4263 visitatori in 24 ore
 190 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4263

190 persone sono online
Lettori online: 190
Poesie pubblicate: 322’386
Autori attivi: 7’357

Gli ultimi 5 iscritti: SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano - emanuele serafini - Marco Miserini - SimoneMeini85
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereMarial Messaggio privato ♦ andrea veccelli Messaggio privato
Vi sono online 1 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

A passeggio con il cane (Agosto 2010)

Biografie e Diari

Oggi è il 7 Agosto. Il caldo è torrido e l'umidità è un abito che si appiccica alla pelle. Esco a spasso con il cane attraversando strade semi-deserte. Sperando che la fortuna baci la mia fronte madida di sudore, vado a fare una giocata al superenalotto e di ritorno verso casa, mi fermo a sedere sulla panchina di un parco. Da lontano vedo passare la linea 20 dell'autobus. Dentro c'è poca gente; 5 o 6 persone anziane forse dirette verso qualche casa di riposo.

Oggi è un giorno triste, perlopiù malinconico, uno di quei giorni in cui mi chiedo e domando dove sia diretta la mia vita. Il 20 ormai è passato da qualche minuto. Se n'è andato fra le pagine di itinerari da seguire, è scomparso per sempre nelle vie dei quartieri vuoti che recano a Bologna.

Bologna, la città delle promesse, delle università e degli studenti, il posto della mia infanzia, dell'adolescenza e della maturità, delle iniziazioni al sesso, all'alcool, delle scorribande notturne, la città delle speranze infrante contro a muri alti come le due torri, il luogo dei primi tormenti, dei dolori, del senso di impotenza nei confronti di fati inspiegabili, la città dei portici, delle infatuazioni, degli amori, delle mie trasformazioni e formazioni, dei travestimenti... poi ci sono piazza Maggiore e la fontana del Nettuno, ci sono gradini, persone, chitarre e canzoni da cantare a squarciagola, biblioteche nelle quali perdersi fra cumuli di libri, vetrine confezionate ad arte, negozi di liquori, concerti, possibilità, grandi sogni...

Ho attraversato ogni rione in lungo e in largo. C'erano sempre un motivo, uno sprone, un pungolo che alimentavano in me la voglia di procedere e in quegli attimi, credendo di sapere molto bene cosa stessi facendo, mi buttavo a capofitto dentro a situazioni che in futuro mi avrebbero condotto a dei nulla di fatto.

In mezzo a tutto questo, in realtà, non ho mai saputo dove andare veramente, cosa fare a parte scrivere, sono stato ovunque e quell'ovunque era dappertutto e da nessuna parte. Ho seguito richiami ammalianti come canti di sirene, ho lavorato, ho guadagnato, ho pagato e continuo a pagare senza capirne lo scopo.

Qual'è stato e qual'è il senso da attribuire a tutto questo movimento? Esiste o non esiste?

Non sono riuscito a trovarlo ne alle estremità dei miei buoni o cattivi atteggiamenti e nemmeno al centro. Non è una questione di carriera, di affermazione o di insuccessi, di cosa fare o non fare di se stessi, di metter su famiglia... forse questo esistere nel mondo è solo la maniera di escogitare un modo per riempire il tempo; un tempo che non concede sconti, non concede lunghe attese e non conosce indecisioni; forse è solo il modo di escogitare una formula che al di là di quello che si è professionalmente o apparentemente, renda paga l'anima e la indirizzi verso ciò che più le rassomiglia, verso ciò che più le è affine.

Cosa vuol dire tutto ciò? È questo il senso? E dopo... cosa accadrà?

Qualcosa mi sta chiamando. Forse sarà solo un'altra attrazione momentanea che fra breve passerà; forse no, non lo so, devo andare a vedere.


Giuseppe Morelli 18/06/2011 16:25 542

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Giuseppe MorelliPrecedente di Giuseppe Morelli

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Giuseppe Morelli:
Giuseppe Morelli
 I suoi 23 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Non è cambiato quasi niente (04/04/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Come una nota stonata (21/05/2017)

Una proposta:
 
Come una nota stonata (21/05/2017)

Il racconto più letto:
 
In bilico (30/11/2013, 8714 letture)


 Le poesie di Giuseppe Morelli

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it