4705 visitatori in 24 ore
 255 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4705

255 persone sono online
Autori online: 16
Lettori online: 239
Poesie pubblicate: 322’677
Autori attivi: 7’359

Gli ultimi 5 iscritti: sabrina russo - Iacopone - SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano - emanuele serafini
Chi c'è nel sito:
♦ emiliapoesie39 Messaggio privatoClub Scriverecarla composto Messaggio privato ♦ lazzarini gabriele Messaggio privatoClub ScrivereNunzio Buono Messaggio privato ♦ Eolo Messaggio privato ♦ Gabriele Della Cornia Messaggio privatoClub ScrivereRita Minniti Messaggio privatoClub ScrivereRosy Marchettini Messaggio privatoClub ScrivereLuciano Capaldo Messaggio privato ♦ Umberto De Vita Messaggio privato ♦ Vincenzo Liguori Messaggio privatoClub ScrivereLia Messaggio privato ♦ Antonio Terracciano Messaggio privatoClub ScrivereSara Acireale Messaggio privato ♦ Teresa Giulino Messaggio privato ♦ andrea veccelli Messaggio privato
Vi sono online 10 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Il male e la paura

Biografie e Diari

Non c’è parola che possa convincere il mondo, né occhio a guardare uno spazio spento.

L’attesa è vana e del male ne ho paura. Soffro di un disagio sconveniente, quello che dà pace ai desideri, dove le rinunce respirano tranquille e la quiete è nebbia che sfoltisco a colpi di coltello.

Infrangere i dubbi e tentare di riprendermi l'equilibrio perso, mi fa sentire estranea alla vita, mi fa capire che l’attimo può dar sfogo ad un rapido movimento di pensiero, come un uragano e la sua origine in natura, masse intense di umido tormento che danno forma al pianto.

Mi chiedo perché le lacrime hanno il potere di intorpidire ogni riflessione, hanno la capacità di gettare il sasso nell’acqua stagnante e poi farlo scomparire. Il sasso sparisce nel fondale come un pensiero che accompagna la sua fine. Arriva il momento di chiedersi perché il senso di appartenenza a ciò che mi circonda sta sfumando alludendo a ciò che perdo lentamente e lascia tracce d’inquietudine che la mente non ha voglia di seguire. Mi piego all’angoscia, cedo alla fragilità sentendomi schiava della simulazione. Continuo a fare tutto con il senso del dovere, tutto nella meccanicità del giorno, ingranaggio di albe e tramonti senza tregua, dove rincorro luce e buio e dove il tempo m’infligge il suo castigo.

Ma la sofferenza dove alberga? S’annida sistemando le radici nel terreno della paura, o si rifugia semplicemente nelle corse sfrenate da un campo all’altro dell'attesa? Mi sembra d’aver messo tutto in una lista di aspettative trasversali, di sbieco alla ragione, quella ragione che sa di aver perso terreno e che bussa alle mie porte per mendicare consapevolezza. Se sarò prudente con me stessa interpellerò sapientemente la speranza, la cercherò nei meandri della mia paura invitandola a crearsi spazio, inalando i miei più reconditi desideri. In caso contrario il prezzo da pagare sarà caro. Se non sarò capace di rassettare il mio tormento, soccomberò e basta. Ecco perché affronto il dubbio: tra il male che l’essere umano sa seminare, la raccolta impietosa dei suoi frutti e l’incapacità di reagire, facendo scudo con l’inadeguatezza.

Potrò fuggire dal male? Riuscirò a raccoglierlo da terra e dissolverlo nel vento? Farò tesoro ancora dei miei sogni?

Cercherò solidarietà per rafforzare i pensieri, cantando nelle piazze la mia rabbia, mi convincerò che lo sdegno, trascritto in un pentagramma di note, che gli anni hanno segnato sulla pelle, lo si può anche cantare. E’ un’evoluzione di una qualunque vita che patisce l’esplorazione dei propri sentimenti e ne richiama le sue forze. E’ qui che il tempo dovrà arrestarsi e convergere la sua clemenza con il mio coraggio.

Sto scrivendo seduta sul mio letto ed il mio cane sonnecchia accanto a me. I suoi occhi si aprono ad intermittenza e convinti mi osservano pieni d’ amore. Nel suo sguardo noto tutto ciò che il mondo mi nasconde.


Dalassa 11/09/2010 18:49 3 508

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente

Nota dell'autore:
«Le prime righe erano versi... poi la penna mi richiedeva più spazio.
E' uno sfogo, un tentativo di esternare uno stato d'animo e la sua fragilità.
Come si affronta il male subito dagli altri?
»

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Ho vissuto anch'io le stesse paure ed emozioni. Le ho sentite in mia figlia. Chiedo all'autrice se mi autorizza ad usare il suo breve racconto per un libro sul disagio emotivo con introduzione e saggio di noti scrittori e psicologi.,per una pubblicazione. Può scrivermi alla mia email, o inviarmene altri. Il quadro è sempre quello del disagio emotivo e della possibilità di costruire progetti. Molti autori noti stanno inviando le loro storie e esperienze. Ai limiti tra 'normalità' e impossibilità a vivere.
maia email
Ringrazio tutti quelli che mi invieranno storie. E' un'opera umanitaria, edita dalla Feltrinelli.»
Gloria Gaetano

«Riflessioni e filosofia in stile poetico, senza dubbio e molto, molto apprezzate.
Per quanto riguarda la domanda che impregna il racconto (e riportata nelle note) hai una sola possibilità: non dargli tregua ed affrontarlo con le sue stesse armi per disorientarlo e poi usare le tue per vincere!»
Azar Rudif

«Hai dato forma ad uno stato d'animo, la sofferenza si vive tutta, si avverte nell'anima ed arriva a sfiorarti la pelle con un brivido. Intenso, molto bello! Attraverso questo tuo canto la rabbia si sfumerà in sogno, ed il sogno schiaccerà ogni dolore.»
Antonietta D’Ambrosio

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Dalassa ha pubblicato in:

Libro di poesieTu che mi ascolti
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2010, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori

Pagine: 240 - € 12
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686108


Libro di poesieLe notti del poeta
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2009, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori

Pagine:  - € 14.00
Anno: 2010 - ISBN: 978-88-6096-621-6


Libro di poesieCristalli nel vento
Autrici del sito Scrivere
Una raccolta di poesie è talvolta cosa stucchevole se non sorretta da un’idea che dia coerenza a un “canovaccio”, una sorta di filo di Arianna che conduca il lettore alla scoperta di un significato d’assieme. In verità un’idea in questa pubblicazione c’è ed è “forte”: sedici poetesse, dotate di spiccato lirismo e felicemente ispirate, cantano la vita attraverso le sfaccettature di uno smeriglio di cristallo. Cristalli nel vento, è l’opportuno titolo dell’opera, e son davvero puri petali di cristallo queste liriche, petali da strappare uno per uno.

Pagine: 182 - € 10.00
Anno: 2010 - ISBN: 978-88-95160-26-9


Libro di poesieFesta delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia

Pagine: 107 - Anno: 2010


Libro di poesieSan Valentino 2010
Autori Vari
Poesie d'amore per San Valentino

Pagine: 110 - Anno: 2010


Libri di poesia



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it