Autore Topic: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga  (Letto 7558 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Zima

Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #30 il: Mercoledì 24 Ottobre 2007, 11:54:25 »
e sottoscrivo quanto detto da paolo...

ci sono splendidi esempi tar autori vecchi e nuovi, di gente ke ha voglia di fare...
superiamo la timidezza e non adagiamoci a comportamenti poco costruttivi.

ora però torniamo alle domande:

lo volete questo strumento?
lo usereste senza scendere in sterili polemiche, o saluti, o ringraziamenti?
come vorreste che ci si comportasse con chi ne faccesse uso improprio?

tre domande...

la parola a chi non ha risposto ancora!  ;)
« Ultima modifica: Mercoledì 24 Ottobre 2007, 12:08:33 da Zima »
"proverò a spaccare
meridiane di silenzio,
come ghiaccio
sui mattoni della piazza
e sotto i nostri piedi"
r.d.

Offline Paolo Ursaia

Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #31 il: Mercoledì 24 Ottobre 2007, 11:57:25 »

ora però torniamo alle domande:

lo volete questo strumento?
lo usereste senza scendere in sterili polemiche, o saluti, o ringraziamenti?
come vorreste che ci si comportasse con chi ne faccia uso improprio?

tre domande...

la parola a chi non ha risposto ancora!  ;)
[/quote]


   Grande Zima...hai il potere della sintesi... ;) In poche parole, il tutto.
Cunctando restituit

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1895
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #32 il: Mercoledì 24 Ottobre 2007, 12:32:36 »
...l'autore della propria poesia ha semplicemente la possibilità di dare o chiedere chiarimenti...
Chiedere fino ad un certo punto, perché non abbiamo intenzione di fare un forum. Non sarebbe possibile una successione di domande e risposte fra autore e commentatore. L'autore avrebbe questo spazio per chiarire, per dire cosa le critiche hanno provocato, come ha reagito... per l'eventuale interazione fra autore e commentatore ci sarà sempre la mail personale.
Creare la possibilità di botta e risposta sarebbe "troppo pericoloso" rispetto a battibecchi o a discussioni che dovrebbero restare private.

alexandra

  • Visitatore
Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #33 il: Mercoledì 24 Ottobre 2007, 12:36:43 »
Citazione
Chiedere fino ad un certo punto, perché non abbiamo intenzione di fare un forum. Non sarebbe possibile una successione di domande e risposte fra autore e commentatore. L'autore avrebbe questo spazio per chiarire, per dire cosa le critiche hanno provocato, come ha reagito... per l'eventuale interazione fra autore e commentatore ci sarà sempre la mail personale.
Creare la possibilità di botta e risposta sarebbe "troppo pericoloso" rispetto a battibecchi o a discussioni che dovrebbero restare private.
Trovo questa tua precisazione dovuta anche per non creare falsi allarmismi. Dunque sarebbe solo uno spazio per le esternazioni dell'autore in merito a critiche "negative"?

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1895
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #34 il: Mercoledì 24 Ottobre 2007, 15:23:12 »
Dunque sarebbe solo uno spazio per le esternazioni dell'autore in merito a critiche "negative"?
No, come già detto è uno spazio a disposizione dell'autore, come l'attuale "considerazione", solo che non chiude la possibilità di inserire commenti, inizia ad essere disponibile dai primi commenti e può essere più estesa.
Nel testo l'autore può parlare sia dei commenti negativi che positivi. Io credo che l'autore potrebbe dire come e se i commenti sono stati centrati, se sono serviti, se lui intendeva qualche altra cosa che nei commenti non è stato "vista"... insomma fare un punto della situazione dopo i commenti.
Mi sembra ovvio che voi vorreste la possibilità di rispondere singolarmente a ciascun commento, ma questo sarebbe probabilmente più "dialogo" che discussione.
Sottolineo che non riteniamo opportuno che sia aperto a tutti per default, soprattutto non ai nuovi autori.

Offline Paolo Ursaia

Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #35 il: Mercoledì 24 Ottobre 2007, 15:34:29 »
   Intervengo per esaltare meglio una delle possibili ricadute del sistema interattivo tra autore e lettore...
  I miglioramenti più sicuri che ho ottenuto da quando scrivo nel sito sono legati ai commenti di poeti molto esperti, che, con garbo e spirito costruttivo hanno detto la loro sui miei componimenti. Dal feed-back tra me e loro, ho sicuramente tratto dei miglioramenti
 Certo, ci vuola voglia da parte di chi sa, e pazienza da parte di chi apprende...ma il risultato è garantito...
Cunctando restituit

Offline Anna Legittimo

Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #36 il: Mercoledì 24 Ottobre 2007, 16:05:39 »
   Intervengo per esaltare meglio una delle possibili ricadute del sistema interattivo tra autore e lettore...
  I miglioramenti più sicuri che ho ottenuto da quando scrivo nel sito sono legati ai commenti di poeti molto esperti, che, con garbo e spirito costruttivo hanno detto la loro sui miei componimenti. Dal feed-back tra me e loro, ho sicuramente tratto dei miglioramenti
 Certo, ci vuola voglia da parte di chi sa, e pazienza da parte di chi apprende...ma il risultato è garantito...

Condivido a pieno l'intervento di Paolo.

Xxxx

  • Visitatore
Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #37 il: Mercoledì 24 Ottobre 2007, 23:36:34 »
proporrei...per venire incontro a questa rikiesta di trasparenza, di pubblicare una specie di gogna sul forum... è una cosa bruttissima, ma veramente bruttissima che in realtà non andrebbe assolutamente fatta... non siamo mica all'asilo! ma se tutti la volessero...a loro rischio e pericolo...



bella la gogna mi piace.

  non è male
e poi va di moda.

Pierluigi

  • Visitatore
Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #38 il: Venerdì 26 Ottobre 2007, 12:00:25 »
So che possa essere fastidioso ricevere una critica o un rimbrotto per un passaggio inserito, ed esprimere ciò che si pensa va bene, ma molto importante è non scadere nella polemica sterile e improduttiva dove si sprecano risorse ed energie.
Il fatto di pensare di poter sparare a zero su tutti e tutto lo vedo totalmente fuori luogo e malsano, invece una buona critica impartisce sempre delle buone lezioni per migliorare.
Se la Redazione ci da quest’opportunità vediamo di sfruttarla al meglio senza scadere nella solita bagarre con il conseguente riassorbimento e penalizzazione per tutti quelli che potrebbero averne solo dei benefici.

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1895
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #39 il: Sabato 27 Ottobre 2007, 10:16:19 »
Meditando un po' sulle vostre parole, sono andato a vedere come viene utilizzata adesso la possibilità di inserire una considerazione sui commenti e la poesia. Ebbene, ho trovato considerazioni dell'autore come queste:

«Ma non è mai troppo tardi.»
«Semplicemente guardarsi dentro.»
«La speranza! Ma guai non nutrirla...»
«amare se stessi!»
«L'incomunicabilità, il male più moderno e più antico»
«Pentirsi? Espiare conduce alla redenzione della propria coscienza.»
«Una considerazione? ... ogni volta che la rileggo... mi sembra di averla appena scritta.»
«... forse è meglio croggiolarsi tra l'estasi e la noia... cercando le risposte più plausibili... (Carmen Consoli)»

Vi sembra che l'autore abbia fatto quello che voi dite bisognerebbe fare, quello che secondo alcuni è importantissimo per l'autore, cioè chiudere il cerchio dei commenti con una sua interpretazione, risposta o approfondimento?
Alcune, devo dire, sono state inserite anche con un solo commento. Vorrei sapere come si può discutere un solo commento. Però leggete come un autore ha elaborato e discusso i ben 15 commenti che ha avuto nella sua poesia:

«il vero amore non ha bisogno di poesia ma solo di infiniti silenzi e vivrà per sempre.»

Ma dico? Questa è l'unica cosa che gli viene in mente dopo aver letto 15 commenti? O i 15 commenti erano tutti insignificanti e banali, oppure l'autore se ne è fregato altamente dei commenti, proprio nemmeno ci ha pensato, ed è andato dritto per la sua strada mentale esprimendo nella considerazione non una discussione od elaborazione dei commenti, non una sua considerazione dopo aver letto i commenti, ma semplicemente un altro suo pensiero del tutto inutile e, a sua volta, banale.

A leggere le considerazioni alle poesie così come vengono utilizzate adesso dagli autori, sembra che l'autore non abbia per niente la necessità di approfondire i commenti, rispondere o domandare, ma semplicemente di cogliere l'occasione per esprimere un proprio pensiero "filosofico" o "morale", un insegnamento di vita che porge caritatevolmente agli altri.
Andate a leggerle, e vedrete che pochissime sono in effetti quello che dite. Vedrete che anche gli stessi autori che chiedono la possibilità di discutere, dare risposte e fare domande, hanno usato la considerazione per tutt'altro. Ditemi: se valesse lo scopo della considerazione per come l'avete definita voi, quante andrebbero cancellate e quante potrebbero sopravvivere?

Offline Paolo Ursaia

Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #40 il: Sabato 27 Ottobre 2007, 22:54:07 »
 E' evidente che, nel caso in cui andasse avanti l'idea di un esperimento sul campo delle "considerazioni", deve cambiare anche la maniera di intenderle. Penso sia questo il succo del discorso di Luigi. Perchè, effettivamente, fino ad ora, ben raramente c'è stato un vero scambio tra commentato e commentatori; vuoi perchè non esisteva la possibilità di una considerazione ripetuta; vuoi perchè il valore che veniva dato alla stessa, era ben diverso. Certo, se ora si vuole intraprendere quella strada, le cose devono cambiare. Altrimenti, lasciamo perdere.
Cunctando restituit

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1895
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #41 il: Lunedì 29 Ottobre 2007, 10:30:18 »
Secondo me non è stata ben capita la considerazione. Io per esempio non avevo capito che bisognava fare una considerazione sui commenti. Avevo capito che bisognava fare una considerazione sulla poesia.

Ma sicuramente non ho capito bene io e magari come me altri... tutto qui
Veramente nella finestra in cui scrivi la considerazione c'è scritto:
"La tua considerazione dovrebbe essere in relazione con le critiche ricevute, dimostrando la maturità e la profondità del tuo sentire la tua poesia."

salvatorecan

  • Visitatore
Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #42 il: Lunedì 29 Ottobre 2007, 12:13:45 »
Scusate, io non intervengo spesso nel forum, ma una domanda mi sorge spontanea: quando vi riferite alla condiderazione che può fare l'autore, il riferimento è allo spazio che ha a disposizione dopo un mese (scusate, magari l'avrete detto 50 volte, ma leggere 4 pagine di post è impossibile, qui fate delle discussioni lunghissime e se si perde l'inizio, recuperare è davvero difficile).
Se è quello lo spazio a cui vi riferite, mi sembra alquanto inutile, perchè dopo un mese io nemmeno mi ricordo di andare a discutere di quella poesia.  Le considerazioni dovrebbero essere in tempo reale, come una specie di scambio di pareri fra autore e lettore.
Se invece ho capito male, non tenete conto di questo intervento e
scusate il disturbo, era solo una mia idea.

Salvatore

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1895
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #43 il: Lunedì 29 Ottobre 2007, 12:38:31 »
Se mi sono riuscite bene le modifiche, ora i commenti dovrebbero avere 750 caratteri, la considerazione 1500 caratteri e dovrebbe essere possibile inserirla già dal terzo commento alla poesia (senza commenti o solo con uno o due commenti che considerazione si potrebbe fare?) e non impedirà di inserire altri commenti.
Ditemi se funziona.

Però nella stesura della considerazione si dovrebbe essere più aderenti ai commenti ed allo scopo che qualcuno ha detto prima in questo topic.
Se serve posso aumentare lo spazio rispettivamente a 1000 e 2000, ma bisogna verificare che effettivamente i commenti e le considerazioni inserite lo meritino.

Infine, se la frase che appare attualmente è sbagliata, si dovrebbe trovare una frase che esprima meglio il concetto di cosa va scritto ed a cosa serva la considerazione.

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1895
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Spazio per discutere, ma patti chiari amicizia lunga
« Risposta #44 il: Lunedì 29 Ottobre 2007, 16:08:49 »
Sempre a proposito di commenti e del fatto che devono essere liberi e spontanei, oggi abbiamo trovato un autore che scrive commenti col copia e incolla, nel senso che scrive sempre lo stesso commento a qualsiasi poesia. Esempi:

«Che artista che sei... molto bella e passionale... molto ricercate le parole per descrivere le tue emozioni... !» Inserito il 05/08/2006 da Xxxxxxxx alla poesia "G.a.b." di Paola 

«Che artista che sei... molto bella e passionale... molto ricercate le parole per descrivere le tue emozioni... !» Inserito il 05/08/2006 da Xxxxxxxx alla poesia "Folletto dispettoso" di Francesca Coppola 

«Che artista che sei... molto bella e passionale... molto ricercate le parole per descrivere le tue emozioni... !» Inserito il 05/08/2006 da Xxxxxxxx alla poesia "Nell'attimo vuoto" di Cristina Khay 

«Che artista che sei... molto bella e passionale... molto ricercate le parole per descrivere le tue emozioni... !» Inserito il 05/08/2006 da Xxxxxxxx alla poesia "Sensualità" di Letizia

Ora vi indignerà che li abbiamo cancellati, che abbiamo leso la libertà di espressione di questo autore che commenta in modo così istintivo, ma credo che questo modo di scrivere commenti sia una umiliazione per gli autori delle poesie commentate.
Questo perché comprendiate che se cancelliamo i commenti non è per nostro piacere, ma perché ci tirano per i capelli a farlo.
Poi magari ci scrive Letizia, o Cristina o Francesca indignata perché un commento alla sua poesia è stato cancellato e così si deturpa la loro poesia. No, era il commento a deturparla.