Autore Topic: La vetrina del martedì  (Letto 2853 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

alexandra

  • Visitatore
La vetrina del martedì
« il: Martedì 15 Luglio 2008, 13:12:34 »
E' ormai da tempo che noto una cosa ed è per questo motivo che talvolta pubblico qualche poesia a tema e ben poco voto!

Vi soddisfa la vetrina del martedì quando la leggete?
pensate che quelle -magnifiche 5- rappresentino il tema, davvero?
o che siano fra le meglio pubblicate?


io qui affermo le mie perplessità... :-\


30/35 letture
1/2 commenti

chi vota? e in base a quale criterio e soprattutto se vota perchè non lascia un segno, alias commento, per attestare il proprio compiacimento per il passaggio?


e i conti non tornano MAI! (come sempre)
« Ultima modifica: Martedì 15 Luglio 2008, 13:21:23 da Francesca Coppola »

Offline Marco Canonico Baca8175

  • Autore
  • *
  • Post: 263
  • Sesso: Maschio
  • Mi trovi dove non esisto.
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: La vetrina del martedì
« Risposta #1 il: Martedì 15 Luglio 2008, 13:26:51 »
Francesca,io penso che questo problema,non riguarda solo la vetrina del martedì.
credo che quando si legge una poesia,sarebbe doveroso lasciare (come dici tu) un piccolo segno do "paassaggio",ma questo viene fatto molto di rado.

La cosa fatta davvero bene per la poesia a tema,è l'anonimato,così non so è spinti a votare x amicizia.

Secondo me,effettivamente,le più segnalate fanno bene ad evidenziarle.

Altro problema per le poesie?Pensare un po' meno al commento "buonista" e migliorare la qualità (nn lo dico perché mi considero bravo,tutti abbiamo da imoparare,sempre!).

I commenti dovrebbero essere LIBERI visto che lo sono le poesie,alcune delle quali,non si possono nemmeno accostare a tale termine.

Per quanto riguarda quindi,la poesia a tema,io la lascierei com'è,visto che la colpa nn è di certo dello schema,ma di chi giudica al limite,ma forse nemmeno loro.

lascierei le cose così,eliminerei solo la categoria,ognuno dovrebbe affrontare il tema come vuole:in maniera introspettiva,riflessiva.spirituale ecc.

Shalom
Prima di guardare la pagliuzza nell'occhio del tuo fratello,guarda la trave che è nel tuo!

Offline Stellaerratica

Re: La vetrina del martedì
« Risposta #2 il: Mercoledì 16 Luglio 2008, 09:30:59 »
chi vota? e in base a quale criterio e soprattutto se vota perchè non lascia un segno, alias commento, per attestare il proprio compiacimento per il passaggio?

e i conti non tornano MAI! (come sempre)
avevo già scritto la mia sull'argomento: ho l'impressione che tanti facciano scorrere le poesie più che leggerle, solo per poter votare l'amico o chi gli pare. ovvio, per 'leggerle' tutte non si può (voler) trovare il tempo di leggerle tutte davvero. poi, lasciar commenti? sia mai: c'è il rischio di lasciare un complimento a chi non vorresti o lasciare un suggerimento a chi invece osanni per principio.
e qui mi fermo.
Il peggior crimine è conoscere la verità e non far nulla.
(Carlo Parlanti - www.carloparlanti.it)

Offline Silvia Po

Re: La vetrina del martedì
« Risposta #3 il: Venerdì 25 Luglio 2008, 11:26:07 »
 ???
Anche io ho l'impressione che non sempre o non tutte le poesie più segnalate siano davvero le migliori.
Ce ne sono di più belle,che spesso cadono nell' "oblio". Però il voto è sempre una scelta soggettiva, e non mi permetto di mettere in discussione le scelte di nessuno. Certo la letteratura, se di letteratura o arte proprio vogliamo parlare, non dovrebbe seguire simpatie o antipatie. Ci deve pur essere una base oggettiva dietro un commento, un voto, un gusto personale! Non è un sito sulla fedeltà a un amico, ma è un sito di poesia. Se diamo più importanza a lei, l'amico -lo so, ce ne sono di gelosi e possessivo- capirà!
Per favore lasciamo da parte la paura del giudizio o le aspettative altrui...diamo importanza alla poesia in quanto tale. E un giudizio su versi  non deve essere preso come giudizio sulla persona che li ha scritti!!! :P
« Ultima modifica: Venerdì 25 Luglio 2008, 11:28:05 da Silvia Po »
Siamo fatti di libri e di amici- Daniel Pennac

Offline Marina Como

Re: La vetrina del martedì
« Risposta #4 il: Venerdì 25 Luglio 2008, 17:42:08 »
 :D concordo con silvia.
Ed ogni volta mi stupisco di come un giochino tra autori ed una vetrinetta creino sempre un vespaio... ma... unchissenefrega non vi viene mai in mente? (hihihii... mi manca un pochino di polemica, perdonatemi ma esentarsi da risposte per favore! concedetemi un solo purissimo sfogo senza ritorsioni! )
Se voglio fare la stronza ci riesco bene.  Talmente bene che quasi quasi ci sono. O forse ci sono.  Si, deciso.

Offline Silvia Po

Re: La vetrina del martedì
« Risposta #5 il: Sabato 26 Luglio 2008, 13:43:39 »
In una poesia scrissi a proposito di questo sentirsi in dovere a prendere in considerazione le poesie degli autori che sono nostri lettori. E' una cosa giusta, che faccio anche io. Sono rimasta però un pò amareggiata quando ho realizzato che in alcuni casi (non per tutti, non sempre, sia chiaro!!) letture e commenti venivano assorbiti dal meccanismo del do ut des. La mia poesia voleva essere una semplice provocazione, un invito a riflettere su quanto questo potesse essere poco costruttivo; non voleva fare la morale a nessuno, nè avere toni di superiore aggressività.
Però mi fa pensare il fatto che dopo averla pubblicata, nessuno l'ha commentata. Inoltre sono diminuite le letture alle mie poesie in generale.
Siamo fatti di libri e di amici- Daniel Pennac

Grenouille

  • Visitatore
Re: La vetrina del martedì
« Risposta #6 il: Martedì 23 Settembre 2008, 12:15:10 »
In una poesia scrissi a proposito di questo sentirsi in dovere a prendere in considerazione le poesie degli autori che sono nostri lettori. E' una cosa giusta, che faccio anche io. Sono rimasta però un pò amareggiata quando ho realizzato che in alcuni casi (non per tutti, non sempre, sia chiaro!!) letture e commenti venivano assorbiti dal meccanismo del do ut des. La mia poesia voleva essere una semplice provocazione, un invito a riflettere su quanto questo potesse essere poco costruttivo; non voleva fare la morale a nessuno, nè avere toni di superiore aggressività.
Però mi fa pensare il fatto che dopo averla pubblicata, nessuno l'ha commentata. Inoltre sono diminuite le letture alle mie poesie in generale.

rispetto l'opinione di tutti per questo voglio pensare ( doveroso concedere fiducia a chi fà parte della "famiglia") che le poesie a tema siano segnalate in quanto quelle migliori all'occhio del lettore "giudice".
Però quando leggo di chi si lamenta che ci sono pochi commenti alle poesie e poche letture mi viene da pensare che probabilmente non sarebbe così se anche questa persona fosse più attiva in ogni senso.
invece di lamentarmi degli altri preferisco pensare a come posso IO fare qualcosa di più. Ritengo che i commenti siano pochi? ok, provo a cimentarmi con questo privilegio che mi è stato concesso commentando in maniera opportuna e sensata le altre poesie.   poche letture? bene, io per primo inizio a leggere di più e a leggere tutti.
il tempo è poco? è poco anche per gli altri. Questo è un gran bel sito, uno dei pochi che permette all'utente di sentirsi veramente importante in quanto lascia sufficiente spazio alla libertà di ognuno di gestire e inserire tramite poesia quello che vuole.

Saluti, La Grenouille

Offline Stellaerratica

Re: La vetrina del martedì
« Risposta #7 il: Martedì 23 Settembre 2008, 17:51:02 »
no, le poesie a tema hanno altre connotazioni.
non commento chi non so chi ne sia l'autore: non so chi potrebbe tornare a rendermi il favoreo.
avevo scritto altrove, la questione dei commenti e la pisssicologia delle poesie a tema...
Il peggior crimine è conoscere la verità e non far nulla.
(Carlo Parlanti - www.carloparlanti.it)

Grenouille

  • Visitatore
Re: La vetrina del martedì
« Risposta #8 il: Martedì 23 Settembre 2008, 17:58:14 »
no, le poesie a tema hanno altre connotazioni.
non commento chi non so chi ne sia l'autore: non so chi potrebbe tornare a rendermi il favoreo.
avevo scritto altrove, la questione dei commenti e la pisssicologia delle poesie a tema...

La mia considerazione non entra all'interno della polemica sui commenti. Non mi interessa nemmeno un pò. Vale il principio della libertà, sempre. Che è diversa dalla malafede.
Il mio intervento è un invito rivolto a chi dice che ci sono pochi commenti e poche letture a fare il primo passo. Da cosa nasce cosa.

Saluti,
La Grenouille

Offline Stellaerratica

Re: La vetrina del martedì
« Risposta #9 il: Martedì 23 Settembre 2008, 18:13:03 »
le poche letture possono avere molti motivi, per i commenti forse la gente s'è anche un po' stufata di determinate dinamiche.
Il peggior crimine è conoscere la verità e non far nulla.
(Carlo Parlanti - www.carloparlanti.it)

Offline AnnamariaMilazzo lightdark

Re: La vetrina del martedì
« Risposta #10 il: Mercoledì 24 Settembre 2008, 10:15:38 »
Il tempo la fa da padrone e allora credo che ognuno di noi faccia una selezione degli autori che piacciono sia per quanto riguarda la lettura che per i commenti.
A volte però capita che magari una poesia dei suddetti non piace per un motivo x e allora non si commenta ... sarebbe una forzatura!
E non bisogna rimanerci male perché giustamente si deve conservare la libertà di scelta.
Per quanto mi riguarda e sempre tempo permettento quando mi accingo alla lettura della prima pagina scorro un po' tutte le poesie e se già dalle prime righe la composizione mi attrae allora passo alla lettura, avendo così l'opportunità di conoscere nuovi autori e di condividerne le emozioni ... poi, per quelli che mi interessano di più e dei quali non voglio perdere neanche un verso, li apro direttamente dalla posta!
Leggere e commentare non è un obbligo, deve essere un piacere!

Offline Marina Como

Re: La vetrina del martedì
« Risposta #11 il: Mercoledì 24 Settembre 2008, 23:31:56 »
 :) eh! bei tempi quelli in cui con qualche poeta amico conosciuto sul sito, cercavi e ti scervellavi di dirgli cosa nella sua poesia c'era di sbagliato, mettevi i puntini sulle i... bei tempi... ricevevi un sacco di ringraziamenti, di spiegazioni, di commenti sinceri alle tue... crescevi!
eh... bei tempi!
p.s.: mi sà che sono cresciuta troppo, ma solo anagraficamente: mi viene da dire... eh, bei tempi!  ;D
« Ultima modifica: Giovedì 25 Settembre 2008, 21:57:44 da Marina Como »
Se voglio fare la stronza ci riesco bene.  Talmente bene che quasi quasi ci sono. O forse ci sono.  Si, deciso.

Offline AnnamariaMilazzo lightdark

Re: La vetrina del martedì
« Risposta #12 il: Giovedì 25 Settembre 2008, 15:52:39 »
infatti hai ragione Marina, i commenti devono essere sinceri, altrimenti è solo uno scambio che fa numero...o no?
Se poi il commento è critica costruttiva meglio ancora, serve per guardarsi dentro, serve per spronarci a studiare, crescere.
Io ai tuoi tempi non c'ero! ... e non so che succedeva...ahahah...ero piccola; e quando mi capita un commento piccante lo leggo, abbozzo un po' e cerco di capire ... purché sia un commento/critica e "non altro"!

ciaoooooooooooo
ehi, non punzecchiare troppo!!!...ahahah...
sarà da ridere il 27...tutti a fare a capelliiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

poareta meeee...metterò la parrucca così acchiappate a vuoto e cadete all'indietro!
poi si che si rideee...

rafael

  • Visitatore
Re: La vetrina del martedì
« Risposta #13 il: Sabato 27 Settembre 2008, 21:31:06 »
parola chiave di questa storia,fra vetrine del martedì e processi del lunedì:competizione...
sono d'accordo con quello che ha scritto marina un paio di mesi fa:unchissenefrega sarebbe doveroso.
p.s.ma quanti anni ha questo sito?