Autore Topic: I miei Haiku  (Letto 1775 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Francesco Pozzato

I miei Haiku
« il: Martedì 17 Settembre 2013, 12:20:25 »
Ciao a tutti,
è un sacco che non scrivo più su questo sito! Mi manca..
ritorno con una sezione dedicata agli haiku: ho scoperto da poco questo mondo e mi intriga da morire! :)
intanto ne posto uno: vogliate commentarlo e inserire pure i vostri, così da confrontarci, in modo che possa imparare! ;)

Le foglie a terra,
palude silenziosa -
Sorride il salice
Francesco, scudiero dei classici

Offline Luigi Ederle

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 910
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:I miei Haiku
« Risposta #1 il: Martedì 17 Settembre 2013, 21:31:31 »


   Strada ferrata
   fischio nella campagna
   il mosto trema.

Offline Francesco Pozzato

Re:I miei Haiku
« Risposta #2 il: Venerdì 20 Settembre 2013, 23:52:31 »
interessante Luigi! ero convinto si trattasse del treno (con qualche reminiscenza carducciana), ma l'ultimo verso mi spiazza! ;)

posto il mio secondo haiku:

Un neo di luce
sulla pelle bluastra -
a tinte impresse.
Francesco, scudiero dei classici

Offline Luigi Ederle

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 910
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:I miei Haiku
« Risposta #3 il: Sabato 21 Settembre 2013, 23:38:26 »


   Francesco, il vino, anche il mosto, non dovrebbe tremare mai, no può pulirsi, il fondo non fermo     ammala il vino.

   Valle nel verde
   padrone il ruscello
   pulita l'aria.

   luigiederle

Offline Francesco Pozzato

Re:I miei Haiku
« Risposta #4 il: Domenica 22 Settembre 2013, 00:32:01 »
Luigi, vorrei chiederti una cosa. Quando si spiega che l'haiku è composta di tre versi di 5, 7 e 5 sillabe, si intende complessive, oppure sempre secondo la nostra metrica? Ovvero, un verso tronco di 4 sillabe e un verso sdrucciolo di 6 sillabe possono sostituire un quinario? Non so se mi sono spiegato chiaramente. Grazie!
Francesco, scudiero dei classici

Offline Ilguardianodelfaro

Re:I miei Haiku
« Risposta #5 il: Domenica 22 Settembre 2013, 00:53:45 »
L'haiku (俳句, pronuncia giapponese /haikɯ/ con tono basso su /ha/ e tono alto su /ikɯ/) è un componimento poetico nato in Giappone, composto da tre versi per complessive diciassette sillabe.
Inizialmente indicato con il termine 'hokku', deve il suo nome attuale allo scrittore Giapponese Masaoka Shiki, il quale definì haiku le poesie di tre versi alla fine del XIX secolo. Il genere haiku, nonostante già noto e diffuso in Giappone, conobbe un fondamentale sviluppo tematico e formale nel periodo Edo, quando numerosi poeti tra cui Matsuo Bashō, Kobayashi Issa, Yosa Buson e successivamente Masaoka Shiki utilizzarono prevalentemente questo genere letterario per descrivere la natura e i sentimenti umani.

fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Haiku   da leggere
ilguardianodelfaro
Quello che hai visto ricordalo perché quello che non hai visto ritorna a volare nel vento. (Navajo)

Offline Francesco Pozzato

Re:I miei Haiku
« Risposta #6 il: Domenica 22 Settembre 2013, 17:48:09 »
Grazie, Guardiano, molto utile! ;)

Il mio terzo haiku:

Saluto al sole,
ardono le lucciole –
China sul fuoco.

Che pensi, Guardiano? Ho letto alcuni tuoi haiku e ti trovo molto capace! Mi piacerebbe avere una tua critica! :)
Francesco, scudiero dei classici

Offline Luigi Ederle

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 910
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:I miei Haiku
« Risposta #7 il: Lunedì 23 Settembre 2013, 22:02:03 »


   Lunghe le sere
   guance rosa le vette
   sole a settembre. 

Offline Francesco Pozzato

Re:I miei Haiku
« Risposta #8 il: Lunedì 30 Settembre 2013, 16:57:54 »
Scoppia l’edera,
lacrime dai mattoni –
Goccia su goccia.
Francesco, scudiero dei classici

Offline Luigi Ederle

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 910
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:I miei Haiku
« Risposta #9 il: Lunedì 30 Settembre 2013, 21:26:55 »


  Vento serpente
  strisciano alti alberi
  morde l'inverno.

   luigiederle

Offline Francesco Pozzato

Re:I miei Haiku
« Risposta #10 il: Martedì 1 Ottobre 2013, 23:14:31 »
Vestono i monti
un cappuccio di nubi –
Occhi annebbiati.

PS: Luigi, potresti darmi qualche consiglio da profano come sono del genere? Vorrei imparare a scrivere correttamente gli haiku! Grazie! :)
Francesco, scudiero dei classici

Offline Luigi Ederle

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 910
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:I miei Haiku
« Risposta #11 il: Mercoledì 2 Ottobre 2013, 11:18:59 »


   Luna distesa
   pennellate d'argento
   frusta su l'estro.

   luigiederle  non mi sento un'esperto di Haiku, valido per dare insegnamenti. Qualche consiglio,
   lo posso dare. A parte le sillabe 5 / 7 / 5. I versi non devono essere collegati fra loro, altrimenti è         poesia breve. Far capire in che stagione siamo,  il mio non lo fa capire, non è perfetto! Capovolgere l'ultimo verso, restando nel tema. Su questo Forum, cercando, si trova tutto quello che si cerca sugli Haiku.