Autore Topic: Pasta alla fascista  (Letto 14643 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

LIBRE MOI

  • Visitatore
Re: Pasta alla fascista
« Risposta #15 il: Sabato 11 Ottobre 2008, 18:08:12 »
   ....aspetta...! Per giudicare in maniera seria bisogna assaporare...riassaporare...3-4-5 volte... ;D ;D

O mamma.... sei incorreggibileeeeeeeeee......


Visto che sei un buongustaio
dammi  spunto per ricetta
che ti aggradi poi assaggiare
te la voglio qui donare...


Offline Paolo Ursaia

Re: Pasta alla fascista
« Risposta #16 il: Domenica 12 Ottobre 2008, 01:14:05 »
Vado sul difficile...coda di rospo con i carciofi... ;)
Cunctando restituit

LIBRE MOI

  • Visitatore
Re: Bocconcini di Code di Rospo con carciofi...
« Risposta #17 il: Domenica 12 Ottobre 2008, 17:41:34 »
Vado sul difficile...coda di rospo con i carciofi... ;)

Ma cosa credi di avermi spaventata???
la mia ricetta qui ti ho preparata  :laugh:


BOCCONCINI DI CODA DI ROSPO CON CARCIOFI

Per prima cosa gli ingredienti ti voglio dare…
per 4 porzioni che  andrai a  preparare…

Di Code di rospo un chilo e mezzo comprerai
e oltre a otto bei carciofi ci vorranno
aglio,prezzemolo, basilico e peperoncino
e per finire un po’ di sale e olio fino
a… dimenticavo la farina, il brodo chiaro di pesce
e un mezzo bicchiere di vino bianco... che non cresce :laugh:

Ed ora andiamo il tutto a preparare…

Spellato che avrai il pesce e ben lavato
a pezzi medi ridurre lo dovrai
e dopo averlo bene sfilettato
in un  colapasta  tu lo  adagerai

Prendi or dei carciofi il loro cuore
che in otto parti poi tagliar dovrai
e in acqua fresca e limone metterai

Ed ora l’olio poni  in un tegame
insieme all’aglio trito e al  peperoncino
che dolcemente rosolerai per benino

E’ adesso che mettere dovrai
quei bocconcini di pesce… infarinati
insieme a quei carciofi… ben scolati

Lascia qualche minuto rosolare
e poi col vino andrai ben a sfumare
lasciandolo vivacemente evaporare

Ma ancora non è finita la cottura
di brodo chiaro di pesce mettere dovrai
quel tanto che ti basti per finire
di cuocere i bocconcini e i carciofini

Dulcis in fundo  prenderai
un piatto da portata bel capiente
al centro riporrai i bocconcini
e tutto intorno adesso i carciofini

e quel sughetto che in fondo t’è rimasto
spargilo radioso sopra il tutto
insieme a basilico e prezzemolo tritato
che poco prima tu avrai preparato.

La ricettina qui è ormai finita
non resta a questo punto che  sederti
insieme ai tuoi amici e poi gustarti
questo buonissimo piatto prelibato
che diverrà gioia  del vostro palato





Un sorriso  e un raggio di sole...§*_*§

« Ultima modifica: Domenica 12 Ottobre 2008, 17:45:35 da Libre Moi »

Offline Paolo Ursaia

Re: Pasta alla fascista
« Risposta #18 il: Domenica 19 Ottobre 2008, 10:58:55 »
 :o :o :-[ :-[ :'( :'(
   E allora ditelo....ma come, io mi metto a dieta, e voi.... :angel:

          Confermo, comunque...la ricetta per coda di rospo e carciofi è perfetta... ;)
Cunctando restituit

LIBRE MOI

  • Visitatore
Re: Pasta alla fascista
« Risposta #19 il: Domenica 19 Ottobre 2008, 22:41:07 »
:o :o :-[ :-[ :'( :'(
   E allora ditelo....ma come, io mi metto a dieta, e voi.... :angel:

          Confermo, comunque...la ricetta per coda di rospo e carciofi è perfetta... ;)

Perfetto... son contenta hahahaha


filippo arge

  • Visitatore
Re: Pasta alla fascista
« Risposta #20 il: Domenica 2 Novembre 2008, 03:51:22 »
Controricetta

Prendete, primo, Fini,
lo fate a pezzettini,
mescetelo con polpa di Carfagna
( con cui almeno il gusto ci guadagna);
per render tutto un poco saporito
vi sia come contorno almeno Vito.
Su tutto poi si sprema il Maroni
e se poi v'aggiungerete Berlusconi
ce li saremo tolti  dai.....

Offline Benito Ciarlo

  • Autore
  • *
  • Post: 167
  • Sesso: Maschio
  • La pigrizia è un una scimmia che si spidocchia sul
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Pasta alla fascista
« Risposta #21 il: Domenica 2 Novembre 2008, 14:41:48 »
Controricetta

Prendete, primo, Fini,
lo fate a pezzettini,
mescetelo con polpa di Carfagna
( con cui almeno il gusto ci guadagna);
per render tutto un poco saporito
vi sia come contorno almeno Vito.
Su tutto poi si sprema il Maroni
e se poi v'aggiungerete Berlusconi
ce li saremo tolti  dai.....

Colti sul fatto
e cucinati all'istante!

mi ha sempre stupito quali giri assurdi debbano fare i fiumi per passare sotto tutti i ponti (Beppe Grillo)

Offline Paolo Ursaia

Re: Pasta alla fascista
« Risposta #22 il: Domenica 2 Novembre 2008, 15:12:53 »
Controricetta

Prendete, primo, Fini,
lo fate a pezzettini,
mescetelo con polpa di Carfagna
( con cui almeno il gusto ci guadagna);
per render tutto un poco saporito
vi sia come contorno almeno Vito.
Su tutto poi si sprema il Maroni
e se poi v'aggiungerete Berlusconi
ce li saremo tolti  dai.....


       ;D :D ;D :D...ti prego...dammi anche la ricetta del pasticcio di Veltroni... ;)
Cunctando restituit

Offline Marina Como

Re: Pasta alla fascista
« Risposta #23 il: Domenica 2 Novembre 2008, 17:25:32 »

       ;D :D ;D :D...ti prego...dammi anche la ricetta del pasticcio di Veltroni... ;)
ahahahh! sisisiisisiiii, deve essere fantastico... ti prego... dacci la ricettina!
Se voglio fare la stronza ci riesco bene.  Talmente bene che quasi quasi ci sono. O forse ci sono.  Si, deciso.

Offline Marinella Accinelli

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 42
  • Sesso: Femmina
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re: Pasta alla fascista
« Risposta #24 il: Domenica 2 Novembre 2008, 21:24:01 »

       ;D :D ;D :D...ti prego...dammi anche la ricetta del pasticcio di Veltroni... ;)

PAOLO, TRASECOLO.....
NON ISTIGAR PERSONA A PRODUR SU QUESTO SITO CHE DI CANDOR D'ANIMO E' VESTITO :angel: A PREPARAR UN TAL VELENO!
SOLO AL PENSIER INTREPIDO D'UN TAL MALFATTO TREMO E D'INCANTO VENGO MENO....

Offline Gardner

Re: Basta alla fascista
« Risposta #25 il: Mercoledì 5 Gennaio 2011, 10:01:42 »
NON SONO UN GRANDE ESPERTO DI CULINARIA PERO' DEVO DIRE CHE IL SITO STA PRENDENDO, NON SOLO LA CUCINA , MA LE RIDICOLE GESTUALITA' ,GLI ARROGANTI RITI  E LE POSIZIONI FORTEMENTE ANTIDEMOCRATICHE DELLA PEGGIOR "MISTICA FASCISTA". QUESTO NON CREDO FACCIA BENE ALLA POESIA CHE NASCE COME ATTO DI LIBERTA'; CIOE' TI ESCE QUANDO LA SOCIETA' CHE HAI INTORNO TI STA STRETTA, E TU LO VUOI DIRE , LO VUOI URLARE,,,,
MA SE TI CENSURANO LE NOTE DELLA TUA CANZONE SONO DESTINATE A PERDERSI COME LACRIME NELLA PIOGGIA. E QUI SI STA FACENDO UN USO INDISCRIMINATO DELLA CENSURA . ERGO SIAMO, COME DISSE CHURCHILL, SOPRA UNA BRUTTA CHINA.MA ALLA FINE MI SEMBRA CHE L'ULTIMO A POTER PARLARE FU PROPRIO WISTON CHURCHILL....