4820 visitatori in 24 ore
 279 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4820

279 persone sono online
Autori online: 16
Lettori online: 263
Poesie pubblicate: 322’472
Autori attivi: 7’358

Gli ultimi 5 iscritti: Iacopone - SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano - emanuele serafini - Marco Miserini
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereMarial Messaggio privato ♦ mario Messaggio privatoClub ScrivereParide Giangiacomi Messaggio privato ♦ Alessia Cursoli Messaggio privatoClub ScrivereRita Stanzione Messaggio privatoClub ScrivereLuciano Capaldo Messaggio privatoClub Scriverepiera tola Messaggio privatoClub ScrivereMirella Santoniccolo Mairim14 Messaggio privatoClub Scriveresanto aiello Messaggio privatoClub ScrivereAnna Maria Cherchi Messaggio privatoClub ScrivereAnna Di Principe Messaggio privatoClub Scriverelentini gaetano Messaggio privatoClub ScrivereDonato Leo Messaggio privato ♦ Talita Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Licata Messaggio privato ♦ WinterWolf Messaggio privato
Vi sono online 9 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Vorrebbero distruggerci anche i sogni

Fantasy

Qualcuno, arrogandosi il diritto di bruciare i sogni, ha messo a fuoco e fiamme il bosco magico.

Hanno legato le ali alla fata che vi regnava attribuendole la colpa di distrarre gli uomini il cui vagabondaggio nelle trame dell'incanto è una debolezza di cui non possono permettersi.

C'è stato scempio, le creature sono fuggite, hanno bruciato tutti i libri, le favole e le fantasie; sono giunti con le ruspe a buttar giù tutto, per il magnate e capo dei lavori non c'era più tempo da perdere, senza menar troppo il can per l'aia, quello era il posto ideale su cui far sorgere un impero economico.

Nel giro di pochi mesi scomparvero le traccie della fata e del bosco, chiunque ne avesse riesumato il ricordo sarebbe stato punito con trent'anni di lavori forzati e infine, per essere certi che nessuno più la pensasse, ogni Lunedì, all'alba, venivano impartiti ordini agli scagnozzi del “ tieni lontani i sogni da qui ” di ispezionare con apparecchi sofisticati il cervello di tutte le persone per essere certi non risiedesse più nelle menti nemmeno un sedimento d'incanto; in caso contrario, se ne fosse stata rivelata presenza, avrebbero dovuto procedere con un lavaggio del cervello iniettandogli una dose di forte propensione al dovere che non gli avrebbe più fatti pensare ad altro, gli avrebbe resi accondiscendenti a ogni richiesta e se anche questo non fosse stato sufficiente, come ultima alternativa, ci sarebbero stati appunto i lavori forzati.

Ogni tanto si sentiva uscire da un megafono la voce del magnate che diceva:

<< Bisogna edificare, costruire, non avere più la forza nemmeno di pensare,

le riflessioni lasciamole agli stolti, creano castelli campati in aria che non danno il pane,

noi siamo uomini d'azione, pensate a fare solo quello che vi dico! >>

Così la fata del bosco venne dimenticata per dare spazio al progresso...

ma non del tutto, da tutti non ci giurerei, infatti dei sovversivi e mezzi criminali fuggiti dalle grinfie di quel sistema assurdo, riuscirono a eludere le apparecchiature del tiranno ridonando libertà alla fata del bosco che tornò a volare con ali di speranza.

Molti anni dopo, le stesse persone, invecchiate, insegnarono ai propri nipoti che nulla è dovuto e anche il più bel sogno, reale o irreale che sia, in un mondo materialista come il nostro va difeso e guadagnato lottando senza tregua, senza resa da parte dello spirito che, potendo disilludersi, non crederci più o assoggettarsi alle regole del gioco di altri, in tal caso la darebbe vinta a qualcosa di meno gratificante e tristemente amaro.


Giuseppe Morelli 18/04/2011 14:21 378

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Giuseppe MorelliPrecedente di Giuseppe Morelli

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Giuseppe Morelli:
Giuseppe Morelli
 I suoi 23 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Non è cambiato quasi niente (04/04/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Come una nota stonata (21/05/2017)

Una proposta:
 
Come una nota stonata (21/05/2017)

Il racconto più letto:
 
In bilico (30/11/2013, 8716 letture)


 Le poesie di Giuseppe Morelli

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it