4919 visitatori in 24 ore
 183 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4919

183 persone sono online
Autori online: 4
Lettori online: 179
Poesie pubblicate: 324’130
Autori attivi: 7’370

Gli ultimi 5 iscritti: Cesare04 - Caterina Fantoni - Gennaro Caiazzo - Simone1996Cedrone - Filippo Nardozza
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereVito Marco Giuseppe Messaggio privato ♦ La Forgia Leonardo Messaggio privatoClub ScrivereVivģ Messaggio privatoClub Scriveresergio garbellini Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Uso del Cialis
Acquistare Cialis: Acquistare Cialis generico
Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Salvataggio reciproco

Dramma

All'improvviso, quella mattina, gli era caduto il mondo addosso. Nel corso di una sola mattinata infatti aveva, del tutto inaspettatamente perso il lavoro, e nel primo pomeriggio, altrettanto improvvisamente, l'amore della sua vita, con la quale aveva già incominciato ad imbastire qualche timido accenno di progetto di matrimonio.

Essa gli aveva infatti comunicato, via cellulare, non senza grave imbarazzo, accompagnando il pesante annuncio, con mille dispiaciute, quanto inutili scuse, che semplicemente non lo amava più, essendosi innamorata di un altro, e che a partire da quel momento intendeva ritenersi libera da ogni vincolo verso di lui; di non cercarla più...e via di seguito; unendo a tutto ciò, dolcificanti amorevoli considerazioni, come sempre si usa in questi casi incresciosi.

Ed egli, fin da subito convinto che mai avrebbe potuto farcela a sostenere da solo il peso enorme di una tale situazione, ritenuta fino al giorno prima più che improbabile, addirittura del tutto impensabile, conscio della sua tremenda impotenza sprofondò all'istante nella più nera disperazione.

Per cui, senza indugiare minimamente a riflettere, si era inconsapevolmente avviato verso l'antica rocca del paesello, inerpicandosi lungo una ripida, breve stradina che conduceva ad una trentina di metri di altezza, proprio a picco sulla piazza della cittadina, molto affollata in quel giorno di mercato.

Aveva deciso di farla finita con un mondo che tradendolo, non avrebbe più potuto, lui riteneva, offrire alcun'altra possibile alternativa al proprio futuro.

Si accingeva quindi, con certa flemma, nutrita dalla disperazione, a scavalcare un basso muretto che gli avrebbe consentito di lanciarsi giù, sfracellandosi immancabilmente sulla pubblica piazza.

Egli aveva già, notato sin da subito, con noncuranza, una certa agitazione lì sotto di lui, da parte di qualche concittadino il quale, seguendo i movimenti di una figura umana in quel luogo deserto, aveva forse intuito vagamente le sue intenzioni.

In piedi sul muro si accingeva quindi a spiccare il gran volo risolutivo … quando udì, dietro di se uno scalpiccio affrettato; si girò di scatto, appena in tempo per vedere avvicinarsi un altro giovane più o meno della sua età, che, balzato d'un salto sul muretto a suo fianco, sembrò volerlo precedere nell'attuazione del suo medesimo progetto.

“ Ma ... cosa fai?” ... Gli gridò allarmato. All'altro quel tono dovette sembrare ingiuntivo e provocatorio, poiché si sentì in dovere di rispondergli a tono:

“Sono cavoli miei! Di cosa t'impicci, detieni forse qui, l'esclusiva per quanto riguarda il suicidio?"

E la scena avrebbe avuto senz'altro del comico, se non si fosse sviluppata in una situazione maledettamente tragica!

La piazza sottostante era a questo punto in gran fermento. Il primo interlocutore ora frastornato dagli eventi, non sapeva più cosa dire, e si meravigliò del fatto, che qualcuno fosse riuscito a distoglierlo per un attimo dal suo tremendo dramma, e che la sua attenzione fosse ora tutta concentrata su quel giovane sconosciuto; nonostante tutto, si trovò a chiedersi suo malgrado, cosa potesse essergli mai accaduto per indurlo a una determinazione così drastica di volersi togliere la vita...

E come inebetito sentì venir fuori dalle proprie labbra un: “Ma ... Perché?...”

Stranamente sorpreso in prima istanza, ebbe a meravigliarsi non poco, quando si sentì rispondere dall'altro con un tono, questa volta disperato: “ Per una donna!...”

Rimase per un attimo assorto riflettendo, e scoprendosi ora più rassegnato, vedeva ora persino con certo distacco quanto a lui stesso accaduto.

Infine, con lo stesso tono dell'altro sospirò: “Anche la mia, mi ha lasciato!...”

Seguì un complice silenzio, triste e riflessivo; sedettero per un certo tempo entrambi sul muretto, con gli occhi volti verso la folla sottostante di cui poterono per la prima volta, apprezzare appieno, l'estrema agitazione ... ed in lontananza percepirono ora ance un suono di sirena.

Nessuno aggiunse più altro, ma neppure ebbe più a verificarsi quel moto risolutivo da parte dei due in direzione del prefissato traguardo finale; segno ormai evidente che, per il momento, la loro determinazione al suicidio era alquanto sfumata.

“ Senti,” Disse allora, il primo degli ex morituri: “Tra poco, qui ci sarà un putiferio... Andiamo via!...”

E scesero indisturbati dall'altro lato del colle, andandosi a prendere una sbronza presso una vicina osteria …

Sono passati alcuni anni, e le ferite dei due si sono cicatrizzate; essi si frequentano, ora con le loro rispettive nuove fidanzate, sorridendo a volte nel ricordo di quanto allora accaduto ed hanno hanno persino deciso, le due coppie, di volersi sposare lo stesso giorno, nella medesima chiesa.



pompeo conte 18/07/2015 09:54 545

Creative Commons LicenseQuesto racconto è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di pompeo conte

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Mal comune, mezzo gaudio... (Antonio Terracciano)



Ritratto di pompeo conte:
pompeo conte
 I suoi 6 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Salvataggio reciproco (18/07/2015)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il volo del condom--ultimo episodio (25/02/2017)

Una proposta:
 
Il volo del condom--ultimo episodio (25/02/2017)

Il racconto più letto:
 
Salvataggio reciproco (18/07/2015, 546 letture)


 Le poesie di pompeo conte

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it