Autore Topic: Frase di Tiziano Terzani in home  (Letto 1704 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Michele Tropiano

Frase di Tiziano Terzani in home
« il: Domenica 16 Gennaio 2011, 13:37:39 »
Volevo far notare che l'aforisma di Tiziano Terzani che compare in home page sopra a tutto è riportato sul sito incompleto, in modo da far travisare completamente il senso... Così com'è sul sito si capisce che ciò di cui abbiamo bisogno è la gente che lasci volare il cuore e abbandoni alla fantasia i problemi del quotidiano. Niente di più falso, questa è la frase nella sua interezza:

Mi piaceva pensare che i problemi dell'umanità potessero essere risolti un giorno da una congiura di poeti: un piccolo gruppo si prepara a prendere le sorti del mondo perché solo dei poeti ormai, solo della gente che lascia il cuore volare, che lascia libera la propria fantasia senza la pesantezza del quotidiano, è capace di pensare diversamente. Ed è questo di cui avremmo bisogno oggi: pensare diversamente.

Terzani utilizza "la congiura dei poeti" seguendo una sua fantasia, ma quello di cui abbiamo bisogno non è, come si potrebbe pensare dalla frase incompleta in home page, la gente che si abbandona a fantasticherie, ma la gente che pensa diversamente. Un punto di partenza - afferma Terzani - è la poesia, ma poi... la conclusione è ben diversa. E in ogni caso, io non sono completamente d'accordo; spesso noto che su internet le frasi di autori celebri vengono estrapolate dal contesto e utilizzate a mò di arma con scudo, un "ipse dixit" che viene snaturato e travisato, quindi bisognerebbe comunque leggere tutto il contesto di questa frase di Terzani...
« Ultima modifica: Domenica 16 Gennaio 2011, 13:46:30 da Michele Tropiano »
Exegi monumentum aere perennius
regalique situ pyramidum altius,
quod non imber edax, non Aquilo inpotens
possit diruere aut innumerabilis
annorum series et fuga temporum.
(Horatio, Carmina III, XXX)

Offline India

Re: Frase di Tiziano Terzani in home
« Risposta #1 il: Domenica 16 Gennaio 2011, 13:54:05 »
Su cosa non sei daccordo Michele? sul fatto che i poeti la pensino diversamente? o sul fatto che chi la pensa diversamente potrebbe risolvere i problemi del mondot?

Io non sono daccordo sulla congiura dei poeti E quando li metti daccordo una decina di poeti? farebbero più guai loro che  tutto il resto della popolazione,
almeno dall'esperienza che mi sono fatta su questo sito ( ammesso che possiamo definirci poeti).
Ammesso che i poeti si mettano in cordata, e spesso lo fanno, sono pericolosissimi.
tutti contro uno e uno contro tutti.

Offline Michele Tropiano

Re: Frase di Tiziano Terzani in home
« Risposta #2 il: Domenica 16 Gennaio 2011, 14:18:38 »
non sono d'accordo sul fatto che bisogna partire dai poeti, da questa fantomatica "congiura", per risolvere i problemi del mondo. i problemi del mondo sono pratici, molto pratici, i poeti non hanno mai risolto nulla, nemmeno quando esisteva una "poesia civile" in italia, come foscolo e nievo. i patrioti che hanno dato la vita per la libertà hanno liberato, di fatto, l'italia. non hanno mai risolto nulla loro che erano dei grandissimi poeti come non potranno esisterne più, figurarsi noi poeti di oggi.
« Ultima modifica: Domenica 16 Gennaio 2011, 14:20:35 da Michele Tropiano »
Exegi monumentum aere perennius
regalique situ pyramidum altius,
quod non imber edax, non Aquilo inpotens
possit diruere aut innumerabilis
annorum series et fuga temporum.
(Horatio, Carmina III, XXX)

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1895
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Frase di Tiziano Terzani in home
« Risposta #3 il: Domenica 16 Gennaio 2011, 14:39:51 »
No, la frase è riportata esattamente parola per parola così come l'ha detta Tiziano Terzani. Si tratta della sua ultima intervista, filmata in "Anam il Senzanome", nel 2005 (l'anno in cui è nato il sito).

La puoi vedere in

http://www.youtube.com/v/PIzEMqbFdwk?fs=1&hl=it_IT#

Tiziano Terzani - Anam, il Senzanome - Parte 4/7

e la frase riportata è al minuto 4:54.

Se si vuole vedere tutta l'intervista (54 minuti), e vale la pena, la consiglio a tutti:

http://www.youtube.com/v/ercdNr6Xd5M?fs=1&hl=it_IT#

Ovviamente la figura della "Congiura dei poeti" è un'allegoria, un modo per dire che si potrebbero risolvere più cose e risolverle meglio se si pensasse in modo diverso e non seguendo sempre i soliti schemi che ci hanno portato a questo punto. Ovviamente le sue parole non sono da interpretare letteralmente, come fai; Terzani non immaginava un colpo di Stato od una insurrezione armata dei poeti, e nemmeno la fondazione del partito "Il Popolo dei Poeti", ma di liberare la mente dai soliti schemi. Come, del resto, hanno fatto anche molti dei patrioti che hanno liberato l'Italia, pensando diversamente dal pensare comune, cosa che oggi risulta invece molto rara.
« Ultima modifica: Domenica 16 Gennaio 2011, 14:46:23 da Luigi. »

Offline Michele Tropiano

Re: Frase di Tiziano Terzani in home
« Risposta #4 il: Domenica 16 Gennaio 2011, 14:50:45 »
No, la frase è riportata esattamente parola per parola così come l'ha detta Tiziano Terzani. Si tratta della sua ultima intervista, filmata in "Anam il Senzanome" nel 2005.

La puoi vedere in

http://www.youtube.com/v/PIzEMqbFdwk?fs=1&hl=it_IT#

Tiziano Terzani - Anam, il Senzanome - Parte 4/7

e la frase riportata è al minuto 4:54.

Se si vuole vedere tutta l'intervista (54 minuti):

http://www.youtube.com/v/ercdNr6Xd5M?fs=1&hl=it_IT#

Ovviamente la figura della "Congiura dei poeti" è un'allegoria, un modo per dire che si potrebbero risolvere più cose e risolverle meglio se si pensasse in modo diverso e non seguendo sempre i soliti schemi che ci hanno portato a questo punto. Ovviamente le sue parole non sono da interpretare letteralmente, come fai; Terzani non immaginava un colpo di Stato od una insurrezione armata dei poeti, e nemmeno la fondazione del partito "Il Popolo dei Poeti", ma di liberare la mente dai soliti schemi. Come, del resto, hanno fatto anche molti dei patrioti che hanno liberato l'Italia, pensando diversamente dal pensare comune, cosa che oggi risulta invece molto rara.

ma... nell'intervista che mi hai linkato, Terzani pronuncia la frase completa così come l'ho riportata io, come è riportata invece sul sito è incompleta!!! in tal modo viene travisata.. riportarla incompleta così come è sul sito è come banalizzare la sua vita e la sua opera, lui che è sempre stato vicino alla pesantezza del quotidiano e ai problemi pratici del mondo, del terzo mondo precisamente. e comunque, l'avevo capita l'allegoria, ovviamente. quello che sto dicendo io è che nella frase in home è stata omessa "pensare diversamente" due paroline fondamentali per capire la sua frase
Exegi monumentum aere perennius
regalique situ pyramidum altius,
quod non imber edax, non Aquilo inpotens
possit diruere aut innumerabilis
annorum series et fuga temporum.
(Horatio, Carmina III, XXX)

Offline Luigi

  • Administrator
  • Autore
  • *
  • Post: 1895
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Frase di Tiziano Terzani in home
« Risposta #5 il: Domenica 16 Gennaio 2011, 16:10:55 »
"Pensare diversamente" c'è. Caso mai non la ripete, ma è inutile ripeterla due volte, anche perché nel brano dell'intervista video il secondo "Pensare diversamente" inizia un'altra parte del discorso, e nella testata del sito non è possibile contenere tutto.
Oltretutto nel brano scritto che tu citi c'è una contrapposizione fra la congiura dei poeti ed il pensare diversamente, ed il ripeterlo alla fine serve a sottolineare che quello che serve è il pensare diversamente, non la congiura dei poeti (che come dicevo è solo un'allegoria). Nell'intervista (e conseguentemente nella testata del sito) non viene citata la congiura nella stessa frase, quindi non c'è bisogno di ripeterla perché non c'è equivoco. Leggendola si capisce subito che quello di cui c'è bisogno è pensare diversamente, perché non viene proprio citata la congiura dei poeti.
In "...è capace di pensare diversamente. Ed è questo di cui avremmo bisogno oggi..." il "questo" si riferisce all'ultimo verbo, al "pensare diversamente", ed è inutile ripeterlo mettendo i due punti che, fra parentesi, nella frase pronunciata non ci sono, anzi Terzani fa una piccola sosta proprio come se iniziasse una frase diversa e staccata.
Insomma non serve la parte seguente alla frase perché non c'è neppure la parte precedente alla frase, e quindi non c'è pericolo di equivoco e non c'è bisogno di precisarlo per evitare l'equivoco.
Secondo me la frase va bene così e si capisce bene quello che Terzani vuol dire. Il problema è in chi legge, non nella frase. Tu ti ricordavi tutto un discorso, dei significati che ne avevi tratto, ed ovviamente da una frase estrapolata non puoi ricavare tutti i significati che avevi trovato nel libro.
Qui c'è una parte sola, per dire che serve pensare diversamente, e questo è quello che dice la frase, senza altri soggetti e senza la necessità di ripetizioni.
« Ultima modifica: Domenica 16 Gennaio 2011, 16:18:04 da Luigi. »

Offline Michele Tropiano

Re: Frase di Tiziano Terzani in home
« Risposta #6 il: Domenica 16 Gennaio 2011, 16:24:52 »
"Pensare diversamente" c'è. E' inutile ripeterle due volte, anche perché nel brano dell'intervista video il secondo "Pensare diversamente" inizia un'altra parte del discorso, e nella testata del sito non è possibile contenere tutto.
Oltretutto nel brano scritto che tu citi c'è una contrapposizione fra la congiura dei poeti ed il pensare diversamente, ed il ripeterlo alla fine serve a sottolineare che quello che serve è il pensare diversamente, non la congiura dei poeti (che come dicevo è solo un'allegoria). Nell'intervista (e conseguentemente nella testata del sito) non viene citata la congiura nella stessa frase, quindi non c'è bisogno di ripeterla perché non c'è equivoco. Leggendola si capisce subito che quello di cui c'è bisogno è pensare diversamente, perché non viene proprio citata la congiura dei poeti.
Insomma non serve la parte seguente alla frase perché non c'è neppure la parte precedente alla frase, e quindi non c'è pericolo di equivoco e non c'è bisogno di precisarlo per evitare l'equivoco.

eppure è da quando sono iscritto al sito che l'ho letta e riletta... molte volte... e ho sempre capito che quello di cui abbiamo bisogno è gente che lascia volare il cuore. vabè, evidentemente sono io cretino che non so leggere...  ;D senza contare che la frase è - con tutto il rispetto di tiziano terzani - abbastanza sgrammaticata. "è capace" è un verbo senza soggetto, il soggetto "logico" dorebbero essere i poeti, ma nella frase c'è "dei poeti" complemento di specificazione. ma glielo perdonerò perchè è stata una frase pronunciata a voce in quell'intervista, e a voce è lecito fare certi errori. meno lecito, secondo me, è mettere una frase sgrammaticata nella home di un sito di poesia... eppure lei, mr luigi, in un topic sugli errori, ha mostrato riluttanza verso chi posta scritti con errori... i conti non mi tornano...
« Ultima modifica: Domenica 16 Gennaio 2011, 16:26:43 da Michele Tropiano »
Exegi monumentum aere perennius
regalique situ pyramidum altius,
quod non imber edax, non Aquilo inpotens
possit diruere aut innumerabilis
annorum series et fuga temporum.
(Horatio, Carmina III, XXX)