Autore Topic: Poesie con titolo in lingua straniera  (Letto 1667 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Antonio Terracciano

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 402
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Poesie con titolo in lingua straniera
« il: Domenica 11 Maggio 2014, 10:26:58 »
Vi capita, a volte, di mettere un titolo in lingua straniera alle vostre poesie in italiano? A me, sì (ne ho una ventina, qui nel sito, su nemmeno 600 pubblicate) . Non si tratta di stravaganza, di snobismo, ma talvolta ho l'impressione che il titolo (alla scelta del quale mi piace dedicare una certa cura e che considero un po' come la ciliegina sulla torta) in lingua straniera denoti meglio la poesia stessa. Può darsi che a me ciò venga più naturale perché ho studiato Lingue, ma mi interesserebbe conoscere anche altre eventuali motivazioni.
Ho condotto una rapida indagine su dieci libri di poeti famosi e, per curiosità, vi riassumo i risultati. Mallarmé (anche se insegnava privatamente l'inglese) non ne ha usati, e nemmeno Apollinaire (in "Alcools" ) , nemmeno Pessoa (che pur conosceva benissimo l'inglese, lingua nella quale, da giovane, aveva addirittura pubblicato un libro di sonetti) , e infine nemmeno l' "egiziano" Ungaretti (che pure aveva insegnato parecchi anni in Brasile) .  Ho individuato alcuni titoli stranieri, invece, in altri sei poeti. Baudelaire, nelle "Fleurs du mal" , su circa 180 poesie, usa 5 titoli latini ( "Sed non satiata" , ecc. ) ; Verlaine, in "Romances sans paroles" , impiega 6 titoli inglesi ( "Birds in the night" , ecc. ) ; Rimbaud usa 3 titoli inglesi per i "Poemi in prosa" , ma non per le poesie; in Prévert ( "Paroles" ) , su circa 100 poesie, col titolo straniero (ancora inglese) troviamo la sola "Paris at night" ; l' "Antologia poetica" di Borges, su 85 poesie, ne ha 3 con titolo inglese e 2 con titolo tedesco; Montale, infine, in "Satura" , su circa 110 poesie, ne intitola 2 in francese e una in tedesco.
Grazie dell'attenzione.

Offline Duilio Martino

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 139
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Poesie con titolo in lingua straniera
« Risposta #1 il: Lunedì 12 Maggio 2014, 13:41:54 »
Non ci trovo niente di male, anzi credo che il mondo globalizzato e tecnologico evolva e il linguaggio vada trasformandosi includendo alcuni termini che pian piano entrano prepotentemente nella lingua italiana. Credo sia la nuova sfida che i Poeti debbano affrontare (visto che non parliamo esperando)... la vera rivoluzione non sta dove molti erroneamente la cercano (ci provarono già negli anni sessanta e settanta con insuccesso (Pasolini in Italia rappresenta una eccezione e forse nemmeno tanto se si considera che la sua fama è più frutto dei capolavori cinematografici... e forse anche della tragica morte) osteggiando metrica, figure retoriche e suoni, che sono , invece, e resteranno sostanza significante e irrinunciabile...
La novità sta nel linguaggio che cambia e prima o poi nascerà qualcuno capace di suggellarlo con le sue opere questo linguaggio nuovo, così come fece il Sommo e poi a distanza di qualche secolo il Vate... Caro amico...conosco il tuo poetare, continua a "cantare" così, per me sei sulla strada giusta...e lascia perdere chi osteggia il tuo "linguaggio".
Un caro saluto!