2955 visitatori in 24 ore
 194 visitatori online adesso





Pubblica gratis
Non aprite questo libro!
Cerchiamo autori per pubblicare una antologia di racconti dell'horror in libro cartaceo, con numero ISBN.
Ciascun autore può inviare massimo due racconti dell'horror, sia pubblicati su Scrivere che inediti. Verrà effettuata una selezione
1. La pubblicazione è GRATUITA!
2. Nessun impegno di acquisto di copie!
3. I racconti devono essere di massimo 10 pagine
4. Devono pervenire a libri@scrivere.info entro il 30 Settembre

Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 2955

194 persone sono online
Autori online: 10
Lettori online: 184
Poesie pubblicate: 337’211
Autori attivi: 7’494

Gli ultimi 5 iscritti: Donaldamutt - Mauro Maschiella - BradleySek - giulia4567 - Mirko Vangi
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereMidesa Messaggio privato ♦ Filippo Di Lella Messaggio privato ♦ Graced Messaggio privato ♦ Pierfrancesco Roberti Messaggio privatoClub ScrivereGiorgio Andreato Messaggio privatoClub ScrivereAugusto Cervo Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Ghione Messaggio privato ♦ Nicole Biffi Messaggio privatoClub ScrivereAntonio Biancolillo Messaggio privatoClub ScrivereMaria Assunta Maglio Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Bouncer

Biografie e Diari

Non avevo voglia nemmeno di uscire a gettare la spazzatura, figurarsi a rimettermi un paio di scarpe e calcare i marcipiedi di Livorno.

Ero in power save. Doccia e niente di più. Avevo gambe pelose come un ragno ed il mio “ parco giochi” era praticamente un immenso cespuglio selvaggio. Poco male, tanto per ora nessun uomo ci avrebbe messo mano. Sarei dovuta passare dall’estetista o darci un colpo di forbice, ma rimandavo. Loggai Facebook per vedere del Monte Serra, se il fuoco era spento e se c’erano stati altri focolai.

Che tragedia.

Quest’anno fra il ponte Morandi e questi incendio è stata veramente un’ ecatombe.

Per fortuna siamo quasi alla fine.

Nella casella di posta elettronica trovai un messaggio da parte di uno dei tanti P. R in cerca di fama e gloria, per l’inaugurazione di un nuovo locale in Venezia “ La Isla Verde” .

Quasi quasi ci faccio un salto, pensai.

Passare l’ennesimo sabato sera chiusa fra le quattro mura domestiche a girare a vuoto come un vite spanata, per non rifinire a piangere e massacrami lo stomaco sul divano a rimuginare su quello che poteva essere e non è stato, sulle tante seghe mentali che mi ero fatta e che mi facevo; considerato che non ero stanca, decisi di andare a vedere questo ennesimo pub.

Mi sistemai i capelli, alla meno peggio e mi vestii abbastanza casual. Evitare tacchi e minigonne. In quei posti lì, meglio andarci con un coltrone per scongiurare ogni possibile affamato. Appena vedono due gambe scoperte ed una gonna partono all’attacco e sbavano come dei boxer.

“ Esisteranno uomini maturi che non ti trattino come un semplice buco da riempire? ”

Andai in scooter, non faceva freddo. Lo parcheggiai lontano, un paio di passi non hanno fatto male a nessuno.

Arrivata quasi davanti, si stagliava un’ insegna di mille colori, lampeggianti, accencanti, fluorescenti. Epilessia portami via.
C’era una quantità di persone da far impallidire la notte degli Oscar.

Fortuna c’ era il buttafuori, un motivo in più per stare tranquilla.
Mi feci largo tra la folla, qualche spinta di là, una decina di pestoni, qualche toccata di sedere, as usual.
Alcuni visibilmente su di giri, mi guardono come se avessi una cintura di c4 in vita.
“ Se per un maglione, un pantalone largo e un giacchetto di pelle, provocavo questo effetto, chissà fossi venuta in tiro."
Certo eh, mettere un locale al pianterreno di uno stabile con sopra gli appartamenti....bella cazzata sì.”

Arrivai al bancone e chiesi un cocktail analcolico.
Il barman faceva battute di spirito, ma almeno era pulito e professionale.

Il posto era abbastanza carino, luci non troppe violente, specchi, divanetti. Stili diversi, accozzaglie del menga. Oggi usano lo shabby chic come fosse deodorante.
Mi cadde l’ occhio sui cuscini a quadri... oddio cristo, un pugno in un occhio avrebbe fatto meno male.
Fosse stato meno affollato e con la musica sparata a meno 1000 decibel sarebbe stato meglio. Poveri timpani.
Socializzare non era programmato. Troppo caos.
Cercai un angolo appartato per consumare il mio drink in santa pace ed evitare di finire nelle mire di qualche maschio sovra eccitato.
Mi feci spazio fra la folla, qualcuno mi toccò nuovamente il sedere.
Tornai verso l’ uscita, quando mi ritrovai vicino al buttafuori.

Fine I parte


Matteo Bio Matteucci 04/10/2018 22:34 99

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Precedente di Matteo Bio Matteucci

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Matteo Bio Matteucci:
Matteo Bio Matteucci
 I suoi 134 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Scatole & ricordi (09/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Bouncer (04/10/2018)

Una proposta:
 
Bouncer (04/10/2018)

Il racconto più letto:
 
Voglie (27/04/2016, 3601 letture)


Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it