Autore Topic: Guadagni pubblicitari.  (Letto 413 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Luigi

Guadagni pubblicitari.
« il: Martedì 27 Febbraio 2018, 11:52:51 »
Siccome ci sono autori che ci mandano frasi del tipo "non potete trattarmi così, io sono importante per il sito, molte persone vengono sul sito per leggermi e vi faccio guadagnare un sacco di soldi in pubblicità".
Questa era una vecchia idea (che guadagnassimo sulla pubblicità) che ogni tanto torna, quando un autore ha una opinione così alta di sé che sembra impossibili che non attiri centinaia se non migliaia di euro in pubblicità solo con il suo nome.
Il allegato il prospetto dei guadagni pubblicitari di Gennaio 2018, dove il sito scrivere, con così tanti autori che ci fanno guadagnare un sacco di soldi per le nostre ville alle Barbados, realizza poco più di 23 euro. NON in un giorno, ma in TUTTO IL MESE di gennaio.
« Ultima modifica: Martedì 27 Febbraio 2018, 12:06:17 da Luigi »

Offline Luigi

Re:Guadagni pubblicitari.
« Risposta #1 il: Martedì 27 Febbraio 2018, 12:04:36 »
Quest'altro prospetto sono i guadagni di Febbraio, dall'1 al 27 Febbraio, del sito scrivere: la bellezza di 18,53 euro.
La pubblicità paga non quando appare, magari, abbiamo quasi 500mila apparizioni di banner, ma quando ci si clicca sopra, e purtroppo su 500mila apparizioni ci sono stati solo 160 click.
QUindi il pubblico che voi attirate serve a leggere le vostre poesie, non a farci guadagnare, dovreste voi ringraziare il siti se si arrabatta con 18,53 euro di pubblicità, non esigere che ci togliamo il cappello davanti a voi per gli enormi guadagni che ci fate fare.

Offline Saverio Chiti

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 875
  • Sesso: Maschio
  • " C’è un vuoto nel mio giardino..."
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Guadagni pubblicitari.
« Risposta #2 il: Martedì 27 Febbraio 2018, 14:10:34 »
Stupido è chi stupido vuol essere "

Non voglio certo irridere questi autori che sono talmente"fashion" da spostare guadagni d'ogni sorta...
Certo però, la cosa fa assai sorridere!
L'onnipotenza del sentirsi grandi e stimati autori...
Bè sì, mi fa sorridere tutto il contesto.

Trovo comunque da ridire anche in altre cose...
Ad esempio il fatto che Scrivere è a tutti gli effetti un sito gratuito, dove un autore si iscrive e può, seguendo le regole, pubblicare i suoi scritti.
Eppure sovente, gli autori stessi sono "sollecitati" a donare, sia per il server che per altre cose...
Niente di che... Infatti non è un obbligo! Io l'ho fatto (e con piacere) perché ritengo giusto dare il mio apporto...
C'è poi il Club di Scrivere, dove ognuno di noi può partecipando con una piccola quota, a fare sì che la propria pagina venga strutturata "su misura"...
Un'altra opportunità data da scrivere...

Quindi trovo illogico ogni motivo di scontro fra gli autori e scrivere... Ognuno HA bisogno dell'altro!
Non ci sarebbe un sito di poesia senza poesie, appunto
Così come non ci sarebbero poesie se non ci fosse la possibilità di pubblicarle...

Urge una sosta per pensare...
Cosa vogliamo in realtà?
Essere Considerati Grandi Autori?
Evidenziare che scrivere è... e quindi rendiamo grazia che c'è, noi poveri autori?
Oppure la più logica, "siamo perché condividiamo?"

Ultimamente leggo su messaggi che mi arrivano, e sento in telefonate che anch'esse arrivano...
Cose assurde! Fatte di divisioni di frammentazioni, di lotte intestine e addirittura di "defenestrazione" di alcuni autori o comportamenti del sito...
Tutto in clima di lotta, quando invece, visto il momento, sarebbe opportuno avvenisse la condivisione...
Ciclicamente succede, su scrivere...
Forse perché in realtà, il sito è fatto e frequentato da "umani"

Non me ne volete... IO AMO scrivere, e molti di quanti lo frequentano...
Mi Fa Male leggere e sentire quei messaggi e quelle telefonate!

Con Affetto, Saverio.

...lì dove ti avevo lasciato
neanche il sole fa più capolino...

Offline Amara

Re:Guadagni pubblicitari.
« Risposta #3 il: Martedì 27 Febbraio 2018, 15:55:51 »
fatene buon uso :D
direi motivo di più per arrivare a un contributo generalizzato e omogeneo, dando a tutti tutte le funzioni (che potrebbero anche diminuire secondo me), senza club né clubbini, né buoni e cattivi e, in questo modo, magari, togliere anche le pubblicità
Il dubbio è uno dei nomi dell'intelligenza
(J. L. Borges)

Offline Azar Rudif

  • Autore
  • *
  • Post: 283
  • Sesso: Maschio
  • Non esiste mondo sotto le mie ali, ma sopra sì
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:Guadagni pubblicitari.
« Risposta #4 il: Giovedì 1 Marzo 2018, 00:20:00 »


Oltre a condividere quanto già detto da Saverio Chiti, aggiungo che certe cose suonano, anzi stridono, antipaticamente, con lo spirito di questo sito.
Sinceramente, non sono neanche andato a vedere gli allegati perchè mi stanno antipatici come tutti gli estratti conto di tutte le banche.
Non si frequenta un sito chiedendosi quanto guadagna e se guadagna per la mia presenza. E' come se uno che acquista una Fiat e la pubblicizza, poi va a chiedere una percentuale a Marchionne.
Forse, potrei andargli a chiedere una pacca sulla spalla o i complimenti per aver scelto una sua autovettura, ma neanche mi sembrerebbe il caso di farlo.
Compro una macchina e la uso per quello che è (di certo non la uso per la F1 e non sono un pilota di F1), frequento il sito ogni tanto e lo uso per quello che è e che sono (di certo non lo uso per scrivere una Divina Commedia e non sono uno scrittore).


Questo sito è come una vetrina dove ognuno può mettere in vista ciò che scrive, riceverne commenti benevoli, critiche distruttive o costruttive neanche conta più di tanto, potrebbe anche vedersi cancellato qualche testo perchè non rientra negli stili del sito, ma andare oltre questo semplice scrivere e sconfinare in questioni o problemi che riguardano la gestione (addirittura economica) non è accettabile sopratutto se messo in piazza.
Poi, se qualcuno ritiene di aver creato un qualche guadagno al sito, è più giusto che ne parli con il gestore facendola restare una questione tra loro.
Ci sono, di certo, autori più assidui di altri e che alimentano più intensamente di altri le pagine del sito, ma questo fa parte del gioco ed è alla base dell'economia dell'esistenza del sito.
Ho detto "economia dell'esistenza" e non parlo di questioni monetarie.


In quanto ai guadagni pubblicitari, però, mi sembra di non vedere più banner o spazi pubblicitari e la cosa mi dispiace anche perchè proprio grazie ad un banner di questo sito ho comprato la mia ultima macchina fotografica da un venditore di Palermo.


Poi, la domanda fondamentale è una sola: noi utenti del sito vogliamo usare una penna per scrivere o una calcolatrice?


Per ora buonanotte e considerate che già una opportunità è una ricompensa e che una ricompensa potrebbe anche essere "nulla", ma l'aver conosciuto altre persone.
La Legge è uguale per tutti, ma non tutti sono uguali per la Legge e non cercate la Legge Umana. Essa è statica ed imperfetta, cercate ciò che evolve e mai è uguale a sè stesso e ribolle del Bene e del Male