Autore Topic: HAIKU o SENRYU  (Letto 112 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Wilobi

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 94
  • Sesso: Maschio
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
HAIKU o SENRYU
« il: Martedì 10 Luglio 2018, 18:17:52 »
Buonasera a tutti
senza il semplice gusto della mera polemica, mi piacerebbe conoscere i vostri pareri coi relativi perché.
Ho proposto
HAIKU NR. 45

Fluttuano  i giorni

su notti galleggiano,

vive anche il tempo.

Dopo una partita del Comitato di lettura, che nella circostanza ringrazio, finita 5 a 5
mi era stato notificato il blocco della convalida se non avessi variato il titolo in SENRYU. 
Non ho variato il titolo, ma risposto al messaggio evidenziando le motivazioni per cui
continuavo a ritenerlo un Haiku.
Dalla Redazione, qualcuno, che comunque ringrazio, ha deciso di portare il tutto in sala parto
dando modo ai 3 versi di poter vedere la luce come SENRYU NR. 1.
Continuo a ritenere l'opera un Haiku, principalmente per non aver toni umoristici e non avere
riferimenti diretti all'umano, ma semplice allusione. In forma lata contiene il piccolo kigo,
il kireji mi risulta evidente ed è assolutamente impersonale.
Mi fate cambiare idea, per favore?
Grazie

Offline Elena Poldan

  • Autore CS
  • Autore
  • *
  • Post: 257
  • Sesso: Femmina
  • oceano in tempesta e nostalgia di purezza...
  • Nel sito Scrivere: Le sue poesie
Re:HAIKU o SENRYU
« Risposta #1 il: Mercoledì 11 Luglio 2018, 16:07:43 »
Non so per quale ragione il suo haiku non sia stato convalidato. Ricordo solo che gli haiku, oltre alla struttura, devono possedere anche altri requisiti, come la leggerezza, l'evocazione di un'emozione, l'intensità.
Ribadisco, comunque, che sarebbe cosa utile e giusta, al momento della non convalida, inviare all'autore le motivazioni.

Un haiku a me particolarmente caro:

Una lieve pioggia cade,
senza rumore, sul muschio –
quanti ricordi del passato!

di Yosa Buson
Elena

"Abbraccio il sole anche di notte, ho fra le dita polvere di stelle, sotto i piedi sabbia bagnata e due piccole ali nascoste fra i pensieri"