Autore Topic: 'A amatriciana de casa mia  (Letto 2539 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marina Como

'A amatriciana de casa mia
« il: Mercoledì 9 Aprile 2008, 17:30:39 »
Si 'o sò ch'ahi lavorato
un po' sò unta, e tu sudato
ho messo sù tanta pancetta
mica sò regazzinetta
so' manije pe' l'amore
e faccio tutto con il cuore
ma... che diamine de' alito
guarda quà quanta cipolla...
ma ... tu che te sei magnato
me fai piagne, 'n cjò più voja!
Io te indoro 'n pochettino
ecco quà, co' n po' de vino
puro er fumo ce sollazza,
ma che te sei fatto rosso?
solo 'n po' de pomidoro!
mò te cocio piano piano...
t'arrostisco co' decoro
a foco lento te cucino...
quasi quasi sembri cotto...
Te pareva! Sur più bello
te m'appari 'n pecoraro
co' sta puzza de caciotta
sembri proprio 'n ber burino...
...mò te gratto 'n pochettino
come 'a gatta co' le fusa
Mbè? me pare proprio ora
che te guardi? Nun capisci?
Quanno che te dico basta
'n te resta che condì 'a pasta!
E spegni qu'a luce...


Se voglio fare la stronza ci riesco bene.  Talmente bene che quasi quasi ci sono. O forse ci sono.  Si, deciso.

Offline Paolo Ursaia

Re: 'A amatriciana de casa mia
« Risposta #1 il: Lunedì 21 Aprile 2008, 14:06:03 »
Spiritosa, simpatica....GUSTOSISSIMA poesia... ;) :laugh: :laugh:
Cunctando restituit

alexandra

  • Visitatore
Re: 'A amatriciana de casa mia
« Risposta #2 il: Lunedì 21 Aprile 2008, 14:41:47 »
che caruccia!
lettura saporita... brava! ;D