Il mare era limpido e i pesci si vedevano sul fondo, erano anche sub, spesso uscivano in barca e si divertivano molto, il paesaggio era fantastico.

Al ritorno dalle vacanze ritornarono alla scuola, era il liceo classico e molti di loro avevano passione per la filosofia e il greco.

I loro maestri erano molto bravi, e avevano un metodo di studio avanzato, facevano anche teatro e recitavano molto bene.

Angelo e Gabriela si innamorarono, si aiutavano nei compiti di casa, e facevano spesso l’ amore, a san valentino si regalarono gli anelli di fidanzamento.

Alcuni di loro studiavano musica e canto, e formarono anche un coro gospell, la gente applaudiva molto, e guadagnarono un po’ di soldi.

Le stanze delle loro camere erano ben arredate, i muri tappezzati di disegni naif, i letti grandi e comodi, il bagno funzionale con specchi grandi.

Era estate e fecero le vacanze studio con i loro maestri, le lezioni si tenevano in giardino e i ragazzi facevano domande molto interessanti.

Amavano cucinare e fare cenette al lume di candela, la neve cadeva a fiocchi era Natale e tutti erano buoni, cantavano in coro canti di Natale.

CODICE

Codice alfa era il nome dell’agente segreto, la sua missione era segreta e la Russia lo pedinava, ma lui era furbo e si nascondeva.

Il cielo era bello e lui fece una missione nelle montagne, era innamorato della vita e cantava lungo la strada, poi un bel giorno incontrò Eva che diventò sua moglie.

Circolavano virus in rete e lui era un esperto aker, era un mago del software e aggiustò la rete, tutti erano contenti di lui ma lui aveva fede solo nel Signore.

Il Signore gli disse di costruire una chiesa, e lui fece una grande opera, faceva miracoli e guarì tanta gente, tutti parlavano di lui ma lui era molto privato.

Un giorno Eva gli fece un dono e lui gli regalò una collana di pietre preziose, fecero un pranzo al lume di candela poi fecero l’amore e Eva restò incinta.

Dopo nove mesi partorì Giacomo, questo bambino era autistico ma aveva doti straordinarie in matematica e fece un codice famoso.

Un giorno la famiglia andò al cinema e Giacomo imparò l’arte della regia, il programma era diffuso in rete e presto Giacomo diventò ricco.

Faceva tanta beneficenza e i miracoli si moltiplicarono, preso dalla fede andò sul deserto e digiunò per una settimana, i beduini lo rispettavano e lui portò loro da bere.

Portava la sua croce con onore e il Signore gli regalò una spada per schiacciare i demoni, la pace regnava nel mondo e i codici si moltiplicavano.

I simboli lo guidavano e fece un giuramento col fuoco, in una grotta pregava e cantava e gli angeli gli facevano compagnia, poi lui trasformò la sabbia in oro.

Diventò presidente degli stati uniti e scrisse una nuova costituzione molto famosa, la gente viveva tranquilla e lui spesso faceva visita ai malati.

Il concetto di libertà circolava in rete e lui divulgava la pace, era molto orgoglioso e i suoi genitori diventarono consoli di stato, lui li portava in palmo di mano.

Aveva una ferrari come macchina e faceva gare con gli amici, un giorno lui prese una coppa e fu moto felice, fece molti regali e tutti erano contenti.

I servizi segreti gli diedero un’ incarico e lui partì in missione, era molto bravo ma non aveva la licenza di uccidere, in montagna c’era una bomba nucleare da disattivare.

I servizi segreti gli diedero una medaglia, gli piaceva la storia di Leonardo da vinci e fece un progetto di una macchina da guerra.

La mafia Canadese era sulle sue orme ma lui sapeva come fare, i problemi lui li risolveva con la sua lavagna magica ma presto un’ enigma lo fermò.

La musica gli piaceva, e un concerto faceva, tanti applausi riceveva e la musica risuonava nella stanza, nel culmine della creatività creò una partitura magistrale.

La luna era favorevole e i miracoli si moltiplicavano, era grande l’attesa e presto tutti furono soddisfatti, gli piangeva il cuore ma riuscì nel suo progetto di pace.

La storia era iniziata e lui dipingeva quadri astratti, sul luogo delle sofferenze portò una candela, i malati guarirono, allora gli angeli furono contenti.

Gli amici di Giacomo gli facevano molta compagnia e fecero una festa in suo onore, sci scherzi si moltiplicavano e Giacomo rideva a crepa pelle.

Dopo la festa si ritrovarono su un campo di grano, fecero una festa e bruciarono una vecchia di paglia, presi da mistero pregarono il Signore.



Anonimo Segreto 17/03/2018 06:23 147

Creative Commons LicenseQuesto racconto è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Anonimo SegretoPrecedente di Anonimo Segreto

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Anonimo Segreto:
Anonimo Segreto
 I suoi 54 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Il principe e Tes (05/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Le avventure (10/06/2018)

Una proposta:
 
Le avventure (10/06/2018)

Il racconto più letto:
 
Enigmi e indovinelli (14/12/2012, 1422 letture)


 Le poesie di Anonimo Segreto

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it