3608 visitatori in 24 ore
 320 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3608

320 persone sono online
Lettori online: 320
Poesie pubblicate: 352’186
Autori attivi: 7’487

Gli ultimi 5 iscritti: Banda Vittorio LUCIANO - Mariosolo - AAngela Bianco - Antonietta Angela Bianco - Elisa Negri
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereAntonietta Angela Bianco Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Gli scadenti

Biografie e Diari

In un post di qualche tempo fa, mi è capitato di leggere alcuni giudizi severi su chi nel suo blog, esprime pensieri individuati come poesia.

*- Chi scrive per sfogo è presuntuoso, perché sembra sapere tutto della vita.
– Spesso le motivazioni per creare valide poesie sono insufficienti perché troppo spontanee.
– Il vero poeta si analizza continuamente.
– I bambini non producono poesia, ma solo tenerezza.
– Un poeta se bravo, non pubblica sul web e meno che mai alimenta un blog con le sue poesie.*

Direi di sorvolare sulle affermazioni esposte in quanto si sconfessano a vicenda.
Che cos’è la poesia se non l’ analisi tradotta di un sentimento provato, usando parole e modalità legate al proprio vissuto?
Quindi, sempre dal mio punto di vista, non v’è nessuna presunzione nei poeti o pseudo tali, ma spontaneità, richiesta di attenzione e di amicizia. Ovviamente con le dovute eccezioni…

La poesia nasce o dovrebbe nascere dalla spontaneità di un sentimento ed è espressa con la modalità tecnica più affine al proprio percorso culturale, statico o in evoluzione.
Ovvio che lo studioso, l’ intellettuale produrrà – a suo parere- opere perfette.

Però la perfezione è un motivo valido per dispiacersi di chi espone con parole banali l’ emozione, il turbamento provato, lo sfogo, per la rottura della tranquilla routine del vivere?
Teniamo presente che la perfezione poetica, quasi sempre è riconosciuta postuma.

Considerando la natura umana, l’ io che si sfoga ha reazioni, espressioni e modalità comuni a tutti, anche ai non acculturati, anche ai bambini. Spesso è davvero poesia che commuove e lascia echi.

C’è una poetessa ad esempio che ha raccolto gli spunti poetici dei bimbi di una classe IV e V elementare multietnica di Milano, ai quali tenne un corso di espressione: Chandra Livia Candiani. Il libro è Ma dove sono le parole?

Sono convinta che le parole trasmesse da chi scrive sui blog, non discendano sicuramente dalla presunzione di avere in tasca la verità, essendo questa relativa alla propria esperienza. Per essere comunicata è sufficiente la sensibilità di chi legge e l’ umiltà di chi scrive.
La cultura agevola l’ espressione dei propri sentimenti e segna le modalità differenti della tecnica usata. Però la poesia non è pura tecnica.
Il disprezzo, la critica severa, non s’ addice e stride quando viene espressa dal poeta, perché trasmette la perdita dell’ empatia, dell’ umiltà. Non dimentichiamo che l’ umiltà facilita i rapporti umani…

La critica forse dovrebbe restare prerogativa asettica del critico letterario che privilegia nella analisi dei testi la tecnica usata.
Concludo compiacendomi della democrazia in cui viviamo che tutela “ gli scadenti” perché anch’ essi hanno diritto alla libertà d’ espressione.


rosanna gazzaniga 12/07/2020 18:25 2 256

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di rosanna gazzanigaPrecedente di rosanna gazzaniga

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Io condivido in parte, di poco, della Poetessa Rosanna Gazzaniga; in quanto se uno nel Portale dei Poeti ci si mette a scrivere puro sfogo e magari bestemmie, o lo stile va fuori dalle righe, come esempio possono esserci dei versi molto stridenti e dissonanti che portano "dolore" all’orecchio, o chi scrive sempre le stesse tinte e non riesce ad andare oltre come esempio segue una ritmica sempre uguale nel senso figurativo (versi letti mille volte). Questo può essere uno si sfogo che sia pure ma che non rientri in questa Pagina).
Se posso espletare una mia breve parentesi, non riesco a pubblicare nemmeno uno di racconto, e non so ancora come fare, essendo Socia Sostenitrice. Ho mandato molteplici lettere al Web Master Antonio Licata.»
Pauline Segatto Carter

«Posso solo condividere il pensiero della sensibile Autrice... condivido ogni sua singola parola. La libertà d’espressione, a mio avviso, è sacra. Le critiche lasciamole a coloro che le sanno fare... a coloro che hanno questo compito e questa prerogativa.
In tanti scrivono solo per sfogo... con umiltà e con i piedi a terra. Non tutti pensano di essere veri Poeti o chissà cosa... si scrive con la speranza di essere capiti... si scrive per condividere stati d’animo e non certo per ricevere applausi.
Un testo, questo dell’autrice, davvero coinvolgente...»
Giacomo Scimonelli

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di rosanna gazzaniga:
rosanna gazzaniga
 I suoi 23 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Polvere d'amore - 3 settembre 2011 (06/11/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Giùanen di persi (14/09/2020)

Una proposta:
 
E se la smettessimo di creare mostri? (03/07/2020)

Il racconto più letto:
 
Chi la fa (19/03/2012, 2059 letture)


 Le poesie di rosanna gazzaniga

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2021 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it