Autore Topic: Poesie prese senza consenso  (Letto 15988 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Paolo Ursaia

Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #15 il: Venerdì 11 Gennaio 2008, 23:00:54 »
 Ho trovato una mia poesia, ad una sommarissima esplorazione. Mai chiesta nessuna autorizzazione. Nè mai avuta nessuna intenzione di darne a chicchessia.
Cunctando restituit

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1892
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #16 il: Sabato 12 Gennaio 2008, 10:47:11 »
P.S. Non c'è bisogno di chiedere consensi, se si cita l'autore e la fonte è internet.  ;)
Questa è una fesseria grande come una casa. Il diritto d'autore è inalienabile e vale per qualsiasi mezzo di riproduzione. L'autore di una poesia (o di un film, musica, canzone, racconto, saggio...) ha diritto a scegliere dove e come la propria opera viene pubblicata; non si può pubblicarla senza il suo consenso, né mettendo né omettendo il nome.

Il bisogno di consenso viene meno solo se il testo viene pubblicato su internet senza nome, come se fosse anonimo, di pubblico dominio. Se invece è firmato, il consenso è obbligatorio anche da internet.

Consiglio a tutti gli autori "defraudati" del diritto d'autore (il diritto d'autore non sono i soldi che se ne possono trarre, ma è il diritto ad essere riconosciuto come autore e ad essere l'unico a poterne disporre come meglio aggrada) a scrivere al signore in questione luigimilanesi1@virgilio.it protestando ed intimando di togliere l'opera riprodotta senza averne i diritti di pubblicazione, minacciando di ricorrere le vie legali.

Questi soprusi non vanno tollerati. Oltretutto il vedere che questo tipo pubblica la vostra poesia e voi non avete protestato, fa pensare a qualcun altro che voi siate d'accordo e che quindi copiarvi di nuovo la poesia e metterla su altri blog ancora sia perfettamente lecito.

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1892
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #17 il: Sabato 12 Gennaio 2008, 10:52:20 »
Inoltre leggete le note legali del sito myblog.it su cui appaiono le vostre poesie:

1. Il presente sito è un portale realizzato e gestito da Matrix S.p.A., società con unico azionista sottoposta alla direzione ed al coordinamento Telecom Italia S.p.A., con sede legale in Via Della Boscaiola 26 - 20159 Milano, Casella Postale 1707 - 20123 Milano, Cod. Fisc. P. IVA e Iscriz. al Reg. delle Imp. di Milano: 11586340157 Tel +39 02 29047.1 - Fax +39 02 29047.560

2. I contenuti (testi, immagini, suoni, filmati, grafiche, marchi, loghi, audiovisivi, ecc.) del presente sito sono di proprietà esclusiva di Matrix S.p.A. (di seguito, “Matrix”) e/o di terzi e sono protetti dalla normativa vigente in materia di tutela del diritto d'autore, legge n. 633/1941 e successive modifiche ed integrazioni (di seguito, “LdA”). La riproduzione, la comunicazione al pubblico, la messa a disposizione del pubblico, il noleggio e il prestito, la pubblica esecuzione, anche parziale, e la diffusione senza l'autorizzazione del titolare dei diritti è vietata. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della suddetta LdA.
(...)
A tale proposito, facciamo presente, in ogni caso, che la LdA non consente la riproduzione non autorizzata e la messa a disposizione del pubblico (anche attraverso condivisione di file o "file-sharing") di opere protette dal diritto d'autore. É vietato, pertanto, immettere in rete e scambiare copie di opere protette senza l'autorizzazione degli autori. A chi contravviene il divieto si applicano le sanzioni penali previste dalla suddetta legge.

Cioè dichiarano loro stessi illegale proprio ciò che il loro iscritto, questo luigimilanesi1@virgilio.it, sta facendo.

Potete scrivere a luigimilanesi1@virgilio.it citando proprio le frasi qui sopra in neretto.
« Ultima modifica: Sabato 12 Gennaio 2008, 10:54:00 da Luigi Webmaster »

gianburrasca

  • Visitatore
Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #18 il: Sabato 12 Gennaio 2008, 11:27:46 »

Ok! WebMaster preparato ed attento.
Allora, anche se probabilmente da qualche altra parte in questo forum magari è già stato fatto, completo quanto detto correttamente dal WM.



Legge e Web: Il Diritto d'autore su internet
Le norme da rispettare per non incorrere in violazioni del Copyright

 
Il rispetto delle norme dettate in materia di diritto d'autore si pone a fondamento della realizzazione di ogni pagina Web perché il sito stesso è, per definizione, un contenitore di informazioni ed elementi originali (quali, ad esempio, testi, immagini, foto, musiche, grafica e layout).

La regola fondamentale sul copyright

Regola fondamentale, da seguire con attenzione quando si costruisce una pagina Web, è quella di utilizzare materiale del quale si abbia la piena disponibilità, o il cui utilizzo sia esplicitamente autorizzato dall’autore (o dal titolare dei diritti di sfruttamento economico, se diverso dall’autore).

L’art. 6 della legge 633/41 stabilisce che ogni opera appartiene, moralmente ed economicamente, a chi l’ha creata e pertanto nessuno potrà disporne (tanto a scopo di lucro, quanto per uso personale) senza l'esplicito consenso dello stesso autore. Il momento di acquisto del diritto viene fatto coincidere dalla legge con l’atto della creazione.

Non importa che sul sito dal quale si prelevano testi, immagini, musica o altre opere, siano assenti gli avvertimenti relativi al copyright. Né è necessario che l’opera sia registrata depositata o brevettata, perché questi accorgimenti sono utili solo a provare la titolarità e il momento della creazione. L'uso di materiale altrui è comunque illegittimo, salvo che lo stesso autore ne autorizzi la riproduzione o la diffusione, genericamente o dietro esplicita richiesta della persona interessata.

...

Nel nostro ordinamento giuridico la tutela del diritto d'autore viene realizzata tanto sotto il profilo penale, quanto sotto quello amministrativo e civile (a seconda dell’oggetto, della gravità e della finalità del comportamento illecito). È pure consentita, in aggiunta al normale risarcimento di carattere patrimoniale, la richiesta di uno specifico risarcimento per il danno morale conseguenza del plagio. [/b]

Articolo by studiolegale-online.net (Avvocati a Roma e Milano specializzati in consulenza legale)



Questo per ciò che concerne i diritti d'autore, resta però in piedi il discorso sulla paternità dell'opera; qualcuno potra sempre dire:" è mia perchè l'ho scritta io". Questo non è certamente applicabile al signor Luigi del blog in questione (dato che ne ha pubblicate troppe per esserne sempre lui l'autore), ma nel caso di singole opere mi chiedo: varrà a qualche cosa la data di pubblicazione sul sito di vivere o è necessario che l'opera (la poesia) sia stata regolarmente registrata ?
 




gianburrasca

  • Visitatore
Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #19 il: Sabato 12 Gennaio 2008, 11:33:37 »
C'è tutta una sezione sul diritto d'autore su questo sito, ma a parte che è una sbrodolata senza fine (come tutte le leggi italiane) che viene letta solo dagli avvocati (e nemmeno da tutti), credo sia alquanto difficile trovare quegli articoli che interessano nel particolare, quindi mi autoassolvo per aver pubblicato quanto sopra che rappresenterebbe un duplicato di quanto già esistente.

Teniamo anche presente che:


Art. 8
[omissis]

Valgono come nome lo pseudonimo, il nome d'arte, la sigla o il segno convenzionale, che siano notoriamente conosciuti come equivalenti al vero.

Art. 9

Chi abbia rappresentato, eseguito, o comunque pubblicato un'opera anonima o pseudonima è ammesso a far valere i diritti dell'autore, finché questi non si sia rivelato.

Questa disposizione non si applica allorché si tratti degli pseudonimi indicati nel secondo comma dell'articolo precedente.




Dunque sembrerebbe che dato che le opere degli autori che pubblicano su questo sito sono opere firmate con pseudonimi, il rappresentante del sito che ha pubblicato tali opere è ammesso a rappresentare i suoi autori.

Inutile quindi spronare gli autori al fai da te.
Per difendere i diritti del sito su queste opere (almeno fino a quando l'autore non si sveli), nonchè la sua credibilità, credo sia interesse della redazione prendere contatti con tutti coloro che si appropriano delle opere pubblicate su questo sito ed intraprendere le necessarie azioni.

« Ultima modifica: Sabato 12 Gennaio 2008, 11:46:39 da Gianburrasca »

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1892
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #20 il: Sabato 12 Gennaio 2008, 19:48:33 »
Dunque sembrerebbe che dato che le opere degli autori che pubblicano su questo sito sono opere firmate con pseudonimi, il rappresentante del sito che ha pubblicato tali opere è ammesso a rappresentare i suoi autori.

Inutile quindi spronare gli autori al fai da te.
Per difendere i diritti del sito su queste opere (almeno fino a quando l'autore non si sveli), nonchè la sua credibilità, credo sia interesse della redazione prendere contatti con tutti coloro che si appropriano delle opere pubblicate su questo sito ed intraprendere le necessarie azioni.


No, sono una parte sono edite sotto pseudonimo. Una poesia edita con autore "Oliviero Angelo Fuina" è tutto tranne edita sotto pseudonimo.

A parte questo, ovviamente svolgiamo delle azioni anche noi (anche perché alcune di quelle poesie sono coperte da un contratto per edizione editoriale firmato dall'autore cui ce ne da l'esclusiva utilizzazione nei libri del sito), ma credo che svolgere una pluralità di azioni sia senza dubbio più efficace che una singola azione.
Quindi non si tratta di un invito all'azione azione "fai da te", come la definisci tu, ma un invito a conoscere e tutelare i propri diritti. Cosa che non fa mai male.

Comunque mi fa piacere che hai cambiato la tua opinione "copiare su Internet è lecito e tanto poco male perché le vostre poesie fanno schifo".
« Ultima modifica: Sabato 12 Gennaio 2008, 19:50:51 da Luigi Webmaster »

gianburrasca

  • Visitatore
Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #21 il: Sabato 12 Gennaio 2008, 23:18:41 »
No, sono una parte sono edite sotto pseudonimo. Una poesia edita con autore "Oliviero Angelo Fuina" è tutto tranne edita sotto pseudonimo.

...

Comunque mi fa piacere che hai cambiato la tua opinione "copiare su Internet è lecito e tanto poco male perché le vostre poesie fanno schifo".



1) Oliviero Angelo Fuina, Carmelo Luca Sambataro, Genovese Alfredo, ecc... ci sono anche loro poesie sui siti scopiazzatori??? Comunque sia la maggior parte degli autori sono pseudonimati ergo...

2) Solo gli stupidi non cambiano mai idea ed io l'ho cambiata... sul copyright ;D


Offline Daniele Piredda

  • Autore
  • *
  • Post: 16
  • Sesso: Maschio
  • Viva la gente comune
    • My Space
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #22 il: Mercoledì 16 Gennaio 2008, 12:06:05 »
Per il momento non ho trovato mie poesie, ma a giudicare dal blog è un signore che copia senza chiedere nulla a nessuno
giacchè da notare sono poesie di autori del sito Scrivere.
Penso che si debba scrivergli per far si che o chieda il consenso oppure di cancellare le poesie in oggetto

Non credo che sia uno del sito Scrivere.
Attenderemo notizie

Giovanni
Caro Signor Giovanni, non ha fatto in tempo a dire questo che il tipo l'ha subito accontentata pubblicando addirittura due sue poesie... è chiaro che è un frequentatore assiduo di "scrivere" e che si diverte magari anche a girare nel forum leggendo ciò che diciamo di lui...
« Ultima modifica: Mercoledì 16 Gennaio 2008, 12:12:20 da Dany Piredda Daniele »
Nei momenti cruciali sono la forza e il coraggio della gente comune, sconosciuta e senza importanza, che sono risolutivi. Le persone famose hanno spesso troppo da perdere, e abbandonano la causa al fine di proteggere se stesse.

Daisaku Ikeda

gianburrasca

  • Visitatore
Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #23 il: Mercoledì 16 Gennaio 2008, 14:35:20 »


Sarei curioso di sapere se il signore in questione ha chiesto il permesso di utilizzare le immagini che accompagnano le poesie. Alcune portano addirittura impresso il copyright. Se non è lui il titolare della FOTOSERCH allora c'è la seria possibilità che voi non siate gli unici a lamentare un utilizzo improprio delle vostre opere.  ;D ;D ;D

Oltretutto non credo abbia qualcosa di suo pubblicato, è talmente impegnato a scopiazzare che non ha tempo di comporre.
Quello che mi spiace è che dolenti o nolenti (forse anche a causa della vostra involontaria pubblicità) in questi giorni è aumentato il numero di visitatori del sito che, per come è concepito, per i colori,  per la grande fantasia compositiva, parliamoci chiaro è davvero un cesso di sito.


P.S. Avete provato a cliccare sui link che annunciano le sue poesie? (poesie di luigi 665)

« Ultima modifica: Mercoledì 16 Gennaio 2008, 14:43:34 da Gianburrasca »

Offline Apache

Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #24 il: Giovedì 24 Gennaio 2008, 20:39:15 »
Il Signor Luigi655 a me personalmente(e penso anche a qualcun altro) ha chiesto scusa di aver senza consenso pubblicato un mio scritto nel suo sito.
Ho ritenuto doveroso farlo presente in questo post.

Offline Oliviero Angelo Fuina

Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #25 il: Giovedì 24 Gennaio 2008, 23:24:12 »
Ad un primo controllo in molti giorni di gennaio non ho trovato fortunatamente mie poesucole... ;D
(alla luce di quanto sussurrato non vorrei adesso cominciare ad essere citato, se tale Luigi655 si conferma burlone lettore del nostro Forum).

Però volevo farvi notare una cosa, che magari già avete notato.
Nelle TAG sotto la voce "Categorie" ho letto nomi stessi di autori di Scrivere  :o

Ho trovato Stellaerratica, Elisabetta Randazzo, Guido Passini, Giovanni Monopoli, Apache... e, ripeto, non come nome in calce a poesie riportate senza richiesta, ma proprio voci di TAG !

Tutto normale?

stellaerrata

  • Visitatore
Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #26 il: Giovedì 24 Gennaio 2008, 23:31:51 »
anche a me Luigi ha chiesto il permesso in maniera cortese anzi gentile, rispettando le mie richieste.
credo che se tanto disturba trovare proprie poesie sul suo blog, basti semplicemente chiedergli cortesemente di levarle e ritengo che lo farà senza problemi.
non so se il fatto di essere diventata una tag (ringrazio per esser stata citata per prima anche se immeritatamente) sia un problema, a me sinceramente fa sorridere perché lo trovo quasi carino e cmq rispettoso.
visto che Luigi ci legge, perché non interviene?
personalmente, l'ho trovato garbato per quel poco che ho avuto modo di comunicare con lui.
l'unico suggerimento: verificare che i poeti che hanno dato l'esclusiva al sito vengano tolti.
buona notte, buon riposo e sogni colorati.

Offline Oliviero Angelo Fuina

Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #27 il: Giovedì 24 Gennaio 2008, 23:47:59 »
Dunque... Apache e Stellaerratica hanno confermato il loro consenso e sono anche diventate TAG! (ecco cosa vorrò fare da grande! ;D)
Devo pensare che anche Elisabetta, Giovanni e gli altri, per diventare addirittura TAG, hanno dato il loro di consenso?

stellaerrata

  • Visitatore
Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #28 il: Giovedì 24 Gennaio 2008, 23:53:27 »
Dunque... Apache e Stellaerratica hanno confermato il loro consenso e sono anche diventate TAG! (ecco cosa vorrò fare da grande! ;D)

 ;D mi sento diversa da qualche giorno, che sia il fatto di esser pure tag?? ah il potere dei nuovi media...  :D

cmq tu non puoi, sei esclusivo di scrivere (mi pare) per cui non puoi essere tag come noi, tiè  ;D
accontentati  :laugh:
(grazie mi hai fatta sorridere)

Offline Oliviero Angelo Fuina

Re: Poesie prese senza consenso
« Risposta #29 il: Venerdì 25 Gennaio 2008, 00:29:11 »
;D mi sento diversa da qualche giorno, che sia il fatto di esser pure tag?? ah il potere dei nuovi media...  :D

cmq tu non puoi, sei esclusivo di scrivere (mi pare) per cui non puoi essere tag come noi, tiè  ;D
accontentati  :laugh:
(grazie mi hai fatta sorridere)
eh no, mia cara Stella mobile... io sono di tutti per non essere di nessuno ;)
Però la TAG... mannaggia... Mi manca tanto la TAG!!!
EHM... non è che mi faresti fare un giro con la tua in prestito, un giorno di questi? ;D 8)